Saviano cerca la «libertà» Giallo sull'addio all'Italia

La foto (con la frase eloquente, in inglese, «Looking for freedom...»,« in cerca di libertà», ndr, in alto) postata su Facebook da Roberto Saviano lascia pochi dubbi: un finestrino d'aereo, un passaporto nella mano. L'autore dei best seller di denuncia e impegno se ne va, dunque, lontano dall'Italia? A ottobre lo scrittore aveva dichiarato: «Immagino che la mia vita possa essere libera solo all'estero, in Paesi che possano darmi un'altra identità, così che possa permettermi una vita nuova che comincia da zero». Una frase forte che aveva smosso nella solidarietà il ministro della Giustizia Annamaria Cancellieri, legata a lui «da un rapporto direi di amicizia». Ieri il primo ad accorgersi della «strana» foto è stato Antonio Prudenzano di Affaritaliani.it. Il quale segnalava le centinaia di commenti sulla pagina personale di Saviano sul social network. Tanti i messaggi di incoraggiamento, i «non mollare». Ma c'erano pure altrettanti ironici «Buon viaggio» a salutare Mr Gomorra...