Se adesso la Merkel è il nuovo nemicodella sinistra italiana

Diventò la paladina dei democratici quando chiese a Napolitano la testa di Berlusconi. Ma adesso l’intransigenza della Cancelliera non piace più: ecco la coerenza del Pd

Roma - E ora che tutti gli italiani pensa­no­che Angela Merkel sia la nemica nu­mero uno chi si ricorda più di quando, pochi mesi fa, la si osannava per aver contribuito alla cacciata di Silvio Berlu­sconi da Palazzo Chigi? Era il 30 dicem­bre: il Wall Street Journal raccontò di una telefonata Merkel-Napolitano in cui la Cancelliera chiedeva all’inquili­no del Colle di sfrattare Berlusconi per salvare l’Europa (il Quirinale smentì, ma il dubbio resta); ebbene, la rete si riempì di pagine Facebook in cui si in­neggiava alla preside d’Europa: «Viva la Merkel!», «Grazie Angela» e perfino un sinistro «Heil Merkel!». Chissà cosa pensano oggi della cancelliera quelle Sturmtruppen di complemento.

È che noi italiani siamo fatti così: banderuole. Persino il più italiano di tutti, Giorgio Napolitano, oggi è preoc­cupatissimo dall’intransigenza teuto­nica ma solo tre mesi e mezzo fa dopo un incontro con la Merkel compose un inno all’amore tra i due popoli:«C’è un altissimo grado di comprensione reci­proca tra i due governi sia sulla politica di consolidamento fiscale e rilancio della crescita,sia sulle prospettive del­l’unione politica europea». E pochi hanno l’onestà diPier Ferdinando Ca­sini, che ammette: «Anche i più filote­deschi, e io mi considero tra questi, so­no arrabbiati con la Merkel ». Tra i pen­titi c’è anche Romano Prodi: «Merkel mi ha proprio deluso», ha detto di re­cente, arrivando a definire la Cancellie­ra «diabolica». Il professore non ricor­da forse che nel 2007, quando era al go­verno, flirtò con la Merkel nel corso di un vertice bilaterale: «Noi ti siamo gra­ti per il tuo impegno per rimettere in moto il processo europeo»,tubò l’allo­ra premier di centrosinistra.

Un merkeliano a oltranza è Marco Travaglio, che forse risente ancora del­la gratitudine per aver tolto di mezzo Berlusconi. In più occasioni il vicedi­rettore del Foglio Quotidiano è giunto a sognare che la Merkel potesse scam­biare Berlino con Roma: «C’è da spera­re che la Merkel perda le prossime ele­zioni - scriveva il 18 febbraio scorso - e dunque, come si usa nelle democrazie serie, vada in pensione. Quando an­che Monti alzerà bandiera bianca, sconfitto dal partito trasversale del ma­laffare, potremo sempre prenderla in prestito per un po’».E ancora,più espli­cito: «Io pagherei per essere governato da una stronza come la Merkel, anche di seconda mano». E i comici? Antiber­lusconiani in servizio permanente ef­fettivo hanno trasformato la Merkel in una maschera buffa ma da ammirare rispetto al teatrino nostrano. Maurizio Crozza così racconta la sua imitazione della Cancelliera: «La faccio come una mamma che bacchetta l’Italia,ci redar­guisce, ci dà la paghetta ma ci avverte di spenderla bene. A Frattini, che le contesta l’asse con Parigi, risponde: “Con chi dovrei farlo, con chi fa bunga bunga e mi chiama culona?”». E anche alcuni giornalisti si sono fatti sedurre dal cliché della donna tutta concretez­za: «Se Merkel non perde tempo a sce­gliere abiti da sera è perché ha da fare, poi, notoriamente», scriveva tempo fa Maria Laura Rodotà del suo proverbia­le stile teutonico. E pochi giorni fa Oscar Giannino componeva un inno al rigore merkeliano: «Viva la Germania con la sua serietà, e la sua forza eco­nomica costruita tirandosi su le mani­che, abbassando spesa e tasse dello Stato, e rilanciando la produttività pri­vata».

Commenti

Franco-a-Trier

Gio, 28/06/2012 - 08:51

Non e' che goda di simpatia qui in Germania Berlusconi e sufficiente nominare il suo nome e subito si mettono a ridere chissa' perche,in quanto alla sinistra italiana lasciamola perdere non e' come la sinistra tedesca ovvero la opposizione tedesca che collaborano congiuntamente per il bene della nazione.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Gio, 28/06/2012 - 09:03

Il problema è berlusconi non la coerenza della sinistra

GIULISABRI12

Gio, 28/06/2012 - 09:33

Trovoche L'idea Di Mutualizzare I Debiti Degli Stati Sovrani A Livello Europeo ( Vedi Eurobond ) Sia Una Magnifica Idea, Tant' E' Che Si Potrebbe Estenderla Nel Senso Di Mutualizzare I Debiti Che Gli Evasori Hanno Nei Confronti Dello Stato, Anche Per Evitare Che Non Potendo Far Fronte Alle Pretese Di Equitalia Qualcuno Si Dia Fuoco.

roblanf41

Gio, 28/06/2012 - 09:30

ci scordiamo sempre che i sinistri sono i migliori...mentitori della politica...voltagabbana e mantenuti a vita!!!

marco50

Gio, 28/06/2012 - 09:41

Dopo molto tempo e quando gli conviene, si sono accorti che la Merkel dice dell'Italia le stesse cose che la Lega dice delle regioni del sud e di Roma.Panico.., mandiamo alla Merkel Woodcock!!! La solita sinistra i soliti grillini, basta sparare minchiate ed è tutto risolto. Non dico che la Merkel abbia ragione su tutto , ma neanche tutti i torti. Mi vengono i brividi a pensare che siamo nelle mani di questi sciagurati, ma per fortuna siamo anche in quelle di Dio.

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Gio, 28/06/2012 - 09:43

Non capisco il senso di questo articolo, tempo fa c'era chi alla Merkel faceva cucù, ma questo non vuol dire che non si possa cambiare idea, solo gli asini non lo fanno.......

GIULISABRI12

Gio, 28/06/2012 - 09:33

Trovoche L'idea Di Mutualizzare I Debiti Degli Stati Sovrani A Livello Europeo ( Vedi Eurobond ) Sia Una Magnifica Idea, Tant' E' Che Si Potrebbe Estenderla Nel Senso Di Mutualizzare I Debiti Che Gli Evasori Hanno Nei Confronti Dello Stato, Anche Per Evitare Che Non Potendo Far Fronte Alle Pretese Di Equitalia Qualcuno Si Dia Fuoco.

Anna H.

Gio, 28/06/2012 - 09:47

Non era sola, la Merkel, a chiedere di rimuovere il clown: Mario Draghi in testa, tutti i poteri forti europei erano corali nel chiedere un interlocutore di statura, perché la situazione imponeva un dialogo tra gente seria e preparata. Ora, la Merkel dice semplicemente: fate scelte strutturali come le abbiamo fatte noi in Germania, e allora si potrà parlare di mutualizzazione del debito: se i paesi latini si aspettano di poter continuare a sperperare il denaro comune sfruttando la forza della Germania, non si va da nessuna parte. Cosa c'è di sbagliato in questo?

roblanf41

Gio, 28/06/2012 - 09:30

ci scordiamo sempre che i sinistri sono i migliori...mentitori della politica...voltagabbana e mantenuti a vita!!!

marco50

Gio, 28/06/2012 - 09:41

Dopo molto tempo e quando gli conviene, si sono accorti che la Merkel dice dell'Italia le stesse cose che la Lega dice delle regioni del sud e di Roma.Panico.., mandiamo alla Merkel Woodcock!!! La solita sinistra i soliti grillini, basta sparare minchiate ed è tutto risolto. Non dico che la Merkel abbia ragione su tutto , ma neanche tutti i torti. Mi vengono i brividi a pensare che siamo nelle mani di questi sciagurati, ma per fortuna siamo anche in quelle di Dio.

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Gio, 28/06/2012 - 09:43

Non capisco il senso di questo articolo, tempo fa c'era chi alla Merkel faceva cucù, ma questo non vuol dire che non si possa cambiare idea, solo gli asini non lo fanno.......

Anna H.

Gio, 28/06/2012 - 09:47

Non era sola, la Merkel, a chiedere di rimuovere il clown: Mario Draghi in testa, tutti i poteri forti europei erano corali nel chiedere un interlocutore di statura, perché la situazione imponeva un dialogo tra gente seria e preparata. Ora, la Merkel dice semplicemente: fate scelte strutturali come le abbiamo fatte noi in Germania, e allora si potrà parlare di mutualizzazione del debito: se i paesi latini si aspettano di poter continuare a sperperare il denaro comune sfruttando la forza della Germania, non si va da nessuna parte. Cosa c'è di sbagliato in questo?

Cinghiale

Gio, 28/06/2012 - 10:24

Per quanto riguarda la coerenza della sx, si può cambiare idea se ci si accorge che si sbaglia. #2 luigipiso - Ma cosa c'entra Berlusconi? #1 Franco-a-Trier - Ridono di Berlusconi ma non insegnano a scuola ai loro bambini che hanno bruciato milioni di persone.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Gio, 28/06/2012 - 10:50

#8 Cinghiale (630) Se dobbiamo discutere seriamente questo giornale deve pubblicare tutti i commenti, altrimenti per chi viene censurato non resta che adeguarsi a chi parla di sinistrati, di komunisti e quindi dire banalità lapalissiane intrise di verità. berlusconi è stata la rovina degli ultimi 15 anni, anzi non è lui l'artefice del disastro italiano ma chi lo ha votato. Per discussioni più serie, analitiche e critiche bisogna andare su altri blog. Questo articolo dice "Adesso la Merkel è il nuovo nemico della sinistra" facendo capire che prima la Merkel era il nemico della destra identificata in berlusconi. Si è vero era il nemico di berlusconi perchè berlusconi è sempre stato incompetente ed una statista come la Merkel è il nemico naturale di chi di politiche sociali, europee non ha mai capito nulla e si trova a fare il premier grazie ai suoi votanti di cui sopra.

Cinghiale

Gio, 28/06/2012 - 10:24

Per quanto riguarda la coerenza della sx, si può cambiare idea se ci si accorge che si sbaglia. #2 luigipiso - Ma cosa c'entra Berlusconi? #1 Franco-a-Trier - Ridono di Berlusconi ma non insegnano a scuola ai loro bambini che hanno bruciato milioni di persone.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Gio, 28/06/2012 - 10:50

#8 Cinghiale (630) Se dobbiamo discutere seriamente questo giornale deve pubblicare tutti i commenti, altrimenti per chi viene censurato non resta che adeguarsi a chi parla di sinistrati, di komunisti e quindi dire banalità lapalissiane intrise di verità. berlusconi è stata la rovina degli ultimi 15 anni, anzi non è lui l'artefice del disastro italiano ma chi lo ha votato. Per discussioni più serie, analitiche e critiche bisogna andare su altri blog. Questo articolo dice "Adesso la Merkel è il nuovo nemico della sinistra" facendo capire che prima la Merkel era il nemico della destra identificata in berlusconi. Si è vero era il nemico di berlusconi perchè berlusconi è sempre stato incompetente ed una statista come la Merkel è il nemico naturale di chi di politiche sociali, europee non ha mai capito nulla e si trova a fare il premier grazie ai suoi votanti di cui sopra.

Cinghiale

Gio, 28/06/2012 - 11:24

#9 luigipiso - lei dice "...la Merkel è il nemico naturale di chi di politiche sociali, europee non ha mai capito nulla..." ma nella fattispecie è Napolitano che è scettico sulle scelte delle Merkel, si fa riferimento a Casini e Prodi. Non riesco a capire il suo precedente la colpa è di Berlusconi. Lei mi parla di 15 anni, in questi 15 anni partendo dal 1996 per 8 anni ha governato Berlusconi e per 7 anni i vari Prodi, D'Alema, Amato. Le responsabilità sono almeno da dividere, quasi a metà.

Ritratto di Goldglimmer

Goldglimmer

Gio, 28/06/2012 - 11:20

Non ho capito perchè mettete soltanto la foto di Travaglio....le stesse cose le aveva dette anche il vostro Feltri.....entrambi vorrebbero la Merkel a Roma.

Cinghiale

Gio, 28/06/2012 - 11:24

#9 luigipiso - lei dice "...la Merkel è il nemico naturale di chi di politiche sociali, europee non ha mai capito nulla..." ma nella fattispecie è Napolitano che è scettico sulle scelte delle Merkel, si fa riferimento a Casini e Prodi. Non riesco a capire il suo precedente la colpa è di Berlusconi. Lei mi parla di 15 anni, in questi 15 anni partendo dal 1996 per 8 anni ha governato Berlusconi e per 7 anni i vari Prodi, D'Alema, Amato. Le responsabilità sono almeno da dividere, quasi a metà.

Ritratto di Goldglimmer

Goldglimmer

Gio, 28/06/2012 - 11:20

Non ho capito perchè mettete soltanto la foto di Travaglio....le stesse cose le aveva dette anche il vostro Feltri.....entrambi vorrebbero la Merkel a Roma.

MIKE1972

Gio, 28/06/2012 - 11:49

#9 luigipiso: la vera rovina dell'Italia, sono persone come Lei, le discussioni serie,che sono stupidate, le facccia su un'altro blog, ci eviti la sua arroganza, certamente nessuna la rimpiangerà.

cast49

Gio, 28/06/2012 - 11:53

la sinistra ha sempre fatto e detto solo a suo piacimento e convenienza e i comunisti sono semplici pupazzi.

MIKE1972

Gio, 28/06/2012 - 11:49

#9 luigipiso: la vera rovina dell'Italia, sono persone come Lei, le discussioni serie,che sono stupidate, le facccia su un'altro blog, ci eviti la sua arroganza, certamente nessuna la rimpiangerà.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Gio, 28/06/2012 - 11:59

#10 Cinghiale (634) La gente che ha nominato Lei non ha mai imposto diktat personali fermando le riforme vere in parlamento. La differenza sta nel fatto che politicamente questi possono dar lezioni e non hanno mai trattato l'Italia come se fosse un'azienda imponendo la cultura delle trasmissioni mediaset. La Merkel fa ben altro in parlamento. Vogliamo dividere le colpe? Certo e nel lungo periodo di colpe ne hanno più i vari Prodi e co. il problema sta nel fatto che berlusconi non sa evolvere a livello sociale globalizzato, gli altri invece si sforzano di farlo. Purtroppo non si può essere coerenti come me e quelli del mio partito, cioè Ferrero e Diliberto, si fa la loro fine, cioè estinti e invisibili anche agli stessi operai. Eppure l'idea di una equa redistribuzione degli utili è sempre valida, proprio come succede in Germania che di grossi speculatori come Riva dell'ILVA, Marchionne non esistono. In Germania trionfano i piccoli e medi imprenditori che distribuiscono lavoro

cast49

Gio, 28/06/2012 - 11:53

la sinistra ha sempre fatto e detto solo a suo piacimento e convenienza e i comunisti sono semplici pupazzi.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Gio, 28/06/2012 - 11:59

#10 Cinghiale (634) La gente che ha nominato Lei non ha mai imposto diktat personali fermando le riforme vere in parlamento. La differenza sta nel fatto che politicamente questi possono dar lezioni e non hanno mai trattato l'Italia come se fosse un'azienda imponendo la cultura delle trasmissioni mediaset. La Merkel fa ben altro in parlamento. Vogliamo dividere le colpe? Certo e nel lungo periodo di colpe ne hanno più i vari Prodi e co. il problema sta nel fatto che berlusconi non sa evolvere a livello sociale globalizzato, gli altri invece si sforzano di farlo. Purtroppo non si può essere coerenti come me e quelli del mio partito, cioè Ferrero e Diliberto, si fa la loro fine, cioè estinti e invisibili anche agli stessi operai. Eppure l'idea di una equa redistribuzione degli utili è sempre valida, proprio come succede in Germania che di grossi speculatori come Riva dell'ILVA, Marchionne non esistono. In Germania trionfano i piccoli e medi imprenditori che distribuiscono lavoro

Franco-a-Trier

Gio, 28/06/2012 - 12:17

Anna H,quindi loro desidererebbero che la Germania capitolasse o fosse al pari degli altri invece di cercare di fare progredire la Italia per essere al passo della Germania,questa e' la mentalita' italiana.Tu guadagni piu' di me? Allora ti devono togliere parte dello stipendio per essere uguale a me invece di essere io a migliorare per arrivare come te,tipico metodo comunista questi ladroni.

Franco-a-Trier

Gio, 28/06/2012 - 12:17

Anna H,quindi loro desidererebbero che la Germania capitolasse o fosse al pari degli altri invece di cercare di fare progredire la Italia per essere al passo della Germania,questa e' la mentalita' italiana.Tu guadagni piu' di me? Allora ti devono togliere parte dello stipendio per essere uguale a me invece di essere io a migliorare per arrivare come te,tipico metodo comunista questi ladroni.

agostino.vaccara

Gio, 28/06/2012 - 13:34

#7,anna h. Ma davvero lei crede che la Germania sia così "forte"? Il suo debito è tre volte superiore a quello italiano, solo che la sua crescita economica "era" superiore e le cose si bilanciavano. Poi c'è anche il fatto dei bund che la Germania vende a tassi da far ridere. Peccato che nel primo trimestre del 2012 la Germania è cresciuta appena dello 0,3% . Peccato che le aziende fiore dell'economia tedesca, mercedes, bmw, volkswagen, audi, sono in grave crisi di vendite.Peccato che i bund, almeno nell'ultima asta, abbiano cominciato ad alzare, sia pure di poco, i tassi. Peccato che il ministro dell'economia tedesco, schauble, abbia avvertito, senza essere ascoltato, la merkel che via l'euro, via anche il boom tedesco!!! Se ne faccia una ragione: la Germania non è quel colosso economico che crede di essere, la sua economia è così interconnessa con quella europea( infatti oltre il 60% delle sue esportazioni "erano" assorbite dall'Ue) che se cade l'Europa cade anche la Germania!!!

agostino.vaccara

Gio, 28/06/2012 - 13:34

#7,anna h. Ma davvero lei crede che la Germania sia così "forte"? Il suo debito è tre volte superiore a quello italiano, solo che la sua crescita economica "era" superiore e le cose si bilanciavano. Poi c'è anche il fatto dei bund che la Germania vende a tassi da far ridere. Peccato che nel primo trimestre del 2012 la Germania è cresciuta appena dello 0,3% . Peccato che le aziende fiore dell'economia tedesca, mercedes, bmw, volkswagen, audi, sono in grave crisi di vendite.Peccato che i bund, almeno nell'ultima asta, abbiano cominciato ad alzare, sia pure di poco, i tassi. Peccato che il ministro dell'economia tedesco, schauble, abbia avvertito, senza essere ascoltato, la merkel che via l'euro, via anche il boom tedesco!!! Se ne faccia una ragione: la Germania non è quel colosso economico che crede di essere, la sua economia è così interconnessa con quella europea( infatti oltre il 60% delle sue esportazioni "erano" assorbite dall'Ue) che se cade l'Europa cade anche la Germania!!!

Franco-a-Trier

Gio, 28/06/2012 - 15:33

agostino vaccara sei mai stato tu in Germania sei mai stato in mezzo alla popolazione hai mai parlato con dei tedeschi oppure leggi solamente giornali di sinistra?Tu emolti altri non hai idea di che potenza sia questa nazione sia psicologicamente e sopratutto economicamente e militarmente,e' sufficiente vedere come lavorano con una organizzazione perfetta,basta dire che 70 anni fa da sola aveva sottomesso la Europa militarmente e psicologicamente,le sue esportazioni sono in tutti i continenti dal Sudamerica alla Asia informati prima di scrivere cassiate e vieni qui a vedere.

Franco-a-Trier

Gio, 28/06/2012 - 15:33

agostino vaccara sei mai stato tu in Germania sei mai stato in mezzo alla popolazione hai mai parlato con dei tedeschi oppure leggi solamente giornali di sinistra?Tu emolti altri non hai idea di che potenza sia questa nazione sia psicologicamente e sopratutto economicamente e militarmente,e' sufficiente vedere come lavorano con una organizzazione perfetta,basta dire che 70 anni fa da sola aveva sottomesso la Europa militarmente e psicologicamente,le sue esportazioni sono in tutti i continenti dal Sudamerica alla Asia informati prima di scrivere cassiate e vieni qui a vedere.