Rimborsi ai partiti, via liberaal dimezzamento della rataMa la Lega: "Sia azzerata"

Il taglio della rata dei rimborsi elettorali prevista per luglio passa dal 33 al 50%: sì della commissione della Camera. Alla Lega non basta: "La rata sia azzerata"

È arrivato il via libera dalla commissione Affari costituzionali di Montecitorio all'emendamento al disegno di legge sui finanziamenti ai partiti, presentato dai relatori Gianclaudio Bressa del Partito democratico e Peppino Calderisi del Pdl. È stato così alzato dal 33% al 50% il taglio della rata dei rimborsi elettorali prevista per luglio.

Durante il dibattiro in commissione Affari costituzionali, i dipietristi e la Lega Nord avevano chiesto il totale azzeramento della rata di luglio. L’Udc si è, invece, schierata a favore del dimezzamento dopo aver a lungo riflettuto, ha spiegato Pierluigi Mantini, sulla possibilità di chiedere un taglio del 75%. A detta dei centristi, però, un taglio di questa portata avrebbe effetti di licenziamento troppo alti sui lavoratori dei partiti. Il Carroccio si è, quindi, astenuto dal momento che, ha spiegato il capogruppo Pierguido Vanalli, i lumbard vorrebbero "invogliare i relatori, che sono passati da un tagliod el 33% al 50%, ad andare verso l’azzeramento" da noi proposto. "Nel momento in cui stiamo votando per il finanzimento dei partiti - ha sottolineato il leghista Raffaele Volpi - il governo si è espresso a favore e poi si stangano con l’imu i cittadini...".

Commenti
Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mer, 09/05/2012 - 13:54

Gli effetti del voto dato alla cosiddetta "antipolitica" non tardano a farsi sentire. Forza "onorevoli" si può fare anche meglio di così.......

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mer, 09/05/2012 - 13:55

Un dubbio, la modifica vale solo per la rata di luglio mentre per tutte le successive no? Eh no! Allora non ci siamo capiti!

michetta

Mer, 09/05/2012 - 14:10

Mi dispiace sposare una tesi fatta dalla Lega! Pero', stavolta debbo appoggiarla in toto. I partiti se vogliono essere tali, devono essere in grado di autofinanziarsi legalmente, non certo con i soldi prelevati dalle nostre tasche. Ma e' mai possibile che io, la mia famiglia, i miei amici e colleghi, dobbiamo finanziare i consumi del Pdl, o del Partito Radicale, o del Idv, o Pd, o Udc o chissa' quale altre sigla di quale altro mammasantissima politico che solo perche' ha ottenuto l'ics per cento con il quale magari non potrebbe nemmeno entrare in Parlamento, ottiene il contributo che, tra l'altro si sono inventati, di sana pianta, solamente loro e da soli. Noi, non siamo stati mai interpellati e l'unica volta che lo hanno fatto, ci hanno bypassati con leggi ad hoc. E ci hanno ancora una volta, FREGATI. Che siano maledetti, i primi che hanno avuto l'idea, i secondi, che l'hanno appoggiata ed i terzi fino al novecentoquindicesimo che ne hanno usufruito, rubandoci i soldi dalle tasche!

PRIMAVERA

Mer, 09/05/2012 - 14:14

....Ancora una volta presi per i fondxxxi.....complimenti onorevoli (di che?)....

Ritratto di Cavaliere della notte

Cavaliere della...

Mer, 09/05/2012 - 14:24

HE' NO ! Quale dimezzamento del finanziamento a lor signori ; Troppo comodo ; AZZERAMENTO !!!!!!!!!!! E se non vi và bene,andate a lavorare!!!!!!!!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 09/05/2012 - 14:32

Vedi che quando le acque cominciano ad intorpidire,i pesci cominciano ad agitarsi,e su QUESTO TEMA SPECIFICO,ben venga la convergenza trasversale di Lega ed IDV,per la riduzione di questa rata per lo meno al 50%,e.....che sia l'ultima! Per quanto riguarda i "disoccupati" dei partiti,....si diano un'occhiata intorno:sono in compagnia di qualche milione di "colleghi",che fino ad ieri svolgevano un vero lavoro,o non sono ancora riusciti a trovarlo!Capiranno cosa vuol dire!

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mer, 09/05/2012 - 14:29

#3 michetta. Mah ......... al pensiero di quanto hanno rubato effettivamente il primo istinto è quello di mandarli tutti a spigolare tuttavia togliere ai partiti ogni forma di finanziamento significa metterli mani e piedi nelle mani delle lobbies che andrebbero a finanziarli e i cui interessi, di norma, non coincidono con quelli dei cittadini. Una qualche forma di finanziamento pubblico la ritengo quindi opportuna e il discorso si sposta sul "quanto", di certo quello che viene corrisposto oggi, ancorchè risultasse dimezzato per il futuro, è comunque scandalosamente alto. Ah, prima di esultare per la mezza buona notizia, i nostri non hanno mancato di infilare il solito emendamento di convenienza e quindi sparisce la norma che prevedeva che l'unica forma di investimento ammissibile per i partiti fosse in titoli di stato.

olipink

Mer, 09/05/2012 - 14:30

Ma come, Monti chiede di suggerire cosa si deve tagliare e ora c'è il via libera al dimezzamento del finanziamento ai partiuti? Ma lo si sa che nel 1993 il popolo ha votato un referendum dove annullava il finanziamento pubblico? Ma ci prendete per il c...o? Avete capito voi italiani, che avrete mandato un sacco di mail indicando dove si deve tagliare, che è una presa per i fondelli?

Anselmo Masala

Mer, 09/05/2012 - 14:33

No no no no... non ci siamo.... questi politici continuano a fare i furbi ladroni... il finanziamento ai partiti e' stato abolito dal popolo.... loro hanno fatto i furbi chiamandolo poi rimborso elettorale, rimborsadosi a loro volta quattro volte la spesa.... E' ora che rendano conto al popolo... di finanziamenti non se ne parla ... e' ora che loro rimborsino il popolo che hanno derubato e imbrogliato....altro che legge sul finanziamento.... basta mungere... la vacca e' secca..... se i grillini vogliono processare questi signori e farli restituire il maltolto mi trovera' in primafila e penso trovera' in primafila tanta gente.....altro che antipolitica.....a patto però, che se poi questo non si facesse,sarebbe Grillo che dovrebbe essere processato per imbroglio a fine elettorale!!!!

SilvanoRavenna

Mer, 09/05/2012 - 14:36

Non sono leghista, ma su questa posizione sono totalmente con la Lega. Se noi ci facessimo l'autoriduzione dell'IMU pari differenza della percentuale del finanziamento, chiamato rimborsi, che i partiti non si tolgono?

marari

Mer, 09/05/2012 - 14:34

Questi pseudo onorevoli , che di onorevole non hanno nulla, ancora non hanno capito: IL FINANZIAMENTO I CITTADINI NON LO VOGLIONO DARE PIU'. Se non siete in grado di autofinanziarvi o di avere qualcuno che crede in voi e vi sostiene, andate a fare un altro lavoro, ma ho dubbi che ne siate capaci, perché non sapete produrre ricchezza. Andatevene a casa!

futuro libero

Mer, 09/05/2012 - 14:42

Caro Alfano, rinuncia insieme alla LEGA e IDV chiedi l'azzeramento, lascia il boccone avvelenato ai papponi di centro e sx. Il PDL comincerà ad essere preso in considerazione, è meglio una rinuncia oggi per avere un futuro migliore piuttosto che continuare a mangiare e rischiare l'indigestione. Votate solo le leggi giuste per il popolo non per i papponi, il popolo ha detto no ai finanziamenti, ascoltatelo senza se e senza ma.

gianot40

Mer, 09/05/2012 - 15:03

A chi andranno i soldoni di quelli che non hanno votato? Forse agli spariti tipo Rutelli E per queste elezioni quanto prenderanno dalle nostre tasche?

gamma

Mer, 09/05/2012 - 15:33

Il finanziamento pubblico ai partiti è stato abolito da un referendum democraticamente vinto dai cittadini. I partiti quindi dovrebbero prima restituire i soldi che hanno indebitamento preso negli ultimi 10/15 anni mediante una legge "illegale" che hanno chiamato impudicamente " rimborso elettorale "e poi dovrebbero chiedere ai cittadini se sono ancora disponibili a dare qualcosa.. Poi i parlamentari che sono fra deputati e senatori più di 900 ( più del parlamento degli Stati Uniti ) dovrebbero subito decurtare se stessi ad almeno la metà: 450 sarebbero ancora troppi per quello che fanno. Poi dovrebbero decurtare i loro stipendi e i loro benefit di almeno il 50% ( e sarebbe ancora troppo ). Infine via le provincie, via le comunità montane e gli innumerevoli enti minori che da decenni prendono i nostri sudatissimi soldi. Poi ci sarebbero gli stipendi dei consiglieri regionali che in alcune regioni sono addirittura più alti di quelli nazionali. Poi ...

Anna H.

Mer, 09/05/2012 - 15:33

#7 El Presidente. In genere condivido le tue esternazioni ma questa volta no. No, perché i partiti sono GIA' nelle mani delle lobbies, chi di alcune chi di altre (e, d'altra parte, ricordiamoci in quali mani siamo stati negli ultimi 10 anni). NO, perché i partiti hanno abusato delle proprie prerogative, hanno infranto il patto sociale con il popolo. NO, perché gli italiani si sono espressi e hanno deciso di eliminare il finanziamento pubblico (indipendentemente dal nomen), dura lex sed lex. NO, perché non siamo più negli anni '40, ci sono molti più strumenti oggi per diffondere idee, programmi, ecc (e il risultato riportato dal M5S lo dimostra). Quando i partiti riconquisteranno la fiducia degli elettori (...), allora, forse, saranno gli stessi elettori a decidere di sottoscrivere un nuovo patto di fiducia con i politici.

gianni piquereddu

Mer, 09/05/2012 - 15:50

la foto è emblematica.quattro gatti seduti a far che?assenteismo incredibile. facile pretendere soldi,agevolazioni,rimborsi (gonfiati al 400%)impunità(non immunità)truffe,corruzione,cambio di casacca e partito stipendi da nabbabi e via di seguito,fare di tutto per ottenere l'elezione e poi? la camera e il senato vuoti. io sarei favorevole a che si tenessero tutti i loro privilegi ma ad una condizione,debbono stare al lavoro,seduti li a discuttere e risolvere(?)i problemi del paese.senza i-pad.cellulare,giornali.dieci ore al giorno,con un sola ora di pausa pranzo(un panino portato da casa)

Ritratto di mario.leone

mario.leone

Mer, 09/05/2012 - 16:08

La Lega ha ragione: si azzererino, nel tempo, ma si azzererino!

giovanni PERINCIOLO

Mer, 09/05/2012 - 16:16

Se la politica italiana e i relativi politici fossero "cosa seria", il che non é assolutamente, non solo dovrebbero azzerare l'ultima trance ma dovrebbero pure restituire quanto "rubato" negli anni scorsi a contare dal famoso referendum. Per infinocchiare gli elettori passarono dal "finanziamento" al "rimborso" perché un rimborso, tutto considerato poteva essere accettabile. Solo che, trattandosi di associazione di malaffare, il "rimborso" non venne liquidato, come d'uso, contro fattura giustificativa. Nossignori, i rappresentanti del popolo "sovrano" e cornuto fecero come i ladri di Pisa, si accordarono su una quota a voto indipendentemente dai costi sostenuti in campagna elettorale. Il risultato? i "rimborsi" diventarono ancora più cospicui dei finanziamenti! Bravi! Onorevoli??? ognuno puo' giudicare da solo!

AnnoUno

Mer, 09/05/2012 - 16:25

Si vede che la paura non fa più 90 (%) ma 50...All'UDC che teme di non poter pagare i dipendenti se la riduzione fosse del 75%: volete dire che il restante 25% di 180milioni (circa 45milioni) non vi è sufficiente per pagare i dipendenti di tutti i partiti? Ma che stipendi elargite?

Raul Novi

Mer, 09/05/2012 - 16:45

Che poi sia finita coi finanziamenti! Le aziende si finanziano da sole, lo facciano anche loro o vadano a casa. gente in meno da pagare!

herbavoliox

Mer, 09/05/2012 - 17:30

Dimezzamento? Io dimezzerei il vostro cervello che non è ancora in grado di capire che devono essere annullate e questo dal 1993. Inoltre, come giusto, vogliamo gli interessi maturati sugli indennizzi ed illegalmente percepiti. Volete capirla o no? Se non riuscite a capire la volontà popolare che si è espressa chiaramente, non siete degni di governarci!

franco.cavola

Mer, 09/05/2012 - 17:32

Ma Vammoriammazzati!!!!! Con Tutti I Soldi Che Si Sono Pappati Non Hanno Ancora Capito Un Accidente. Maledetti. Si Giustificano Dicendo Che Questi Soldi Li Hanno Gia' Impegnati...ed Io Che Dovro' Pagare Una Imu Pari A 975,00€ Che Non Erano Preventivati Dove Andro' A Reperirli! Buffoni Tutti, A Cominciare Dal Pdl Che Ha Avuto I Voti Della Nostra Famiglia Da Vent'anni!!!!!

rino41

Mer, 09/05/2012 - 17:46

innanzitutto dovrebbero restituire con gli interessi quanto hanno incassato e non speso n tutti questi anni, poi se è vero come è vero che senza i finanziamenti i partiti diverrebbero vittime delle lobbies, va hiarito che se qualcuno li deve finanziare, questi dvono essere i militanti che poi sono quelli che godono vanteggi e non i soliti supertassati contribuienti. Un militante che sicuramente ha tratto vantaggi da questa democrazia è sicuramente Napolitano. Cominci Lui e tutti i suoi amici a finanziarli, anzichè continuare ad incamerare a basta come ha fatto sino ad oggi.

Lu mazzica

Mer, 09/05/2012 - 17:54

Ora ZERO , la prossima volta solo il 20 % , poi il 30 % PER SEMPRE !!! NON UN CENTESIMO IN PIU' SARA' ELARGITO , O SENTIRETE IL NOSTRO RUGGITO !!!!! Rgds., Lu mazzica

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 09/05/2012 - 18:01

Eliminiamo questi sprechi. Un tetto per tutti se ancora vogliono essere finanziati ; e se non gli va bene tornassero a zappare la terra, e pagare le tasse come qualsiasi cittadino.Da questo orecchi il monticello non ci sente.

fiducioso

Mer, 09/05/2012 - 18:07

Se il governo dovesse stringere la cinghia a se stesso come la fa stringere ai cittadini tornerebbe alla politica di 50anni fa. Chi ha passione e vuole fare politica deve mettere in conto di continuare a fare il suo lavoro abituale se vuole mantenersi, salvo percepire un gettone di presenza (medio-basso) ad ogni consiglio comunale ( Province e Regioni non esistevano, ma la vita continuava bene anche senza). Stipendi decenti solo per i facenti parte del governo, benefit e quant'altro da dimenticare fino all'azzeramento del debito pubblico. I politici hanno creato il debito, i politici lo debbono ripagare. I tanti rapaci dediti solo al proprio arricchimento devono andare a cercarsi altre prede..

voce.nel.deserto

Mer, 09/05/2012 - 18:27

Sto con la Lega:il rimborso sia azzerato e siano restituite le risorse disperse fra questi bei mtomi dal 1993 ad oggi.(con gli interessi legali naturalmente con possibilità di escutere i patrimoni dei singoli parlamentari).

michetta

Mer, 09/05/2012 - 18:44

x El Presidente 7 et Anna H 15 - Nel ringraziare Anna H,che apprezzo condividendo per filo e per segno tutto quanto da lei scritto,vorrei sottolineare ancora di piu' a El Presidente, i comportamenti in merito usati negli USA e gli appoggi che ogni Presidente degli USA,ottengono ogni volta che avvengono le elezioni,senza che per questo,venga stabilito un qualsiasi "finanziamento procacciato dalle tasse degli Americani". Ergo, i nostri parlamentari,farebbero molto meglio a produrre il necessario,per le loro sporche faccende, da soli! Ed aggiungo che una volta diminuiti del 50% totale,devono provvedere a dimezzare le loro prebende. Perche' se non lo faranno,noi saremo sempre quì a ricordarglielo. Le elezioni amministrative dell'altro ieri hanno dato un avvertimento. Il resto verra' nel 2013! Sicuramente se ne vedranno delle belle. Ed a proposito, non date retta a Berlusconi. Quello non fara' mai terminare la legislatura prima del termine. Deve ancora ringraziare ed ingraziarsi qualcuno...

analistadistrada1950

Mer, 09/05/2012 - 19:18

Molto bene, l'economia disatrata, l'esito elettorale, il malessere del Popolo che alcuni ascoltano, induce l'asta al ribasso per la coservazione dei Partiti. Il gioco è interessante siccome, se si dovesse proseguire su questa linea, o ribasseranno tutti dove possibile ed allora sopravviveranno i migliori offerenti, oppure chi non segue, lascerà motu proprio.