Il referendum rimanda a scuola Sel e Idv

L'armamentario laicista è schierato: da Sel all'Idv. Ma questa volta l'appoggio del Movimento Cinque Stelle può trasformare in un precedente pericoloso il referendum che si svolgerà a Bologna il 26 maggio sulla cancellazione del contributo alla scuole paritarie. Il referendum è stato proposto per chiedere che il Comune cancelli il contributo di un milione che ogni anno versa alle 27 scuole paritarie private. «Per destinarlo alle scuole comunali», sostengono i promotori del comitato Articolo 33. «Questo significherebbe la chiusura di tutte le scuole cattoliche presenti in città», gridano i promotori del «no»: Pdl, Lega, Udc, laicato cattolico, curia e da qualche giorno anche il Pd che ha dovuto vincere non poche resistenze al suo interno.