Ruby domani protesta contro i magistrati

Ruby protesterà davanti al tribunale di Milano per la mancata convocazione come parte offesa nei processi a carico dell’ex premier, Lele Mora, Emilio Fede e Nicole Minetti

Una manifestazione di protesta contro i magistrati e gli avvocati, compresi quelli di Berlusconi, che non l’hanno voluta convocare come parte offesa nei processi a carico dell’ex premier e di Lele Mora, Emilio Fede e Nicole Minetti e anche contro quei giornalisti che l’hanno fatta passare per una prostituta.

È questa l’intenzione di Ruby, la giovane marocchina al centro dei due processi milanesi sui presunti festini a luci rosse ad Arcore. Secondo fonti a lei vicine, la protesta dovrebbe avere luogo giovedì mattina davanti al Palazzo di Giustizia di Milano. La ragazza, che ha reso nota la sua iniziativa ad alcuni cronisti, ha affermato di voler manifestare anche con cartelli e scritte di protesta.

Nei due dibattimenti milanesi, Ruby, inserita nelle liste di vari difensori e dei pm, è stata poi cancellata in quanto si è preferito rinunciare al suo esame in aula. L’unica possibilità al momento è quella di essere convocata dai giudici della quinta sezione penale dove è in corso il procedimento che vede imputati l’ex talent scout, l’ex direttore del Tg4 e l’ex consigliere regionale lombardo nonché ex igienista dentale del Cavaliere.

Commenti
Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mer, 03/04/2013 - 19:58

perchè cos'era,veramente la nipote di Moubarak?quante se ne inventano pur di far cagnara,stai a vedere chi l'avrà consigliata,adesso fa pure la vittima.

MEFEL68

Mer, 03/04/2013 - 20:03

Pur sforzandomi di essere critico verso questi signori, non riesco a capire quali sono le colpe di Berlusconi, Mora e Fede. Passi Berlusconi. Ci si attacca pretestuosamente al fatto che è disdicevole (quindi non reato) che un Presidente del Consiglio bla bla bla. Ma gli altri due, quali obblighi morali hanno? Inoltre, da quanto ho appreso dai giornali, non mi risulta che siano stati interrogati la cuoca o lo chef nonchè i camerieri. Credo che la loro presenza sia stata indispensabile dal momento che il padrone di casa aveva numerosi ospiti a cena.

odifrep

Mer, 03/04/2013 - 21:25

certo che far protestare un'extracomunitaria contro i magistrati della giustizia italia, è proprio il colmo dei colmi. Giusto per togliere la curiosità a qualche nemica del Cavaliere, ricordo che fu SGARBI a cercare di convincere Ruby (offrendole la difesa) perché si difendesse dall'accusa da parte dei magistrati che, la definivano una "prostituta". E Vittorio, quando apre bocca, è perché crede a quello che dice, non come tanti politici.

cgf

Mer, 03/04/2013 - 23:26

tutto il castello accusatorio si basa proprio su quanto si pensa, si è detto e pensato su di lei e non è nemmeno convocata come parte offesa. In altre situazioni, per molto, moltissimo meno, qualcuno passerebbe per... in Italia non si può dire.