La rivincita del pokerista appiedato da Monti e Pd

Come politico, di recente, non ha conquistato grandi successi, anzi. Prima la candidatura nel 2008 con il Pd, la baruffa con Walter Veltroni che (pare per dispetto) lo ha escluso dal gioco delle rinunce. Poi il tribolato subentro con il sindaco di Civitavecchia che non voleva lasciare il suo scranno. Infine lo strappo con il Pd da parlamentare per un annetto scarso, l'innamoramento per Mario Monti e l'ennesimo siluramento con il «no» alla candidatura nonostante il suo appoggio. Mario Adinolfi (nella foto) si è preso la sua rivincita al tavolo verde. Allo European poker tour di Barcellona, uno dei tornei più prestigiosi del circuito, Adinolfi è riuscito nell'impresa di andare a premio, ovvero di guadagnare un bel gruzzoletto. Per la precisione 8.680 euro, frutto del 172 posto finale nel torneo spagnolo. L'ex parlamentare democrat che si è sposato a Las Vegas in scarpe gialle ha raccontato tutto tramite il profilo Twitter. «Torno a giocare dopo l'impegno da parlamentare e vado subito a premio. Gran torneo, soldi portati a casa».