Renzi vola a Bruxelles: "Vogliamo una Ue che parli il linguaggio dei cittadini"

Il premier diserta il summit Pse prima del vertice dei capi di Stato e di governo: "Schulz in Commissione? Prima decidiamo cosa fare"

Matteo Renzi snobba il summit del Pse - partito di riferimento del Pd in Europa - che precede il vertice informale Ue di stasera. Il premier italiano, arrivato a Bruxelles in leggero ritardo, si è diretto direttamente al museo ebraico del Belgio, teatro dell’attentato di sabato scorso, per poi dirigersi allo Justus Lipsius, sede della cena dei capi di Stato e di governo di stasera.

"Sono qui a rappresentare uno dei più grandi paesi dell’Ue. Vogliamo un’Europa che parli il linguaggio dei cittadini", ha detto al suo arrivo al vertice Ue. Il segratario del Pd, quindi, non ha voluto comunicare chi sosterrà alla guida della Commissione Ue. Il candidato favorito è Jean Claude Juncker (Ppe), ma per la sinistra europea (Pse) corre Martin Schulz. "I nomi vengono dopo l’accordo su ciò che dobbiamo fare. Prima vengono le cose da fare, gli argomenti su cui trovare un equilibro, poi i nomi".

Ai partner europei, Renzi ha chiesto di mettersi d'accordo prima su cosa fare e poi decidere chi la farà, con le nomine per gli incarichi europei. Il premier, rimarcando i risultati italiani, ha detto che "chi ha votato per noi ha chiesto di cambiare l'Europa".

Intanto Renzi ha sentito telefonicamente il presidente degli Stati Uniti Barack Obama, come viene confermato da fonti governative.

Commenti
Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Mar, 27/05/2014 - 19:37

Una volta la volpe volle invitare a cena la cicogna e questa accettò; all'ora di cena la volpe presentò il piatto piano e la cicogna non potè ASSAGGIARE NULLA PER IL FATTO CHE IL BECCO NON RIUSCIVA A PRENDERE IL CIBO MESSOGLI APPOSITAMENTE DALLA VOLPE!!!!! Dal canto suo la cicogna invitò la volpe a mangiare a casa sua e gli presento un vaso con il bricco così che la piccola ed astuta volpe non poté assaggiare nulla. Credete veramente che queste Elezioni abbiano dimostrato la superiorità di Renzi o non che Forza Italia, nonostante tutte òe difficoltà, abbia dimostrato che tutto passa e che anche Renzi sarà un ricordo nel momento in cui i Nos. Elettori si recheranno tutti a votare; questa è la Nos. speranza e non lasciamocela rubare da niente e nessuno. Viviamo il momento e pensiamo al futuro iniziando a costruirlo oggi. Shalom a tutti gli uomini di buona volontà.

Ritratto di pravda99

pravda99

Mar, 27/05/2014 - 19:52

Si`, un'UE che parli in Francese ai cittadini Tedeschi, in Greco agli Italiani, in Polacco agli Olandesi e cosi` via...

moshe

Mar, 27/05/2014 - 20:52

E lui, imperterrito, quasi fosse il cittadino di uno stato extraeuropeo, CONTINUA ad ignorare nel modo più assoluto l'invasione dei clandestini in Italia. Questa sera in televisione hanno fatto vedere una cosa a dir poco tragica; una coppia italiana si è vista portare via i figli perchè troppo povera. PERO' PER MANTENERE CANI, PORCI E DELINQUENTI CHE CI INVADONO, IL SIGNORINO I SOLDI LI TROVA !!!!! con preghiera di pubblicazione !!!!!

Ritratto di giorgio51

giorgio51

Mar, 27/05/2014 - 21:32

Certamente, in una Italia in saldo comprata con 40€ più o meno netti un popolo di creduloni, RICORDATELO ha votato il 50,0% degli aventi diritto e quindi tirate voi le conclusioni. Non sarei trionfalista sarei preoccupato cosa trama l'altro 50,0%? Ma noi diamo italiani non siamo francesi, inglesi noi ci facciamo comprare in saldo. CHE SCHIFEZZA

Mobius

Mar, 27/05/2014 - 21:37

Non ci siamo. Una politica che voglia veramente perseguire l'interesse dei cittadini deve, per prima cosa, mettere fuori gioco la politica politicante. Finora abbiamo dato mandato, in Italia e in Europa, a politicanti professionisti o d'accatto, che manovrano avendo un occhio di riguardo agli interessi propri e dei propri sodali; solo secondariamente guardano, quando guardano, all'interesse dei cittadini. Fra i pochi nomi spendibili, in Italia e in Europa: l'esecrato Berlusconi, Matteo Salvini, Marine Le Pen e non molto altro. Quasi tutto il resto è roba da Circo Togni.

Ritratto di pinox

pinox

Mar, 27/05/2014 - 22:11

hanno fatto entrare di proposito la grecia nell'area euro coi conti truccati per poi distruggerla in modo pianificato per far guadagnare le loro banche, hanno fatto pagare all'europa la unificazione delle 2 germanie, ci hanno fatti entrare nonostante i nostri conti pubblici disastrati per distruggere le nostre imprese, e adesso questi delinquenti dovrebbero fare una politica per i popoli perchè lo dice lui?????? la politica di quali popoli?? la politica economica e monetaria che va bene a loro non potra' mai andare bene anche a noi e viceversa, stanno tenendo in piedi questa assurda unione monetaria per fare esclusivamente i loro porci comodi e i loro porci interessi.

killkoms

Mar, 27/05/2014 - 22:49

ma intanto caro renzie farai il soldatino della merkel!l'Italia è l'unico paese,oltre alla germania per ovvi motivi,che non ha espresso un voto critico all'unione!

manente

Mer, 28/05/2014 - 00:02

Di quali cittadini, di quelli tedeschi ? Ah grullo, ma a chi credi di predere per i fondelli ?

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Mer, 28/05/2014 - 00:20

Attenzione, Renzi, perché adesso tutti i meriti te li danno volentieri, ma fra un po' ti daranno ancora più volentieri tutte le colpe: #nonstaresereno.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Mer, 28/05/2014 - 08:56

Ho ascoltato il discorso(?) di renzi: il ragazzotto afferma, in modo confuso, pasticciato, balbettante, che vorrà porsi alla guida di un terzetto formato Italia, Francia ed Inghilterra per "cambiare la UE". La sua leadership deriverebbe dalla sua forza elettorale e dalla contestuale debolezza dei leaders francesi ed inglesi bastonati dai loro concittadini : RIDICOLO! Francia ed Inghilterra considerano l'Italia un paese di serie B, un atteggiamento dovuto in larga misura al pregiudizio ma ben radicato e reale, e non sarà certo lo sprovveduto ragazzotto fiorentino a far cambiare loro idea. Soltanto uno statista la cui grandezza è riconosciuta e temuta in tutte le cancellerie del mondo ed il cui scintillante carisma lo porta ad essere dominatore in ogni consesso cui partecipi può colmare questo oggettivo svantaggio. Ma noi, con una follia che pagheremo carissima, tra un sicuro vincitore che avrebbe portato l'Italia a primeggiare in Europa ed una nullità assoluta, abbiamo scelto , incredibilmente, la nullità. Il complotto europeo contro SILVIO (oggi si apre l'indagine penale contro i complottisti)ha certamente pesato molto, la merkel da Lui ridimensionata e ridicolizzata con la storica frase "kulo...." adesso gongola, avrà via libera, l'Italia verrà derisa ed umiliata e ci imporranno TASSE, TASSE, ANCORA TASSE. Una parte degli elettori italiani dovrebbero andare in analisi: ci hanno rovinati tutti. Certamente i brogli comunisti hanno avuto un peso enorme ma non bastano a giustificare quello che è successo: c'è stato un atto di autolesionismo. L'errore verrà corretto tra breve (questo comico governo ha i giorni contati, come ha detto il carismatico Toti) ma intanto......paghiamo!

Mobius

Mer, 28/05/2014 - 11:41

Non ci siamo. Una politica che voglia veramente perseguire l'interesse dei cittadini deve, per prima cosa, mettere fuori gioco la politica politicante. Finora abbiamo dato mandato, in Italia e in Europa, a politicanti professionisti o d'accatto, che manovrano avendo un occhio di riguardo agli interessi propri e dei propri sodali; solo secondariamente guardano, quando guardano, all'interesse dei cittadini. Fra i pochi nomi spendibili, in Italia e in Europa: l'esecrato Berlusconi, Matteo Salvini, Marine Le Pen e non molto altro. Quasi tutto il resto è roba da Circo Togni.