REGIONE IN ROSSOLa Catalogna in ginocchio si appella alla Capitale

Dopo Valencia e Murcia, anche la ricca Catalogna chiederà aiuto al governo centrale di Madrid. Lo ha ammesso ieri il ministro regionale dell'Economia, Andreu Mas-Colell, spiegando come la Catalogna non abbia «un'altra banca che il governo spagnolo». Dopo le parole di Mas-Colell, il portavoce del governo catalano, Francesc Homs, ha invece sottolineato come si stia solamente «valutando» tale richiesta di aiuti. La Catalogna deve affrontare nella seconda metà di quest'anno la scadenza di debiti per oltre 5,7 miliardi di euro, ma l'indebitamento totale della regione è di circa 42 miliardi di euro. Il governo Rajoy ha creato nelle scorse settimane un fondo di salvataggio temporaneo al quale possono accedere le comunità autonome in difficoltà con il pagamento dei loro debiti.