Renzi non mette il nome sul simbolo. Paura del flop alle Europee?

L'onda lunga del voto "anti euro" spaventa il premier. Il nome tornerà con le Politiche? "Si vedrà"

Il nome sul simbolo? Meglio di no. Per le elezioni europee di maggio Renzi preferisce che i propri elettori trovino, sulle schede solo il simbolo del Pd, con al massimo la rosa (o la scritta) del Pse, tanto per richiamare la famiglia socialista europea nella quale il premier ha velocemente traghettato il partito, dopo anni di discussioni e divisioni tra l'anima ex popolare (Dc) e quella post Ds-Pds-Pci. Qualcuno gli aveva chiesto-suggerito di aggiungere il suo nome sotto il simbolo, per cercare di raggranellare più voti, auspicando un plebiscito a favore del presidente del Consiglio. Ma le elezioni europee non sono il banco di prova giusto per misurare la forza del leader. O meglio, forse è troppo presto per farlo. Più giusto, o forse più saggio (e conveniente) aspettare le politiche: lì sì che il nome del segretario-premier verrà messo. Ora no. Paura di non ottenere molti voti e, quindi, voglia non troppo dissimulata di associare la propria faccia al possibile mezzo flop, vista anche l'onda lunga della protesta anti euro che sta arrivando dall'Europa (vedi Francia)?. Di sicuro Renzi è uomo di calcolo. E, fatti due conti, questa volta esporsi con il nome potrebbe essere una mossa azzardata per lui. Meglio lasciar perdere... per ora. Poi si vedrà.

Bersani quando era segretario, per volersi differenziare dagli altri (Berlusconi in primis) aveva sempre rimarcato la propria contrarietà all'uso del nome del leader sotto al simbolo. Prima di lui, invece, Veltroni il nome ce lo aveva messo eccome nel simbolo (elezioni 2008). Anche se, c'è da sottolineare, in quel caso si votava per le politiche e, quindi, ipoteticamente agli elettori di proponeva il nome di un candidato alla guida del governo. Per le Europee il discorso è molto diverso: è il voto di opinione per antonomasia. Lo sanno tutti i leader. Lo sa anche Renzi. Che subito mette le mani avanti: "Il voto non sarà un referendum su di me e nemmeno sul governo". Sa bene, però, che non è così. Non può essere così. "Noi andremo al voto senza il mio nome nel simbolo del Pd - dice in un colloquio con La Stampa -. Rimaniamo sulla linea 'no name' che varò Bersani. Oggi è così: poi alle elezioni politiche, nel 2018, staremo a vedere. Tempo ancora ce n'è".

Eppure Renzi, nonostante lo scossone francese, ostenta moderato ottimismo: "Non credo che si tratti di una tornata elettorale difficile, drammatica per noi". E prova a snocciolare le prove: "Il Partito democratico è forte e strutturato e credo che, al di là delle elezioni europee, nelle amministrative possa recuperare il Piemonte, l'Abruzzo, Prato e qualche altro comune". Sembra quasi che dia già per scontato l'esito delle Europee, rifugiandosi su due Regioni e sui Comuni chiamati al voto.

 

 

Commenti

piccio63

Lun, 24/03/2014 - 11:47

SI. e se lo metteva il titolo sarebbe stato: "renzi copia silvio!" ma lo sapete che siete QUASI più divertenti del vernacoliere?

idleproc

Lun, 24/03/2014 - 11:52

Al momento sta cercando di trovare un pacco di pasta da rifilare agli italiani prima delle europee per poi farglielo ripagare in oro fisico se riesce a prenderli per il c. coi soci di bruxelles.

Manuela1

Lun, 24/03/2014 - 11:53

L'altro giorno un articolo su questo giornale criticava l'eventuale scelta del PD di indicare il nome di Renzi.....

Ritratto di Il corvo

Il corvo

Lun, 24/03/2014 - 11:58

Purtroppo un nome può ancora attrarre voti, a me non sembra giusto, anche perchè poi la persona che sta dietro quel nome, non va a ricoprire l'incarico eventualmente ottenuto. Ma è così,un ennesimo esempio di come i politici ci considerano.

no beluscao

Lun, 24/03/2014 - 12:01

se queste sono le grandi notizione che sapete pubblicare ..si sta freschi

Ritratto di demistotele

demistotele

Lun, 24/03/2014 - 12:02

almeno è onesto, mette il nome chi si candida...non è mica forza italia che vuole mettere il nome del capo a tutti i costi, anche se è oggettivamente incandidabile. è assurdo che da anni si vede il nome di berlusconi sul simbolo del PdL anche se, a detta sua, nelle ultime elezioni non si presentava come candidato premier (ma alla fine chi era il candidato premier?)

APG

Lun, 24/03/2014 - 12:12

Hai voglia quanti parassiti ha il PD a libro paga, qualche biglietto da dieci euro e via il voto è assicurato!

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Lun, 24/03/2014 - 12:17

Renzi tra tutti i governanti europei ha un vantaggio elettorale.Posto che verranno quasi tutti travolti dalle liste antieuro,destra e sinistra senza differenze,Renzi ha dalla sua il vantaggio di essere appena arrivato,di non aver alcuna responsabilità su ciò che c'è stato prima,di essere giovane e di bluffare sui vincoli europei.Se poi dovesse fare qualcosina di tangibile prima del voto,avrebbe sicuramente da guadagnarci da questa tornata elettorale.Sono altri invece che sono terrorizzati dal voto

EHope

Lun, 24/03/2014 - 12:30

Credo che le amministrative francesi siano molto significative e stanno a dimostrare la crescente insofferenza verso le istituzioni europee...In Francia l'estrema destra sta sbancando e se fossi in Renzi andrai oltre il problema del simbolo. I francesi un tempo affezionati all'ala sinistra stanno stravolgendo le loro preferenze sarà perché hanno votato contro qualcosa piuttosto che votare per qualcuno?! Molto interessante al riguardo questo articolo http://a1s.eu/sSQlkY

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Lun, 24/03/2014 - 12:42

Più che altro penso che Renzi, almeno fino ad oggi, non abbia tuttuo il popolo contro ma come tutti gli altri governanti del passato, ha quella solita grande palla di ferro pesante al piede che quasi lo immobilizza per andare avanti. Lui sa bene che dentro questa "Palla pesante" ci sono le CASTE, le Lobby,i Potenti, i Manager d'oro , le Banche, i Distributori delle Grandi Energie, le Assicurazioni,il Capo del Colle, i POLITICI per i loro privati interessi,le Agenzie di trading, la Merkel,Schultz, gli Enti inutili e via di seguito a non finire.Non credo che possa camminare più svelto in questa solita situazione che, come nel passato, questa grande "PALLA" non ha lasciato governare alcuno anche se eletto da popolo e nel contempo portarci alla miseria.Per questo e mi dispiace pure,non credo che avrà quella grande e indispensabile "Forza"per sovvertire questo solito schieramento pauroso e tornare almeno ad una limitata normalità.

Ritratto di CiccioCha

CiccioCha

Lun, 24/03/2014 - 12:49

Mica è tanto sciocco, a che servirebbe? Primo non è candidato, secondo non sa se sopravviverà ( politicamente si intende) fino ad allora.

Ritratto di Sniper

Sniper

Lun, 24/03/2014 - 12:53

Se il nome c'e' non vi va bene perche' e' lista autoritaria, se non c'e' e' perche' ha paura...I vostri mi sembrano comportamenti di persone con problemi di adattamento sociale...(come le persone per cui scrivete del resto)

cerrico

Lun, 24/03/2014 - 12:56

qualche giorno fa c'èra un articolo che criticava il PD per la scelta di crivere il nome di Renzi nel simbolo, ora questo! mettetevi d'accordi con voi stessi!

pinux3

Lun, 24/03/2014 - 13:34

Se metteva il nome nel simbolo dicevate che "copiava" Berlusconi. Se non lo mette dite che "ha paura"...Non sapete più a cosa attaccarvi...

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Lun, 24/03/2014 - 15:33

Questi sì che sono articoli di alto giornalismo. Siete proprio una banda di BANANAS.

Massimo Bocci

Lun, 24/03/2014 - 15:54

Ma che paura e paura, abbinare il proprio nome in calce, una SIMILE CRICCA CRIMINALE!!! ANTI ITALIANA!!! .....LADRI!!!! Che per continuare a truffare HA!!! OPERARE...TRUFFE!!! L'ESIGENZA del cambio nome periodico, sarebbe sempre all'anagrafe per il cambio o un CONCLAMATO CONTUMACE!!! Contumace!!! Quasi quasi lo mette il nome!!!

cloroalclero

Lun, 24/03/2014 - 15:56

si, in effetti siete davvero comici, leggervi è uno spasso..avete scritto per mesi che renzi era un ambiziosetto che voleva personalizzare il pd..adesso non mette il nome..allora ha paura..il fatto è che il pd è fatto dalla gente, non come il vostro partitello di silvio, re di briscola..e dire che io sono di estrema destra e mi trovo ad apprezzare il pd..ahahah

Il giusto

Lun, 24/03/2014 - 15:59

Certo mettere il nome è rischioso:se va male la colpa è solo sua!

rrgabri

Lun, 24/03/2014 - 17:17

non e' certo con questo tipo di articoli che aiutate FI.State dando l'idea di un partito che non sa piu' che cosa inventarsi. Non avete nulla di positivo per voi (o negativo per gli altri) da scrivere?..parlate del tempo

volp

Lun, 24/03/2014 - 18:38

E' semplicemente più serio di chi vi paga.