Razzi No Tav contro i poliziotti

Volevano colpire poliziotti e carabinieri i No Tav che la scorsa notte hanno attaccato il cantiere di Chiomonte. Razzi, petardi, bombe carta e pietre sono stati lanciati ad altezza d'uomo, contro le forze dell'ordine costrette ad uscire dalle recinzioni. Nessuno ferito. Ad agire una ventina di manifestanti incappucciati, rimasti nella zona del cantiere dopo un corteo a cui in serata avevano partecipato altre 30 persone, tornate verso Giaglione prima dell'inizio dell'azione. Gli agenti sono poi riusciti a disperdere il gruppo con alcuni lacrimogeni. I lavori all'interno del cantiere non hanno subito rallentamenti. «Non vi lasceremo mai tranquilli» è il titolo di un video pubblicato sul sito internet ufficiale del movimento No Tav.

Commenti

killkoms

Ven, 12/07/2013 - 12:06

una parte dll'elettorato privilegiato della sinistra!