Scommesse senza pietà Come arricchirsi con i guai degli altri

In Oriente si punta perfino sulla vita dei pazienti in ospedale, da noi sulla fine di amori vip e negli Usa sui manager a rischio

Buffon e la Seredova si separano o restano insieme? E chi se ne frega, verrebbe da dire. Ma se scopri che puntando 1000 euro sul loro divorzio ne puoi vincere 1.650 o che scommettendo sulla loro riappacificazione (che noi gli auguriamo di cuore ndr) ne incassi 2000, allora le cose cambiano. E i fatti di Gigi e Alena cominciano ad essere anche un po' fatti tuoi; anzi, nostri, visto che chi scrive è tra quelli che hanno scommesso sulla «tenuta» del legame tra il portierone azzurro e la bella interprete di indimenticabili film come Un'estate al mare (regia di Carlo Vanzina) e Christmas in Love (regia di Neri Parenti).
La lista di chi, più o meno «cinicamente», punta sulla vita degli altri si fa ogni giorno più lunga. E qui non parliamo solo di gossip, ma anche di eventi decisamente più drammatici come malattie e morti: una sorta di «borsino della sfiga» che pare vada fortissimo soprattutto nei paesi asiatici.
Ad esempio a Taichung, sull'isola di Taiwan, la polizia sta indagando su un giro di scommesse architettate alle spalle di pazienti gravemente malati. Il sito 20 Minuten racconta che in decine di negozi è possibile scommettere sulla data del decesso dei malati terminali e il fatturato è stimato intorno ai 32 milioni di franchi: «Il tutto avviene grazie a un'organizzazione solo apparentemente senza scopo di lucro e la cosa terribile è che gli scommettitori possono andare a visitare i malati prima di puntare. Per gli abitanti di Taichung è diventata una pratica comune tanto che la polizia non si aspetta di sradicare questa usanza. Gli scommettitori si giustificano dicendo che aiuteranno le famiglie con i costi del funerale». Roba triste, molto triste.
Meglio tornare - e, al limite, puntare - sul toto Buffon-Seredova, seguitissimo dal bookmaker inglese Stanleybet che offre infatti la possibilità di puntare su un'eventuale separazione dei due entro la fine del 2014. Sulla lavagna, l'ipotesi della rottura è in testa, offerta a 1.65; la tanto aspirata riconciliazione segue invece a quota 2.00 (Ilaria D'Amico pare abbia già optato per l'offerta a 1.65 ndr).
E come la mettiamo invece con George Clooney che starebbe per scendere dal trono dello scapolo d'oro di Hollywood? Il suo matrimonio con la tostissima avvocatessa libanese Amal Alamuddin è dato per sicuro dai bookmaker. Da George un po' meno... E i guai col fisco di Maradona? I broker danno il patteggiamento a 1,30 e una maximulta a 2,50. Prego, accomodarsi alla cassa.
Ma ormai si scommette su tutto, persino sulla durata dei manager. L'Agenzia Stampa Giochi Pronostici e Scommesse, ha rilasciato le proprie previsioni sulla durata di Marissa Mayer al comando di Yahoo! Si potrà così decidere del proprio futuro anche in funzione delle quotazioni che si raccolgono tramite le scommesse?
Stando ai broker, la Mayer (indicata da Fortune come una delle donne più potenti della terra) almeno per tutto il 2014 rimarrà ben salda alla poltrona, visto che viene data a 5,50; le cose però cambiano se si guarda al 2017/2018 con le quotazioni che scendono al 3,25, segno che per quella data viene ipotizzata in partenza, se non già uscita dall'azienda. «Quotazioni - si legge sul sito itware.com - che sono state formulate in seguito al licenziamento del chief operating officer di Yahoo!, Henrique De Castro, vero braccio destro di Marissa».
«Quel che conta per gli scommettitori - scrive l'esperto Alessandro Giacchino - è che l'abbandono di Henrique avviene dopo solo 14 mesi dal suo insediamento, senza ufficiali motivazioni, se non un generico riferimento ai contrasti tra i due. Sta di fatto che le speculazioni dei broker, così come riportato da Agipronews, si sono subito scatenate dando il via ad una raccolta di scommesse sulla fine della gestione Mayer: Paddy Power ipotizza così che l'addio della Mayer potrà avvenire tra il 2017 o il 2018 (con una quotazione fissata a 3,25), mentre l'abbandono per quest'anno e poco probabile (dato a 5,50), mentre ipotizzare che possa resistere oltre il 2020 si gioca a 4,50». Domanda d'obbligo: cosa succede se la stessa Marissa si trasforma da «oggetto della scommessa» in forte scommettitore su sé stessa?
Tutto grasso che cola, anzi soldi che piovono.

Commenti

titina

Lun, 05/05/2014 - 11:19

L'umanità è morta.

Miraldo

Lun, 05/05/2014 - 13:00

Ma chiedete a Buffon perché hanno fatto saltare DELNERI qualche anno fa. Perché il signorino scommetteva sulla sconfitta della Juventus e cosi è stato.

mariolino50

Lun, 05/05/2014 - 14:06

Queste porcherie dovrebbero essere vietate per legge, scommesse solo sullo sport, e non sulle vite private, o sulle morti.