Il ritrattoL'ex dirigente d'azienda che cercava la libertà

«Una persona molto colta»: così lo ricordano amici e compagni di scalate. Magliano iniziò a praticare l'alpinismo tardi, a 35 anni, in seguito all'incontro con Paolo Masa, arrampicatore e guida alpina. Alberto considerava la montagna «il luogo della mia libertà, Libertà da tutto ciò che ci vincola, ci impedisce, ci limita, vorrei dire “ci trattiene in basso“». Triestino di nascita ma milanese d'adozione, diploma di liceo classico, laurea in giurisprudenza, era stato prima dirigente d'azienda e poi consulente. Dal 1994 la passione per l'alta quota prese il sopravvento.