Redditest, tra cavalli ed elicotteri, ecco come funziona

Ecco il Redditest, il software per simulare un controllo dell'Agenzia delle Entrate. Per ora uno solo autovalutazione, ma da gennaio il Fisco userà gli stessi criteri per far scattare le ispezioni

Dopo averne tanto parlato, finalmente il Redditest è online. Si tratta di un software distribuito dall'Agenzia delle Entrate che permette di verificare se possiamo permetterci il tenore di vita che abbiamo in base a quanto guadagnamo. Un modo, tra l'altro, utile anche a capire se è il caso di ricontrollare la propria dichiarazione alla ricerca di eventuali errori. E se, quando redditometro e controlli entreranno a regime, capire se si è a rischio ispezione fiscale. Se questo è solo uno strumento di autovalutazione, da gennaio il Fisco userà gli stessi criteri (incrociando redditi e spese) per far scattare automaticamente i controlli.

Niente lunghi ed estenuanti calcoli o consulti di noiose tabelle: per sapere se si è possibili evasori basta scaricare il programma dal sito dell'Agenzia delle Entrate. Una volta avviato il file (non necessita di installazione), ci si troverà davanti a una schermata in cui inserire i dati. Nessun pericolo per la privacy: l'idea di usare un software e non un ormai comune modulo online permette di non diffondere i propri dati sensibili, ma di tenere tutto sul proprio computer e persino - se non ci si fida di chi mette il naso tra le nostre cose - cancellare il test.

Il programma è semplice da usare. Quando si avvia il file si può scegliere tra tre sezioni: Inizia Redditest, Vedi/Modifica e Cancella. Iniziamo il nostro test. Il software ci chiede di inserire uno username per salvare e recuperare il tutto e i dati fiscali (anno di riferimento, numero dei familiari, reddito dichiarato). In seguito sulla sinistra appariranno le sezioni da compilare, sette per ogni componente del nucleo. Qui vanno inserite le proprietà (abitazioni e mezzi di trasporto), ma anche le spese (affitto, utenze, collaboratori domestici, assicurazioni, eventuale noleggio di auto, ecc.) e tutte le altre uscite, come assicurazioni e contributi lavorativi, libri scolastici e rette universitarie, investimenti, cure mediche e veterinarie o assegni familiari.

Ma nel redditometro finisce anche il nostro tempo libero: palestra, vacanze e pay tv. Ma anche il possesso di cavalli, i soldi spesi per i giochi online (che sia poker o Farmville conta poco: tutte le spese fatte con carta di credito finiscono nello spesometro), terme e spa. E non dimentichiamo di dichiarare se possediamo elicotteri, aerei, gioielli preziosi o apparecchiature elettriche varie.

Commenti

Franco60 Ferrara

Mar, 20/11/2012 - 18:50

Se questa non è dittatura comunista ditemi voi che cos'è???? penso di scrivere allo stato italiano, chiederò l'indipendenza, chiedo che mi vengano restituiti i contributi inps che ho versato con i dovuti interessi, non vorrò assistenza medica o ospedaliera, non voglio niente e non do niente tanto vista la situazione se starò male mi faranno morire lo stesso, visto che sono nato in questo paese ho diritto di viverci, ma da indipendente. Saluti Franco

airasecatnas

Mar, 20/11/2012 - 19:01

Diamine non so dove parcheggiare l'elicottero! Perchè ogni volta che atterro nel cortile della mia villetta di poche centinaia di metri quadri finisco per ammazzare uno dei miei già pochi cavalli. Tutto questo mi decurta in modo insopportabile la mia modesta pensione di 600 Euro mensili. A proposito, il cuoco filippino va messo nel redditometro o no! Certo che sto' fisco è malvagio. Se la prendono con un povero pensionato!

diego_piego

Mar, 20/11/2012 - 19:04

ben venga un controllo sulle differenze tra redditi denunciati e spese folli... qual è il problema? chi paga le tasse non ha nulla da temere

ntn59

Mar, 20/11/2012 - 19:04

Non ho nulla da nascondere. Quindi sono favorevole. Chi evade non ruba allo Stato, ruba a me. Questo è un concetto che dovrebbe essere chiaro. Se mi accorgo che uno mi sfila il portafoglio dalla tasca, io lo denuncio. Se evade perchè non dovrei fare altrettanto? Le vostre campagne, cari signori del giornale, sono risibili. Così date ragione a chi dice che il centrodestra protegge gli evasori.

Ritratto di stock47

stock47

Mar, 20/11/2012 - 19:05

Lasciami dire come sarà, sarà uno per te e diciannove per me. Perchè io sono l'esattore. Nel caso cinque percento ti sembri troppo poco, Sii grato che non ti prendo tutto. Perchè io sono l'esattore. Se guidi la macchina, tasserò la strada, Se provi a sederti, tasserò la sedia. Se avrai troppo freddo tasserò il calore, Se farai una passeggiata, tasserò i tuoi piedi. Non chiedermi per cosa li voglio, O pagherai di più. Perchè io sono l'esattore. Il mio consiglio per chi muore, dichiarate i penny che avete sugli occhi (*) Perchè io sono l'esattore. E voi lavorate soltanto per me.

churchill

Mar, 20/11/2012 - 19:10

Uno stato moderno dovrebbe essere virtuoso, dare servizi qualitativi ai cittadini, aiutare SOLO chi ne ha VERAMENTE bisogno, spronare l'industria e le nuove imprese e questo al minor costo possibile, riducendo al massimo le sue spese di funzionamento (che sono improduttive e non creano ricchezza). In cambio dovrebbe esigere tasse giuste (tra il 10% e il 30%) e fidarsi dei propri cittadini. Se fosse cosi' infatti tutti i cittadini sentirebbero l'obbligo civile di pagare le tasse. Ecco una societa' giusta che renderebbe un paese prospero e libero. La realta' invece é uno stato ladro e inefficiente governato da un esecutivo non eletto che non gode di alcun rispetto, che non offre servizi, che non sa dare una visione al paese, che non sa creare le condizioni per uno sviluppo economico, che si é trasformato in tiranno per servire i suoi padroni dell'UE e delle banche. Il cittadino non si fida, il cittadino é vessato, il cittadino si protegge, ecco perché vi é evasione. In un ultimo giro perverso lo stato tiranno diventa lo stato di polizia tributaria, violando il concetto sacro della privacy (cioé della liberta') e rompendo definitivamente il rapporto di fiducia tra stao e cittadino. E' l'ultimo passo verso un certo tipo di dittatura in pieno sviluppo in Europa. E' la fine dello stato di diritto e il primo passo verso l'impoverimento economico e lo svuotamento della democrazia. Bisognerebbe fare uno sciopero fiscale fino a quando lo stato non ci dimostri che intende ridurre le spese e cambiare la sua classe dirigente e di governo! In democrazia é il cittadino che deve controllare lo stato e non lo stato il cittadino!!!!!!!!!!!!

Ritratto di italiota

italiota

Mar, 20/11/2012 - 19:21

io faccio un lavoro in nero per RIUSCIRE A PAGARE LE CARTELLE DI ESATRI !!!.....

Nadia Vouch

Mar, 20/11/2012 - 19:25

Faccio un esempio. Mettiamo che o viva in un condominio dove, a maggioranza, decidono di effettuare dei lavori. Mettiamo che io non abbia la liquidità necessaria, allora devo (se ci riesco) farmi prestare denaro da una banca, e quindi stipulare un mutuo. Sono così agendo ricca? Non credo. Riuscirò a saldare tutte le rate? Forse. L'alternativa, così ragionando, è spingere le persone a risultare nullatenenti. Non so se ciò può rivelarsi, alfine, di beneficio. Si dice, tra le persone comuni, "passare da una spalla all'altra", ossia arrangiarsi, ossia oggi prendo il denaro di qua e lo giro di là e poi divento debitore e creditore al tempo stesso. Complicatissimo, ma usuale e reale. Quindi, non è detto che la situazione che ho adesso sarà la stessa tra qualche mese: potrà (sempre si spera) migliorare, ma ci sono più probabilità che peggiorerà. Allora, come si fa ad avere dei parametri di riferimento certi?

airasecatnas

Mar, 20/11/2012 - 19:36

Il fisco italiano è iniquo perchè non tassa il reddito ma lo sottrae cioè tassa le somme lorde decurtando perciò le entrate, non tenendo conto che alcune spese sono indispensabili per sopravvivere e non andrebbero tassate. Tratta i cittadini come sudditi e non dà loro fiducia. Così facendo allarga la fascia di evasori. La ricetta è una sola: meno tasse, meno controlli finto-polizieschi, più controlli seri non strombazzati, più severità per chi sgarra. Non bisogna mettere le persone nella condizione di evadere per sopravvivere. Se lo si fa poi non c'è limite all'evasione, è umano e lapalissiano. Chi ha un lavoro non dipendente deve garantirsi la pensione, deve garantirsi l'assistenza, se le tasse sono esose non le paga per legittima difesa. Chi dice che non ha nulla da nascondere è perchè essendo dipendente è costretto a pagare fino all'ultimo centesimo ed il costo del suo lavoro è più del doppio di quanto percepisce. Non è giusto tutto questo ed è ora di ribellarsi, tutti insieme. Il potere cerca di dividere per meglio dominare. Ma ciò che è ingiusto resta tale e produce solo danni.

Ritratto di italiota

italiota

Mar, 20/11/2012 - 19:40

DOMANDA : ma se uno per tirare avanti e campare con la famiglia si fa prestare soldi dai genitori o parenti...e risulta che spende di più di quello che guadagna... cos'è un evasore ??!!! Perchè non andiamo a vedere i nostri politici e amministratori pubblici quanto avevano in termini di richezza quando hanno iniziato la loro "carriera"... e quanto hanno adesso ??!!!

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mar, 20/11/2012 - 19:53

diego piego@ questo lo dice lei !!

billyjane

Mar, 20/11/2012 - 19:56

E' forse un suggerimento a spendere di meno, con buona pace per un'ottima contrazione dei consumi! Questi sono fuori dai coppi.

gisimagu

Mar, 20/11/2012 - 19:56

"Chi evade non ruba allo Stato, ruba a me." Pensano tanto agli evasori, e poi si chiappano 56 immobili alla facciazza nostra ( vedi Di pietro!) Prima di pensare agli evasori, le cui entrate non farebbero altro che aumentare gli sprechi( almeno qui in Italia), pensino a diminuire le spese di tutto il carrozzone che ci ritroviamo a pagare!

davidebravo

Mar, 20/11/2012 - 19:57

Ho provato e, anche calcando un poco la mano rispetto alle mie spese, la stima risulta "coerente". Esagerando sono arrivato alla stima "incoerente", ma alla fine le spese che avevo aggiunto sono possibilissime se una persona ha un patrimonio da parte che in quell'anno decide di utilizzare... Quindi lo strumento è ottimo, il problema sarà come al solito su come verrà usato, e qui iniziano le preoccupazioni.

marcs

Mar, 20/11/2012 - 19:57

Mi sembra che sia un po' lo stesso discorso delle intercettazioni telefoniche da voi molto osteggiate: se una persona è onesta non ha niente da temere, se invece ne ha paura, vuol dire che ha qualcosa da nascondere. Saluti comunisti (caro sig.franco ferrara).

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Mar, 20/11/2012 - 20:00

Non mi meravigliano tanto la minghiate richieste ed le omissioni del redditest (es. se si possiedono cavalli od elicotteri e non si richiede se i mezzi di trasporto e le abitazioni sono efficienti o vetuste), ma dei commenti di chi crede che con tali mezzi si possa dare un colpo all'evasione! Vi immaginate il citrullo che evade che non ha beni intestati e che sa benissimo di essere evasore che si autotesterà sullo yact battente bandiera panamense o sulle vincite al casinò di Montecarlo?...In sostanza, sarà solo un'altra mazzata per i poveri cristi che tirano la cinghia e hanno qualche spicciolo da parte!

Ritratto di scorpion12

scorpion12

Mar, 20/11/2012 - 20:00

nulla da nascondere, quindi sono favorevole.

Ritratto di scorpion12

scorpion12

Mar, 20/11/2012 - 20:04

@gianniverde e invece lei che dice?

chiara 2

Mar, 20/11/2012 - 20:08

No, direi come VI spennano, perchè chi è realmente povero non ha nulla da temere

nino47

Mar, 20/11/2012 - 20:09

Benvengano ad ispezionarmi!Ci sarà da ridere..confido in seguito, in un contributo...

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 20/11/2012 - 20:09

Usura finanziaria legalizzata eterodiretta da Washington e schiavitù in stile 1984. Ecco la nuova (morente) Europa

libertyfighter2

Mar, 20/11/2012 - 20:20

"ben venga un controllo sulle differenze tra redditi denunciati e spese folli... qual è il problema? chi paga le tasse non ha nulla da temere" Le SPESE possono derivare da RISPARMI e avvenire anche in assenza di FLOW CASH. Ma Befera questo non lo sa. Io perciò, siccome ho perso il lavoro, ma dovevo comunque comprare cibo e vestiti per i miei figli, ho deciso di strangolarli per non passare da evasore fiscale. Faccio bene no? Inoltre, chi dice che non abbiamo niente da temere? CHI DICE che chi comanda non aspiri semplicemente a RUBARE i miei risparmi? SE io Potessi guardare tutti i vostri conti e imporvi tasse, sarei il primo a dire che non avete nulla da temere se siete in regola. Ne va della mia quotidiana spesa in prostitute.

diego_piego

Mar, 20/11/2012 - 20:23

@airasecatnas. Il fisco è iniquo perché troppi evadono, e i grandi evasori hanno sempre i condoni. Ricordi il condono di Tremonti per far rientrare i soldi all'estero pagando il 5%? Non è mica l'operaio o il pensionato che ha i soldi in Svizzera. Sono gli industriali, la banda dalle scarpette rosse, Igor Marini, Berlusconi e compagnia che mettono i soldi (in nero) nelle banche svizzere. @gianniverde. Il fisco può venire a casa mia quando vuole: tutto dichiarato, tutto regolare, tutto tracciabile. Non ho paura di controlli fiscali.

diego_piego

Mar, 20/11/2012 - 20:28

intanto uno dei motivi che hanno spinto all'arresto del vu cumpra' dalle scarpette rosse è che aveva acquistato o stava acquistando una ferrari... hanno fatto male a fare un controllo su uno a reddito basso che all'improvviso si compra la ferrari?

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mar, 20/11/2012 - 20:28

Niente bancomat. carte credito, solo contante, riduzione drastica delle spese certificate, il fisco non tiene conto dei risparmi accumulati negli anni precedenti quindi saremo quasi tutti evasori. La mia protesta è spendere quasi nulla in chiaro e il più possibile in nero perchè non mi fa scaricare nulla il fisco essendo persona fisica, preferisco lo sconto alla ricevuta o scontrino. Negli USA le tasse son al 34% max e la gente scarica la qualunque così si fa la lotta all'evasione.

diego_piego

Mar, 20/11/2012 - 20:34

@italiota. Se ti fai prestare soldi per campare o per pagare il mutuo è una cosa, se dichiari 500 euro al mese di reddito e ti compri la Ferrari o ti fai tre mesi di vacanze all'anno alle Maldive in alberghi 5 stelle è un'altra cosa. E poi il redditometro non ti manda in galera. Il redditometro serve a individuare chi sono i potenziali evasori: se risulti tra questi ti chiedono di fornire la documentazione sui tuoi redditi. Se hai tutte le carte in regola non rischi nulla.

venessia

Mar, 20/11/2012 - 20:34

stock47: se vengo a sapere che sei uno statale TI VENGO A PRENDERE!

Ritratto di Goldglimmer

Goldglimmer

Mar, 20/11/2012 - 20:38

Basterebbe introdurre una sola tassa ed eliminare tutte le altre, IVA compresa.....Ci vuole soltanto una cospicua tassa d'importazione per tutti i beni che potrebbero essere prodotti in Italia. In pochi mesi avremmo rimesso a posto il debito pubblico e contemporaneamente eliminato la disoccupazione. Per prevenire il contrabbando bisogna aumentare le pene fino ad arrivare all'ergastolo.

MANUALEA

Mar, 20/11/2012 - 20:47

In uno Stato dove il fisco fosse equo e dove il cittadino venisse ripagato da servizi efficienti il redditest sarebbe un mezzo valido ed utile. In Italia, dove il marciume ha origine proprio da chi predica (e vorrebbe imporre) onestà, mi pare fuori luogo.

paolo82

Mar, 20/11/2012 - 20:47

la coda di paglia di certi commentatori ha del clamoroso. Io non sono un deliquente e pago le tasse, quindi posso dormire tranquillo anche dopo questa iniziativa

paolo82

Mar, 20/11/2012 - 20:48

c'è pure chi parla di dittatura comunista. eppure questo governo sta in piedi perchè ha i voti del PDL. Che siano comunisti anche loro?

Ritratto di falso96

falso96

Mar, 20/11/2012 - 20:50

Così adesso oltre a sapere dove siamo (cell + telecamere), cosa diciamo(intercett.), cosa compriamo (tessera supermercato),cosa spendiamo (bancomat), conto in banca (..) adesso anche [quanto guadagniamo (meno) quanto spendiamo]... SIAMO UN POPOLO democraticamente LIBERO!!!

Walter68

Mar, 20/11/2012 - 21:30

Se una persona è onesta non deve temere nulla, anzi dovrebbe plaudire a sistemi che servono a stanare gli evasori. Io vorrei che lo Stato recuperasse quei 260 miliardi di evasione all'anno per pagare di meno. Brago diego_piego, evidentemente quelli che criticano, qui la maggioranza, hanno degli scheletri negli armadi e adesso tremano.

cecco61

Mar, 20/11/2012 - 21:36

Definirlo allucinante è dire poco. Oggi ho provato decine di simulazioni ottenendo sempre il colore rosso (evasore). Un esempio: Coppia di pensionati, 100 mq di casa di proprietà, pensione a 1000 euro mese (ma molti ricevono meno), utilitaria 1.300 cc 15 cavalli fiscali e, in totale, 3600 euro di spese: EVASORI. Fa poi ridere il fatto che ora, anche ammalarsi, sia un lusso: non riescono a pensare che di fronte a spese mediche, magari impreviste, si debba rinunciare a polli e vestiti che invece, secondo loro, sono equamente distribuiti secondo le statistiche ISTAT. Quella dei giochi on line è poi paradossale: se spendo 20 euro a Farmville sono un riccone mentre se vado tutti i fine settimana a Saint-Tropez o in discoteca a champagne sono un poveraccio. Politici tutti zitti. Diamo 600 euro mensili a politici e statali e vediamo come fanno a vivere.

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Mar, 20/11/2012 - 21:43

E' veramente allucinante, indegno di uno Stato moderno e democratico. Ma come si fa a mettere nella presentazione della Agenzia dei furti legalizzati una signorina pettinata a carciofo ! I fratelli Bundy si rivoltano nella tomba ! Già, poverina, non è bella di suo, ma lameno dateci una soddisfazione dopo tante tasse: uccidete il suo parrucchiere.

cecco61

Mar, 20/11/2012 - 21:45

Suvvia tranquilli tutti. Molti esperti hanno già calcolato che con questo redditest il 90% degli italiani evade le tasse (il restante 10% è formato da politici coi loro lauti stipendi e tutto pagato da noialtri). Prendiamo il numero dei maggiorenni in Italia: non so la cifra ma ipotizziamo una trentina di milioni di persone di cui 27 milioni che evadono. Non potranno mai controllarli tutti e quindi auguriamoci che il controllo cada su diego piego e ntn69: o sono tra i pochi italiani che guadagnano cifre blu o staremo a vedere come dimostreranno il loro tenore di vita

beale

Mar, 20/11/2012 - 21:45

Non mi unisco al pianto degli impotenti. politici compresi ai quali ho posto delle semplici domande sul tema: quanto costa il software anzi i softwares? A quale società sono stati commissionati? Chi sono i proprietari di detta società? Qualcuno ricorda quanto è costato il portale italia.it di Rutelli, e che fine ha fatto?

Ritratto di Fritz49

Fritz49

Mar, 20/11/2012 - 21:53

Franco60.Questo è sistema Americano.provi a lavorare Negli States.lo capirà.

Ritratto di nero60

nero60

Mar, 20/11/2012 - 21:58

chissa se befera si fa un controllino anche lui

Roberto Monaco

Mar, 20/11/2012 - 22:00

A me lo stato porta via tuttyi i mesi il 45% di quello che guadagno, e non ho speranza di scappare, perchè me lo ritiene alla fonte, quindi controllino pure, che sono un libro aperto. Quelli che hanno paura dei controlli, sono quelli che ne hanno le ragioni.

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Mar, 20/11/2012 - 22:09

REDDITEST...ALTRA GRANDE CAZ...A di Monti e delle sue idee inconcludenti e insignificanti come il fatto ultimo che E' STATO un GRANDE POMPIERE PER SPEGNERE L' INCENDIO CHE STAVA PER BRUCIARE L' ITALIA. L' Incendio c'à e come c'è e farebbe bene ad allontanrsi subito...altrimenti potrebbe correre il rischio di "cremarsi". Questo REDDITEST - inventato non da menti normali, non è altro che un ulteriore sistema dittatoriale per SPREMERE ancora di più il popolo povero e medio povero e non il RICCO, le BANCHE , LE CASTE, i POLITICI od il VATICANO e via di seguito. E' una specie di SETACCIO che agitandolo arizzontalmente sulla "TAVOLA" lascia cadere la farina "pulita" e selezionare quella rimasta nel setaccio un pò grumosa e comunque anche questa poco importante per verificare se dovrebbe dare ancora qualche Euro e, pertanto, non risolutiva. Nel setaccio comunque,non capiteranno MAI "sassi" o grandi "grumi" di rilievo perchè gl EVASORI (Quelli VERI) si guarderanno bene di andare a cadere nel SETACCIO. Per me , non è questo il sistema nuovo ed inconcepibile per scovare l'Evasore. Il sistema UNICO è quello della MANIFESTAZIONE DELLA RICCHEZZA e della GRANDE AGIATEZZA. Tanto per dirne una per esempio i Grandi Alberghi o ritrovi Turistici e di vacanza hanno l'obbligo da sempre di registrare subito nei propri registri nomi e cognomi dei propri clienti.Così anche le località di villeggitura, nelle locazioni ed altri intrattenimenti. Ancora le Agenzie di viaggi potrebbero dare una mano valida e così anche i vari locatori di mezzi mobili in genere. Loro, i Politici, queste cose le sanno bene, ma preferiscono il REDDITEST che è solo un Rompicato, uno spreco di carta, di tempo ed una presa in giro del popolo povero e mediopovero che si "arrabatta" come può per cercare di sopravvivere, Le TASSE,Veramente, andrebbero pagate da tutti, Politici e potenti compresi, ma è solo una GRANDE ILLUSIONE....

Ritratto di franco@Trier

franco@Trier

Mar, 20/11/2012 - 22:24

Per forza vi spennano siete dei polli..

flashpaul

Mar, 20/11/2012 - 22:26

Nonostante la voce gentile e rassicurante della signora di bella presenza che spiega l'utilizzo di questo strumento, due considerazioni opposte mi sono venute. Una: è uno strumento di dittatura fiscale perchè al prelievo non corrispondono servizi adeguati e una politica di crescita. La seconda: è un programmino utile per tenere sotto controllo le proprie spese. Per colpa di un milione di famiglie di presunti evasori, gli onesti d'Italia devono essere umiliati fino a essere radiografati nudi.

giottin

Mar, 20/11/2012 - 23:10

Loro mangiano e noi paghiamo. Speriamo solo che dopo l'ennesima stronzata pensata per fottere i soliti noti, nessuno dico nessuno, vada a votare per mantenere i loro lauti stipendi e privilegi. Viva la rivolta fiscale, l'unica cosa che temono!!!!

Walter68

Mar, 20/11/2012 - 23:11

Se una persona è onesta non deve temere nulla, anzi dovrebbe plaudire a sistemi che servono a stanare gli evasori. Io vorrei che lo Stato recuperasse quei 260 miliardi di evasione all'anno per pagare di meno. Brago diego_piego, evidentemente quelli che criticano, qui la maggioranza, hanno degli scheletri negli armadi e adesso tremano.

Cosi_la_penso

Mar, 20/11/2012 - 23:51

Si ha sempre la sensazione che questo giornale sia "proevasori". Se dipendesse da me gli evasori sarebbero in galera perche chi si sottrae al fisco toglie il pane di bocca a un bambino, a un anziano , poi cose meno importanti , costringe gli altri a pagare di piu.L'unica attenuante che hanno che in questo paese di ..... sono tutti dei fottutissimi ladri .

lapiccolavendetta

Mer, 21/11/2012 - 00:32

ben venga,io non ho niente da temere,io le tasse le pago e tutte .

levy

Mer, 21/11/2012 - 02:33

Questo fisco impazzito vede degli evasori dove probabilmente ci sono persone che semplicemente spendono piú di quanto guadagnano per effetto dell'impoverimento generale.

levy

Mer, 21/11/2012 - 02:35

Dicono che siamo un popolo di evasori, ma se non facciamo altro che pagare tasse ad ogni pié sospinto.

Tuttobene

Mer, 21/11/2012 - 03:52

Qualsiasi dubbio che siamo sotto una dittatura comunista?

Tuttobene

Mer, 21/11/2012 - 03:56

Monti è in Italia, quali Fidel a Cuba!

mila

Mer, 21/11/2012 - 05:33

@ airasecatnas- Ma con questo sistema poliziesco anche un dipendente che paga tutte le tasse, se fa una spesa in piu' usando dei risparmi, sara' considerato evasore.

Beppolo

Mer, 21/11/2012 - 06:32

Il prossimo passo quale sarà, autospiarsi ed autointercettarsi? In uno stato democratico dovremmo essere noi a controllare lo stato, le regioni, le provincie, i comuni mentre invece siamo le piccole formichine che devono tanto lavorare (chi ha la fortuna di farlo) per mantenere nel lusso i nostri signori-padroni. Apriamo gli occhi e ribelliamoci invece di stare al gioco dei partiti. I nostri antichi dicevano Dividi et Impera, ed è proprio quello che fanno i partiti con i loro sudditi.

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Mer, 21/11/2012 - 06:57

VILI Non si combatte così l'evasione. Lo stato deve dimostrare prima di essere capace di amministrare i soldi, dunque bisogna eliminare Quirinale, Senato, dimezzare i deputati, eliminare le auto blu, finanziamento ai partiti, rimborsi spese, e tutte le altre ruberie. Così facendo, le tasse che si pagano penso siano più che sufficienti. Pensate solo quanto incassa giornalmente l'erario fra tasse sulla benzina e iva. Solo questi due proventi dovrebbero essere in grado di soddisfare le esigenze dello stato

pesciazzone

Mer, 21/11/2012 - 07:21

FRANCO60FERRARA...CHURCHILL... ITALIOTA:..airasecatnas... l'Italia non ha bisogno di gente come voi.... serve gente che PAGHI PER CIO' CHE GUADAGNA, perchè è troppo facile vivere sulle spalle di chi è costretto a pagare perchè non può sfuggire mentre ci sono gli E V A S O R I che poi si lamentano dello "stato comunista" e pirlate simili... Queste persone sono la vera palla al piede di questo paese dal quale succhiano più che possono e basta!!!!!

Ritratto di giuse

giuse

Mer, 21/11/2012 - 07:39

Lei, quella che spiega come usare il redditest, la trovo brutta, perfida ed antipatica. Anche con inflessioni linguistiche sinistre e malvagie.

mariolino50

Mer, 21/11/2012 - 07:44

Ma se uno paga il più possibile cash, come fanno a sapere quanto spendi, che faccia la spia il venditore non ci credo proprio, io non ho problemi, per lo stato sono sempre stato "ricco" e spendo poco, e cash.

Ritratto di roberto-sixty-four

roberto-sixty-four

Mer, 21/11/2012 - 08:17

d'accordissimo con Diegopiego... Male non fare paura non avere. a italiota dico di non preoccuparsi.... Magari li' scattera' il controllo... bastera' fare vedere la "manovra" in famiglia e non si avra' nulla da temere, anche perche' cio' che non paga di tasse colui che viene "sovvenzionato" le paga il "sovvenzionatore". Sempre d'accordo sulle posizioni del giornale, e incredulo di come certi "personaggi" la pensino nei confronti di polizia, di processi ruby, di tav ecc., stavolta su questo argomento dico ben vengano (finalmente) controlli a tappeto.

Ggerardo

Mer, 21/11/2012 - 08:18

Il Giornale eccelle in questi titoli biechi e ignoranti. Cosa vuole il direttore, incoraggiare l'evasione fiscale ? Bravo, c'e' riuscito. Invece di "Ecco come ci spennano", perche' non intitolare: "Ecco come paghiamo le scuole dei nostri figli, le strade su cui ci spostiamo, gli ospedali, i medici e gli infermieri che ci curano" ? Piantiamola con questo populismo ! Anche per il Giornale, non e' mai troppo tardi per cominciare a essere un giornale serio.

elalca

Mer, 21/11/2012 - 08:22

qui non è questione di tutelare la destra o gli evasori. qui si tratta di avere un fisco equo (contraddizione in termini). L'operazione messa in pista dallo sceriffo di nottingham viene spacciata come monitoraggio ed invece serve esclusivamente per avere un quadro più preciso sullo stato del contribuente italiota al fine di tosarlo in modo mirato e remunerativo....per il governo

onurb

Mer, 21/11/2012 - 08:30

ntn59. Un conto è controllare chi evade, un altro instaurare uno stato di polizia. Poi smettiamola di fingere che siamo tutti onesti. Ogni giorno vedo furbacchioni che non rispettano le regole: chi parcheggia in divieto di sosta, chi nelle aree riservate agli handicappati, chi passa con il rosso, chi viaggia nelle corsie riservate agli autobus, chi spaccia alla luce del giorno. Nessuno interviene. Il rispetto delle norme fiscali non è un'eredità genetica ma il risultato di un'azione mirata a far rispettare tutte le regole. In un ambiente in cui la legge è disattesa anche nelle minuzie perché scandalizzarsi solo per l'evasione fiscale?

egi

Mer, 21/11/2012 - 08:33

Non capisco l'accanimento per i controlli, se uno è evasore è giusto che sia controllato, l'importante che si faccia su tutto il territorio italiano e non solo al nord, dove non ti tagliano la gola se vuoi controllare, se invece si vuole basare il consumismo sull'evasione e sulla delinquenza, come è successo fino ad oggi è un'altro discorso.

hacrash

Mer, 21/11/2012 - 08:34

redditometro, spesometro, studi di settore, è il sistema studiato per pignorare il patrimonio dei privati e pagare la spesa pubblica delle clientele dei politici. fonte governative ha valutato che solo nei ministeri romani vi sono 4mila esuberi. Pensiamo a quanti stipendi "clientelari" ci sono oggi in Italia. paghiamo oltre il 60% di tasse per pagare questi stipendi. La realtà è che in italia si è fatto del pubblico impiego uno strumento di voto di scambio e di ammortizzatori sociali. Quando qualcuno ci metterà mano saremo come la Grecia.Scusate ma stamane mi sono svelgiato pessimista. saluti

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Mer, 21/11/2012 - 08:41

Attenzione : Scaricare un SOFTWARE costituisce sempre una incognita (La Microsoft, insegna) perchè non si può sapere mai cosa possa contenere di negativo e cioè di nascosto nel suo interno. Si può incappare in diversi "SOFTWARE" molto utili od anche convingenti ma che subito si rivelano GROSSE TRAPPOLE che possono fare di tutto : Impossessarsi del V/s PC,leggere tutti i contenuti -copiarli e individuare la macchina,aggiornamenti ed entrata anche senza consenso.Virus atti a cancellare tutto e tante altre cose o azioni negative. Non penso comunque che questo Governo possa avere un fine simile.

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Mer, 21/11/2012 - 08:41

Una cosa è certa il sistema "casta" è riuscito a deprimere gli Italiani al contrario abituati ad una allegra spensieratezza. Chi per esempio , ha risparmiato per assicurarsi una vecchiaia dignitosa ,non confidando nelle pensioni, adesso incasssa una magra pensione ma vive in certo agio. Questi viene gettizzato nel rosso dal redditometro. Si sentirà in colpa e in sintesi vivrà peggio con strani sensi di colpa.

eureka

Mer, 21/11/2012 - 08:42

Al posto di questi studi politici profondi (che si scopriranno inutili)su come incrociare le spese, studi che alla fine sono retribuiti dalle tasse degli italiani,non era più semplice adottare l'obbligo degli scontrini con una piccola percentuale di rimborso a chi li presentava nel 730? La semplicità non fa parte della politica.

onurb

Mer, 21/11/2012 - 08:43

Nadia Vouch. Lei non sa fino a che punto ha ragione. Ci sono persone che vivono sulle spalle degli altri e le sbefeggiano pure. Conosco casi di proprietari che hanno affittato un piccolo appartamento a una persona che, una volta entrata nell'abitazione, non ha più pagato nè il canone di locazione nè le spese condominiali. Queste persone hnnoa organizzato la propria vita per sfruttare gli altri, tant'è che non si intestano nulla e risultano nullatenenti e privi di qualsivoglia lavoro, pur viaggiando regolarmente con l'auto e nutrendosi. Il proprietario per riavere l'appartamento è costretto a rivolgersi a un avvocato, accollandosi la relativa spesa. Dopo circa un anno riesce a rientrare in possesso dell'appartamento e deve pure saldare le spese condominiali dell'inquilino debitore: E' fortunato se l'appartamento ha il riscaldamento autonomo. Dulcis in fundo, l'ingiunzione di sfratto è pretesa dallo stato, altrimenti il proprietario deve pagare le tasse su un reddito non percepito.

riderepernonpiangere

Mer, 21/11/2012 - 08:44

Se funzionasse davvero sarei felice, basta con sta storia dei "poveri" lavoratori n proprio che tirano a campare e sono "costretti" a non pagare le tasse. Nel loro cervello da ladro (si, un evasore è un ladro) non gli entra in testa che se tutti pagassero le tasse, tutti ne pagherebbero di meno? Altro discorso è la cattiva amministrazione dello stato, ma la protesta non si fa ANONIMAMENTE RUBANDO ma mettendoci la faccia DOPO aver fatto il proprio dovere. Il resto è solo DISONESTA'. (p.s.: prima che iniziate con la solita solfa, sappiate che ho una partita iva)

a.zoin

Mer, 21/11/2012 - 08:46

Vista la foto sopra!!! Si deve anche inparare l`Inglese ??? I rapresentanti dello stato ITALIANO,Quelli che la lingua ITALIANA,ancora non la parlano,HANNO già inparato l`inglese e il tedesco ??? LORO SONO I PROFESSORI!!! HA!HA!HA! Per il resto sopra, CHI NON HA NULLA DA NASCONDERE NON HA PAURA.

maumen

Mer, 21/11/2012 - 08:52

Provvedimento perfetto. Ora attendiamo obbligo di pagamento elettronico oltre 100 euro. Dieci anni di cura e credo che gli italiani ne usciranno rieducati come i cittadini del nord Europa.

jovac

Mer, 21/11/2012 - 09:31

Fa paura solo a chi evade e quindi ruba. NOn fa certo paura a chi le tasse le paga. Non mi sorprende certo vedere il Giornale schierato a favore degli evasori.

Noidi

Mer, 21/11/2012 - 09:33

@maumen: Solo dieci anni?? Secondo me Lei è molto ottimista.

Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Mer, 21/11/2012 - 09:56

Il redditest messo nella rete non è stato fatto per assistere coloro che sono consapevoli di evadere a non essere individuati dalle autorità fiscali. Il software non è altro che una ingenua trappola da topi architettata da ingenui programmatori nella speranza di iindividuare presunti ingenui evasori che ingenuamente potrebbero riempire il modulo per studiare il metodo per continuare ad evadere in santa pace. Anche riempiendo il modulo senza il proprio nome e cancellandolo, l'agenzia delle entrate può senza difficoltà risalire al suo autore. Ci sono altre maniere per individuare i grandi evasori cominciando dall'identificazione ed eliminazione di alcuni agenti corrotti della finanza e delle entrate che accettano facilmente delle mazzette o altri benefici dagli evasori che dovrebbero controllare.

Ritratto di gattomannaro

gattomannaro

Mer, 21/11/2012 - 10:00

Mi associo ai lettori non sfavorevoli "a prescindere" (Diego_piego,davidebravo,roberto-sixty-four, ecc): il redditest è solo uno strumento innocuo di autovalutazione. Chi è corretto fiscalmente non ha assolutamente nulla da temere. E, pur da pensionato, assieme a mia moglie (pensioni dignitose ma lontane anni luce, per esempio, dai vitalizi dei cosiddetti politici), ho dovuto simulare cifre assurde in acquisti per forzare la qualifica "incoerente". Ben vengano, quindi, i controlli sui c/c e sulle spese (per chi non ha nulla da temere).

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mer, 21/11/2012 - 10:03

Franco60 Ferrara Mar, 20/11/2012 - 18:50 "Se questa non è dittatura comunista ditemi voi che cos'è????". Civiltà.

lorenzo464

Mer, 21/11/2012 - 10:42

spero che il titolo sia riferito agli evasori, che spennano tutti, anche me.. ben venga questo strumento, chi è onesto non ha da temere, chi è ladro ringrazi comunque che per anni l'Italia è stata la sua terra promessa..

beale

Mer, 21/11/2012 - 11:21

Mi cadono i...pardon, le braccia quando leggo certi commenti.Un evasore che si rispetti (si fa per dire) è sconosciuto al fisco e non sarà il redditest a palesarlo.Chi fa il secondo e terzo lavoro in nero, continuerà a farli: incasserà contante e pagherà in contanti.Quelle anime candide che dicono di non aver nulla da temere perchè assolvono alla fonte, è bene che facciano il redditest poichè è sufficiente un'iscrizione in palestra della signora o del figlio per perdere la coerenza.A me comunque, ribadisco, mi piacerebbe sapere quanto è costato il giocattolino e quanto costerà il suo mantenimento, per valutare il rapporto costi/benefici.Forse era più semplice e sicuramente efficace concedere la detraibilità di tutte le spese documentate anche in percentuale per indurre tutti a chiedere le ricevute.