In scena il Craxi malinconico Bobo legge le poesie di papà

Un Bettino Craxi inaspettato, lirico e malinconico. È stato il figlio Bobo (nella foto, i due insieme) a scoprire nella casa di Hammamet quattro poesie inedite del padre, che, scrive Panorama.it, leggerà venerdì al teatro Duse. Lo spettacolo si chiama Craxi legge Craxi e nasce dalla collaborazione con Massimiliano Perrotta, che dal 2008 mette in scena la pièce Hammamet, scritta con la consulenza storica di Mattia Feltri. È proprio dopo aver assistito all’opera di Perrotta, che rilegge in modo critico la caduta della Prima Repubblica e si interroga sulla figura del leader socialista, che Bobo Craxi ha deciso di rendere pubbliche le poesie, tenute finora riservate. «Le ho ritrovate per caso - spiega Craxi -. Sono liriche in senso stretto, io stesso ho scoperto un aspetto sorprendente di mio padre. Il linguaggio è poetico, si parla dell’universo femminile e della sua vita in cattività. Con un ermetismo che non ha nulla di politico». Lo spettacolo, in cui Bobo Craxi leggerà e interagirà con il pubblico, dopo Roma toccherà in tour le principali piazze italiane.