Ruby, ricorso in appello di Berlusconi: "Sentenza illogica e contraddittoria"

Ricorso in appello, i legali smontano l’accusa di concussione minorile: non sono provati né gli atti sessuali in cambio di denaro né la consapevolezza della minore età da parte del Cavaliere

Nel ricorso in appello per il caso Ruby contro la sentenza con cui nel giugno scorso il tribunale ha condannato Berlusconi a 7 anni di carcere, gli avvocati del Cavaliere, Ghedini e Longo, scrivono che "non vi è alcuna prova agli atti che" la ragazza "sia stata destinataria di ingenti somme di denaro, salve quelle accertate nel processo con causale di mera liberalità a titolo di aiuto economico a un soggetto in difficoltà". E sottolineano che l'ex presidente del Consiglio abbia versato soldi alla giovane marocchina "non certo per comprare la teste, nemmeno con la ipotizzata ma non provata promessa di ricompensa per fare la pazza".

Secondo gli avvocati Ruby "non è stata una teste compiacente" come ritenuto dal tribunale "con una operazione di acrobatica argomentazione giuridica". Nei motivi d’appello i legali spiegano che "a parte negare il compimento di atti sessuali, la minore fornisce una descrizione delle serate assolutamente negativa e compromettente per l’imputato". Quindi, sottolineano gli avvocati, "o il racconto di Ruby è credibile, anche se spontaneamente mescola il vero e il falso, ma comunque nega qualsiasi atto sessuale, oppure non è possibile nemmeno lontanamente ipotizzare che vi sia stato un qualche intervento dell’imputato per ottenere una versione addomesticata perché, all’evidenza, mai avrebbe acconsentito che si narrassero vicende in molti punti molto pregiudizievoli, anche penalmente non solo per l’immagine di uomo pubblico. Basti ricordare la vicenda del tollerare il consumo di cocaina in casa sua".

Berlusconi, proseguono Longo e Ghedini, è stato vittima "del più clamoroso caso di intercettazione indiretta di un parlamentare, peraltro già presidente del Consiglio, mai avvenuto". E sottolineano come sia "assolutamente certo che tutte le captazioni di conversazioni o le acquisizioni dei tabulati sono state effettuate da parte della Procura di Milano al precipuo scopo di cercare di reperire prove e riscontri anche e innanzitutto a carico dell’onorevole Berlusconi e, solo marginalmente, a carico di Mora, Fede e Moretti, giudicati in separato giudizio".

Facendo riferimento ad uno scritto della stessa giovane marocchina, gli avvocati sottolineano come in quel documento "formato in epoca non sospetta", Ruby "negava recisamente qualsiasi rapporto sessuale" con l’ex premier.

L'attenzione dei legali si sofferma anche sul reato contestato al Cavaliere di concussione per costrizione: la ricostruzione del tribunale di Milano, osservano, "si dimostra del tutto sconnessa dalla realtà probatoria e non trova nessun riscontro nelle dichiarazioni rese a dibattimento dai funzionari di Polizia che non sono né dipendenti né commensali» dell’allora presidente del Consiglio. I legali sottolineano che durante l’ormai nota notte in questura, quando cioè nel maggio del 2010 la giovane marocchina venne trattenuta per via di un furto, è vero che il capo di gabinetto ricevette una telefonata da parte del presidente del Consiglio ma che con questa chiamata «non vi è nessuna richiesta di rilascio, non vi è nessuna richiesta di accelerare le procedure, non vi è nessuna richiesta di violare la legge nè di affidarla alla Minetti». In sostanza, quella chiamata, ribadisce la difesa del leader di Forza Italia, venne fatta solo come "mera richiesta di informazioni da parte di Berlusconi e l’invio della Minetti per agevolare l’identificazione" della marocchina della quale l’ex premier non era a conoscenza della minore età.

Commenti
Ritratto di Geppa

Geppa

Mar, 14/01/2014 - 14:40

Penso Ghedini non riesca nemmeno a difendere Gandi...

maxaureli

Mar, 14/01/2014 - 14:41

Ma Berlusconi ha mai pensato minimamente di cambiare avvocati?

pagano2010

Mar, 14/01/2014 - 14:42

questi 2 hanno trovato la gallina dalle uova d'oro!

Ritratto di Civis

Civis

Mar, 14/01/2014 - 15:01

La nostra giustizia è ancora al medio-evo e la Santa Inquisizione imperversa. Per questo gli islamici stanno tanto bene in Italia. Le ragioni della difesa sono sempre carta straccia.

cgf

Mar, 14/01/2014 - 15:10

@Geppa ha perfettamente ragione! di fronte ai giudici italiani, tutto teoremi e niente prove, non pagano di persona, ricevono risarcimenti *per sentenza* esentasse (!!!), come si può parlare di diritto?

unosolo

Mar, 14/01/2014 - 15:11

qualsiasi avvocato avrebbe fatto meglio e smontato subito le accuse ma evidentemente miravano ad allungare per puro guadagno , un avvocato d'ufficio l'avrebbe spuntata prima e senza condanna .

Massimo Bocci

Mar, 14/01/2014 - 15:12

Ghedini, mi meraviglio di lei un avvocato, affermato??? Fino cconoscitore di covi di regime??  Da quando in qua in un regime,come questo ci vogliono le prove, le prove un orpello democratico come i testimoni a discarico,eliminate in un regime, nel regime c'è un colpevole designato (prima),quindi si risparmi reprimende e soprattutto appelli basta far buttare i soldi al povero ITALIANO ( ANTI REGIME) COLPEVOLE DI ESSERE TALE, e come tale DA CONDANNARE, senno mi dica lei a che cacchio servono i TRIBUNALI DI REGIME, SE NON PER MANTENERE LO STATUS QUO DI REGIME, e' l'unico apparato di REGIME dove le semplificazioni si fanno alla FONTE, si sa prima chi e' il olpevole e SOPRATTUTTO CHI PAGA!!!!  Il Bue sovrano, ho questi hanno delle esigenze di regime( che il regime paga puntuali con i nostri soldi a ogni 23 CM), anche gli ermellini lo sanno, tutto costituzionale......REGIME!!!!!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 14/01/2014 - 15:15

L'arbitro-cornutismo di certi magistrati si potrebbe spiegare con la disamina dei loro cedolini stipendio che, com'è noto sono, stampati in Bankitalia, ove "lavorano" i figli di Napolitano. Infatti Di Pietro grazie ai suoi soldi, dice lui, ha già comperato una cinquantina di case. La relazione tra le indagini del burino e i cedolini di Bankitalia: "Io le dò la cosa più bella che ho lei mi da la cosa più bella che ha".

nurra94

Mar, 14/01/2014 - 15:22

Dal momento che le persone, ritenute parte lesa dai bravi magistrati milanesi, dichiarano che nessuno le ha lese, cosa devono smontare i legali del presidente Berlusconi. I teoremi inventati della Signora Boccassini? L'oriente è dalla parte opposta da quella indicata dalla P.M. Se non c'è corrotto, non può esserci corruttore. O per Berlusconi, ci può essere un corruttore senza che ci siano corrotti? Questo processo farsa, non sarebbe dovuto neanche iniziare.PS Ma i referendum dei Radicali, siamo sicuri che non abbiano raggiunto le 500.000 firme. Io sono sicuro che le abbiano raggiunte. Il TAR del Piemonte, anche se dopo 4 anni......... Per i referendum hanno contato bene?

gustavo

Mar, 14/01/2014 - 15:26

La cosa assurda in Italia, con la folla di ladri che rubano a man bassa a tutti i livelli, è che, la persona più perseguitata dalla magistratura , sia Silvio Berlusconi. L'uomo che è il maggior contribuente italiano e si da da fare dalla mattina alla sera per il bene del paese.

MEFEL68

Mar, 14/01/2014 - 15:30

Una sola domanda: perchè non stanno sotto processo anche le altre persone, tra le quali anche un famoso giocatore, che hanno "conosciuto" Ruby ancor prima di Berlusconi? Cioè quando Ruby era ancora più minorenne.

Amon

Mar, 14/01/2014 - 15:40

gustavo pagare tante tasse non ti da il diritto di evaderle le e' chiaro il concetto ? con qui soldi nascosti al fisco si puo' pagare testimoni , mafiosi etc senza che nessuno sappia nulla..sopratutto se si vogliono eliminare le intercettazioni... non so se riesce a unire i puntini del governo Berlusconi degli ultimi 10 anni. (processo lungo/breve, intercettazioni , depenalizzazione dei suoi reati, eliminazione delle tasse sull'eredita' ) e voi ancora che sperate che un giorno fara' qualcosa per il paese ...

Amon

Mar, 14/01/2014 - 15:44

@maxaureli mai pensato che sia realmente colpevole e nemmeno il due di avvocati piu pagati (con i nostri soldi) del nostro paese riesca a trovare una scappatoia ? (secondo invio)

ex d.c.

Mar, 14/01/2014 - 15:44

Approfitto dell'occasione per congratularmi con 'Il Giornale' per il silenzio sullo scandalo del premier francese. E' un'offesa per i lettori considerarci tutti dei guardoni, impicciosi e pettegoli mentre a nessuno di noi interessano i fatti privati di altre persone anche se importanti. Anzi, proprio in questo caso la riservatezza dovrebbe essere d'obbligo. Che dire poi della povera Valerie trattata come una casalinga frustrata che collassa alla prima scappatella del compagno?

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Mar, 14/01/2014 - 16:13

...I giudici siamo noi e le prove le valutiamo a modo nostro. E poi, a cosa servono le prove in un processo con sentenze scritte!

milo del monte

Mar, 14/01/2014 - 16:16

eh gia spiegassero come' che tutti i testimoni pro silvio venivano stipendiati

ben39

Mar, 14/01/2014 - 16:18

E perché al Presidente della Repubblica Francese che si fa le attricette nella mansarda di propietà mafiosa, non succede tutto questo casino giudiziario?!

cicero08

Mar, 14/01/2014 - 16:20

Queste sono tesi sostenute da due soggetti che, per quanto è dato sapere, potrebbero già essere sotto indagine come richiesto nella sentenza del Ruby2...

Pinozzo

Mar, 14/01/2014 - 16:23

..e bravo Pinocchio, continua ad affidarti al Gatto e la Volpe e a dire le bugie..

gian paolo cardelli

Mar, 14/01/2014 - 16:34

Da non credersi: ve la prendete con gli avvocati quando sono i magistrati ad essere in malafede...

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mar, 14/01/2014 - 16:35

#amon.Ad; EVADERE LE TASSE IL TUO AMICO DEBENEDETTI NON LO VEDE NESSUNO; INFATTI LUI DEVE AL FISCO 350 MILIONI DI EURO! ED IN PIU QUESTA PERSONA HA SULLA COSCIENZA BEN 20 PERSONE CHE SONO MORTE PERCHE LUI USAVA L;AMIANTO NELLA SUA DITTA; MA QUI LA GIUSTIZIA SI É FERMATA DAVANTI ALLA TESSERA NUMERO 1 DEL PDPCI VERO? É SI LA LEGGE É UGUALE PER TUTTI VERO? HAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA! AVANTI RACCONTACI UN;ALTRA BARZELLETTA CHE QUESTA CHE TU CI HAI RACCONTATA É TROPPO FORTE!.

xywzwyx

Mar, 14/01/2014 - 16:36

Se lo dice Ghedini non può essere che così.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mar, 14/01/2014 - 16:40

#cicero08. Ma, tu ci puoi spiegare Cosa intendeva quell, Assessore di Cialente quando diceva nelle intercettazioni di 5 anni fá! Che ai komunisti i Giudici é Magistrati Italiani; non faranno mai niente perche loro sono di Sinistra????!.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mar, 14/01/2014 - 16:42

#amon.Ad; EVADERE LE TASSE IL TUO AMICO DEBENEDETTI NON LO VEDE NESSUNO; INFATTI LUI DEVE AL FISCO 350 MILIONI DI EURO! ED IN PIU QUESTA PERSONA HA SULLA COSCIENZA BEN 20 PERSONE CHE SONO MORTE PERCHE LUI USAVA L;AMIANTO NELLA SUA DITTA; MA QUI LA GIUSTIZIA SI É FERMATA DAVANTI ALLA TESSERA NUMERO 1 DEL PDPCI VERO? É SI LA LEGGE É UGUALE PER TUTTI VERO? HAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA! AVANTI RACCONTACI UN;ALTRA BARZELLETTA CHE QUESTA CHE TU CI HAI RACCONTATA É TROPPO FORTE!.

Ritratto di Il corvo

Il corvo

Mar, 14/01/2014 - 16:49

Se colpevole penalmente lo dirà il tempo. Ma che dirigeva serate di grande squallore, ove ragazze passavano il tempo con vecchi uomini in cambio di qualche euro, è assodato. Quindi vergogna, a prescindere.

gian paolo cardelli

Mar, 14/01/2014 - 16:54

Vedo che i soliti "esperti da bar" hanno ritirato fuori l'idiozia della "frode fiscale: vediamo se adesso costoro sapranno dirci in quale legge dello Stato italiano la responsabilità fiscale, civile e penale di una società di capitali è di un socio e non dell'Amministratore Delegato... scommettiamo che NON risponderanno? ovvio: le veline di partito in materia non sono state ancora pubblicate...

Alessio2012

Mar, 14/01/2014 - 16:54

A parte che ai magistrati non frega niente, perché sono in malafede, ma c'é da dire che un tipo di "donna" come la Ruby non è proprio nei gusti di un uomo del centrodestra. Insomma, Ruby può piacere solo a qualche esponente dei centri sociali, quelli con la barbetta da capra... insomma sinistra estrema.

Howl

Mar, 14/01/2014 - 17:04

La pochezza, l'assoluta e palese miseria di argomentazioni basate assolutamente ed esclusivamente su opinioni che non hanno alcun riscontro nei fatti fa di questa memoria difensiva, un romanzo di stile fantasy. Le intercettazioni sono inequivocabili e di certa interpretazione e provano senza alcun dubbio che l'elargizione di denaro era tutt'altro che ispirata da spirito di liberalità. Gli avvocati non chiariscono che significato avesse l'esortazione fatta da SB a Ruby di fingersi pazza.......perchè ? a quale fine ? Mi meraviglio tra l'altro delle frasi contraddittorie enunciate dagli avvocati e dall'articolo riportate :"o il racconto di Ruby è credibile, anche se spontaneamente mescola il vero e il falso, ma comunque nega qualsiasi atto sessuale....", se mescola il vero con il falso la negazione di atti sessuali è vera o falsa ? e potrei continuare...........cari Longo e Ghedini ora capisco perchè non avete mai vinto un processo ma siete stati sempre salvati dalla prescrizione ( che avete creato voi ! ). Le memorie difensive non sono romanzi di avventura........le opinioni devono avere riscontri,le memorie difensive non possono avere un grado di omissione così macroscopico per risultare credibili. La ricostruzione complessa ( telefonate ,ritelefonate ecc...) della concussione non può essere risolta affermando " ma gli agenti dicono di non essere stati costretti " ( mi viene da ridere per quanto possa essere puerile l'argomentazione ).....che ovvietà ! se avessero detto il contrario avrebbero ammesso un comportamento negligente e "abusivo" pagandone poi le conseguenze. Caro Romano è vile prendersi gioco dell'ignoranza dei propri lettori.........l'unica speranza che quella difesa ha di avere successo è la clemenza e la tolleranza ( e io spero non altro ?! visto il condannato è lecito pensarlo, non è la prima volta che corrompe ) dei giudici.......

kkkkkarlo

Mar, 14/01/2014 - 17:07

Ma negli appelli ghedini e longhi fanno sempre le stesse contestazioni? miracoli del "copia e incolla"!! Berlusconi avrebbe più possibilità se si affidasse ad un difensore d'ufficio di quelli che sono soliti appellarsi alla clemenza della corte!

SB_forever

Mar, 14/01/2014 - 17:16

Amon caro, mi limito all'ultima tua definizione: "eliminazione delle tasse sull'eredità...". Guarda il caso, proprio dopo l'emanazione di quella legge, il tuo caro Prodi, l'ha usata per cedere alcuni beni immobiliari ai suoi figli. Che facciamo, indaghiamo anche Prodi per aver "istigato" Berlusconi? O é un favore che gli aveva chiesto di fare? Tutte le accuse, che dai come "prove di colpevolezza", purtroppo sono "senza prove", ma solo i teoremi dei PM che proprio perché sono teoremi e vanno a giudizio, se altri magistrati che giudicano affermano che sono "prove" che vuoi fare? Che avvocato puoi essere? Nell'intervista a De Benedetti (che puoi vedere su Youtube quando vuoi) nel caso Mondadori dove é stato fatto pagare a Berlusconi oltre 400 mln di euro, l'ingegnere é ultra soddisfatto dell'accordo di spartizione delle varie società, sorride, é felice ed augura a Berlusconi ogni bene futuro (parole sue). Guarda un po', la tessera n1 del PD ci ripensa (visto che ogni cosa che tocca fallisce, vedi Olivetti), e fa causa per i danni subiti in quell'accordo. Logico no? Hanno detto che uno dei TRE giudici era corrotto? Ma gli altri due no. E due su tre fa la maggioranza. Anche se uno avesse favorito Berlusconi (ma visto il De Benedetti come si fa a crederlo), il verdetto a maggioranza non é stato "corrotto". Logica. L'evasione imputata a Berlusconi é una delle "teorie", non provata ma teorizzata dai PM e come al solito, confermata da altri magistrati giudicanti, che difficilmente e quasi mai, sconfessano i loro "pari amici". Non si sa mai, in futuro potrebbe capitare il contrario ed é meglio essere sempre in accordo. Quindi, come dice un detto popolare, NON E' VERO MA CI CREDO. Appunto. Non c'é parte lesa? Non ci sono concussi? Si intercetta un Primo Ministro con la scusa di intercettare altri? Si passano le intercettazioni ai giornali anche quando non interessano la giusitizia? Non cé uno straccio di prova in nessuno dei processi? Chissenefrega. Noi PM diciamo: é andato con una minore, ha concusso dei pubblici ufficiali, ha pagato testimoni, NON POTEVA NON SAPERE, e possiamo andare avanti, non per 10 ma per 20 anni con questo andazzo di mala-giustizia. Ovviamente é tutto il contrario per i vari mafiosi rossi. Tutti belli, bravi, onesti, oppure si "suicidano" dalla finestra, come nel caso MPS. Caro Amon.

82masso

Mar, 14/01/2014 - 17:18

Massimo Bocci... hai dimenticato '47 e Catto-comunista.

cicero08

Mar, 14/01/2014 - 17:24

X Pasquale Esposito: prima vorrei sapere se ricordi di un indagine per appropriazione indebita di c. 600.000.000 che per prescrizioni agevolate e altri benefici sopraggiunti è arrivata al giudizio finale con un frode fiscale pari ad un centesimo dell'importo sopra indicato? E' solo un'esempio come potrebbero essere le prescrizioni sul caso Mills: Per quanto riguarda la stupidità dell'assessore di Cialente credo si commenti da sola ed i giudici rispondendo solo alla legge glielo dimostreranno. Credo che se ci fosse qualche magistrato che non lo fa dovrebbe risponderne in proprio come voluto da antico referendum popolare. Ma Berlusccni con le maggioranze bulgare di cui ha disposto ha bellamente sorvolato. A conferma che era più conveniente trovare scorciatoie visto che di giudici per dir così infedeli non ne aveva ancora trovato. Tranne naturalmente nel caso Metta/Pacifico....

fottosinistrati

Mar, 14/01/2014 - 17:40

amon quando collegherai i puntini nel tuo cervello ti si aprirà un mondo , ma ho paura che nel tuo caso i puntini rimarrebbero sospesi nel vuoto ....

fottosinistrati

Mar, 14/01/2014 - 17:50

cicero08 torna a scuola e fatti spiegare come funzionavano e funzionano le operazioni estero su estero ...ma guarda caso è evasione fiscale solo per Berlusconi .... Tu e gli elementi del tuo stampo mi fate quasi pena , gente da stipendio sindacale che commenta operazioni fiscali mai viste in vita loro ....ma torna sotto il cavolo ps. per i dementi sinistrati : le società offshore sono legali e gli introiti si dichiarano, per il conguaglio fiscale, solo una volta rientrati in Italia e non prima cojlione...vallo a spiegare a quell'incompetente (come te) del PM De Pasquale & company Ignoranti dentro fuori e di fianco

Pinozzo

Mar, 14/01/2014 - 17:56

Quel che sfugge ai bananas e' che nessuno difende de benedetti per principio. Ci sono delle indagini, se sara' condannato sara' condannato, se sara' assolto sara' assolto. Che la giustizia faccia il suo corso. Con la differenza che lui non ha mai cambiato le leggi esistenti a proprio favore. Pasquale, si compri o una tastiera piu' grande o una grammatica italiana da scuola elementare.

gian paolo cardelli

Mar, 14/01/2014 - 18:01

cicero08: 1) nessuna appropriazione indebita, ma "frode fiscale" per 600 milioni in VENT'ANNI, che fanno 30 milioni l'anno, che fanno 15 milioni l'anno di minori imposte Mediaset, di cui risponde l'Amministratore Delegato CHE NON E' STATO NEMMENO INTERROGATO: impari il Diritto prima di spappagallare le idiozie che le hanno messo in testa. 2) la prescrizione nel caso Mills è uno specchietto per le allodole, per giunta calcolata ad uso e consumo dei PM e poi annullata, perchè il testimone chiave che lei nemmeno sa esistere, il Fisco Britannico, non fu nemmeno chiamato in causa... 3) le "maggioranze bulgare" sono state sbugiardate proprio dagli ultimi due governi: le hanno avute anche loro, e con i risultati / no risultati che abbiamo visto... va avanti a lungo a ripetere le idiozie "di sinistra", o vuole provare, lei e tanti altri, ad usare finalmente il cervello?

ionel

Mar, 14/01/2014 - 18:07

Questa e la Giustizia Italiana buona per le parcelle degli avvocati e le carriere di giudici non all'altezza, favoriti dalle leggi con intepretazione sinistrosa . Il tutto per tenere sotto torchio una persona che vorrebbe il suo bene e quello di tutta l'Italia.

Mr Blonde

Mar, 14/01/2014 - 18:15

ben39: perchè non è minorenne, non è prostituzione, non si macchia di concussione verso funzionari pubblici e, aggiungo io problema di moralità politica (ma ciò in questa italia è alieno), non piega un parlamento a credere che sia la nipote di mubarak.

diavolessa

Mar, 14/01/2014 - 18:42

Il problema non sono le prove ma il fatto che uno che si schiera a favore del family day deve essere coerente e non fare il bunga bunga

electric

Mar, 14/01/2014 - 19:00

Le tesi di Ghedini sono ovvie, e in un paese normale non avrebbero neppure fatto cominciare il processo. Pero' noi siamo in Italia, e in Italia da qualche tempo non servono le prove, e neppure le tesi accusatorie. E' solo sufficiente che il primo giudicello che passa indichi la persona da distruggere. Il resto viene da se.

cgf

Mar, 14/01/2014 - 19:13

@Pinozzo LEI HA LA MEMORIA MOLTO CORTA ED E' ANCHE MALE INFORMATO!! A cambiare leggi... per davvero però... non è stato l'uomo più sottosservazione degli ultimi 20 anni; ma ben altri soggetti, se non fosse stata per qualche [qualcuna????] depenelizzazione, diversi BIG dell'Ulivo, Quercia ed anche del "Ciliegio" avrebbero da tempo la fedina penale non più immacolata!!

electric

Mar, 14/01/2014 - 19:55

Howl, sai solo arrampicarti sugli specchi con ragionamenti che non hanno nulla di logico. Mescolare il vero con il falso nel mio paese significa che alcune cose dette sono vere ed altre sono false, non che la prestazione sessuale puo' essere (o non puo' essere) contemporaneamente vera e falsa. Quindi evita di fare domande sciocche.

electric

Mar, 14/01/2014 - 19:59

gian paolo cardelli (16:34). Hai pienamente ragione. A mio parere coloro che si accaniscono contro gli avvocati sono i soliti sinistrorsi, i quali sanno solo seminare zizzania.

Leo Vadala

Mar, 14/01/2014 - 23:02

Giurerei che hanno usato le stesse identiche parole anche dopo il terzo grado dell'altro processo.

Silviovimangiatutti

Mar, 14/01/2014 - 23:12

Da quando in qua per condannare un nemico della sinistra servono delle prove VERE ?

Guido_

Mer, 15/01/2014 - 00:47

@gian paolo cardelli, non è la prima volta che glielo spiego ma evidentemente lei è di quelli che credono che una menzogna che viene ripetuta più volte diventa verità: in una società in cui un socio (minoritario o maggioritario non ha importanza) ha ideato e portato a termine una frode per lucrarsi PERSONALMENTE, è lui che viene condannato, non l'AD, il revisore dei conti o la donna delle pulizie. L'ha capita adesso o bisogna ripetergliela ancora?

SB_forever

Mer, 15/01/2014 - 01:25

Pinozzo, ci sono delle indagini? Se sarà condannato sarà condannato? Ma va la. Deve 360 mln al fisco da diversi anni e ancora non hanno deciso di "prelevarli", anzi gli hanno detto che può aspettare, non c'é fretta, con la giusitificazione che "non può scappare", certo, sta in...Svizzera. Mica si chiama Berlusconi che fanno tutto in pochi mesi. Questi sono certi, dichiarati e accertati, mica teorizzati dai PM. Vuoi mettere!

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Mer, 15/01/2014 - 01:30

Pinozzo, non li avrà cambiate lui, ma se le è fatte cambiare. Le assunzione dei dipendenti Olivetti alle poste, è stato un moto del mercato? La vendita delle apparechiature obsolete sempre alle poste, è mercato pure lei? La legge degli sgravi alle centrali di Sorgenia, mercato pure quello.Inoltre le leggi dicono di non creare ambiemti con amianto cancerogeno e lui l'ha fatto, così come dicono di non inquinare con il carbone e non fare morire la gente,e forse a fatto pure quello.E' stato condannato in secondo grado a pagare 300 ml allo stato di tasse, li pagherà? Dai Pinozzo quello non è un santo,non paragonarlo a Berlusconi, occorrono 3 De Benedetti per fare mezzo Berlusconi!

Guido_

Mer, 15/01/2014 - 14:08

Recapitoliamo, perchè finora di chiaro c'è solo questo: 1) ad Arcore si svolgevano solo "cene eleganti" e la cosa più sconcia che si è fatta è stato guardare "Ballando con le stelle". 2) Ruby è la nipote di Mubarak, anche il parlamento ha confermato 3) Quando una perosna ricca effettua una transazione monetaria è logico pensare che questa sia dovuta alla sua generosità e non perchè riceva qualcosa in cambio. 4) lo sfruttamento della prostituzione avviene solo con le zoc*ole di strada e solo quando queste sono obbligate alla forza. Tale norma non si applica ovviamente a quelle di lusso. - - - - Quindi cari sinistri, cosa avete da lamentarvi? Il cav. Pompetta è innocente a prescindere e noi non cambieremo mai idea. Vi piaccia o no.