Scoppia la moda dei gruppi «fai da te»

Se non è un record mondiale, sicuramente è roba da podio planetario. Il Consiglio regionale della Basilicata, eletto il 17 e il 18 novembre scorso insieme con il governatore Marcello Pittella, conta 20 seggi. E non più 30, come invece era prima. Ma i 20 consiglieri sono divisi in undici gruppi. Che sono: Partito democratico (nove consiglieri), Forza Italia (due), Movimento cinque stelle (due); Pittella Presidente, Realtà Italia, Centro democratico, Partito socialista, Fratelli d'Italia, Udc e Sel (uno ciascuno). Totale, fin qui, dieci gruppi. Ad aggiungere un pizzico di surrealismo lucano alla situazione, come se ce ne fosse bisogno, due fatti che fanno a pugni con la logica: il presidente Pittella è iscritto al gruppo del Pd e non a quello che porta il suo nome; il consigliere ex Pdl Aurelio Pace, subentrato al candidato governatore del centrodestra Tito Di Maggio (che è senatore di Scelta civica e ha optato per Palazzo Madama), ha costituito il «Misto». L'undicesimo gruppo.