RIFORMA DELLA LEGGE ELETTORALEGiachetti torna alla carica dai colleghi: raccolta firme per eliminare il Porcellum

Regolamento alla mano, il deputato Pd e vicepresidente della Camera Roberto Giachetti chiede ai colleghi parlamentari di sottoscrivere la richiesta di procedura d'urgenza per tutte le proposte di legge già presentate a Montecitorio, in modo da consentire un esame più veloce in commissione e l'approdo in aula entro un mese, perché «la politica può andare in vacanza ma il Porcellum no». Si tratta di proposte di legge che, in sostanza, trovano nel Mattarellum la soluzione ponte più efficace. Rendendo così, di fatto, inutile l'intervento della Corte Costituzionale. Una raccolta di firme, dunque, tra i deputati, compreso il premier Enrico Letta, «dal presidente del Consiglio all'ultimo dei parlamentari», per chiedere che la Camera deliberi la procedura d'urgenza per le proposte di legge che cancellano il Porcellum e ripristinano il Mattarellum. Tutti i deputati troveranno nelle loro caselle una lettera dello stesso Giachetti, che assieme a Mario Segni e Arturo Parisi, ha anche annunciato un'iniziativa sulla riforma della legge elettorale in programma il prossimo 29 luglio, quando si farà il punto.