Re Giorgio difende ancora l'Ue: "Attenzione a chi la scredita"

All’indomani del voto francese Napolitano torna a criticare gli euroscettici: "L'unità dell'Ue va difesa". Salvini: "Parole vergognose"

All’indomani del voto francese, che ha visto il Front National di Marine Le Pen volare alle Comunali, Giorgio Napolitano è tornato a difendere l'Unione europea. Alle Fosse Ardeatine per ricordare il 70° anniversario dell'eccidio il presidente della Repubblica ha sottolineato le radici fatte di sofferenza da cui è scaturito il processo di integrazione europea e ha criticato "gli attacchi superficiali" alla Ue. "Sono - ha detto al Mausoleo Ardeatino - posizioni con cui non ci può giocare".

"La pace non è un regalo o un dato scontato". Dopo aver visitato il mausoleo in cui sono conservate le spoglie dei 335 martiri della strage nazifascista del 24 marzo 1944, Napolitano ha ricordato che la pace è "una conquista che per l’Europa è dovuta precisamente a quella unità europea che oggi troppo superficialmente da varie parti si cerca di screditare e di attaccare". Secondo il capo dello Stato oggi più che mai occorre "ricordare a tutti quello che abbiamo vissuto in Italia e in Europa". Infine, ha concluso: "Non si può giocare con queste posizioni che tendono a screditare il nostro patrimonio di lotta per la liberta". Prima di lasciare il Sacrario, Napolitano è stato salutato da alcuni studenti di una scuola romana che hanno intonato Bella ciao.

Le dichiarazioni di Napolitano, accolte con entusiasmo dal Sel di Nichi Vendola, sono state duramente contestate dalla Lega Nord. "I dinosauri e gli euroburocrati hanno paura - ha tuonato il segretario Matteo Salvini su Facebook - dalla Francia arriva un vento di Libertà, il 25 maggio l’incubo di Napolitano, Merkel e dei tifosi dell’euro diventerà realtà: un’altra Europa è possibile".

Commenti

moshe

Lun, 24/03/2014 - 13:12

Sono sicuro che re giorgio ormai parli solo al vento; la sua credibilità è morta e sepolta.

Ritratto di atlantide23

atlantide23

Lun, 24/03/2014 - 13:16

"La pace non è un regalo o un dato scontato"....dice il vecchiaccio e lui ne sa qualcosa, vero? Che ipocrita. Ma quando tacera', questo orrido essere ?

APG

Lun, 24/03/2014 - 13:17

L'importante è che la nostra classe politica continui a mangiare a sbafo!

oceanicus

Lun, 24/03/2014 - 13:27

Il solito COMPAGNO CHE SBAGLIA, CHE CONTINUA A SBAGLIARE E CHE CONTINUA A SBAGLIARE. Mi fa schifo, lui e tutti quelli come lui. Ricordo che al dittatore TITO fu conferita l’onorificenza di «Cavaliere di Gran Croce Ordine al Merito della Repubblica Italiana» con l’aggiunta del Gran cordone. NAPOLITANO, QUANDO CI VAI A RENDERE ONORE AI MARTIRI DELLE FOIBE, TUT E TUTTI I SINISTRATI CHE CANTANO BELLA CIAO? E sull'europa-ina-ina VOGLIO VOTARE IO SE STARCI O NO! Tu non mi rappresenti, comunista! W la Francia, W Marine!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 24/03/2014 - 13:28

sinistronzi, ricordatevi queste dichiarazioni. quando la destra andrà al governo in italia e in europa, automaticamente voi direte che l'europa è fatta male, che non si può difendere, ecc ecc... :-)

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 24/03/2014 - 13:30

L'unità della UE è circolazione delle merci e delle persone, e l'euro è tutta un'altra faccenda. In ordine alla difesa poi, sembra che non si possa aggredire militarmente una nazione UE senza che le altre la non difendano. Questa è un'alleanza formale o soltanto un deterrente morale? Non è chiaro. Comunque le nostre FFAA all'estero sembrano mercenari, infatti le nostre guerre sono assecondate dal Napolitano senza passare dal Parlamento Italiano. Alla faccia dei "Servi dell'imperialismo" di sessantottina memoria.

alfredewinston

Lun, 24/03/2014 - 13:31

tocchiamoci le palle

Ritratto di scandalo

scandalo

Lun, 24/03/2014 - 13:32

ma che vada.. in una residenza protetta questo vecchio matusalemme !! però sono un ingenuo lui è già al quirinale , più protetto di cosi !!

alfredewinston

Lun, 24/03/2014 - 13:32

spero che campi abbastanza, per vedere il boom di grillo. lo vedo messo male

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 24/03/2014 - 13:33

Il nostro re aveva anche mandato i nostri caccia a bombardare Gheddafi con quali risultati........??????????????'Dia un taglio alle abnormi spese del colle invece di parlare di UE.

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 24/03/2014 - 13:34

Fino a quando dobbiamo sopportarlo ?

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Lun, 24/03/2014 - 13:43

mortimerd: se ancora c'è re giorgio è perchè il suo pregiudicato, insieme ad altri suoi compari, non lo hanno mandato a casa quando dovevano. Buffone patentato.

Ritratto di scandalo

scandalo

Lun, 24/03/2014 - 13:48

"L'unità dell'Ue va difesa"....ma anche il 25 aprile grazie al quale non ho mai fatto un cazzo in tutta la mia vita !! great win for a long life !! altro che gratta e vinci !!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 24/03/2014 - 13:50

Eh,eh. La paura fa 90. Quasi come gli anni del compagno Presidente. E la lingua batte dove...la dentiera duole.

Ritratto di lettore57

lettore57

Lun, 24/03/2014 - 13:56

@gzorsi lei continua a farci capire il grado della sua educazione; grazie di esistere e complimenti

Ritratto di vkt.svetlansky

vkt.svetlansky

Lun, 24/03/2014 - 13:56

Eccolo il SAVOIARDO figlio di una Contessa Piemontese, con un fralletastro assassino, e lui uomo della nomenclatura Ministro deggli Esteri del P.C.I. che nulla sapeva di finanziamenti illeciti . Doveva fare la fine del più onesto CRAXI.........

beale

Lun, 24/03/2014 - 14:01

A quei bambini si dovrebbe leggere qualche pagina di Bella Ciao di Pansa. Napolitano sa che quella delle Fosse Ardeatine è stata una strage provocata inutilmente. Cogliere l'occasione della commemorazione per esaltare la funzione dell'UE come critica al risultato elettorale francese è non solo demagogico ma sopratutto fuori luogo.

Massimo Bocci

Lun, 24/03/2014 - 14:03

La UE-EURO, associazione TRUFFA!!!! ADELINQUERE COSTITUTA DA I PEGGIORI SOGGETTI CRIMINALI!!!, CHE ABBIANO MAI CALPESTATO IL SUOLO EUROPEO!!! VERI RESIDUATI: COMUNISTI-STALINISTI & CATTO, PAPALINI &FINANZA NORDICA NAZISTA) PER L'ASSERVIMENTO, LO SMEMBRAMENTO E LA SCHIAVITU' IRREVERSIBILE!!! DEI POPOLI EUROPEI!!! Il secondo tempo del terzo REICH, il quarto il REGIME!!! EURO!!!, la FINE IRREVERSIBILE DEI POPOLI EUROPEI LIBERI!!!!

Ritratto di vkt.svetlansky

vkt.svetlansky

Lun, 24/03/2014 - 14:04

@ mortimermouse - Bene sono d'accordo con Voi, questi sinistracci Komunisti a partire dal loro SAVOIARDO occulto nella realtà. Loro sono i bastian-contrario per natura.....anche se la destra facesse qualcosa di buon per loro pure la contrasterebbero.... non è uva della loro vigna..............

turista

Lun, 24/03/2014 - 14:08

Si,difendiamo l'Europa, come no.. Proprio Napolitano che parla,lui che dal suo trono del Consiglio Supremo della Difesa impone l'acquisto di aerei 'mericani nemmeno funzionanti, tanto per compiacere il padrone US.

Agostinob

Lun, 24/03/2014 - 14:09

Mortimer: c'è gente che non capisce di politica, parla solo per dare aria alla bocca, non usa il cervello perché è atrofizzato e quando si sveglia pensa solo a cosa poter dire quel giorno contro Berlusconi. Dico sempre che se non si capisce di politica è maglio star zitti perché si appare più stupidi di quanto non si sia. Quindi, non dia peso a chi Le scrive contro.

Agostinob

Lun, 24/03/2014 - 14:11

Se c'è qualcuno che ha screditato qualcosa di importante è stato proprio Napolitano ed i suoi comunisti che hanno screditato l'Italia agli occhi dell'Europa costruendo quel po' po' di casino contro Berlusconi senza accorgersi che per dar contro a lui, davano contro al Paese. In quanto all'Europa, se c'è uno che proprio dovrebbe star zitto è questo Presidente che ha sempre avuto a cuore solo gli interessi di parte, i comunisti e la Russia di Stalin.

Giorgio5819

Lun, 24/03/2014 - 14:12

E' vecchio,comunista, ipocrita,un giorno finirà anche lui, nessuno è eterno.

Agostinob

Lun, 24/03/2014 - 14:14

Nessuno ricorda quando i "soloni" comunisti attraverso i loro giornali gridavano "siamo sull'orlo del burrone, facciamo presto" e poi, appena via Berlusconi sbraitavano " finalmente, da oggi il Pese inizia la ripresa. Siamo salvi". Nessun comunista ricorda più queste frasi?

pinux3

Lun, 24/03/2014 - 14:15

Ma che affermazione "scandalosa"...Voi berluscones dovreste decidervi se state col PPE o con Marine Le Pen...

Agostinob

Lun, 24/03/2014 - 14:18

E' stomachevole che alunni di una scuola pubblica siano portati a cantare Bella ciao, ma si era già fatta la prova in Sicilia e nessuno aveva avuto da ridire per cui ora si riparte. Ed è tale l'ignoranza dei comunisti che sono convinti che questa canzone sia "loro" mentre non c'entra nulla e si ritrovano a cantare qualcosa che li rende ancor più ridicoli. Per le fosse ardeatine poi, ci sarebbe da parlare per mezz'ora ma tanto i comunisti non capirebbero. Loro sanno solo lanciare bombe per poi scappare e far morire gli altri.

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 24/03/2014 - 14:20

Sono 57 anni, quasi 58, che non condivido ciò che esce dalla penna o dalla bocca dell'uomo di Budapest. Prima ci voleva convincere che l'ingresso dei carri armati sovietici in Ungheria ed a Budapest era stato salvifico per la pace mondiale (si parla di 28mila morti fra intervento diretto e successiva repressione). Ora ci vuole convincere che sia stato conveniente per noi entrare nell'euro con un debito pubblico superiore al reddito nazionale, accettare senza fiatare l'attribuzione di un cambio lira-euro punitivo, condizionare la sorte del nostro disgraziato Paese alle decisioni interessate di Germania e Francia, "paesi amici". Tra i tanti errori commessi da Berlusconi reputo il più disastroso, a conti fatti anche per lui, quello di aver pregato il vostro presidente di restare sul Colle, da dove sembra non voglia più muoversi, malgrado le sue prime e contrarie asserzioni al riguardo. Si dimetta e si proceda alla nomina un altro presidente, chiunque esso sia, purché non sia Prodi, quello che ci ha trascinato nell'euro, la moneta che doveva essere un ombrello per la nostra economia ed invece si è rivelata una camicia di forza.

mbotawy'

Lun, 24/03/2014 - 14:26

Ormai dopo vari anni di reinato e' difficile lasciare questa comoda abitudine.Anche a un comunista piace il trono.Si attacca ora alla U.E. nella speranza di prolungare la vita!

michetta

Lun, 24/03/2014 - 14:30

Povero, questo padre degli altri Italiani (perche', per me, la mia famiglia,i miei amici e colleghi tutti, non lo e' mai stato!), costretto a difendere l'indifendibile! E' logico! Avendoci sguazzato, fino a diventare il padre di quelli che l'Europa Unita, l'hanno voluta, DEVE difenderla per forza! Avete visto mai, che gli tolgano i vitalizi accumulati, da godersi per gli anni che restano? La bella vita passata comandando, senza MAI lavorare veramente, deve essere giustificata e difesa, fino alla morte! Noi, che siamo venuti al mondo, dopo di lui e ci siamo accorti, con i nostri occhi, le nostre tasche e la nostra pancia, di tutto il marciume, esistente dopo il passaggio dei politici, che ci hanno governato, negli ultimi sessanta anni, "per darci l'Europa Unita da difendere strenuamente", senza preoccuparsi minimamente degli Italiani poveri e degli Italiani bisognosi di aiuto, GRIDIAMO, NO, NO, NO! Noi, questa Europa Unita, creata da loro, NON LA VOGLIAMO! Come non vogliamo, che si venga occupati un giorno si ed un altro....pure, da tutti quelli del nordafrica, che proprio il padre degli Italiani insieme al padre dei preti, vorrebbero trascinare a vagonate (o navate) sui nostri cortili. Anche noi Italiani, che non condividiamo alcunche' di queste imposizioni, dettate da uno, che non e' stato nemmeno votato dal Popolo, ABBIAMO DIRITTO a vivere in Italia! O no? L'imbarbarimento del Paese, lo dobbiamo solamente a quelli, che oggi, vestiti da penitenti, tentano il tutto per tutto di andare... in Paradiso! Non ci andranno, non potranno andarci, non ci dovranno andare, perche' hanno commesso troppo male e sicuramente lasceranno questo mondo, peggio di quello, che avevano trovato! Auguri Italia

elalca

Lun, 24/03/2014 - 14:32

tra poco la campana suonerà pure per lui...............

Ritratto di frank60

frank60

Lun, 24/03/2014 - 14:32

Eh,eh. La paura fa 90!! Quasi come gli anni del compagno Presidente!!

Ritratto di danutaki

danutaki

Lun, 24/03/2014 - 14:33

@ pinux3.....con chi si vedrà !!...ma sicuramente non con Casarini e l'insetto Sgrena ....!!

Il giusto

Lun, 24/03/2014 - 14:36

agostino...poveretto...spero ti paghino per scrivere queste balle...altrimenti sei messo come il mortimer...cioè da cani!!!

mario massioli

Lun, 24/03/2014 - 14:37

Il nuovo risorgimento Ho fatto di tutto in questi anni per spiegare agli italiani chi è il Vero Potere e come ha fatto ad arrivare dove oggi è, in casa tua a distruggerti la vita, i diritti e il futuro. Oggi l’Eurozona e i gruppi di potere che serve hanno raggiunto un tale livello di controllo, di dominio su tutto, che non ci rimane altro che la rivolta. Inutile, proprio spreco di tempo, che vi sia gente come me che va in Tv a denunciare, a dire come se ne esce, a fare formulette economiche. Il Vero Potere lo ha messo in conto 30 anni fa, sa che sono tutte iniziative che si perdono scivolando sul teflon dell’apatia del popolo. Serve altro. Serve quello che faccio io, e che dovrebbero fare sti sedicenti personaggi anti euro, i Borghi, Rinaldi, Fusaro ecc. Incitare alla disobbedienza dello Stato proprio le Armi dello Stato. I Carabinieri, la Guardia di Finanza, la Polizia stessa. Nel nome della Patria, dei nostri figli, della perdita di sovranità dell’Italia, e dei 17 articoli della Costituzione violati dai Trattati europei che NESSUN ITALIANO HA MAI VOTATO. La Costituzione del 1948 contiene già tutto ciò che serve per legittimare la rivolta. Leggetela. Devono disubbidire a questi governi fantoccio che non rappresentano il popolo, la bandiera e la Carta Costituzionale. Chiamatelo Nuovo Risorgimento, la ribellione al potere straniero degli Eurotecnocrati di Bruxelles e Francoforte, invasori spietati del nostro Paese, gli autori dell’Economicidio e della Chemiotassazione. Armi della Repubblica: disobbedite. Uomini e donne della Repubblica, incitateli a disobbedire. Non eravamo i PIIGS, torneremo Italia DAL BLOK DI PAOLO BARNARD, DIVULGATORE DELLA ME-MMT. LA MACROECONOMIA CON 100 ANNI DI STORIA, TENUTA SEMPRE AL LIMITE PERCHè IL POPOLO NON DEVE MAI SAPERE CHE UNO STATO SOVRRANO APPLICANDO LA MACROECONOMIA ME-MMT Può ESSERE LA GALLINA DALLE UOVA D'ORO

Ritratto di ...freebird

...freebird

Lun, 24/03/2014 - 14:41

ma, cari bananas, di cosa parliamo? se napoletano è ancora lì sapete chi ringraziare... pdlpdl l'ha ri-votato e pdpdl si è astenuto sull'impeachment pdpdl, LA TRUFFA CONTINUA!

roliboni258

Lun, 24/03/2014 - 14:41

Re Giorgio, perché si dovrebbe lamentare,lui sta' bene,non ha problemi di arrivare alla fine del mese,

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Lun, 24/03/2014 - 14:41

"Attenzione a chi la scredita". A questo punto rimane legittimo domandarsi se questo nostro Presidente voglia più bene al suo popolo o alla E.U.(?) Qualsiasi buon "Padre di Famiglia" deve innanzi tutto pensare ai suoi figli, alla sua famiglia e poi, se può, alla Europa Unita che fino ad oggi ha arrecato POVERTA' e MISERIA. E, LUI, ancora insiste. A questo punto bisognerebbe levarlo dal Quirinale, farlo vivere con una pensione di fame e con figli,portarlo in una casa in affitto o con mutuo nonchè con altri problemi infiniti di una famiglia o famiglia singol,pagare le bollette infinite delle grandi energie, pagare tasse e contributi vari,curare malattie e la senilità e connessività relative degli ultra ottantenni soli e abbisognevoli di tutto e poi vedere se sarebbe capace di fare simili discorsi. Pancia piena non conosce affatto quella vuota. Non per niente molti popoli europei gridano di essere stanchi di questa stupida unione male concepita.Evidentemente sebra che stia agli ordini della Merkel e Schultz però pagato dal popolo italiano.

eliolom

Lun, 24/03/2014 - 14:48

Con l'inutile attentato di via Rasella furono uccisi soldati altoatesini che tornavano dal mare e un povero ragazzo romano.L'attentato che porto' all'assegnazione di due medaglie d'oro a due partigiani comunisti, che mi vergogno di nominare, consegui' la reazione tedesca con il conseguente eccidio delle Fosse Ardeatine. La logica degli attentati partigiani verso i soldati tedeschi per scatenare la loro reazione, e' raccontata dal poeta e partigiano Piero Operti nelle sue lettere aperte. Questi signori, sedicenti combattenti per la liberta', volutamente hanno creato attentati, sapendo gia' delle conseguenti rappreseglie tedesche verso le popolazioni civili. Questa era la loro politica verso il popolo italiano,considerato da loro carne da macello per il raggiungimento dei loro fini politici. E' vergogno, pur essendo passati 60 anni da quei tragici fatti, che i rappresentanti di quei miserabili signori, ancora si presentano, senza aver nessun rimorso per quello che con le loro azioni hanno causato. Le stragi sono state fatte dai tedeschi, ma i partigiani le hanno volute.

ettore10

Lun, 24/03/2014 - 14:48

Voglio porgere i miei auguri alla signora Le Pen e il suo partito. Alle prossime elezioni italiani io voterò per l'estrema destra (Fratelli d'Italia per esempio) e mi associo alla Casa Pound. I risultati in Francia significano più migranti clandestini per l'Italia anche quelli espulsi dalla Francia ed altri Paesi europei. Questo è un lusso che l'Italia non si può permettere perchè l'Italia non è costruita e unita ancora ed è una pura idiozia accettare migranti che non possono o non vogliono integrearsi

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Lun, 24/03/2014 - 14:54

MA; DOVE ERA QUESTO KOMUNISTRONZO? QUANDO LA CONSULTA BOCCIAVA TUTTE LE RIFORME PROPOSTE DA BERLUSCONI PER RINNOVARE L;ITALIA?; SE LA GENTE HA LE PALLE PIENE DELLA UE; É PERCHE IN ITALIA DA 50 ANNI NON SI FÁ UN CAZZO! É LE RIFORME NECESSARIE VENGONO BLOCCATE DAL PARTITO DI NAPOLITANO IL PDPCI!; E SE I VENETI HANNO VOTATO PER LA SECESSIONE QUESTO NOI LO DOBBIAMO ALLA POLITICA ATTUATA DAL PDPCI IN ITALIA DA 50 ANNI; É ADESSO LA MUMMIA DEL QUIRINALE SI E SVEGLIATA PER RACCONTARCI CHE LA UE NON SI TOCCA?; SE LUI VUOLE CHE GLI ITALIANI SIANO PER LA UE; CHE INCOMINCI A CASTIGARE I GIUDICI E MAGISTRATI CHE CON IL PDPCI DA 20 ANNI CASTIGANO CHI VUOLE RINNOVARE IL PAESE! É NON CI ROMPA PIU I COGLIONI A NOI!.

linoalo1

Lun, 24/03/2014 - 14:54

Delirio Tremens Napolitano,data l'età'può esprimere solo idee ormai fossilizzate e non più mutabili!Del resto,è cosa nota che,ai vecchi,non si può fare cambiare idea!Perchè?Perchè,appunto perché vecchi e quindi esperti(loro credono),non possono sbagliare!Purtroppo,esiste ancora la Leggenda Metropolitana che la vecchiaia sia indice di saggezza!Lino.

piero1939

Lun, 24/03/2014 - 14:54

caro re Giorgio se l'unione europea sarà un unione di popoli siamo anche d'accordo ma che sia un campo di battaglia per far dominare l'euro da chi ha sempre voluto dominare miseramente i popoli europei di dico che non hai capito un cazzo e per favore con le tue ideologie comuniste bolsceviche non rompere le scatole a chi ti passa uno stipendio coi fiocchi anche se sei vecchio comunista senza arte ne parte. opportunista.

onurb

Lun, 24/03/2014 - 14:55

Evidentemente quelli che il PCI di re Giorgio faceva a suo tempo all'Unione Europea non erano attacchi superficiali. Quanta ipocrisia dobbiamo sopportare dalla politica.

Massimo Bocci

Lun, 24/03/2014 - 14:57

Certo la Storia è impietosa nella sua DRAMMATICA CONCRETEZZA NON SUBISCE MISTIFICAZIONI COMUNISTE!!!!.oggi dopo 70 anni chi certamente plaudiva al tempo all'attentato sui soldati Tedeschi (INUTILE E CRIMINALE) a pochi giorni dalla caduta del Regime CRIMINALE!!! Nazista, ma si sa i compagni erano e solo bravissimi a intraprendere INUTILITÀ' CHE POI SI RITORCONO IN MANIERA LETALE CONTRO IL POPOLO ITALIANO VERO!!! I cosiddetti attentatori LIBERATORI DELLA MINCHIA!!! Sapevano benissimo scientemente che dopo l'attentato ci sarebbe stata una rappresaglia (CHE NON LI AVREBBE RIGUARDATI!!! MAI!!!), come da leggi di guerra VIGENTI!!! Dunque come da prassi cosa che non avrebbero mai riguardato GLI EROI??? i VERI ESECUTORI COMUNISTI, che si sarebbero coma da prassi e precedenti, GUARDATI BENE DAL PRESENTARSI!!! Dunque dopo i criminali Nazisti autori materiali dell'eccidio, perché non ricordare anche i MANDATI COMUNISTI!!! Che anche con questi fatti si son potuti sedere alla spartizione del REGIME 47, come MILLANTATI LIBERATORI!!!!

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Lun, 24/03/2014 - 15:08

Salvini, è bella la democrazia vero? Dici puttanate e non ti arrestano mai. Se fosse per te avresti già ridotto l'Italia a livello Grecia. Meno male che i "comunisti" dopo la caduta di berlusconi ci hanno salvati.

benny.manocchia

Lun, 24/03/2014 - 15:08

Perche'Napolitano tiene tanto alla UE? un italiano in usa

gioch

Lun, 24/03/2014 - 15:13

Oggi ha incontrato Profumo,AD di Montepaschi; chissà se l'ha incontrato da Presidente della Repubblica o da comunista preoccupato.Magari gli ha promesso il Senato a vita se tutto fila liscio.

gioch

Lun, 24/03/2014 - 15:14

Oggi ha incontrato Profumo,AD di Montepaschi; chissà se l'ha incontrato da Presidente della Repubblica o da comunista preoccupato.Magari gli ha promesso il Senato a vita se tutto fila liscio.

onurb

Lun, 24/03/2014 - 15:19

Mi chiedo perché si commemorino tutti gli anni i martiri delle Fosse Ardeatine senza ricordare il bambino tredicenne, Pietro Zuccheretti, che fu troncato in due pezzi dall'esplosione dell'ordigno messo da Bentivegna.

vince50_19

Lun, 24/03/2014 - 15:20

In questo e altri pochissimi casi son daccordo con Grillo - dopo aver ascoltato la sua ultima intervista - e con La Lega. Il re di posillipo difende una Ue di tecnocrati, banchieri e di una banda che puzza di massoneria reazionaria lontano mille miglia e più. Egli stesso avrebbe dovuto pretendere che il primo atto di un'Europa unita, concetto fondativo espresso nella Paneuropa di Kalergi negli anni '30 dello scorso secolo e portata avantri da personaggi come Adenauer, Schuman, De Gasperi.. avrebbe dovuto essere una «costituzione europea dei popoli». Invece l'UNICA UNIONE CHE É STATA SANCITA É QUELLA IN NOME DEL DIO EURO CHE CI STA PORTANDO ALLA ROVINA. Alle prossime Europee sono convinto che riceverete il benservito da almeno 6-7 italiani su dieci di qualsiasi estrazione politica. Percentuale non solo italiana styando alle ultime n otizie.. Auguri e a non più avere vostre notizie, "cari" sostenitori di questa Ue.

Rossana Rossi

Lun, 24/03/2014 - 15:21

gzorzi ma non puoi proprio fare a meno di risparmiarci le tue cretinate? non interessano a nessuno, abbiamo già abbondantemente capito che sei una zecca rossa, aspettiamo solo che faccia effetto un buon insetticida.........

onurb

Lun, 24/03/2014 - 15:25

Massimo Bocci. Si legga cosa ha scritto su Via Rasella Massimo Caprara che per 20 anni fu segretario di Togliatti: "A Roma, alle ore 15 e 52 del 23 marzo 1944 passarono cantando puntualmente come ogni giorno “Hupf meine Model, Salta ragazza mia” i riservisti altoatesini del Battaglione Bozen, aggregato al Polizei Regiment della Wehrmacht. Trentatre di essi vennero fatti letteralmente a pezzi da un’esplosione dinamitarda. Fra i morti, una salma a lungo nascosta, quella di un bambino di 13 anni, tagliato in due dalla deflagrazione. Inoltre, due altre persone furono estratte dal cumulo delle vittime, alle quali dopo molto tempo vennero dati un nome e una qualifica: si tratta di Antonio Chiaretti e Enrico Pascucci, entrambi appartenenti al gruppo clandestino politico militare anticomunista denominato Bandiera Rossa. Si accertò che erano state vittime di un tranello, attirate sul posto e a quell’ora da altri militanti antifascisti. L’orrendo massacro avvenne in via Rasella, che sbuca nella centralissima Piazza del Tritone. La reazione efferata, purtroppo prevedibile in una capitale dichiarata “città aperta”, inchioda barbaramente “l’atto di guerra” di via Rasella, come tale definito nell’anno 2001 dalla Suprema Corte di Cassazione della Repubblica, nell’oscuro ipogeo delle Fosse Ardeatine. Vi vennero fucilati 335 cittadini italiani da parte dei reparti agli ordini del colonnello nazionalsocialista Kappler, il 24 marzo. Scorrere i loro nomi è utile: circa 30 appartengono al Centro militare clandestino di tendenze monarchiche guidato dal colonnello Giuseppe Cordero di Montezemolo del Comando supremo italiano; 52 appartengono al Partito d’Azione e alle formazioni di Giustizia e Libertà; 75 sono artigiani, commercianti e intellettuali di religione ebraica; 68 militavano in Bandiera Rossa. Nessuno apparteneva al Partito comunista italiano, che pure contava a Roma di un forte apparato militare e di consistenti complicità coperte. Molti militanti e confidenti erano stati già arrestati, indiziati e, alcuni, tristemente perseguitati. Nessun comunista si trovò in carcere a Regina Coeli o nel luogo di detenzione esattamente in quei giorni della strage e della rappresaglia. Vi si trovarono invece tutte persone che il Pci considerava nemici esecrandi, da mettere fuori combattimento: comunque. Soprattutto sono considerati nemici giurati gli appartenenti a Bandiera Rossa. Essi sono valutati, senza mezzi termini, puramente “trotzkisti”: i peggiori avversari di Stalin. Leone Trotzkji, ebreo, fondatore dell’Esercito rosso, era stato, infatti, prima condannato, poi esiliato, braccato in tutto il mondo dalla polizia sovietica, per essere assassinato a Città del Messico da un esecutore di origine italo-spagnola, nel 1940, dopo una spietata caccia durata vent’anni. Dopo la guerra civile spagnola del 1936-38, nella Roma di quegli anni feroci, continuava il massacro. L’apparato comunista organizzò e seppe cogliere l’occasione di via Rasella e le sue conseguenze. L’attentato venne escogitato, pensato e previsto dai membri comunisti della rete romana: Giorgio Amendola, che ne è il più alto in grado, Mauro Scoccimarro, Antonio Cicalini, di sicura scuola moscovita, oltre a minori ma preziosi collaboratori, infiltrati, delatori, confidenti nelle organizzazioni fasciste, nelle istituzioni carcerarie, nei presidi sanitari e polizieschi del fascismo. Amendola propose il luogo, l’ora e le modalità dello scoppio di via Rasella. Gli altri uomini d’azione, responsabili di settore e soprattutto dei Gap, il sistema terroristico facente capo al Pci, cioè i Gruppi d’Azione Patriottica, perfezionarono e operarono il resto. Nel suo volume «Lettere a Milano», al quale andò come onorificenza il premio Viareggio per la saggistica del 1974, Amendola rivelò che era stata sua l’iniziativa della designazione del luogo e del reparto tedesco da attaccare. Egli ne parla espressamente nelle pagine 290 e 291. Una volta messo in pratica l’attentato in via Rasella, si tratta di compilare, mercanteggiare, correggere e definire le liste dei fucilandi per il comando della Wermacht che le aveva sollecitamente chieste. Furono allora mobilitati tutti gli addetti ai rapporti di intelligence mantenuti dalla Federazione del Pci con la Direzione di Regina Coeli, la Questura di Roma, la divisione della polizia politica del Ministero italiano degli Interni, l’Opera Volontaria di Repressione Antifascista (OVRA), tutto il sistema spionistico esistente a Roma. Il teste principale di questo turpe mercato venne opportunamente liquidato a tempo debito. Donato Carretta, direttore di regina Coeli, venne linciato tra l’aula del Palazzaccio, le scale di Ponte Umberto e le onde del Tevere alle 9 di mattina del 18 settembre 1944. Gli altri collaboratori furono l’ex comunista Guglielmo Blasi, divenuto informatore della polizia militare tedesca, il tipografo autodidatta Giulio Rivabene, di cui Amendola puntualmente scrive nel suo libro nello spazio dedicato ai militari corrotti. Nel numero 7 del gennaio 1944 de «l’Unità», la direttiva era stata tempestivamente data: “Si invitano i compagni a smascherare e colpire gli agenti trotzkisti, ossia di Bandiera Rossa, nel Partito, nel Sindacato, nelle formazioni armate, ovunque essi si annidano”. Nel giornale clandestino milanese del dicembre 1943, «La nostra lotta», Pietro Secchia aveva dato il via al circuito malsano di informatori, gestori, operatori dell’infame reperimento dei fucilandi della “strage cercata” di via Rasella. “L’attentato che provocò quella carneficina fu voluto per un solo scopo. A Roma ormai le formazioni della Resistenza che non riconoscevano il Cln avevano la maggioranza. Ed erano a buon punto le trattative avviate dalla federazione Repubblicana Sociale con Kappler perché i tedeschi lasciassero Roma senza spargimenti di sangue. Ma nel voler far fallire questo accordo c’era un interesse del Pci, per fini di politica interna” (Roberto Guzzo, fondatore dei gruppi Bandiera Rossa, cit. in Pierangelo Maurizio, «Via Rasella, cinquant’anni di menzogne», Maurizio Edizioni, Roma 1996, pag. 69).

Ritratto di centocinque

centocinque

Lun, 24/03/2014 - 15:25

Il Compagno Napolitano difende ovviamente la UE della Compagna Merkel della ex DDR, similia cum similibus.....

Soldato

Lun, 24/03/2014 - 15:26

Prima che cadesse il muro di Berlino Napolitano e il suo partito, il PCI, non perdevano occasione di essere antieuropei: contro l'adesione alla CEE e contro l'ingresso dell'Italia nello SME. Quando il muro di Berlino gli è caduto sula testa, non avendo più l'URSS da adorare, hanno pensato di replicarla nell'Unione Europea. Purtroppo finora sono riusciti a ingannare gli italiani, ma non durerà ancora per molto!

comase

Lun, 24/03/2014 - 15:27

La gente non se lo fuma nemmeno! Vecchio golpista.

angelomaria

Lun, 24/03/2014 - 15:29

difenda chi vuole quando aeeivera'il suo conto vediamo cosa faranno i complici del golpe!!!!!!!

Ritratto di vkt.svetlansky

vkt.svetlansky

Lun, 24/03/2014 - 15:29

@pasquale.esposito - PIENAMENTE D'ACCORDO CON VOI - QUESTA KARIATIDE KOMUNISTA ESPRESSIONE DELLA PROPRIA NOMENCLATURA PURE A DIFENDERE LA MASSONERIA BANCARIA EUROPEA CI SI METTE. DA SAVOIARDO MASCHIO ADERISCE AL P.C.I. PER NON ESSERE SCOPERTO CON IL RISCHIO DI ESSERE MANDATO IN ESILIO PURE LUI..............

albertzanna

Lun, 24/03/2014 - 15:33

EGREGIO SIG. NAPOLITANO - Mi scusi, domando a lei per una rifrescata alla mia memoria: lei va alle fosse Ardeatine, ogni anno, per falsamente fare finta di raccogliersi in doveroso pensiero verso la memoria di chi è stato ammazzato, causa la reazione barbara, questo è assodato, dei nazisti che reagirono ad un attentato in via Rasella dove morirono 33 militari tedeschi (che erano altoatesini arruolati a forza e che mai avevano partecipato ad azioni belliche). La reazione, ripeto barbara, fu di uccidere 10 italiani per ogni soldato tedesco morto nell'attentato. Ma mi sbaglio oppure gli attentatori erano comunisti italiani, che facevano parte della formazione dei GAP - i Gruppi di Azione Patriottica - che erano comandati, a Roma, da quel tale Giorgio Amendola, comunista stalinista e leninista che poi inventò, assieme a lei, la corrente migliorista del PCI e che sostenne che gli attentatori non avrebbero mai dovuto presentarsi e consegnarsi al comandante locale delle forze tedesche per salvare la vita agli ostaggi rastrellati, la maggior parte, fra gente che nulla c'entrava con l'attentato? Bene, lei è un grande ipocrita come da ipocrita è vissuto sempre da capo comunista ben attento a tutti i soldi che le sono sempre entrati nelle sue capienti tasche e mai facendo nulla per il proletariato che, a parole, ogni comunista afferma di difendere. Ed ora lei vuole minacciare, perché le sue parole sono una minaccia, chi vorrebbe l'uscita dell'Italia, quanto meno dall'Euro, una moneta che sta uccidendo l'economia italiana, perché in questo lei, da ipocrita, vede una minaccia alla sua beata vita da milionario. Come vede io non ho alcun timore reverenziale per lei, perché reputo che le persone da riverire e rispettare siano ben diverse da lei, che applaudì ai carri armati dell'armata rossa a Budapest, ad uccidere gente innocente. Mi firmo Albertzanna

angelomaria

Lun, 24/03/2014 - 15:39

parla ilTIRANNOsauro!!!!

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Lun, 24/03/2014 - 15:42

CI vorrebe un periodo, non più di un mese che l'Europa fosse comandata dai secessionisti, i difensori delle sovranità nazionali, così vedremmo sulla nostra pelle la paura, il terrore, la violenza. I dipendenti pubblici non avrebbero più stipendi, i provati sarebbero schiavizzati, i beni materiali come gli immobili senza più valore. Nazioni potenti come la Germania che tratterebbero l'Italia come fosse il Congo. Morte e distruzione dappertutto.

Ritratto di alejob

alejob

Lun, 24/03/2014 - 15:43

Re GIORGIO difenda la UE perchè ai tampi della nascita lui la pensava positiva, nel senso che in Italia non Entravano più soldi dalla RUSSIA e si doveva cercare qualcuno che salvasse il CULO all'Italia. la Russia per mandare i soldi all'Italia ha dovuto fare una banca in SVIZZERA, nella QUALE chi vi scrive ha PROGETTATO TUTTO IL SISTEMA DI SICUREZZA. Ora Re Giorgio non può SPUTARE nel piatto che ha voluto cambiare per MANGIARE, perchè oggi il piatto cambiato, non si chiama (UDSSR) ma UE.

angelomaria

Lun, 24/03/2014 - 15:43

e dalema si leccail baffino r incomincia a controllare il portafoglio e le vergogne continuano

Ritratto di vkt.svetlansky

vkt.svetlansky

Lun, 24/03/2014 - 15:45

Solo Il SEL con quel PEDERASTA di VENDOLA poteva accogliere con entusiasmo le dichiarazioni di quella KARIATIDE KOMUNISTA. Essissa il vecchiaccio con i suoi Togacci Rossi che manovra lo tirerà sempre fuori da tutte le beghe giudiziarie.... Lo sarebbe anche per la futura PEDOFILIA?!? qualora ci fosse?

albertzanna

Lun, 24/03/2014 - 15:51

EGREGIO SIG. NAPOLITANO - Mi scusi, domando a lei per una rifrescata alla mia memoria: lei va alle fosse Ardeatine, ogni anno, per falsamente fare finta di raccogliersi in doveroso pensiero verso la memoria di chi è stato ammazzato, causa la reazione barbara, questo è assodato, dei nazisti che reagirono ad un attentato in via Rasella dove morirono 33 militari tedeschi (che erano altoatesini arruolati a forza e che mai avevano partecipato ad azioni belliche). La reazione, ripeto barbara, fu di uccidere 10 italiani per ogni soldato tedesco morto nell'attentato. Ma mi sbaglio oppure gli attentatori erano comunisti italiani, che facevano parte della formazione dei GAP - i Gruppi di Azione Patriottica - che erano comandati, a Roma, da quel tale Giorgio Amendola, comunista stalinista e leninista che poi inventò, assieme a lei, la corrente migliorista del PCI e che sostenne che gli attentatori non avrebbero mai dovuto presentarsi e consegnarsi al comandante locale delle forze tedesche per salvare la vita agli ostaggi rastrellati, la maggior parte, fra gente che nulla c'entrava con l'attentato? Bene, lei è un grande ipocrita come da ipocrita è vissuto sempre da capo comunista ben attento a tutti i soldi che le sono sempre entrati nelle sue capienti tasche e mai facendo nulla per il proletariato che, a parole, ogni comunista afferma di difendere. Ed ora lei vuole minacciare, perché le sue parole sono una minaccia, chi vorrebbe l'uscita dell'Italia, quanto meno dall'Euro, una moneta che sta uccidendo l'economia italiana, perché in questo lei, da ipocrita, vede una minaccia alla sua beata vita da milionario. Come vede io non ho alcun timore reverenziale per lei, perché reputo che le persone da riverire e rispettare siano ben diverse da lei, che applaudì ai carri armati dell'armata rossa a Budapest, ad uccidere gente innocente. Mi firmo Albertzanna

Dako

Lun, 24/03/2014 - 15:56

Un personaggio arruginito Komunista insopportabile calpestratore di quel poco di democrazia che ci è rimasta se ancora esiste e non meno della Costituzione di cui si serve a suo uso e piacimento.

Ritratto di Azo

Azo

Lun, 24/03/2014 - 15:57

Rè ( Giorgio ) il burattinaio. Questo è l`esempio che da il governo Italiano, NOVANTENNE MATUSA A CAPO DELLO STATO ITALIANO, una volta morto lui, l`Italia sprofonda in mare.

francesconeglia

Lun, 24/03/2014 - 15:58

"ATTENZIONE A CHI LA SCREDITA" Ma cosa dice Presidente? E' il Popolo, anzi i Popoli che hanno compreso molto bene che questa unione europea è il fumo negli occhi che ha permesso all'euro di aggredirci e rapinarci e tutti voi, politici della domenica, da 12 anni a sta parte continuate a dire che l'Europa e bella.. che l'unione europea è una conquista.. che se non fossimo diventati europei chissa quali sciagure avremmo patito.. TUTTE BALLE CLANDESTINAMENTE LEGGIFERATE IN TRATTATI CHE DI DEMOCRATICO E DI COSTITUZIONALE NON HANNO NIENTE. Nessuno e dico NESSUNO europeo c'ha qualcosa contro st'unione, quello che non và assolutamente E' l'EURO E VOI, PRESIDENTI, PARTITI E POLITICI LO SAPETE BENISSIMO. Smettiamola con sta presa in giro. Per le elezioni europee, tutti coloro che pensano di non andare a votare dovrebbero cambiare idea, perché andando a votare possono scrivere nella scheda elettorale che l'unione europea deve rimettere le frontiere, per stoppare l'immigrazione che a sto punto è diventata INVASIONE e, ABOLIRE LA MONETA UNICA. Capito Presidente, la nostra e' una fortissima negazione all'imposizione di ordini demenziali, scambiati da tantissimi cerebrolesi, per nuovi ordini mondiali

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 24/03/2014 - 16:12

squallidi commenti dei sinistronzi :-) sono gente senza spina dorsale....

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 24/03/2014 - 16:12

squallidi commenti dei sinistronzi :-) sono gente senza spina dorsale....

baio57

Lun, 24/03/2014 - 16:15

Komunistronzi del caXXo nulla da dire sulla testimonianza ripresa nel post delle 15,25 da "onurb" ? Revisionismo e controinformazione?

Ritratto di sitten

sitten

Lun, 24/03/2014 - 16:22

Ricordo al compagno Napolitano, che per la strage delle Ardeatine, responsabili sono i suoi compagni di merenda. Dopo aver attuato il vile attentato di Via Rasella, i codardi si andarono a nascondere, facendo massacrare degli innocenti.

Ritratto di semovente

semovente

Lun, 24/03/2014 - 16:28

Della UE non me ne può fregare più di tanto. Quanto accade intorno a noi è fin troppo eloquente. Adesso arriveranno le elezioni ed il popolo sentenzierà. A proposito delle Fosse Ardeatine, fermo restando il dolore per la morte di 335 persone e del piccolo Pietro Zuccheretti (10 anni) dilaniato in due tronconi (uno, quello inferiore, non ritrovato), ogni anno mi domando con quale serenità d'animo i commemoranti l'eccidio omettono di fare almeno un cenno di disappunto nei confronti di: Rosario Bentivegna (ex Fascista del GUF) che, travestito da spazzino, trasportò la bomba con la carretta; Franco Calamandrei, che si tolse il berretto per indicare a Bentivegna che il reparto aveva imboccato via Rasella e che la miccia per l’esplosione doveva essere accesa; Carla Capponi, che aspettava Bentivegna all’angolo di via delle Quattro Fontane; e poi Carlo Salinari, Pasquale Balsamo, Guglielmo Blasi, Francesco Cureli, Raoul Falciani, Silvio Serra e Fernando Vitagliano. E perchè evitano di citare che questi giovani vigliacchi (tra i 20 e i 27 anni) facevano parte di uno dei tanti gruppi denominati di Azione Patriottica (Gap) e dipendevano dalla Giunta militare, emanazione del Comitato di Liberazione Nazionale (Cln), di cui erano responsabili Giorgio Amendola (comunista), Riccardo Bauer (azionista) e Sandro Pertini (socialista). L’ordine di eseguire l’imboscata di via Rasella, preparata nei minimi particolari da Carlo Salinari, fu dato dai responsabili della Giunta militare. Successivamente Bauer e Pertini dichiararono di non essere stati preventivamente informati e che l’ordine venne dato da Amendola a loro insaputa. Amendola stesso, qualche tempo dopo, confermò la versione, rivendicando a se stesso la responsabilità di aver dato ai “gappisti” l’ordine operativo per l’attentato. Questo deve essere noto almeno a margine di quella strage. Tutti i succitati individui sono da citare per il coraggio dimostrato dopo aver eseguito l'attentato. Vigliacchi furono e con questo appellativo saranno ricordati dalla vera Storia d'Italia.

Ritratto di vkt.svetlansky

vkt.svetlansky

Lun, 24/03/2014 - 16:34

@albertzanna.- Ottimo il Vostro intervento, mio nonno et i suoi coetanei (

buri

Lun, 24/03/2014 - 16:42

Napolitano dica quello che vuole esiste ancora, in teoria, la libertà di parole, ma i suoi bei discorsi sull'europa non cambiano niente, se vogliamo salvarci dobbiamo ucirne al più presto

Giorgio5819

Lun, 24/03/2014 - 16:49

Onurb, commento preciso e dettagliato, chiaro e semplice, purtroppo le zecche sono analfabete e non sanno leggere...

frateindovino

Lun, 24/03/2014 - 16:50

Re Giorgio difende l'Ue: "Attenzione a chi la scredita.... Signor Presidente degli Italiani, non basta dire attenzione a chi la scredita,questa Ue voluta dai nostri politici in effetti agli Italiani appare sempre più come una mamma cattiva che ha portato solo dispiaceri al popolo, si lo so come ribattete voi politici, il popolo è ignorante, non capisce gli enormi benefici di questa unione, ma tant'è signor presidente, prima dell'euro maledetto gli italiani campavano, adesso con tutti sti grandi benefici non campano più, e allora mi permetto di dirle che dovrebbe anche spendere una parola verso coloro che l'Ue non la screditano adesso a parole ma l'hanno screditata nei fatti,(e in seguito a questo non ci lamentiamo per le virate elettorali che possono non piacere ma purtroppo sono il solo modo per manifestare dissenso) e siccome se c'è chi ci perde (il popolo ignorante ormai affamato) , la domanda sorge spontanea: chi ci guadagna?

torodamonta

Lun, 24/03/2014 - 16:51

caro comunista fallito,stai per finire di regnare.

Giorgio5819

Lun, 24/03/2014 - 16:52

Albertzanna, stesso discorso, le zecche sono analfabete e non hanno la capacità di comprendere la sua precisa replica.

giovanni PERINCIOLO

Lun, 24/03/2014 - 16:54

Caro re giorgio, sarai più credibile il giorno in cui a proposito delle Fosse Ardeatine sentiremo dalle tue labbra una parola a proposito dei vigliacchi assassini di via Rasella che provocarono la strage. Non chiediamo molto, ma almeno cancellare la qualifica di "eroi" da sempre attribuita dal suo partito a quegli ignobili codardi sarebbe cosa giusta e saggia.

epesce098

Lun, 24/03/2014 - 16:55

"Attenzione a chi scredita l'euro" Cos'è, una minaccia? Cosa vorrebbe farci? L'euro ha rovinato l'italia e noi italiani ne traiamo le conseguenze.

Requiem sharmutta

Lun, 24/03/2014 - 16:56

So che di questi tempi difendere la EU non è di moda,....perché di moda si tratta e niente altro. Io sono favorevole alla EU, addirittura con maggiori poteri. Per l'Italia il vantaggio di partecipare alla EU è che ci vengono imposte regole di sana amministrazione dello Stato e che si evitano le guerre sanguinoso inter-europee che hanno sconvolto il secolo scorso. Lo svantaggio è che, avendo politici deboli e timorosi dei Grandi paesi come Francia e Germania, non riusciamo ad ottenere condizioni decenti nelle negoziazioni. Ad esempio, non è vero che i tedeschi siano str..., sono semplicemente organizzati ed hanno un alto senso dello Stato, mentre noi italiani siamo disorganizzati e dedichiamo la maggior parte delle nostre forze a combatterci l'uno contro l'altro danneggiando qualsiasi italiano che vada al potere in Europa. Purtroppo la Storia si ripete sempre: Mussolini, Berlusconi ed ora Renzi; dei gran parolai che "vendono" bene le proprie parole senza però concludere nulla.

gioch

Lun, 24/03/2014 - 16:57

luigipiso-uno di "voi"-è uno spot continuo per il centrodestra.Se non ci fosse,bisognerebbe inventarselo uno così.Lo spin-doktor di Silvio ne deve fare di strada per creare qualcosa di meglio.

eolo121

Lun, 24/03/2014 - 17:00

difendere la u.e un organismo di burocrati come si fa...prima che scoppi tutto bisogna uscire . alla germania non ne frega niente dell italia

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Lun, 24/03/2014 - 17:05

Quando la grande mietitrice si porta via questo vecchio komunista sotenitore dei massacratori, macellai, stragisti di Budapest?

beppeca

Lun, 24/03/2014 - 17:07

Oggi, a 70 anni da quell'orribile giornata, siamo ancora una volta a ricordare quelle 335 vittime, volute da una Guerra che andava fermata prima... E così siamo tutti offesi e indignati dalla fredda barbarie di quei ragazzi tedeschi che, eseguendo un ordine superiore, hanno commesso quell'eccidio. Ma allora dov'erano I vari Bentivegna e Calamandrei? Perché non sono usciti dalla loro tana per gridare al mondo la propria voglia di libertà, preferendo l'anonimato e il vigliacco silenzio? Che meriti hanno portato ad una Italia che, unica Nazione al mondo, festeggia ancora una Guerra civile, dimenticando che la fede in un ideale, per sbagliato che venga giudicato, é sempre una fede che va rispettata, altrettanto quanto quella così osannata dalla lotta al Nazifascismo.

enzo1944

Lun, 24/03/2014 - 17:08

Questo presidente,falso e bugiardo più di giuda,è vissuto di cattiverie,tradimenti(andava ogni mese Mosca per ricevere dollari/rubli e portare l'Italia sotto l'URSS,con cossutta)e porcherie politiche, che sempre ha messo in pista per danneggiare l'Italia!!...Bastian contrario su tutto quello che proponevano i Governi(senza rappresentanza PCI-PD)è stato e lo è tuttora il regista occulto di tutto quello che succede nella politica in Italia!....Capo dell'Esercito e della Magistatura(rossa) ha imposto il bombardamento della Libia,l'acquisto degli F35(richiesto dal massone USA e suo capo obama),e dopo aver sputtanato l'Europa per 30 anni(lavorava per l'URSS),oggi minaccia chi non è d'accordo con l'Europa dei Banchieri e Massoni come lui!...Vergognati KOMUNISTA(hai pure eliminato S.Berlusconi con la complicità dei magistrati rossi)!!....Anzichè pensare all'Italia ed agli Italiani ora sei diventato il"tutore degli interessi e delegato"della massoneria internazionale,per cui lavori e sei sui loro libri paga!!...Gli Italiani hanno i salari più bassi d'Europa e le tasse più alte del mondo!Hai capito,e non dimenticarlo!....Ma presto arriverà il redde rationem anche per te!....e davanti al Padreterno,smetterai di vivere di porcherie,di falsità e di menzogne,che ti hanno accompagnato per tutta la vita!!....A Lui non potrai più contar le tue solite palle!!

Ritratto di bassfox

bassfox

Lun, 24/03/2014 - 17:10

l'Unione Europea è un sogno che va difeso con i denti! che i fascistelli di tutte le nazioni tornino nelle fogne, prima che ce li rimandiamo a calci come 70 anni fa...

kayak65

Lun, 24/03/2014 - 17:10

Napolitano,bertinotti,renzi e tutti I cattocomunisti hanno una cosa in commune:il vorrei ma non posso.tradotto vorrei andarmene ma non posso rinunciare a tutti questi eneormi benefits. finira' anche il regno dello zar Giorgio e sopratutto I suoi dickat che stanno distruggendo l'italia. presto spero

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Lun, 24/03/2014 - 17:14

Eliolom dillo forte! La colpa è solo dei partigiani!! Altro che liberatori! Hanno la coscienza nera come la pece!

agronauta

Lun, 24/03/2014 - 17:14

Forse sarebbe bene ricordare al compagno Giorgio che, se fosse stato per il partito da cui proviene, saremmo transitati dalla dittatura nera a quella rossa. E bene ricordare anche questo. Solo in Italia poteva essere eletto presidente della Repubblica chi per 50 anni ha avuto la capitale di riferimento a Mosca.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 24/03/2014 - 17:16

Il solito traditore. Lo disprezzo.

Ritratto di Dr.Dux 87

Anonimo (non verificato)

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 24/03/2014 - 17:20

Il vecchio peggiora ogni giorno, ormai parla a vanvera, sarà la paura del voto. Le masse alla fame dell'Europa e dell'euro non ne possono più.

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 24/03/2014 - 17:27

@onurb -Ci siamo dimenticati di segnalare "il partigiano come presidente ".

petra

Lun, 24/03/2014 - 17:31

Bravo Salvini. Solo la LEGA dice sempre cose di buon senso. Solo che gi altri arrivano a capirlo 20 anni dopo.

Soldato

Lun, 24/03/2014 - 17:33

bassfox, sei patetico...

frabelli1

Lun, 24/03/2014 - 17:36

Regiorgio, una volta per tutte, deve piantarla di dirci come dobbiamo pensare, come dobbiamo votare, cosa dobbiamo dire o altro. Per ora non siamo sotto una dittatura comunista

swiller

Lun, 24/03/2014 - 17:39

Banda di delinquenti e ladri.

moshe

Lun, 24/03/2014 - 17:40

Spero sempre che la natura se lo riprenda al più presto. La sua presenza è un insulto per un paese democratico.

pastello

Lun, 24/03/2014 - 17:41

C'era una volta un partito ferocemente contrario all'Unione Europea. Era il Pci. C'era una volta un uomo di quel Pci ferocemente contrario all'Ue. Era Giorgio Napolitano.

pastello

Lun, 24/03/2014 - 17:46

napolitano:" La pace è una conquista dovuta all'Unità europea " Quando D'Alema fece sganciare pillole da 500 chili l'una sulle teste della popolazione serba doveva essere all'oscuro della cosa.

petra

Lun, 24/03/2014 - 17:50

#Requiem sharmutta Gli italiani sono dei gran parolai e i tedeschi sono degli str...,. Su questo non ci piove.

michetta

Lun, 24/03/2014 - 17:51

A TUTTI i generosi FORUMISTI, partecipi, del massacro perpetrato alle Fosse Ardeatine, con solenne PIETA', ma, altrettanta energica CONDANNA, nei confronti dei vigliacchi attentatori comunisti, per giunta decorati - amici dell'attuale presidente della repubblica Napolitano e di tutti quelli che lo hanno preceduto in importanti incarichi - APPLAUSI SINCERI E DEVOTI. L'Italia e chi veramente La ama, ha bisogno di sentire questi pareri, che vengono dal cuore di propri connazionali. L'Italia, ama i figli come voi! L'Italia vi ama, in quanto PROSSIMO piu' PROSSIMO! Con questi connazionali, certamente ce la faremo! Auguri Italia

Ritratto di woman

woman

Lun, 24/03/2014 - 17:53

Quando era al soldo dell'Unione Sovietica, era contrarissimo all'Unione Europea; adesso che il comunismo internazionale ha occupato Bruxelles, è diventato europeista. Per i comunisti tutto è strumentale, niente è ideale.

michele lascaro

Lun, 24/03/2014 - 18:31

Se Napolitano dovesse proseguire in queste strampalate dichiarazioni, si vedrebbe subito, da noi, sorgere un vero partito antieuro e/o antieuropeista, visto che la nostra Europa è combinata così male.

tormalinaner

Lun, 24/03/2014 - 18:35

Oramai Napolitano non rappresenta più gli italiani!!! E' una figura retorica e lontana dall' Italia e vicina ai poteri forti della Merkel e dei burosauri europei. Che malinconico declino!!

carpa1

Lun, 24/03/2014 - 19:11

Si chieda perchè ci sono tanti detrattori di questa europa e dell'euro che poi, se non lo capisce da solo, glielo spieghiamo noi. Dopo tutte le balle che ci hanno raccontato i suoi amici di merende (i vari Prodi, Ciampi, Amato, e compagnia bella) è proprio il caso di dire "si stava meglio quando si stava peggio". Allora riuscivo anche a risparmiare, ora non più e non solo, c'è anche quanto la PA amministrazione dovrebbe rendere ai cittadini in termini di servizi che non è neppure paragonabile a quella, seppur già scadente, di 15 anni fa.

terzaposizione66

Lun, 24/03/2014 - 19:58

Forse ama l'Italia (dei potenti) non gli Italiani.

Dako

Lun, 24/03/2014 - 20:30

Il Pressidente della Republica più disgustoso che ci sia, non ne esistono eguali negli altri paesi democratici occidentali e guarda caso c`è abbiamo noi l`unico che ha detto che è meglio perdere...udite udite un pò di sovranità Nazionale in cambio di più Europa, e come sputare in faccia a chi si sente troppo nazionalista. VERGOGNA!!

Ritratto di scandalo

scandalo

Lun, 24/03/2014 - 21:00

"L'unità dell'Ue va difesa"...e lo credo bene con la cresta ai rimborsi spese io mi sono arricchito !!

Bellator

Mar, 25/03/2014 - 11:43

Ma quale Unione Europea esiste ,ma il Colle conosce i principi essenziali,che determinano una federazione di Stati ,bisogna prima uniformare: Leggi, Ordine Giudiziario, Sistema Fiscale-Tributario, Politica Economica- Industriale , potere di acquisto della Moneta, stipendi ,salari, pensioni, un unico Parlamento e Presidente eletto da tutti i cittadini dell'Unione. Tutte queste trasformazioni il Presidente della Repubblica le ha sognato, lui che difende questa Europa Disunita e che con l'Euro ha generato disoccupazione e miseria in milioni di Famiglie Italiane, cominciasse a tagliare del 70% l'appannaggio favoloso ed improduttivo che gli Italiani danno a questa elefantiaca ed obsoleta Istituzione !!;cosa gli ha comportato l'Euro al suo tenore di vita??.