Scatta la corsa al centro. E domani rifanno la Dc l'analisi

Mauro lancia il Manifesto dei popolari mentre Scelta civica si dissolve e i "governativi" del Pdl sono pronti a lasciare Berlusconi. Per i fuoriusciti, nuovi gruppi parlamentari

Il ministro della Difesa Mario Mauro

Tutti al Centro appassionatamente. Magari già a partire da domani. Già, perché il D-day della grande corsa iniziata due anni fa con la nomina di Mario Monti a senatore a vita potrebbe scattare proprio sabato, quando il caso ha voluto che si sovrappongano due appuntamenti che potrebbero essere esplosivi: da una parte il Consiglio nazionale del Pdl e dall'altra l'Assemblea degli associati di Scelta civica (che si riunirà oggi ma che voterà domani mattina il documento che sancirà l'uscita di Mario Mauro e Pier Ferdinando Casini).

Solo una coincidenza, assolutamente nulla di voluto. Ma per quanto casuale, colpisce la sincronicità con cui si muove il Centro della politica italiana. Perché se nel Pdl - al netto delle mediazioni tuttora in corso - si rischia di arrivare alla rottura definitiva con la conseguente fuoriuscita della cosiddetta componente governativa, dentro Scelta civica è invece certo l'addio di Mauro e Casini, con il primo in particolare che si porta dietro una bella fetta dell'associazionismo cattolico, a partire da Comunione e liberazione. Il ministro della Difesa lancerà infatti il manifesto dei Popolari, primo passo verso quel contenitore di Centro e d'ispirazione cattolica che fa riferimento al Ppe. Con tanto di gruppi parlamentari autonomi alla Camera e al Senato. Gli stessi - guarda un po' - che sono pronti ad accogliere gli eventuali fuoriusciti del Pdl.

Se la trattativa in corso in queste ore tra Silvio Berlusconi e Angelino Alfano dovesse dunque fallire, già dalla prossima settimana la geografia del Parlamento potrebbe di molto cambiare. Con un'ottica più di largo respiro, visto che l'obiettivo ultimo è quello di dar vita ad una nuova Dc che in Europa sia collegata alla famiglia del Ppe e che in Italia metta insieme il mondo cattolico di destra ma anche di un pezzo di sinistra. Una partita in cui Mauro sta giocando un ruolo centrale, a partire dall'accelerazione impressa alla rottura nelle ultime settimane. Il primo colpo lo ha assestato il 16 ottobre con il pranzo in compagnia di Berlusconi e Alfano al Circolo ufficiali della Difesa, un faccia a faccia di cui Monti non era stato avvisato visto che l'ex premier racconta di averne avuto notizia solo dalle agenzie di stampa. Poi lo scontro si è spostato sulla legge di Stabilità con una nota ufficiale di dodici senatori di Scelta civica che contraddicevano apertamente (e platealmente) i rilievi mossi dal Professore. In pochi giorni, insomma, si è arrivati al muro contro muro e la scelta di Monti di «fare chiarezza» è stata la naturale conseguenza del forcing di Mauro.
Insomma, mentre saliva la tensione dentro il Pdl con una frattura che - al di là del Consiglio nazionale di domani - è comunque consumata nei fatti, l'uomo macchina di Cl creava le condizioni necessarie al lancio del progetto centrista. Oltre a Comunione e liberazione ci sono le Acli (con il senatore Andrea Olivero), la Comunità di Sant'Egidio (con il sottosegretario agli Esteri Mario Giro e il deputato Mario Marazziti) e l'Udc di Casini. Con la benedizione del presidente di Intesa San Paolo Giovanni Bazoli, visto che il genero Gregorio Gitti alla Camera aderirà al nuovo gruppo dei Popolari per l'Italia.

Da Scelta civica e dal Pdl, dunque, è pronta la confluenza al Centro. Con il movimento di don Giussani destinato ad avere un ruolo centrale. Oltre a Mauro (fitti i contatti con Alfano in queste ore), sono infatti molto attivi - anche se con sfumature diverse - il ministro Maurizio Lupi e Roberto Formigoni, due Ciellini doc anche loro. Il tutto con una tempistica perfetta e qualche simmetria. Curiosamente, infatti, come i governativi del Pdl minacciano di disertare il Consiglio nazionale, così i futuri Popolari di Mauro non dovrebbero partecipare all'Assemblea che da oggi riunisce gli 82 associati di Scelta civica. Si dovrebbe presentare il solo Olivero per dire che l'assemblea in questione non è né democratica né rappresentativa e poi andarsene.


di Adalberto Signore

Roma

Commenti

emilio1899

Ven, 15/11/2013 - 09:16

si, la corsa dei falliti. Sono così pieni di se che non si accorgono del vuoto mentale, conoscitivo e di risorse mentali che hanno.

ketti

Ven, 15/11/2013 - 09:26

Cacchio, vent'anni de sta storia ancora non è bastata,a st'infamoni. E Udeur e Ccd e Udr e Pinco e Panco e Monti e..e...e.. Ué ancora a fare il centro, ancora a non capire che il loro eventuale 2 3 4 5 6%, porta solo danno , porta ingovernabilità e a loro non porta niente, ovvero li porta a morte certa e senza sepoltura per quanto so schifati.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Ven, 15/11/2013 - 09:43

Come volevasi dimostrare, io lo dico da mesi che quì si tratta di rifare la D.C. ...

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Ven, 15/11/2013 - 09:56

Al nuovo centro manca una sola, piccola cosa: gli elettori. Perché questo nuovo raggruppamento di pretonzoli, traditori e falliti prenderà sì e no gli stessi voti di Monti: il 10%. Li voglio proprio vedere, Alfini, Quacquariello e Lorenzin, chiedere i voti in nome del Ppe e della Merkel|!

Chicchinu

Ven, 15/11/2013 - 10:01

Facciano pure. Ci conteremo alle prossime elezioni. Tutta gente benedetta da Silvio Berlusconi e che ora pensano di farcela da soli. Poveretti...

CALISESI MAURO

Ven, 15/11/2013 - 10:04

un nuovo gruppo potenziale.... aspettiamoli alle urne.... ma loro mica ci vogliono andare ....i volpini:))

bezzecca

Ven, 15/11/2013 - 10:16

Ma chi li vota poi ? Possono formare tutti i partiti che volgiono ma non possono creare gente che poi li voti

gian paolo cardelli

Ven, 15/11/2013 - 10:23

Un'occasione d'oro per l'elettorato italiano che paga ancora la stupidaggine del 1991/1993 con l'abolizione di QUELLE preferenze: ora, semplicemente NON votando questi inciuciatori di professione finalmente usciti allo scoperto e raggruppatisi tutti in un unico soggetto politico, ce li possiamo togliere per sempre dalle scatole facendo fare loro la fine di Fini. Vediamo se saremo in grado di capirlo e di metterlo in pratica: un'occasione così non ricapiterà mai più!

eovero

Ven, 15/11/2013 - 10:25

ecco qui un'altro inutile "torroncino" che spende i soldi degli italiani per comprarsi gli F35,poi si sa che loro sono "fotografati,ripresi dalle televisioni e, fanno si che possano risultare interessanti,invece sono solo dannosi per il paese

giovanni PERINCIOLO

Ven, 15/11/2013 - 10:25

Il ritorno della balena bianca! Detto diversamente, il partito dei traditori professionisti e specialisti nel salto della quaglia! Il prossimo passo lo farà la parte di ex dc confluita nel PD e la prima mossa o avvisaglia la ha fatta Fioroni con la sua uscita a proposito del congresso PSE a Roma, "allora rinasce la margherita"! I "bruto" e i "brutini" crescono!

Atlantico

Ven, 15/11/2013 - 10:29

Chiunque è meglio di quel fallimento di Berlusconi che da 20 anni prende per il naso i gonzi che lo votano con la 'rivoluzione liberale', la diminuzione delle tasse, ecc. mentre pensa solo ai casi suoi, alle sue aziende e ai suoi processi.

marcomasiero

Ven, 15/11/2013 - 10:31

fate fate la DC cancrena ... piuttosto stavolta voto Grillo, ALba DOrata, vi lascio l' ultima fetta di salame nella scheda ... avete rotto !!!

Ritratto di mark 61

mark 61

Ven, 15/11/2013 - 10:32

Tutti al Centro appassionatamente per riesumare la VECCHIA BALENA BIANCA con chi ??? CASINI - ALFANO - MASTELLA - FIORONI - DINI – MONTI roba che sa da muffa e da prima repubblica

ketti

Ven, 15/11/2013 - 10:36

la nuova legge elettorale dovrà prevedere che i parlamentari non potranno cambiare bandiera se non dimettendosi e ripresentandosi agli elettori,. Ma perchè questi non fanno come Grillo Berlusconi che sono quel che sono perchè gli italiani hanno deciso in tal senso? Non si vergognano a trattarci in questo modo? Non ci pensano che forse (!?) a noi non sta bene quello che fanno, che i giochini di palazzo vanno contro la volontà degli elettori , che senza il ns consenso non si devono permettere di fare alcunché diverso dalla ns volontà. Vergogna

michele lascaro

Ven, 15/11/2013 - 10:43

E ti pareva! Si troveranno i soliti noti, figli di madre vedova, che cercheranno, ancora una volta, di dare alla loro inutile vita una parvenza di importanza.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Ven, 15/11/2013 - 10:52

ketti, ma di quale ingovernabilità parla? La D.C. ha governato per quasi mezzo secolo (da sola o in coalizione) assicurando al Paese pace, sviluppo e prosperità, e nel contempo è stata un baluardo contro il comunismo ... Viceversa vent'anni di berlusconismo sono stati un fallimento in quanto a promesse fatte e non mantenute, ed ora c'è una fase di instabilità politica perchè manca un partito forte e maggioritario (e non estremista) che porti definitivamente il Paese fuori dalla crisi e faccia le riforme. 2 3 4 5 6%? Lei dice? Se invece si riuniscono tutti i moderati del Centro, del PDL e della sinistra (ci sono anche loro, gli ex DC, e c'è anche Renzi che potrebbe finire al centro ...) si tornerebbe a un partito democristiano del 35%, quella cioè che era la forza elettorale della ex DC ...

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 15/11/2013 - 11:06

Date vere notizie: il criminale PATTO DI LIBERO SCAMBIO UE-USA che di fatto renderà l'Europa anche economicamente una colonia delle multinazionali americane

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 15/11/2013 - 11:08

possono fare quello che vogliono, in democrazia il popolo non conta niente

luber47

Ven, 15/11/2013 - 11:17

Ennesimo tentativo di resuscitare una storia che non può più tornare. Altro centrino con numeri insignificanti ma comunque tali da garantire sopravvivenza ai soliti mestieranti. Casini è il prototipo, vivacchia, senza contare nulla, da anni, però è sempre lì... Spiace per la mancanza di realismo e per l'impronta tutta ideal-ideologica dei ciellini. Di don Giussani, realista nel mondo e nella sua spiritualità, è rimasto ben poco.

vince50_19

Ven, 15/11/2013 - 11:21

Questa è l'unica preoccupazione che hanno di maledetti.. A noi cittadini non ci pensano proprio e se ci penseranno lo faranno più in là, naturalmente in peggio! FBI

carvan1234

Ven, 15/11/2013 - 11:43

Alfano e tutti i Governativi debbono ormai aver capito che in qualsiasi compagine Berlusconiana, coi cosi' detti falchi che ne faranno sempre parte, il loro avvenire politco é finito.I vari Fito, Bondi, Santanché & Co., sono, anche per la loro insipienza,sono, politicamente, al livello dei tifosi della Salernitana. Piu' lontani, ormai, se ne staranno da loro, meglio se ne staranno.Anche se a noi Italiani, senz'altro, come i risultati provono, il Popolo piu'... "intelligente" al mondo, piace dividerci in tifoserie, ma a tutto ci dovrebbe essere un limite.

LAMBRO

Ven, 15/11/2013 - 11:53

MA DOVE VANNO .... SE NON SANNO DOVE ANDARE? BLATERANO MA NON SONO D'ACCORDO SU NULLA PERCHE' CHI NON SA DOVE ANDARE NON CI ARRIVERA' MAI!! NON HANNO RELAZIONI INTERNAZIONALI DI ALTO PROFILO, NON HANNO RELAZIONI ECONOMICHE DI VALENZA MONDIALE .... COME FANNO A SAPERE COSA FARE? MONTI , PUR CON TUTTO IL RISPETTO, NON POTEVA PERCHE' NON SAPEVA E NON SAPEVA PERCHE' NON AVEVA LE RELAZIONI NECESSARIE.....OGGI LA VISIONE DEVE ESSERE MONDIALE NON DI BOTTEGA! E NOI STIAMO DISTRUGGENDO L'UNICA PERSONA CHE POTEVA TIRARCI FUORI ....... MA IN ITALIA CI SONO DA SEMPRE GLI SFASCISTI; NERI O ROSSI NON IMPOSTA SEMPRE SFASCISTI E MARXISTI SONO!! VOTATELI... VOTATELI... MA DOPO NON LAMENTATEVI

Dante Cruciani

Ven, 15/11/2013 - 11:57

CL avanza... sempre di più...

daniele66

Ven, 15/11/2013 - 12:08

Se questo e' il nuovo.......ridateci il vecchio

enzo1944

Ven, 15/11/2013 - 12:16

Ciellini,loschi figuri,sempre pronti a saltare sul carro dei "vincitori"!....Falsi e bugiardi più di giuda,sempre pronti a mangiare ostie in Chiesa ed a sputtanare con la loro vita(sorprusi,mercimoni,corruttori,ladroni,profittatori,etc.etc),tutto quello che non dovrebbero mai fare!.....dello spirito di Don Giussani,non è rimasto proprio nulla!.....a parole dicono di salvare i "veri princìpi"della Chiesa,ma con i fatti,.....sempre dietro ai SOLDI,SOLDI,SOLDI ed al POTERE,POTERE,POTERE!!....Buffoni,ladroni e forminchioni,....arriverà presto anche per voi la Giustizia Divina!....al Padreterno non potrete continuare a contar palle!...Cialtroni e finti amici della Chiesa!!

maurizio50

Ven, 15/11/2013 - 12:17

Sono soltanto un'accozzaglia di falliti che mirano a continuare a scaldare sedie e a percepire indenbnità da nababbi:il tutto secondo le lezioni impartite dal saltimbaco Casini,che, guarda caso, tira ancora le file dei sopradetti nostalgici del "centrino". Ah, dimenticavo! Il tutto con la benedizione dei Preti !!!

carvan1234

Ven, 15/11/2013 - 12:18

X LAMBRO Scusi LAMBRO ma nei suoi anni alla guida del Paese, abbiamo avuto l'occasione di vedere quest'UNICA PERSONA che risultati clamorosi ha portato al Paese. E' ora di cambiare.

pagano2010

Ven, 15/11/2013 - 12:21

Bene finalmente potremo procedure con le crocifissioni di massa: tanto per sono dei cristiani! PUBBLICARE PREGO

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Ven, 15/11/2013 - 12:25

Sono quasi peggio dei comunisti

angelomaria

Ven, 15/11/2013 - 12:27

bene cosi possiamo curare il cancro subito appena si manifesta !?domani??

angelomaria

Ven, 15/11/2013 - 12:28

si ritorna al GATTO E LA VOLPE

gian paolo cardelli

Ven, 15/11/2013 - 12:33

Atlantico: lei continua a dimostrare di non aver capito nulla di come funzionano le cose nella "politica" italiana, contento lei...

benny.manocchia

Ven, 15/11/2013 - 12:41

CHE COSA HA FATTO NEGLI ULTIMI ANNI LA dc PER CREDERE NELLA "RINASCITA" DELLO SCUDO CROCIATO? UN ITALIANO IN USA

barretta gennaro

Ven, 15/11/2013 - 12:50

In fondo anche Berlusconi voleva creare il grande centro ,ma purtroppo ha fallito !

Ritratto di IoSperiamoCheMeLaCavo

IoSperiamoCheMe...

Ven, 15/11/2013 - 12:58

Che in Italia l'area moderata, in termini di modo di pensare, copre una grande maggiornaza degli elettori italiani é ben risaputo, e dalla fine della I repubblica, questi si sono sparsi un pò nei diversi partiti e una buona parte non ha più votato. È risaputo che nel 1994 Berlusconi é riuscito ad attirarne una buona parte di loro e gli altri partiti delle briciole. Ma con il tempo l'insoddisfazione di queste persone, insieme a quella delle lobby che le gestiscono, é aumentata sempre di più a causa dei fallimenti di 20 anni con la conseguenza che adesso tutti provano a formare un partito di centro, collegato al PPE, che attragga questi voti. Ci ha provato Monti con l'appoggio di Casini (Fallendo miseramente) e adesso ci sta provando Mauro, ancora con l'appoggio di Casini e (o i miei seri dubbi) cercando di convincere i moderati del PDL che domani se ne andranno da Forza Italia. L'operazione potrebbe riuscire solo se Mauro collochi questo nuovo soggetto politico nel centro senza annunciare alleanza a destra o a sinistra, e che ci siano (ma questo difficilmente accaddrà) facce politiche nuove e con idee fresche per riformare un Italia arrivata alla canna del gas, e non come PD e PDL che hanno le solite facce da 20 anni (nel PD a turno tutti i politici riclicati della prima repubblica e nel PDL ancora Berlusconi). Chiaramente il grosso ostacole a qualsiasi progetto é la legge elettorale, che con l'aumentare dei partiti intorno al 10% creano le condizioni perfette per l'instabilità in quanto nessuno avrà mai la maggioranza assoluta.

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Ven, 15/11/2013 - 13:24

Ahahah! Ancora con la DC??? Ma non l'hanno visto come sono finiti finito il Terzo Pollo e Scelta Cinica? I voti non ce li hanno, se ne facciano una ragione.

canaletto

Ven, 15/11/2013 - 15:53

LA GRANDE CORSA AL CENTRO E LA RINASCITA DELLA DC E' SOLAMENTE UNA GRANDE CLOACA PUZZOLENTE DOVE SCARICANO LE FOGNE AFINIANE, SCELTA CIVICA, EX FINI E FLI. CHISSA CHE PUZZA........