Scarcerato Cosentino: sconfitta per accusa e Riesame Ai domiciliari l'ex deputato coinvolto in un'indagine di camorra

L'ex deputato Pdl Nicola Cosentino, detenuto dal 15 marzo scorso a Secondigliano (Napoli), ieri è stato scarcerato e mandato ai domiciliari, che conterà in una villa a Sesto Campano (Isernia): a disporlo, il collegio del tribunale di S. Maria Capua Vetere, dove è in corso il processo che lo vede imputato per concorso esterno al clan dei casalesi (è accusato anche di riciclaggio in un'inchiesta sul voto di scambio camorra-politica centrato sulla costruzione di un polo commerciale). Alla sua scarcerazione si erano opposti i pm della procura di Napoli e il tribunale del Riesame; decisione però respinta dai giudici della Cassazione.