Renzi scrive ai sindaci: "L'Italia riparte, ma bisogna fare di più"

Il premier chiede alle amministrazioni di segnalare al governo le lungaggini su cui intervenire

"Caro Sindaco, l'Italia riparte. I segnali di fiducia che arrivano dalla determinazione dei cittadini, da vari settori dell'economia e dai mercati internazionali, tuttavia, non bastano. Possiamo e dobbiamo fare di più". A scriverlo è il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, in una lettera inviata ai sindaci italiani per il cosiddetto "Sblocca-Italia".

"Se non diamo per primi noi il segnale che la musica è cambiata davvero", scrive il premier, "nessuna riforma sarò credibile". Parole che sembrano fare eco a quelle del ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, che rispondendo a un report della Commissione Europea che vuole più impegno dall'Italia, ha chiesto di accelerare proprio sulle riforme.

Il premier chiede ai sindaci di segnalare al governo "una caserma bloccata, un immobile abbandonato, un cantiere fermo, un procedimento amministrativo da accelerare" e in cambio gli uomini dell'esecutivo saranno "il più tempestivi possibili" nel dare una risposta ai problemi concreti delle amministrazioni locali.

Commenti
Ritratto di Goldglimmer

Goldglimmer

Lun, 02/06/2014 - 19:18

Ma smettetela con questa storia dell'Italia che riparte..... l'aveva detto Berlusconi e c'era chi ci credeva. L'aveva detto Monti e c'era chi ci credeva. L'aveva detto Letta e c'era chi ci credeva. Lo dice Renzi e c'è ancora chi gli crede. Io non credo più a nessuno che fa annunci. Credo soltanto a quello che posso vedere con i miei occhi e toccare con le mie mani.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Lun, 02/06/2014 - 19:39

Ma Sig.r Primo Ministro lei non dovrebbe sapere cosa fanno i Sindaci o dalle sue parole si desume che lei ha soltanto guardato alla poltrona su cui siede infischiandosene dei suoi "Fiorentini" del menga che chi li ha se li tenga; almeno per lei ed i suoi compagni? Mi dispiace averle detto queste cose ovvie ma quando ci "gatta ci cova", vuole è giusto dirle che lei ha imparato soltanto a farsi gli affari suoi. Shalom

Ritratto di moshe

moshe

Lun, 02/06/2014 - 20:02

E PIANTALA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! BASTA DIRE CAZZ... !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di Markos

Markos

Lun, 02/06/2014 - 20:26

Per l'esattezza stanno partendo i pensionati che se ne vanno a vivere all'estero perché in Italia fanno la fame .

Ritratto di frank60

frank60

Lun, 02/06/2014 - 21:00

si puo dare di più!!!

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Lun, 02/06/2014 - 21:25

Io scrivo ma non appare mai il mio pensiero; vuoi vedere che Renzi ha oscurato anche il Giornale parlando sempre a sproposito? Io penso che il due giugno sia per me un giorno particolare dato che proprio in questo giorno sono staTO MIRACOLATO ANDANDO VERSO IL SANTUARIO DELLA VERNA; sapete il Paese Natale di Amintore Fanfani è proprio all'inizio dell'ascesa verso il monte. Si chiama Pieve Santo Stefano e non so il perché ma quel che so è che sono arrivato giusto in cima alla Verna senza perdere una gomma poiché il gommista, bontà sua, non aveva tirato bene i bulloni nel cambiarmi le gomme; sono arrivato giusto al Parcheggio e non vi dico l'avventura. Grazie Signore e grazie San Francesco perché senza di Voi ora sarei al di là di questa realtà e forse avrei avuto più fortuna che di quà. Shalom

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 03/06/2014 - 00:42

Il bello è che a fronte di questa "ripartenza", non si sa quando e per dove, non ha ancora iniziato a fare alcuna riforma e soprattutto non ha ancora detto cosa riformerà. FINORA STIAMO ANNEGANDO IN UN MARE DI CIARLE FIORENTINE.

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Mar, 03/06/2014 - 05:57

Da dove sta partendo ? Mi sembra che la situazione peggiori giorno dopo giorno.Oh nini sei un trampalo!

angelomaria

Gio, 05/06/2014 - 08:59

RIPARTE DOVE !!!!PUOI INGANNARE HLI AMICI E PARENTI CHE TI SEI PORTATATO DIETRO MAIL RESTO DEGL'ITALIANII ORA PURTROPPO SANNO CHI TU SIA UNALTRA BOLLA DI GAS COME I TUOI KOMPAGNI