Renzi replica a Camusso e Squinzi: "Loro una palude, io un torrente"

La "strana coppia Squinzi-Camusso" attacca, Matteo Renzi li snobba: "È lo scontro tra la palude e la corrente impetuosa. E significa solo che siamo sulla strada giusta"

Matteo Renzi da Rottamatore è diventato la "corrente impetuosa" contro la "palude". Parola dello stesso premier che si è autodefinito così in un'intervista a il Messaggero in cui replica agli attacchi di sindacati e industriali.

La "strana coppia Squinzi-Camusso", li chiama. Una "strana coppia" che si oppone "alla scommessa politica di togliere per la prima volta alla politica e restituire ai cittadini e alle imprese". Gli attacchi, ribadisce Renzi, non spaventano il governo e anzi rappresentano "un ottimo segnale che siamo sulla strada giusta". I risultati di questo scontro si potranno vedere tra un mese, quando "prenderemo in mano la riforma della Pa, per scardinarla completamente". Sarà allora, secondo lui, che si giocherà il derby tra conservazione e innovazione. "Sarà durissima, la vera battaglia. Al confronto la strana coppia Camusso-Squinzi contro il governo sarà solo un leggero antipasto", spiega, "Chi in questi anni ha fatto parte dell’establishment, vive con preoccupazione i cambiamenti di merito e di metodo. Soffrono il fatto che si facciano le riforme senza concordarle con loro. Ma se queste riforme aiutano imprese e famiglie e colpiscono i politici, io vado avanti".

In particolare, proprio parlando della riforma della pubblica amministrazione e della spending review, il presidente del Consiglio ha precisato: "Non si tratta solo di tagliare una voce, ma di riorganizzare la macchina dello Stato. La spesa pubblica non può poggiare sul contributo dei pensionati per dare ai lavoratori". Poi assicura che il Documento di economia e finanza sarà presentato "nel rispetto dei tempi". "Non credo che sia giusto chiedere un contributo a chi prende duemila euro al mese di pensione", ha aggiunto, "Che poi chi ha delle super-pensioni d’oro, guadagnate con il sistema retributivo, possa essere in futuro chiamato a dare un contributo, non lo posso escludere. Ma parliamo dei prossimi anni, al momento, lo ripeto, non c’è assolutamente niente".

Renzi è poi tornato a parlare di Europa, dove "si gioca la nostra credibilità con le riforme, non con "le virgole". "La crescita è il nodo centrale", ha aggiunto sottolineando che per l'Italia "è l’ultima chance e non la falliremo". Sul vincolo del 3% ha promesso che l'Italia lo rispetterò, ma che "è basato sul Trattato di Maastricht e quindi risalente a molti anni fa". "L’Europa deve decidere che vuol fare del proprio futuro", ha commentato, "Se vuole impostarlo su una maggiore attenzione alla crescita e all’occupazione. O se si limita a uno sguardo burocratico, tecnocratico sulla realtà. La nostra battaglia non è per ottenere una deroga al 3%, ma nel semestre italiano vogliamo discutere, approfondire, capire cosa possiamo modificare per far sì che le regole del gioco aiutino l’Europa a crescere".

L'uscita di Renzi sulla trasparenza del sindacato non è proprio andata già alla Camusso. Il presidente del Consiglio ha più volte stuzzicato le parti sociali e da Fabio Fazio, a inizio mese, ha apertamente chiesto che le organizzazioni dei lavoratori siano più trasparenti e pubblichino le loro spese sul web. "Mi sento offesa da Renzi: il presidente del Consiglio sa bene, e se non lo sa è perché disattento, che la Cgil pubblica i suoi bilanci dal 1976, quando credo lui fosse appena nato", ha replicato oggi la Camusso. Al di là della polemica tra i due, la leader della Cgil ha rigettato qualsiasi asse con Confindustria: "L'unico asse è che sono voci critiche rispetto a quello che fa il governo. Ma sono critiche opposte".

Commenti

MEFEL68

Dom, 23/03/2014 - 11:14

Anche un torrente in piena, se esce fuori dall'alveo, può causare grandissimi danni. L'unica differenza è che un torrente, rispetto ad una melmosa palude, è più bello e più gioioso. Tutto qui.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 23/03/2014 - 11:14

staremo a vedere! di certo è che contro la sinistra, renzi sta facendo un discreto lavoro. rottamare la sinistra....

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 23/03/2014 - 11:15

Renzi travolge tutto e tutti...L'unico da cui deve guardarsi è "mitraglietta". Lui riesce ad articolare, al minuto, più parole di Matteo.

vince50

Dom, 23/03/2014 - 11:15

Se snobba i sindacati è già un punto a suo favore,il resto chi vivrà vedrà.

Ritratto di jasper

jasper

Dom, 23/03/2014 - 11:19

Renzi ha detto recentemente tra alcuni intimi:"Guardiamo il lato positivo della disoccupazione: quando uno si alza la mattina in un certo qual senso è già occupato. Io sono un ottimista per natura e come tale posso sempre vedere il lato positivo nelle disgrazie che colpiscono gli altri".

Ritratto di CADAQUES

Anonimo (non verificato)

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Dom, 23/03/2014 - 11:23

UN PAESE DA SOVVERTIRE CON IL FERRO E CON IL FUOCO. É questa la vera occasione che sta maturando. Siamo in Italia patria della mafia e del piú rivoltante apparato statale parassita al mondo. La sinistra che ancora sta in piedi é quella dei pidocchi fallita e scomparsa in tutto il mondo, ma in Italia piú viva e vigliacca che mai sopra le spalle dei piú deboli e dei lavoratori rimbecilliti dal veleno della menzogna marxista per essere trattati, massa informe, come somari. La destra, altro che liberale, é quella del populismo dei codardi che per giustificare la propria crassa ignoranza cerca la veritá con i sondaggi di opinione di un popolo ridotto alla schiavitú della imbecillitá. Una destra di vigliacchi che ebbero tutta la opportunitá ma non si degnarono di cambiare una virgola allo stato pappone sopra la pelle del Paese. ¿Chi non si ricorda di Tremonti genio dei trucchi contabili piú schifosi per non assumersi la responsabilitá di guardare e modificare la realtá? Poi c´é la magistratura, torvo corpo di polizia e banda di miserabili, espressione del liquame piú basso di fogna, per l´autoritarismo della ignoranza e della ottusitá, per la conservazione dell´apparato parassita sopra a tutto il Paese. Non parliamo della cultura di un mucchio di cialtroni, mezze tacche di avvocatucci e azzeccagarbugli che mai hanno avuto bisogno di capire, solo sono capaci di censurare ogni traccia di veritá, di ragione, di intelligenza e di bellezza. --- CENSORE, ABBIAMO FRETTA DI VEDER SCORRERE IL TUO LURIDO SANGUE DI PIDOCCHIO ... SOLO SEI STATO CAPACE DI LORDARE IL PAESE CON IL TUO SUDICIUME MENTALE, QUELLO DELLA ZOCCOLA DI TUA MADRE E DI QUEL VIGLIACCO ESCREMENTO DI TUO PADRE ... TI VERREMO A TROVARE IN REDAZIONE, SUDICIO PIDOCCHIO, E LÍ TI FAREMO LA PELLE ... CI PUOI GIURARE PIDOCCHIO.

cameo44

Dom, 23/03/2014 - 11:26

Renzi accusa la Camusso e Squinti di essere una palude e lui un torrente ad oggi è stato solo un torrente di chiacchiere dimendica che sono gli industriali a creare posti di lavoro mentre la politica di cui lui fa parte sciupa e dilapida chiedendo sempre più sacrifici ai cittadini di dice di voler far sorridere gli italiani ad oggi solo lacrime e sangue Renzi come il medico mentre il medico studia l'ammalato se ne va

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Dom, 23/03/2014 - 11:27

UN PAESE DA SOVVERTIRE CON IL FERRO E CON IL FUOCO. É questa la vera occasione che sta maturando. Siamo in Italia patria della mafia e del piú rivoltante apparato statale parassita al mondo. La sinistra che ancora sta in piedi é quella dei pidocchi fallita e scomparsa in tutto il mondo, ma in Italia piú viva e vigliacca che mai sopra le spalle dei piú deboli e dei lavoratori rimbecilliti dal veleno della menzogna marxista per essere trattati, massa informe, come somari. La destra, altro che liberale, é quella del populismo dei codardi che per giustificare la propria crassa ignoranza cerca la veritá con i sondaggi di opinione di un popolo ridotto alla schiavitú della imbecillitá. Una destra di vigliacchi che ebbero tutta la opportunitá ma non si degnarono di cambiare una virgola allo stato pappone sopra la pelle del Paese. ¿Chi non si ricorda di Tremonti genio dei trucchi contabili piú schifosi per non assumersi la responsabilitá di guardare e modificare la realtá? Poi c´é la magistratura, torvo corpo di polizia e banda di miserabili, espressione del liquame piú basso di fogna, per l´autoritarismo della ignoranza e della ottusitá, per la conservazione dell´apparato parassita sopra a tutto il Paese. Non parliamo della cultura di un mucchio di cialtroni, mezze tacche di avvocatucci e azzeccagarbugli che mai hanno avuto bisogno di capire, solo sono capaci di censurare ogni traccia di veritá, di ragione, di intelligenza e di bellezza. --- CENSORE, ABBIAMO FRETTA DI VEDER SCORRERE IL TUO LURIDO SANGUE DI PIDOCCHIO ... SOLO SEI STATO CAPACE DI LORDARE IL PAESE CON IL TUO SUDICIUME MENTALE, QUELLO DELLA ZOCCOLA DI TUA MADRE E DI QUEL VIGLIACCO ESCREMENTO DI TUO PADRE ... TI VERREMO A TROVARE IN REDAZIONE, SUDICIO PIDOCCHIO, E LÍ TI FAREMO LA PELLE ... CI PUOI GIURARE PIDOCCHIO.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Dom, 23/03/2014 - 11:29

UN PAESE DA SOVVERTIRE CON IL FERRO E CON IL FUOCO. É questa la vera occasione che sta maturando. Siamo in Italia patria della mafia e del piú rivoltante apparato statale parassita al mondo. La sinistra che ancora sta in piedi é quella dei pidocchi fallita e scomparsa in tutto il mondo, ma in Italia piú viva e vigliacca che mai sopra le spalle dei piú deboli e dei lavoratori rimbecilliti dal veleno della menzogna marxista per essere trattati, massa informe, come somari. La destra, altro che liberale, é quella del populismo dei codardi che per giustificare la propria crassa ignoranza cerca la veritá con i sondaggi di opinione di un popolo ridotto alla schiavitú della imbecillitá. Una destra di vigliacchi che ebbero tutta la opportunitá ma non si degnarono di cambiare una virgola allo stato pappone sopra la pelle del Paese. ¿Chi non si ricorda di Tremonti genio dei trucchi contabili piú schifosi per non assumersi la responsabilitá di guardare e modificare la realtá? Poi c´é la magistratura, torvo corpo di polizia e banda di miserabili, espressione del piú basso liquame di fogna, per l´autoritarismo della ignoranza e della ottusitá, per la conservazione dell´apparato parassita sopra a tutto il Paese. Non parliamo della cultura di un mucchio di cialtroni, mezze tacche di avvocatucci e azzeccagarbugli che mai hanno avuto bisogno di capire, solo sono capaci di censurare ogni traccia di veritá, di ragione, di intelligenza e di bellezza. --- CENSORE, ABBIAMO FRETTA DI VEDER SCORRERE IL TUO LURIDO SANGUE DI PIDOCCHIO ... SOLO SEI STATO CAPACE DI LORDARE IL PAESE CON IL TUO SUDICIUME MENTALE, QUELLO DELLA ZOCCOLA DI TUA MADRE E DI QUEL VIGLIACCO ESCREMENTO DI TUO PADRE ... TI VERREMO A TROVARE IN REDAZIONE, SUDICIO PIDOCCHIO, E LÍ TI FAREMO LA PELLE ... CI PUOI GIURARE PIDOCCHIO.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Dom, 23/03/2014 - 11:33

UN PAESE DA SOVVERTIRE CON IL FERRO E CON IL FUOCO. É questa la vera occasione che sta maturando. Siamo in Italia patria della mafia e del piú rivoltante apparato statale parassita al mondo. La sinistra che ancora sta in piedi é quella dei pidocchi fallita e scomparsa in tutto il mondo, ma in Italia piú viva e vigliacca che mai sopra le spalle dei piú deboli e dei lavoratori rimbecilliti dal veleno della menzogna marxista per essere trattati, massa informe, come somari. La destra, altro che liberale, é quella del populismo dei codardi che per giustificare la propria crassa ignoranza cerca la veritá con i sondaggi di opinione di un popolo ridotto alla schiavitú della imbecillitá. Una destra di vigliacchi che ebbero tutta la opportunitá ma non si degnarono di cambiare una virgola allo stato pappone sopra la pelle del Paese. ¿Chi non si ricorda di Tremonti genio dei trucchi contabili piú schifosi per non assumersi la responsabilitá di guardare e modificare la realtá? Poi c´é la magistratura, torvo corpo di polizia e banda di miserabili, espressione del piú basso liquame di fogna, per l´autoritarismo della ignoranza e della ottusitá, per la conservazione dell´apparato parassita sopra a tutto il Paese. Non parliamo della cultura di un mucchio di cialtroni, mezze tacche di avvocatucci e azzeccagarbugli che mai hanno avuto bisogno di capire, solo sono capaci di censurare ogni traccia di veritá, di ragione, di intelligenza e di bellezza. --- CENSORE, ABBIAMO FRETTA DI VEDER SCORRERE IL TUO LURIDO SANGUE DI PIDOCCHIO ... SOLO SEI STATO CAPACE DI LORDARE IL PAESE CON IL TUO SUDICIUME MENTALE, QUELLO DELLA ZOCCOLA DI TUA MADRE E DI QUEL VIGLIACCO ESCREMENTO DI TUO PADRE ... TI VERREMO A TROVARE IN REDAZIONE, SUDICIO PIDOCCHIO, E LÍ TI FAREMO LA PELLE ... CI PUOI GIURARE PIDOCCHIO.

Anonimo (non verificato)

mifra77

Dom, 23/03/2014 - 11:54

Renzi si sente un torrente in piena e la realtà è che l'Italia intera è in balia di acque torbide e disastranti. Non si sta facendo nulla se non tassare sempre i soliti e parlare per mostrare di avere idee e proposte che possono anche essere condivise. In realtà l'ultimo provvedimento legislativo è ancora quello della Fornero sul lavoro e sulle pensioni che come tutti sanno, hanno prodotto danni per i prossimi cinquant'anni. Il resto sono tutte tasse in aumento che accomuna tutti i governi da Monti a Letta a Renzi. I provvedimenti che riguarderanno le generazioni future, forse riguardano solo i figli di Renzi oltre che i tanti di Delrio mentre i miei che dovrebbero lavorare dignitosamente oggi, restano in balia di Squinzi e Camusso.

Ritratto di Sniper

Sniper

Dom, 23/03/2014 - 11:55

Mi sembra piu' strana la coppia Renzi-Berlusconi. O forse no. Stessa pasta.

Massimo Bocci

Dom, 23/03/2014 - 11:57

Il pischiello di Firenze, (il rinascimento COMUNISTA!!!) è un torrente in piena???? Speriamo non sia della solita MARDA,ANTI ITALIANA!!! COOP-COMUNISTA!!! Senno era meglio la palude, anche se oramai eravamo sommersi fino alla bocca.

maurizioc.

Dom, 23/03/2014 - 12:00

Renzi è l'emblema di una politica italiana ormai allo sbando. Non si salva nessuno. Il PD non ha identità e non si sa bene quanta parte di quel partito appoggi l'attuale Presidente del Consiglio. Il PDL è alle prese con un leader che sta perdendo la sua battaglia personale contro la Magistratura e non ha una classe dirigente in grado di rimpiazzarlo. Grillo dice ai quattro venti che vincerà le Europee ma al tempo stesso torna sui suoi passi e si fa ospitare da Mentana, quindi è consapevole del calo di consenso. La Lega cerca il rilancio col cambio di segretario, ma finora Salvini non si è rivelato un valido sostituto di Bossi (non parlo di Meroni che, come segretario della Lega, non ha lasciato traccia). Vendola ormai non fa più notizia, nel senso che di ciò che pensa o dice non interessa a nessuno, infatti i media non lo calcolano. Alfano e Casini sono uomini per tutte le stagioni, la vecchia politica che non m'interessa proprio. Se io dovessi votare domani, davvero non saprei chi scegliere, visto che non appartengo ad alcuno zoccolo duro. Non mi asterrei, perchè considero comunque il voto un'opportunità, ma davvero non saprei cosa fare. Tutto sommato Renzi mi sembra il meno peggiore, ma sono quasi certo che il PD, dopo averlo usato per vincere le elezioni, lo farà fuori quasi subito per rimettere in sella i patetici sopravvissuti di Botteghe Oscure. Di Renzi potrei anche fidarmi, ma non mi fido del PD. Riguardo a Forza Italia, dietro Berlusconi mi pare che ci sia il nulla, a parte Brunetta che però non mi è simpatico, e la simpatia è comunque una qualità indispensabile per un leader. Rimane Grillo, ma sarebbe una scelta dettata dalla disperazione. Mah ...

Anonimo (non verificato)

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Dom, 23/03/2014 - 12:08

Che, matteo renzi faccia tutte le riforme per portare avanti l,Italia, perche questo Paese é indietro di 50 anni rispetto agli altri partner Europei, é anche i Paesi dell,ex patto di Varsavia sono piu avanti di noi per quello che riguarda le riforme, ma in Italia non bastano le riforme per rimordernare il Paese, é in Italia si deve cambiare la mentalitá parassita komunista che si e venuta a creare dopo il 1968,é che la Cgil-Fiom vuole mantenere il parassitismo in Italia si é visto dalla fuga di imprese all,estero di milioni di posti di lavoro, ma a nessuno dei Sindacalisti come Camusso e Landini e venuto il dubbio di domandarsi perche cé la fuga delle imprese Italiane all,estero?, specialmente quel cretino di Landini sa solo criticare la Fiat oppure i datori di lavoro, ma mai se stesso che con il suo impegno di proteggere dei sabotatori come a pomigliano, ha fatto vedere che in Italia per i datori di lavoro cé un clima di assedio da parte dei Giudici e Sindacalisti di matrice komunista, é che aprire partite IVA in Italia non rende piu!.

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Dom, 23/03/2014 - 12:12

La Camusso prima di parlare ci deve far vedere il bilancio del suo sindacato e la ricevuta dell'avvenuto pagamento dell'IMU.

edoardo55

Dom, 23/03/2014 - 12:19

Posso condividere la ristrutturazione radicale della burocrazia e l'azzeramento dei suoi vertici. Trovo assurdo e controproducente cercare di fare cassa vendendo o svendendo aziende di Stato che producono utili. Semmai razionalizzandole. In Italia mancano i Mattei.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Dom, 23/03/2014 - 12:22

E' proprio vero caro il Renzi: la palude permette la vita a tanti animali acquatici e non; anche la Flora ne riceve giovamento; il torrente è secco quasi tutto l'anno ma quando piove tanto esonda e tracima portando fango e rovina. Shalom

buri

Dom, 23/03/2014 - 12:24

Certo un torrente di parole, ma i fatti?

Ritratto di WjnnEx

Anonimo (non verificato)

Ritratto di vomitino

vomitino

Dom, 23/03/2014 - 12:30

certo "bamboccino borioso"...tu sei un "torrente in piena" che velocemente si sgonfia e ritorna ad essere quel rigagnolo inutile che si scavalca con un passettino!!!

@ollel63

Dom, 23/03/2014 - 12:39

povero renzie, un torrente di fango e sedimentazioni fognarie.

agosvac

Dom, 23/03/2014 - 12:41

E' proprio perchè non sono renziano che posso apprezzare le parole di Renzi. La vecchia politica dei "tavoli di concertazione" tra confindustria e sindacati ha portato solo disastri! E' arrivato il momento giusto di sostituirla con qualcosa di diverso, qualcosa che pensi di più agli italiani tutti che alle singole categorie. Che poi Renzi riuscirà a farlo, è un altro discorso! Intanto è un inizio. Ho sempre sostenuto che questa crisi si può superare solo dando soldini in tasca agli italiani in modo che li possano spendere. Dicevo che è solo un inizio perchè non basta dare 80 euro al mese in più ai lavoratori, bisogna darli anche ai pensionati, la categoria oggi più disagiata che ci sia in Italia. Infatti i lavoratori, almeno quelli che ancora un lavoro ce l'hanno, possono contare sul rinnovo dei contratti di lavoro mentre i pensionati è da anni che hanno le pensioni bloccate dalle risoluzioni delinguenziali del Governo precedente e di quello ancora più delinguenziale del Governo monti! E' solo un inizio, ora la cosa più giusta da fare sarebbe una drastica riduzione dell'Iva. Al contrario di quello che hanno erroneamente pensato i Governi precedenti una riduzione dell'Iva porterebbe ancora più soldini in tasca al Governo perchè consentirebbe un aumento dei consumi. E porterebbe anche, di conseguenza, un beneficio alle imprese perchè aumentando i consumi aumenterebbero anche le possibilità per le imprese di produrre di più. Questo consentirebbe alle imprese di reintegrare i cassaintegrati e, perchè no, anche di fare nuove assunzioni. Ci vuole solo il coraggio di capirlo e di agire!!!!!

Efesto

Dom, 23/03/2014 - 12:43

Bravo Renzi. Provaci. Hai compreso che la nostra bassa posizione attuale ci può permettere questo ed altro. Gli Italiani sono ingegnosi ed efficienti. Garda cosa sono stati capaci di ottenere gli operai che si sono ricomprate le aziende in fallimento: minimo il raddoppio del fatturato! Sono con te a rischiare il collo.

giottin

Dom, 23/03/2014 - 12:59

Non so quante volte ho già sentito dire la famosa frase "vuol dire che siamo sulla strada giusta". Eppure siamo sempre scivoltati più in basso, che voglia dire che siamo sulla strada giusta????? Mister puffobean, sei semplicemente l'ennesimo buffone!!!!!

Ritratto di Dr.Dux 87

Anonimo (non verificato)

Ritratto di alejob

alejob

Dom, 23/03/2014 - 13:22

RENZI, tu sei un TORRENTE SENZ'ACQUA. Bay, Bay.

Ritratto di Coralie

Coralie

Dom, 23/03/2014 - 13:26

Si, lei e' un torrente, signor Renzi. Un torrente di parole a secco di acqua ( fatti e coperture )! O ha intenzione di trovare i soldi togliendoli ai pensionati per darli ai manager pubblici? O vuol tassare ( con la patrimoniale ) i risparmi di una vita delle famiglie? Non pensa invece, cio' che non appare mai nei suoi sproloqui, di dare piu' soldi alle imprese togliandoli dagli stipendi dai vari gradi della P.A. ( cominciando dallo stipendio del Presidente della Repubblica, passando per quello del Presidente del Consiglio ( Lei, appunto ), dai parlamentari e dai senatori, dai magistrati e dai funzionari pubblici. Cosa aspetta a privatizzare tutte istituzioni e le societa' pubbliche ( polizia, carabinieri, guardia di finanza e forze armate escluse, ovviamente )? Cosa spetta ad azzerare la spesa pubblica togliendo soldi a chi percepisce spropositati stipendi e darli a chi non arriva a fine mese? Che cosa aspetta a vendere gli immobili dello stato che sono solo un costo e non fruttano alcuna rendita, utilizzandoli per nuove scuole, nuove abitazioni o quantaltro possa avere uno scopo socialmente utile? Renzi, si ricordi che politica-economia e finanza devono trovare la quadra, altrimenti e' meglio che torni a Firenze, se non e' all'altezza di comprendere le esigense del paese Italia. Sa Renzi, lei mi ricorda la fanosa canzone di Mina che, nel suo caso e' piu' attuale che mai: Parole, Parole, Parole, soltanto parole ... ( i fatti sono tutt'altra cosa come la sua residenza in Via degli Alfani, per esempio: nessuno e' mai venuto ad offrirmi un appartamento gratis. Che stramo a lei e' successo. La vuole chiamare fortuna ... oppure e' il risultato di un " do ut des " fra amici che si spartiscono una torta? Lei e' giovane, Renzi, ma non pensi che gli italiani piu' anziani di lei siano degli stupidi. E glielo dimostreranno in occasione delle votazioni che, se lei continua per la strada intrapresa, non sono poi cosi' lontane. Premier avvisato, sindaco salvato!

Duka

Dom, 23/03/2014 - 13:32

Un antico adagio recita:"chi si loda s'imbroda" Renzi è già imbrodato dalle sue fanfaronate a tutt'oggi aria fritta, appunto spacconate da bullo. Però un segnale già lo ha data ha aumentato le tasse ancora un po' la sola cosa che sanno fare gli incapaci. Già per tagliare i costi a motosega servono le palle che nessuno ha.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Dom, 23/03/2014 - 14:14

#Edoardo. Lei, scrive che in Italia ci mancano persone come Enrico Mattei?, lei ha Ragione al 100% ma in Italia é diventato di moda demonizzare chi crea lavoro e benessere, é se lei vede come vengono criticati persone come Marchionne e Berlusconi si renderá conto che il nostro Paese é tutto un Nonsens che funziona al contrario degli altri paesi Europei, é io lo vedo ogni giorno qui in Germania come dovrebbe funzionare un paese che ha una Giustizia libera dalla politica e che fá solo gli interessi del popolo é del Paese,é questo in Italia non e mai stato possibile perche noi abbiamo una ideologia komunista che é radificata nelle Scuole e Universitá é nei Sindacati che ha appestato tutto il nostro Paese, portando l,Italia al disastro politico ed economico, non sono i Mattei che mancano, ma una idenditá politica libera di fanatismo é dell,odio politico verso chi non la pensa come il komunismo vuole,é in Italia cé una ignoranza enorme che impedisce alla gente di vedere i veri problemi del Paese, é basta che qualche giornale e politico di Sinistra faccia il nome di Berlusconi per infiammare l,odio politico verso questo imprenditore che da dá mangiare a 60,000 Famiglie!, come vorrebbe lei avere degli imprenditori come Enrico mattei se questi vengono odiati a sangue da un parte politica che é cosi ignorante da fare invidia agli Asini?!. buona domenica, a lei da pasquale.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 23/03/2014 - 14:22

Come no? Chi lo ferma, questo? L'unica persona da cui deve guardarsi è "mitraglietta". Solo lui riesce, nell'unità di tempo, ad articolare più parole di Matteo.

Ritratto di Coralie

Coralie

Dom, 23/03/2014 - 14:45

@Efesto. Il tuo commento dimostra che sei solamente un illuso, come il tuo compagno Renzi. Abbi pazienza, aspetta e vedrai che la conferma alle tue panzane. non tardera' a venire.

Libertà75

Dom, 23/03/2014 - 15:05

sempre più berluschino il renzino

Giorgio5819

Dom, 23/03/2014 - 16:34

Non sono nè renziano nè sinistro, ma se Renzi molla nella palude i sindacati ha una grossa opportunità di realizzare qualcosa di buono. I signori del no a prescindere, con il vessillo dei sindacati, hanno distrutto e sfruttato il mondo del lavoro e i lavoratori italiani negli ultimi 50 anni, è ora di metterli a tacere.

Ritratto di echowindy

echowindy

Dom, 23/03/2014 - 17:04

GLI INTERESSI PROPRI DELLA MULTINAZIONALE CGIL NON VANNO TOCCATI INVECE AGENTI DELLA RISCOSSIONE EQUITALIA DOVREBBERO ANDARE A CURIOSARE LA TECNICA DELLA TENUTA DELL'AMMINISTRAZIONE CGIL. IN QUANTO A CONFINDUSTRIA È UN APPARATO DA MINISTERO DEGLI ESTERI CHE DIFENDE I GRANDI CON I SOLDI DEI PICCOLI. PREDICA CONTRO LA CASTA, MA È UN ORGANISMO PIRAMIDALE, DOMINATO DAL NEPOTISMO, CHE PROCEDE DAL PADRE E DAL FIGLIO COME LO SPIRITO SANTO NEL CREDO...

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 23/03/2014 - 17:14

Un torrente pieno di incongruenze,non va lontano!!!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 23/03/2014 - 17:24

Non dimentichiamoci che quando questo loquace giovanotto guidava un pattuglia di boy-scouts riuscì nell'inedita impresa di far loro trascorrere una notte all'addiaccio. Avevano perso la strada di casa.

Il giusto

Dom, 23/03/2014 - 17:43

Parole tante...speriamo faccia seguire i fatti,altrimenti sarà solo la copia del pregiudicato di Arcore!Con la differenza della fedina penale pulita!!!

eras

Dom, 23/03/2014 - 17:47

Ovviaaa o' che volete paragonare que' vecchiacci 'a 'i vostro Matteino ! Un c' é nemmeno lottaaaaa

VIKTOR MAX

Dom, 23/03/2014 - 17:55

Caro Renzi ma come si permette di affermare che Squinzi è la palude ma tranne che il politico cosa ha fatto nella vita ? E sappia che comunque sia economicamente parlando Squinzi è "un centro di profitto" lei comunque sia un "centro di costo" !!!!!! Provi a rimboccarsi le maniche e gestire un'azienda anzichè fare i suoi giochini di palazzo dove sicuramente è molto abile ma sappia che per moltissimi italiani è abile nel parlare e fare esattamente il contrario di quello che ha detto !!!!!

Ritratto di jasper

jasper

Dom, 23/03/2014 - 17:56

Un torrente oppure una chiavica, una fogna, una cloaca?

forbot

Dom, 23/03/2014 - 18:01

Oggi, finalmente, per la prima volta si iniziano a leggere commenti che in tanti, vanno sullo stesso verso. Un senso logico, compiuto ed equilibrato, coerente con il momento attuale che stiamo attraversando. Verso lo stesso senso e toccando diversi punti dolenti, anche se non tutti. Per la prima volta, noto anche l'assenza di fastidiosi insetti parassita, provocatori di bassa lega.- Evidentemente di domenica non sono sul libro paga. Mi permetto citare i commenti più coinvolgenti, suscettibili di ampi sviluppi. Quello di Cadaques; Maurizioc;pasquale.esposito;agosvag;Efesto; e Giorgio5819; e chiaramente mortimermouse.- Sono convinto, se saremo ancora di più, riusciremo anche con questi commenti, dimostrandoci uniti, da queste pagine a dare un nostro fattivo contributo affinchè, chi di dovere, si renda conto che è maturo il tempo, che anche il popolo cosidetto bue, ha voglia e diritto di scrollarsi di dosso l'annoso "gioco" .-

roberto.morici

Dom, 23/03/2014 - 18:11

A sentirlo cianciare con tanto impeto sembra davvero un torrente in piena. Ci auguriamo che non sia altrettanto dannoso.

fedele50

Dom, 23/03/2014 - 18:26

renzino , ci stanno invadendo nee, di qualcosa , sono sbarcati a lampedusa , pardon, quei bravi signori di mare lorum li hanno raccattati in mare, e sono solo la prima trance, duemilacinquecento da sfamare e, mantenere in toto e , sono in attesa di essere trasportati a lampedusa altri diecimila, sempre da sfamare, pensaci renzino, ai pensionati che prendono una misera pensione e, sono italiani, questi ci costano tre milioni di euro mese , pensaci renzino, nessuno ti ha eletto, ma ti presenti malissimo, pensa agli italiani alla canna del gas, BASTA FARE PROMESSE , ALTRIMENTI SARAI UN BUFFONE COME GLI ALTRI.

fedele50

Dom, 23/03/2014 - 18:27

renzino , ci stanno invadendo nee, di qualcosa , sono sbarcati a lampedusa , pardon, quei bravi signori di mare lorum li hanno raccattati in mare, e sono solo la prima trance, duemilacinquecento da sfamare e, mantenere in toto e , sono in attesa di essere trasportati a lampedusa altri diecimila, sempre da sfamare, pensaci renzino, ai pensionati che prendono una misera pensione e, sono italiani, questi ci costano tre milioni di euro mese , pensaci renzino, nessuno ti ha eletto, ma ti presenti malissimo, pensa agli italiani alla canna del gas, BASTA FARE PROMESSE , ALTRIMENTI SARAI UN BUFFONE COME GLI ALTRI.

tartavit

Dom, 23/03/2014 - 18:29

Renzi, vai avanti! Non lasciarti bloccare da questi vecchi pasticcioni, inconcludenti e nulla facenti di confindustria e del sindacato. Dimostra agli Italiani, che ti hanno dato fiducia, che tu non appartieni a loro. Dimostra agli Italiani che sei diverso e che al di là delle pseudo appartenenze, tu vuoi veramente cambiare l'Italia liberandola dalla palude che la opprime.

Ritratto di jasper

jasper

Dom, 23/03/2014 - 19:02

Renzi va avanti, ma non sa dove.

Ritratto di geode

geode

Dom, 23/03/2014 - 19:24

PER ANDARE AVANTI DEVONO ESSERE DEMOLITI PRIMA I SANTUARI DELL'OSCURANTISMO ITALIANO; pena il fallimento di qualsiasi iniziativa di cambiamento e moralizzazione della vita pubblica.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Dom, 23/03/2014 - 19:30

Se fosse vero che Renzi si è accordato con Berlusconi non vorrei che quest'ultimo ricevesse l'ennesimo tradimento; ormai siamo consapevoli che le parole volano e l'unico fatto vero in cui ha esordito Renzi è stata la TASI; ma si fatevi illusioni buontemponi di turno. Viva F.I. Shalom

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

Anonimo (non verificato)

michaelsanthers

Dom, 23/03/2014 - 23:17

Per la prima volta Renzi dice cose di sinistra dopo 40 anni,la camusso è insopportabile,fosse per me la caccerei dal sindacato,questa signora è stata zitta all'aumento dell'età pensionabile,ora difende i suoi amici parassiti-vorrebbe che gli statali fossero non licenziabili-i sindacati oggi sono una cancrena al sistema sociale,una volta fecero qualcosa ma lontane memorie

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 23/03/2014 - 23:59

Ha detto la prima verità nel suo mandato di presidente del consiglio. È SENZA DUBBIO UN TORRENTE, MA DI PAROLE.