Scomparso il pentito Lo Giudice

Il pentito Nino Lo Giudice è scomparso. Dal 3 giugno scorso non si hanno più notizie del collaboratore di giustizia che ha ammesso di aver organizzato gli attentati alla procura generale, all'abitazione del procuratore generale Salvatore Di Landro e di aver collocato il bazooka nei pressi della procura distrettuale con lo scopo di intimidire l'allora procuratore Giuseppe Pignatone. Lo Giudice si sarebbe allontanato volontariamente, ammette un magistrato della dda reggina. Con se il pentito si è portato dietro il computer, il telefonino e la chiavetta Usb. E anche qualche vestito. Nino Lo Giudice era atteso in tribunale a Reggio Calabria perché doveva deporre al processo contro la cosca Tegano, nel dibattimento nato dall'operazione «Archi-Astrea». Il presidente del collegio giudicante Pino Campagna prima di iniziare il processo ha letto in aula una nota del Servizio di Protezione Centrale che lo informava del fatto che il pentito non si trovava. C'è il sospetto che Nino Logiudice possa anche essere stato rapito e quindi fatto scomparire.