LA RICERCADisoccupati: 4 su 10 per colpa della scuola poco efficiente

In Italia il 40 per cento della disoccupazione giovanile sarebbe imputabile al difficile rapporto scuola-mondo del lavoro. Lo sostiene la ricerca «Studio ergo Lavoro» condotta da «McKinsey & Company» evidenziando che nel 47 per cento dei casi le aziende ritengono che le carenze formative dei giovani abbiano un impatto negativo sulla loro attività. Secondo lo studio le cause del problema della disoccupazione sono solo in parte riconducibili alla crisi economica. Incide, invece, un disallineamento tra domanda e offerta.