Rubò fondi al Viminale, arrestato ex prefetto La Motta

Francesco La Motta è accusato di aver sottratto 10 milioni di euro dal fondo per gli edifici di culto. Alfano: "Ministero parte lesa"

L'ex prefetto Francesco La Motta

È stato arrestato anche l’ex prefetto Francesco La Motta per l'inchiesta romana sulla gestione dei fondi del Viminale. Con lui, è finito in manette il banchiere Klaus Beherend, mentre Eduardo Tartaglia e Rocco Zullino, già in carcere a Napoli, sono stati raggiunti da una nuova ordinanza di custodia.

La Motta, accusato di corruzione e peculato, è indagato per degli investimenti da 10 milioni (spariti pare dalle casse del Ministero degli Interni e in particolare dal fondo per gli edifici di culto) in una finanziaria svizzera. L'inchiesta è una costola di quella condotta a Napoli sul clan Polverino.

"Il ministero dell’Interno è parte lesa nei crimini e nelle responsabilità che vengono addebitate al prefetto Francesco La Motta e si augura che la magistratura vada fino in fondo", ha detto Angelino Alfano.

Commenti

brunicione

Ven, 14/06/2013 - 09:56

Povere La Motta, è diventato un ladro perché lo hanno beccato i Carabinieri, purtroppo la maggioranza dei politici continua a rubare, ma non sono ladri perché i Carabinieri non li hanno ancora beccati.

Ritratto di capcap

capcap

Ven, 14/06/2013 - 10:03

Come possiamo avere fiducia se ogni giorni riceviamo queste notizie? Se non cambia il sistema (di pena?) i ministri (vigliacchi?) si nasconderanno con la giustificazione (inettitudine?) che mancano soldi.

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Ven, 14/06/2013 - 10:09

Sono tutti ladri, questo è stato sfortunato.

syntronik

Ven, 14/06/2013 - 10:12

Ma cosa c'è di più sano e sicuro, rubare allo stato, quello non è un furto, ma un prelievo legale, tanto, cosa può succedere, un anno tra processi, media, avanti e indietro per tribunali bonari, dopo di che libero come un libellula e tutto dimenticato, potrà godersi i suoi soldi arraffati, alla faccia dei pm e giudici, impegnati nella campagna comtro il cav, sono tutti impegnati con lui, tutto il resto é cosa normale.

soldellavvenire

Ven, 14/06/2013 - 10:18

un altro dei vostri integerrimi beccato colle mani nella marmellata

giovauriem

Ven, 14/06/2013 - 11:18

dove stà la notizia?

angelomaria

Ven, 14/06/2013 - 11:55

alla faccia el prefetto quasi perfetto e' qui'cade il prefetto buongiorno e buontutto a voi cari lettori

pinuzzo48

Ven, 14/06/2013 - 11:56

mia nonna diceva,(cù mania un pinia)sono tutti onesti finche non vengono scoperti ( FARABUTTI )INDEGNI CI VORREBBE LA GOGNA

sergio_mig

Ven, 14/06/2013 - 12:05

Questo prefetto e stato sfortunato però , all'Enac nessuno mette il naso altrimenti oltre alle illegalità commesse da questo ente cadrebbeRO in disgrazia molti funzionari delle infrastrutture e trasporti e alcuni avvocati dell'avv,ra compresi certi magistrati che dovrebbero essere arrestati x le coperture date all'ENAC.

sergio_mig

Ven, 14/06/2013 - 12:05

Questo prefetto e stato sfortunato però , all'Enac nessuno mette il naso altrimenti oltre alle illegalità commesse da questo ente cadrebbeRO in disgrazia molti funzionari delle infrastrutture e trasporti e alcuni avvocati dell'avv,ra compresi certi magistrati che dovrebbero essere arrestati x le coperture date all'ENAC.

ilbarzo

Ven, 14/06/2013 - 12:27

Non serve alcun processo.Per questi signori che rubano,nonostante prendano stipendi milionari,occorre mettere in atto quello che i comunisti riservarono a Mussolini.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Ven, 14/06/2013 - 12:34

Estremamente grave (forse non tutti se ne rendono conto) che un prefetto, cioè una delle massime cariche amministrative dello Stato, posto al vertice del Ministero dell'interno (vicecapo del SISDE, i servizi segreti civili!!!), il Ministero che è preposto all'ordine pubblico, sia accusato di peculato, falso ideologico e (sembra) addirittura associazione a delinquere in combutta con la camorra!!! Si sta toccando veramente il fondo! Poi sarei curioso di sapere come hanno fatto questi soldi ad arrivare in Svizzera, posto che quando si fanno dei trasferimenti di denaro ci sono sempre varie persone coinvolte, e i controlli della Ragioneria generale dello Stato ... Da funzionario dello Stato sono allibito e sempre più preoccupato: che credibilità assumono così le istituzioni? Meno di zero ...

titina

Ven, 14/06/2013 - 12:53

Tutti rubano, ma nessuno va in galera dopo aver restituito tutti i soldi con gli interessi. ma ci prendete in giro con queste notizie?

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Ven, 14/06/2013 - 12:57

...Mi auguro si sia proceduto al sequestro cautelativo di tutti i beni in possesso di questi "galantuomini" e dei rispettivi familiari, i quali, secondo il teorema applicato al Presidente Berlusconi, non potevano non sapere che il loro congiunto, esercitasse, a tempo pieno, l'attività di latrocinio.

mariolino50

Ven, 14/06/2013 - 13:25

liberopensiero77 Probabilmente sono proprio i funzionari e burocrati vari i peggiori, sono loro che gestiscono appalti e maneggiano i danari, ho sentito un grosso dirigente pubblico che vorrebbero più mano libera dalla politica, ma forse le mani libere dovrebbero appunto servire per le manette.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Ven, 14/06/2013 - 13:53

mariolino50, dissento totalmente, e non solo perchè faccio parte della categoria. Purtroppo all'onore delle cronache salgono solo i nomi di quelli che rubano, e non di quelli che fanno il loro dovere quotidianamente, che - Le assicuro - sono la maggioranza. Purtroppo in Italia il tasso di corruzione è molto alto, da Paese sudamericano. Ci sono troppe mele marce e - devo ammettere - è difficile chiedere onestà e imparzialità a un vigile urbano o a un semplice poliziotto (e infatti molti non lo sono e si sa che taglieggiano, per es., i commercianti) che guadagnano poco più di 1000 euro al mese, mentre i loro più elevati capi gerarchici, che guadagnano c.ca 8000 euro al mese (come La Motta), mandano i soldi in Svizzera. Purtroppo questa è l'Italia di oggi, andrebbe rifondata completamente ... Stia bene.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 14/06/2013 - 14:05

La Motta non è del PD.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 14/06/2013 - 14:07

Se si faceva proteggere dalle Botteghe Oscure era ancora a spasso come quelli del Montepaschi.

lamwolf

Ven, 14/06/2013 - 14:42

E' disarmante sapere che in Italia chi siede nelle poltrone del potere ha una facilità estrema nel rubare milioni di euro. Siamo un paese corrotto e votato alla FINE.....

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 14/06/2013 - 16:14

ecco un altro mafioso! o giudici o prefetti, sempre della stessa razza: comandano e rubano. e per di più si fanno alleati con la sinistra.... che razza di sistema !!!

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 14/06/2013 - 16:40

Povero pirla, per rubare impunemente senza conseguenze doveva iscriversi al pd.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Ven, 14/06/2013 - 16:43

mortimermouse, scusi se glielo dico, ma la sua mi sembra una visione un tantinello faziosa. Quelli che comandano sarebbero giudici o prefetti, e sono ladri e di sinistra. Invece a destra e nel privato sono tutti santi? Guardi che a sinistra ce ne sono molti che la pensano in maniera diametralmente opposta alla sua: nel privato ci sono i commercianti, i professionisti e gli imprenditori che sono, dicono, qusi tutti evasori fiscali, Berlusconi in testa. Come la mettiamo? Secondo me sono da condannare tutti quelli che violano le leggi, a destra come a sinistra. Le ruberìe non hanno colore politico ...

castragalli

Ven, 14/06/2013 - 17:55

ma questo chi ce l'ha messo a fare il prefetto? evidentemente uno colluso come lui, no?

Renatino-DePedis

Ven, 14/06/2013 - 18:21

Gianfranco Robe... infatti è del PDL, il Partito Dei Ladri. per quanto riguarda il montepaschi stanno indagando, e da quello che mi risulta ci sono anche degli arrestati. FANATICO. invece sorvolate su quanto scritto da liberopensieto77: il PDL ha messo ai vertici dello stato un delinquente accusato anche di avere rapporti con mafiosi. ma si sa, non è l'unico nel PDL!

Renatino-DePedis

Ven, 14/06/2013 - 19:02

Gianfranco Robe... infatti è del PDL, il Partito Dei Ladri. per quanto riguarda il montepaschi stanno indagando, e da quello che mi risulta ci sono anche degli arrestati. FANATICO. invece sorvolate su quanto scritto da liberopensieto77: il PDL ha messo ai vertici dello stato un delinquente accusato anche di avere rapporti con mafiosi. ma si sa, non è l'unico nel PDL!

Ritratto di bobirons

bobirons

Ven, 14/06/2013 - 20:00

10 milioni ? Equivalenti a oltre 500 anni di stipendio di un operaio ! E nessuno si era accorto di niente ? Ma allora l'ammontare delle disponibilità deve essere così alto che 10milioni sono bruscolini. Non sarebbe l'ora di ridurre questa a livelli più "umani" in modo che la mancanza di 10mila euro sarebbero subito notati ?

fedele50

Ven, 14/06/2013 - 21:22

IN carcere e, ai lavori forzati, fino alla fine dei suoi giorni, ma sono sicuro che non sara cosi, da solo non puoi fare molte cose..............

Baloo

Ven, 14/06/2013 - 21:57

Sequestrategli tutto se fosse vero. Mandatelo pezzente.

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Ven, 14/06/2013 - 22:11

@liberopensiero77: Ma cosa vuoi evadere che ci sono gli studi di settore da rispettare? E poi che problema c'è con l'evasione? Più si evade, meno i fannulloni pubblici possono rubare!

mariolino50

Sab, 15/06/2013 - 11:40

liberopensiero77 Mica ho detto che sono tutti, ci mancherebbe anche quello, ma dovrebbe essere una curva tendente a zero, lo dice anche lei che invece ce ne sono tanti, sicuramente troppi, e un pò ce ne sono anche da quelli che fanno i virtuosi, e intanto si ingrassano con i soldi degli altri, come appunto la Svizzera, mi pare che sia considerato ladro anche chi regge il sacco come loro, non solo chi ruba. IO per me ho sempre detto che fossi stato nella possibilità di fare quelle attività non giuro che non le avrei fatte, non lo sò, l'occasione fà l'uomo ladro e la donna ......

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Dom, 16/06/2013 - 10:17

Reinhard, sbagliato totalmente, siccome i conti devono tornare (lo impone anche l'Europa), anche prescindendo dall'illegalità dell'evasione fiscale (non si dovrebbe evadere ma molti evadono ugualmente), il "sistema" reagisce all'evasione aumentando le tasse a tutti (tipo IVA) e i sistemi oppressivi di recupero nei confronti di chi evade (vedi Equitalia). L'evasione fiscale quindi si risolve soltanto in un effetto recessivo per l'economia e/o in una riduzione dei servizi, che si traduce poi in maggiori spese per chi ha bisogno (p.es se un comune chiude un asilo nido il cittadino è costretto ad andare dai privati). OK alla riduzione del peso della P.A. improduttiva sulla società, ma ci vogliono interventi strutturali e radicali, cosa che Berlusconi finora non è stato capace di fare (e anche per questo non l'ho più votato). Stia bene e rifletta che quello che fa più comodo al singolo, può tradursi in un danno per tutti, anche per il singolo evasore ...

leale

Mar, 18/06/2013 - 16:49

i soliti dementi che condannano solo perché i giornalisti ed i magistrati hanno fatto un immenso polverone.... ora vi faccio io una domanda banda di qualunquisti pronti a mettere sul patibolo chiunque.... e se ci trovassimo di fronte all'ennesimo caso Tortora?.... riuscireste a guardarvi allo specchio di mattina? ... ci vuole poco a rovinare una persona, troppo a restituirgli la dignità. Finché non ci sarà chiarezza, astenetevi da ogni commento, grazie!