SCIOPERO SELVAGGIODomani la protesta I Forconi vogliono bloccare tutta l'Italia

Domani «l'Italia si ferma» in segno di protesta: così annuncia la mobilitazione lanciata dal movimento spontaneo che riunisce diverse organizzazioni, tra le quali il movimento Forconi, il movimento autonomo autotrasportatori, il Co.Spa. Autotrasportatori, agricoltori, ambulanti, tassisti potrebbero decidere il blocco. «Ribellarsi è un dovere», dicono nei volantini e sul web, con una protesta a oltranza con lo slogan «Quando un governo non fa ciò che dice il popolo, va cacciato anche con mazze e pietre». Dalla Sicilia al Piemonte è alta la tensione. «Lo sciopero non sarà revocato. Noi lo attueremo. Ieri sera ci è arrivata la comunicazione da parte delle prefetture di Catania, Ragusa, Siracusa e Messina che dice che ci è vietato tutto. Sono rispettoso delle istituzioni ma ci chiedono di fare le manifestazioni come la triplice. Purtroppo per noi è una manifestazione vera, non finta, quindi non possiamo adeguarci. Siamo disponibili a farci arrestare» ha detto a Catania il leader dei Forconi Mariano Ferro.

Commenti
Ritratto di giubra63

giubra63

Lun, 09/12/2013 - 01:05

hanno ragione sono stufi, siamo stufi dello strapotere dei burocrati europei, della Bce, della Germania e delle banche, no al Fiscal Compact, letta se ne deve andare, subito legge elettorale e poi al voto, il centro-destra vincerà le elezioni e detterà l'agenda a Bruxelles, le banche devono tornare a fare le banche, si all'euro ma con Bce con pieni poteri, no alla svendita di Banca d'Italia alla Germania fatta da saccomanni