Cassazione: Dell'Utri "pericoloso socialmente". Santanchè gli fa visita

La parlamentare di Forza Italia al carcere di Parma dall'ex senatore

La Cassazione ha reso pubbliche oggi le motivazioni della condanna a sette anni di carcere per l'ex senatore di centrodestra Marcello Dell'Utri, sostenendo che il reato di concorso esterno in associazione mafiosa è stato commesso "per un lasso di tempo assai lungo", indice della sua "particolare pericolosità sociale".

"La qualità e la natura del reato commesso", si legge nelle motivazioni, hanno portato al "diniego delle circostanze attenuanti generiche" e al "complessivo trattamento sanzionatorio" a carico di Dell’Utri.

Il deputato di Forza Italia Daniela Santanchè ha fatto visita questa mattina all'ex senatore Marcello Dell'Utri, che si trova in carcere a Parma, detenuto dallo scorso 13 giugno, quando era stato estradato dal Libano, con l'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa.

Alla stampa la Santanchè ha detto che ha trovato Dell'Utri "attivo intellettualmente". A Parma è in una cella da solo e "sta cercando di reagire, di trovare la sua dimensione". Complessivamente il deputato di Forza Italia ha parlato di "una situazione positiva", aggiungendo però che "umanamente è un disastro".

La Santanchè ha anche sottolineato che il vero problema è "il caldo del reparto dove si trova", oltre al fatto che vorrebbe poter leggere di più. L'ex senatore aveva già chiesto di potersi occupare della biblioteca del penitenziario e minacciato uno sciopero della fame per poter avere più libri in cella.

Commenti
Ritratto di Patchonki

Patchonki

Mar, 01/07/2014 - 14:01

Che coppia!

guerrinofe

Mar, 01/07/2014 - 14:31

Chissa perchè TUTTI gli indagati SONO SERENI. CHE SAPPIANO GIA' L'ESITO FINALE DI TUTTO QUESTO FUMOGENO??

igiulp

Mar, 01/07/2014 - 14:40

Sarà sereno ma a casa mia piove che Dio la manda. Basta con questi modi di dire che hanno rotto gli zebedei !!!!

Ritratto di atlantide23

atlantide23

Mar, 01/07/2014 - 15:07

E state attenti voi che , se per un caso, parlate con la persona sbagliata, potreste finire in carcere...

Rossana Rossi

Mar, 01/07/2014 - 15:47

Veramente pazzesco, queste sono le sentenze degli asini rossi che si inventano reati che non esistono nemmeno nei Codici pur di far fuori chi dà loro fastidio. Però 'democraticamente'.....mentre i veri delinquenti ladri o assassini se la spassano in piena libertà. Questa è la giustizia che vogliono i sinistronzi. Che Dio li fulmini tutti......

laura

Mar, 01/07/2014 - 15:51

Immagino che sia pericoloso almeno come Corona, ma molto molto di più' di Kabobo.

Ritratto di drazen

drazen

Mar, 01/07/2014 - 16:02

Bisognerebbe che i nostri parlamentari definissero una volta per tutte il c.d. reato di "concorso esterno in associazione mafiosa", che in realtà reato non è, in quanto non previsto nel codice penale e, quindi, incostituzionale ("nulla poena sine [previa] lege"). Certo sarà difficile, perché il "concorso esterno" non può riguardare solo l'associazione mafiosa e, allora, in cosa consiste, ad esempio, il concorso esterno rispetto al reato di furto? Esiste già il favoreggiamento, nelle due possibili versioni, personale e reale, quindi occorre chiarezza, specialmente rispetto a fattispecie dubbie, come nel caso di Dell'Utri che, alla fin fine è stato condannato solo perché siciliano e per aver difeso Berlusconi, quando la mafia perseguitava lui e la sua famiglia, tanto che dovettero andare in Svizzera.

nonna.mi

Mar, 01/07/2014 - 16:55

Questo di Dell'Utri per la gente non addetta alle Sentenze giuridiche è un caso difficilissimo da capire: cosa vuol dire praticamente "concorso esterno in associazione mafiosa" ? E' mafioso o li ha aiutati da fuori? Una cosa sola è certa: lo hanno talmente caricato di vere mostruosità che basta pronunciare il suo Cognome perché anche chi non sa niente, pensi a Lui come al peggior delinquente possibile.Quello che è certo è che da anni questa persona vive in uno stato psicologico che avrebbe stroncato qualsiasi altro individuo.Finirà come per Andreotti che solo dopo anni di lotte giuridiche è riuscito ad avere giustizia?Myriam (però Caselli vuole tutti i soldoni che Renzi ha cercato di ridurre,con moralità, almeno in parte)

frateindovino

Mar, 01/07/2014 - 17:08

Cassazione: Dell'Utri "pericoloso Se lo dice la cassazione........una garanzia viso i delinquenti normalmente in giro ancorchè condannati a svariati ergastoli e liberi di girare davanti alle loro vittime perchè ritenuti "non pericolosi"

BlackMen

Mar, 01/07/2014 - 17:33

laura: lo sa vero che Kabobo si è beccato 16 anni di carcere più tre di riabilitazione psichiatrica obbligatoria. Pochi? Beh se la prenda col legislatore che fa le leggi e stabilisce le pene e non con il giudice che le applica. Regards!

ciannosecco

Mar, 01/07/2014 - 17:59

"BlackMen"Le ricordo che ,con Kabobo e con CorOna è stato applicato il Codice Penale,con le sue attenuanti e le sue aggravanti.Con Dell'Utri il Giudice non poteva applicare la Legge perchè,nel nostro Codice Penale il concorso esterno in associazione mafiosa non ESISTE e non è stata nemmeno normata dal Legislatore.Di conseguenza,sarebbe normale chiedersi se,i Giudici applicano la Legge o se la facciano su misura.Saluti.

Alessio2012

Mar, 01/07/2014 - 20:01

Ma che c'importa di Kabobo? Non è che se aumentano la pena a Kabobo il reato di Dell'Utri diminuisce! Il problema è a monte...

odifrep

Mar, 01/07/2014 - 21:11

BlackMen (17:59) - intanto a Kabobo gli hanno assicurato un bel pò di anni (perché non li farà tutti) di vitto e alloggio gratuito. Anzi, a nostre spese............................................ Ciao Lino, buona serata. enzo.

soldellavvenire

Mer, 02/07/2014 - 07:55

ciannosecco - per sua (e in genere, vostra) conoscenza, ogni sentenza passata vale quanto una legge, quindi dalla sentenza andreotti in poi il "concorso esterno in associazione mafiosa" può venire applicato qualora le circostanze lo confermino. infine, SÌ I GIUDICI SONO LA LEGGE CHE APPLICANO: in questo caso se la prenda con gli antichi romani

raffaele64

Mer, 02/07/2014 - 08:58

Dite ai giudici della Cassazione che Canale 5 ha cominciato a trasmettere su tutto il territorio nazionale verso la fine del 1980, credo fosse novembre... quindi che uno chieda 20 miliardi ad aprile per comprare film che forse riuscirà a trasmettere a novembre mi sembra alquanto strano...

filger

Mer, 02/07/2014 - 09:43

Dell'Utri pericoloso? Si come Corona! Incredibile che anche il Giornale non denunci questo accanimento, fosse successo a Berlusconi sbattuto in cella di isolamento?! Matacena, Scajola, Dell'Utri, prossimamente Galan, tutti in carcere, partito completamente azzerato dai giudici e dalle inchieste!

ciannosecco

Mer, 02/07/2014 - 13:26

"soldellavvenire"In realtà non è così,dato che i Giudici devono applicarla,la Legge intendo.Solo applicando la Legge,la sentenza ha le caratteristiche che ha appena enunciato.Se il Giudice non applica la Legge,le sentenze sono una violazione del Diritto. "da mihi factum dabo tibi ius" Saluti.

ciannosecco

Mer, 02/07/2014 - 13:28

"odifrep"Grazie Enzo,a quest'ora la cena è andata,grazie comunque.Ricambio con affetto.Lino

ciannosecco

Gio, 03/07/2014 - 11:05

"soldellavvenire"Un'altra cosa,Andreotti non è mai stato condannato per concorso esterno in associazione mafiosa,semplicemente perchè ancora non esisteva.Saluti.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 03/07/2014 - 23:23

Condannare un cittadino con una legge inventata dai giudici DOVREBBE ESSERE UN REATO DI ABUSO DI POTERE. Perché Dell'Utri non querela i giudici per questo reato?