Se i magistrati discriminanochi non ha la tessera Fiom:"Fiat assuma 145 tute blu"

Se hai una tessera della Fiom, vali di più. Fiat condannata per discriminazione: dovrà assumere 145 tute blu. L'azienda annuncia il ricorso

Se hai una tessera della Fiom, vali molto di più di tutti gli altri operai. Questa mattina è arrivata la sentenza del tribunale di Roma che condanna il gruppo Fiat per discriminazioni contro la Fiom. Adesso il Lingotto sarà obbligato ad assumere nella fabbrica di Pomigliano 145 lavoratori con la tessera del sindacato di Maurizio Landini. Non solo. I giudici capitolini hanno deciso che diciannove iscritti al sindacato avranno anche diritto a 3mila euro per danno. Insomma, basta una tessera del sindacato per essere assunti. Ma così il tribunale romano, oltre a prevaricare le scelte aziendale, discrimina tutti i lavoratori che non appartengono al sindacato.

Nuova tappa nella "battaglia" tra la Fiat e Fiom. "La Fiom - spiegano l’avvocato Elena Poli - ha fatto causa alla Fiat sulla base di una normativa specifica del 2003 che recepisce direttive europee sulle discriminazioni". Secondo il braccio armato della Cgil, infatti, sui 2.093 operai assunti dalla newco Fabbrica Italia Pomigliano nessuno è iscritto alla Fiom. Da qui la causa contro il gruppo torinese: il segretario generale della Fiom Maurizio Landini ha agito per conto di tutti i 382 iscritti al sindacato (nel frattempo il numero è sceso a 207). Partendo da questa cifra, il giudice ha ordinato al Lingotto di assumere 145 lavoratori con la tessera dei metalmeccanici Cgil. "L’azione antidiscriminatoria - spiega ancora il legale della Fiom - può essere promossa dai diretti discriminati e se la discriminazione è collettiva dall’ente che li rappresenta". Proprio per questo, diciannove operai hanno deciso di sottoscrivere individualmente la causa ottenuendo in questo modo 3mila euro di risarcimento del danno.

La sentenza del tribunale di Roma rischia di creare una fortissima discriminazione nei confronti dei lavoratori che non hanno una tessera della Fiom. Tanto che anche le altre sigle sindacali si preparano a fare ricorso contro la sentenza.  Il segretario generale del sindacato metalmeccanici della Uil, Giovanni Sgambati, ha sottolineato che "anche la Uilm ha tanti iscritti che ancora non sono stati riassorbiti ed è impensabile che la Fiom abbia un canale preferenziale grazie ad una sentenza". Il provvedimento è, infatti, emblematico dell’anomalia che contraddistingue la giustizia italiana. Proprio per questo torna prepotente al centro del dibattito il maggiore potere conferito al giudice dalla norma con cui il governo Monti intende riformare l’articolo 18. A fare ricorso sarà anche la Fiat.

Commenti

bobsg

Gio, 21/06/2012 - 10:53

Scommettiamo che Marchionne chiuderà Pomigliano? Poi i licenziati li assumeranno i magistrati "capitolini".

Ritratto di marforio

marforio

Gio, 21/06/2012 - 10:56

Cosa aspetta questa ditta a lasciare il suolo italiano , e andarsene a cercare nazioni dove lo sciopero esiste si, ma regolato , é non comandato e guidato da sinistroiti incompetenti.

Ritratto di sepen

sepen

Gio, 21/06/2012 - 10:56

Siamo al delirio.

andri75

Gio, 21/06/2012 - 11:01

Inutile chiedersi perche' le imprese straniere (e spesso anche quelle Italiane) non investono in Italia. Non esiste Stato al mondo in cui un imprenditore non possa decidere di licenziare (ovviamente compensandolo) un dipendente, non esiste Stato al mondo in cui un Tribunale possa imporre per Legge ad un privato di assumere del personale, non esiste Stato al mondo in cui la responsabilita' penale dell'azienda e' in capo al suo Legale Rappresentante, non esiste Stato al mondo in cui la liberta' di impresa e' delegata alla Magistratura, non esiste Stato al mondo in cui i sindacati chiamino gli imprenditori "padroni".

Cinghiale

Gio, 21/06/2012 - 11:02

Quindi devono essere assunti 145 operai anche se non servono? O ne vengono licenziati 145 di quelli che ci sono già per fare posto a questi? Bella maniera di affrontare la crisi. Complimenti ai giudici.

Ritratto di dbell56

dbell56

Gio, 21/06/2012 - 11:09

La FIAT stava cercando solo il pretesto per chiudere i suoi stabilimenti qui in Italia. Questi giudici del menga, difensori ogni oltre limite dei comunisti e dei terroristi sinistrati, glielo hanno porto su un piatto d'argento. Aspettiamoci l'addio della FIAT all'Italia tra non molto.

Pippo47

Gio, 21/06/2012 - 11:05

Attendiamoci a breve risposte da Marchionne , ed ho il timore che faranno venire i brividi a molti , forse non hanno capito che aspetta l'occasione giusta per girare le spalle ed andarsene via e siccome FIAT è industria privata …………………...

prodomoitalia

Gio, 21/06/2012 - 11:12

Allora ...2.093 tute blu non sono iscritte alla Fiom ed il giudice IMPONE l'assunzione di ben 145 tesserati Landini . Come dire alla Fiat di darsi delle martellate sugli zebidei ! Poi,i rossi, si lamentano se le Aziende se ne vanno via dall'Italia. O se gli investitori stranieri...sono uccel di bosco ! Da 'sta situazione non ne verremo a capo..... MAI !

Random64

Gio, 21/06/2012 - 11:09

è la prova provata dei pappopoteri alleati che tengono in ostaggio il paese..magistratura..un pappopotere autereferenziato ideologicosinistro, banche, e sindacati...

enio rossi

Gio, 21/06/2012 - 11:08

Questa sarebbe la situazione anche dopo la riforma del lavoro. I giudici dovranno decidere, e decideranno così. Quindi chi investirà in Italia con queste condizioni? Cosa ci dice il Sig. Monti? Se poi la FIAT lascia questo paese per lavorare in paesi che consentano una maggiore competitività dei prodotti, chi può darle torto? Ma se le Aziende non arrivano o se ne vanno, chi ripaga il debito pubblico, i pensionati?

Ritratto di Pdorrrr

Pdorrrr

Gio, 21/06/2012 - 11:19

Se la FIAT va via dall' Italia, come credo farà, poi non ci lamentiamo. Per quanto riguarda la causa di tutto ciò che va male da noi ce l' abbiamo di fronte.....è di colore rosso.

moichiodi

Gio, 21/06/2012 - 11:12

una azienda dichiara apertamente il suo atteggiamento discriminatorio, lo pratica, non attua nemmeno le sentenze (non facendo lavorare gli operai reintegrati) e tutto questo è motivo di plauso? solo per fare faziosità? i grandi giornalisti e i grandi giornali difendono diritti in ogni circostanza. se pure i giornali mollano sulla difesa dei deboli, chi difenderà mai i cittadini dai soprusi dei più forti?

agenda

Gio, 21/06/2012 - 11:13

Allora, non sono né iscritto né simpatizzante FIOM, ma: -il titolo dell'articolo è totalmente fuorviante. -è fortemente discriminatoria la politica attuata dalla FIAT a Pomigliamo -Fiat dovrebbe cominciare a costruire auto decenti.

omar

Gio, 21/06/2012 - 11:16

Aggiungere che la sentenza tiene conto che tra le assunzioni degli ex nella nuova pomigliano non c'era alcun iscritto fiom: in base a una simulazione statistica le possibilità che ciò accadesse CASUALMENTE risultavano meno di una su dieci milioni.

emi46

Gio, 21/06/2012 - 11:25

mi meraviglio come mai la fiat resta ancora in italia

ilbarzo

Gio, 21/06/2012 - 11:19

La Fiat assuma tutti i 145 oparaio tesserati Fiom come ordinato dal tribunale di Roma,dopo di che i giudici che lo hanno ordinato,provvedano a pagargli lo stipendio.

Ritratto di depil

depil

Gio, 21/06/2012 - 11:27

cancellare dalla faccia della terra questa feccia togata, togliere loro le toghe sequestrare tutti i loro bheni e mandari con una carretta del mare verso altri lidi,Basta con questi criminali!!!!

matrix2008

Gio, 21/06/2012 - 11:32

La Fiat tra due anni andrà via dall'Italia con buona pace di tutti questi scansafatiche chi vorrà lavorare andrà in Polonia e Ungheria. In Emilia già tante multinazionali lo stanno facendo, tra poco in Italia resteranno soltanto gli immigrati clandestini, i lavoratori pubblici i politici ladri e corrotti che verranno soppiantati dai partiti islamici di prossima costituzione in Italia così la nostra Italia sarà il promo Califfato europeo della storia. Le nostre mogli e figlie indosseranno il burka e pagliacciate simili ed i cristiani e le chiese saranno rase al suolo mentre gli uomini dovranno inginocchiarsi verso la Mecca la tana di Satana. i primi partiti politici ad essere assimilati saranno il PD ed i colleghi comunisti e Verdi.

marcomarro

Gio, 21/06/2012 - 11:40

Bene fa Marchionne ad andare via dall'Italia. Se potessero tutti gli imprenditori se ne andrebbero. Ha ragione Angela: o si fanno le riforme o si muore ! Ma le riforme vere. Non quelle boiate da politici e tecnici inetti. Silvio propone un ritorno all'Italietta della svalutazione, Mario prescrive le aspirine. La sinistra sta morendo nell'inutilità della sua esistenza. Per rinascere c'è una sola via: riforme strutturali. Riforme Vere, a partire dalla costituzione che oramai serve solo a Napolitano, per giustificare la sua inutile funzione.

c12c34c

Gio, 21/06/2012 - 11:34

Questo si chiama giornalismo spazzatura come e' il solito del Giornale.Il tribunale di Roma ha solo applicato la legge facendo vincere il DIRITTO AL LAVORO.Tutto qui.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 21/06/2012 - 11:38

"Lavoratori",continuate a tirare la corda su questi temi....Oggi per la tessera FIOM,domani per un altra tessera,per il colore della pelle,per il sesso "etero", per il sesso "omo",per la religione,per il genere,per l'altezza,per il peso,per la nazionalità,la città,per la scuola dove si è diplomati,laureati,e quant'altro "DISCRIMINANTE".Avanti così,uno non sarà più libero di scegliersi liberamente il compagno o la compagna con cui stare asieme,fare dei figli.... Poi vi lamentate perchè le Aziende,delocalizzano la produzione all'Estero.....

mariolino50

Gio, 21/06/2012 - 11:35

Perchè su 2000 lavoratori non assumere nemmeno uno iscritto alla cgil non è palese discriminazione politica, oltretutto è il sindacato con più iscritti, in teoria se le assunzioni fossero fatte a caso o a sorte dovrebbero essere più degli altri, si vuole ritornare a quando per entrare al lavoro dovevi essere presentato dal prete o dal federale. Direi che 145 sono anche pochi.

cegs49

Gio, 21/06/2012 - 11:39

Dall'articolo non si evince la proporzione di "altri sindacalizzati assunti" ne se trattasi di lavoratori specializzati o no. Resta comunque il fatto che imporre l'assunzione di categorie di lavoratori a una azienda, "americana" o no , è il miglior modo di passare a breve dai 200000 residui lavoratori FIAT + indotto a... zero in breve tempo!! Investimenti ? Certo li faranno!magari in Canada, negli USA o in Messico, dove gli fanno ponti d'oro se investono! A noi , vestito di giustizia risplendente rimarra solo Landini e co. Certo avranno giustamente affermato i loro diritti, ma che ci mangiamo poi, la carta dei codici e leggi varie?

giovanni PERINCIOLO

Gio, 21/06/2012 - 11:35

Almeno i signori magistrati abbiano il pudore di smetterla di emettere le sentenze "in nome del popolo italiano" e cio' fino a quando avranno abbastanza palle da condannare i picchetti della FIOM quando impediscono ai lavoratori (quelli veri) di andare a lavorare e li costringono a scioperare! La libertà non é un optional a disposizione di Landini e soci, libertà é anche dissentire dal sindacato e andare a lavorare senza impedimenti, insulti e sputi quando non vere e proprie aggressioni fisiche.

vince50_19

Gio, 21/06/2012 - 11:39

Mah.. Ho idea che la Fiat, tra non molto, traslocherà oltre oceano se l'andazzo è questo. Poi vorrò vedere se ci sarà quache magistrato che glielo impedirà e con quali motivazioni, poichè trattasi di un'industria privata..

Pollini Gian Bruno

Gio, 21/06/2012 - 11:47

Ora la FIAT andrà via dall'Italia Gian Bruno

cotoletta

Gio, 21/06/2012 - 11:41

Sindacati La Maledizione Di Questo Paese.... Tutti A Lavorare Buffoni...

Ritratto di gino5730

gino5730

Gio, 21/06/2012 - 11:42

Poi non stracciamoci le vesti se la FIAT sposta le produzioni in altri Stati e tanto meno se non arrivano investitori internazionali,visto che l'aspetto produttivo viene gestito dalla magistratura come,d'altra parte, per la RAI con ordinanze di riassunzione a prescindere dal valore del soggetto o risarcimenti favolosi. Mettiamoci in testa che cè una casta sopratutto che fa il bello e il cattivo tempo in Italia.

Ritratto di pedralb

pedralb

Gio, 21/06/2012 - 11:42

Tanto poi li paghiamo noi........

cotoletta

Gio, 21/06/2012 - 11:44

Forza Marchionne Chiudi Pomigliano Tanto Quelli Non Hanno Voglia Di Lavorare!!!!!

antonio11964

Gio, 21/06/2012 - 11:44

cgil-fiom--camusso--landini--- saranno i diretti responsabili dell'abbandono dell'Italia da parte della Fiat. Marchionne se ne frega di rimanere in Italia. dove andranno i futuri licenziati a pranzo e cena ?? dalla camusso o da landini ?? EMI 46...vedrai che tra un po' smetterai di meravigliarti. io mi chiedo invece come ci si meravgili che gli stranieri evitino accuratamente di investire da noi,,,con questa disgraziata magistratura, con questi sindacati chi e' il fesso che rischierebbe soldi in Italia ???

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 21/06/2012 - 11:44

Così passa la voglia di assumere. Certi giudici distruggono i posti di lavoro... Invece, per creare i posti di lavoro, bisognerebbe colmare di onori i datori di lavoro, di modo che il denaro che producono resti soprattutto nelle loro mani. Non si capisce perché un cretino di un raccomandato debba avere più soldi di uno che crea ricchezza per il bene comune. E' chiaro che la colpa del degrado morale della magistratura è Napolitano, che ne è il capo.

handy13

Gio, 21/06/2012 - 11:47

...Marchionne vattene,....dai retta ad uno stupido,..e lasciaci affondare...al limite lascia un piccolo regalino x Torino x riconoscenza, ma abbandonaci al nostro tragico destino togato...

antonio11964

Gio, 21/06/2012 - 11:53

questa idiota decisione fara' piangere molte famiglie- oppure la magistratura trovera' una leggina per impedire alla fiat-azienda privata- di levare le tende ??? oggi i compagni sorridono tronfi e soddisfatti, vedremo cosa diranno alle migliaia di lavoratori che rimarranno senza lavoro...se se ne va la fiat crolla un indotto di migliaia di lavoratori, sara' un disastro firmato camusso. ricordatevelo.

Ritratto di W.A.S.P.

W.A.S.P.

Gio, 21/06/2012 - 11:50

la decisione dei giudici e' stata presa in base ad una legge del 2003,non voglio entrare nel merito di se e' giusto o no..la fiat probabilmente se ne' andra' via(il suo sogno) la fiat sara' anche privata ma ricordiamo bene tutti i miliardi che la ha avuto dallo stato che sono i soldi nostri.. qua ci vuole un po di buon senso dei giudici, ma sopratutto meno accanimento di marchionne e piu sentimenti italiani per i lavoratori italiani.

giosafat

Gio, 21/06/2012 - 11:50

ma che sentenza del cavolo: un'impresa sarà libera, per ipotesi, di assumere personale capace scartando quello incapace, anche se iscritto alla Fiom. Ma siamo sicuri chi i giudici abbiano tutti la testa a posto?

giornaleonida

Gio, 21/06/2012 - 11:56

Siamo alla follia! Possiamo incentivare gli imprenditori con milioni di Euro, tagliare le tasse a livelli americani, eliminare la burocrazia, ma se si sentono queste cose, gli investimenti in italia non li vedremo mai. Fiat trasferisci in Serbia (e obbliga i 145 tesserati FIOM a seguirti)

enrico10

Gio, 21/06/2012 - 11:53

grazie all'ennesima sentenza politica delle famigerate toghe rosse marchionne è ancor più spinto a lasciare l'italia un paese governato dalla magistratura comunista.

bruno49

Gio, 21/06/2012 - 11:53

Una domanda a voi tutti che postate commenti contro gli operai: MA VOI, QUALE LAVORO SVOLGETE O AVETE SVOLTO NELLA VITA? Secondo me nessuno sa che cosa vuol dire lavorare sodo.

prodomoitalia

Gio, 21/06/2012 - 11:57

Bravo giudice( la minuscola è d'obbligo ) e brava Fiom ! Fra un pò ben 2.238 lavoratori a spasso ....per colpa di chi poi ?? Di un giudice ottuso e politicizzato !

agostino.vaccara

Gio, 21/06/2012 - 12:04

Ma guarda un po'!!! Una volta, bei tempi, le aziende assumevano gente qualificata, operai specializzati. Oggi, per gentile, e discriminante, intervento dei magistrati le aziende devono necessariamente assumere gli iscritti alla Fiom!!! Sembrerebbe una barzelletta se non fosse del tutto vero. Un operaio specializzato, onesto e lavoratore( non sempre si può dire lo stesso degli iscritti fiom) ma non iscritto a nessun sindacato secondo i magistrati di Roma non potrà mai essere assunto!!!! Dicevo "barzelletta" ma quì si sono oltrepassati e di molto i limiti della delinguenza organizzata. E poi ci si chiede perchè in Italia il mondo del lavoro e la sua attuale organizzazione, impedisca alle aziende di creare altro lavoro serio per chi ha voglia di lavorare seriamente!!!!!!!!!

roberto zanella

Gio, 21/06/2012 - 12:05

Marchionne .....chiudi Su Tutto .....apra La Camusso Gli Stabilimenti E Ci Faccia Lavorare I Suoi Se Ne è Capace.....

Ritratto di Pdorrrr

Pdorrrr

Gio, 21/06/2012 - 12:09

Vi anticipo il prossimo commento di Marchionne: .

kcastellano

Gio, 21/06/2012 - 12:12

E' un primo assaggio della riforma del lavoro in mano comunque ai giudici

franky6464

Gio, 21/06/2012 - 12:09

che paese di mmrda, silvio aveva gia citato il teorema e i giudici lo confermano. Finchè potete scappate da li, ormai siete in balìa di giudici e islam. Buona fortuna

Ritratto di Sig. A

Sig. A

Gio, 21/06/2012 - 12:11

Sentenza in un certo senso innovativa, che può causare l'orticaria (a me per primo), ma certamente non è per caso che tra gli assunti non vi fosse un solo FIOM. Ne consegue che la discriminazione (che personalmente, in certi casi, non mi disturba) si è compiuta...

puntocomando

Gio, 21/06/2012 - 12:15

che abbiano una tessera o un'altra poco importa,molto probabilmente questi tesserati fiom anche se verranno riassunti,presto verranno licenziati,per mancanza di commesse e per mancati investimenti di 500.000milioni di euro per crisi o molto probabilmente dirottati, da parte della fiat, in altri lidi.consiglerei al giudice o ai giudici prima di emettere queste porcate,di domandarsi la causa,perchè l'effetto a lungo termine sarà la scomparsa del settore auto in italia e il suo indotto.un'altra cosa,sarebbe ora che anche i sindacati presentassero i loro ******i bilanci,in modo di sapere dove vanno parte delle tasse che io pago e adesso tutti dal giudice a mangiare a casa sua.

prodomoitalia

Gio, 21/06/2012 - 12:14

13 Agenda - cara Agenda solo una piccola informazione per te. Ho smesso di comprare Fiat quando su una 125 nuova di zecca e spompata mi resi conto che avevo uno straccio nel filtro dell'aria o quando recatomi in corso sempione a Milano per un tagliando mi accorsi che mi avevano ******o il portachiavi d'oro .Attenzione : in un minuto non di più ! Devo proseguire con altri esempi (Lancia e Alfa ) o capisci la ragione per cui mi sono buttato sulle straniere ? Lancia Beta HPE Km. 20.000 ! Completamente in vacca la catena di distribuzione ! E,secondo te, la colpa sarebbe della Fiat o delle sue maestranze ? Da quel dì ho guidato tre BMW e 15 Saab percorrendo circa 5-6 milioni di chilometri. E tu mi vieni a dire che la Fiat dovrebbe costruire macchine più decenti ???

Ritratto di lectiones

lectiones

Gio, 21/06/2012 - 12:19

Ma di che ci lagniamo? Basta una sentenza tribunalizia e il lavoro è assicurato a chi già fu esodato sprovvedutamente. Il G20 del Messico? una scampagnata di buontemponi. Il resto, mancia.

pinocchioudine

Gio, 21/06/2012 - 12:22

Beh, la soluzione mi sembra semplice: basta che la Fiat non assuma più nessuno...in Italia.

prodomoitalia

Gio, 21/06/2012 - 12:23

20 c12c34c - se non fosse che mi censurano un consiglietto gratuito te lo darei proprio di cuore! Naturalmente voti ......... a "destra" vero ??? Speriamo proprio di no perché personaggi come te non ci fanno onore !

prodomoitalia

Gio, 21/06/2012 - 12:28

39 bruno 49 - come al solito Lei non ha capito una beata mazza.Penserà mica che tutti i commentatori nella vita non abbiano mai fatto un tubo , vero ??? Tutti POSSIDENTI ! Ma non mi faccia ridere,per favore e scenda dal pero !

terrone86

Gio, 21/06/2012 - 12:31

scommetto che tutti i pro fiat che scrivono non hanno mai messo piede in una fabbrica. siete dei servi e leggete solo quello che vi interessa.per voi è normale che un lavoratore fiom rimanga a casa. non vi chiedete il perchè neanche uno è stato assunto?beati voi che pensate che tutto quello che sta accadendo sia colpa di comunisti e musulmani.

Ritratto di Pdorrrr

Pdorrrr

Gio, 21/06/2012 - 12:32

Vi anticipo il prossimo commento di Marchionne: stiamo valutando se è conveniente per la Fiat continuare a produrre auto a Pomigliano.

viskovitz

Gio, 21/06/2012 - 12:33

Buongiorno a tutti, scusate, ma non capisco certi commenti: stiamo parlando di lavoratori che non erano stati assunti perché iscritti alla FIOM e non perché incompetenti o non professionalmente preparati. Un'azienda seria dovrebbe valutare i propri lavoratori in base a cosa sappiano fare e, semmai, che a livello disciplinare non commettano atti lesivi all'azienda o ad altri colleghi. L'aspetto davvero triste di questa vicenda è che per far applicare una regola del genere c'è bisogno di affidarsi ad un giudice. E' per legge -non per simpatia dei giudici verso i terroristi sinistrorsi (sic!) come qualche sciagurato (perdonatemi, ma è davvero da irresponsabili parlare così di persone che vogliono solo lavorare senza discriminazioni)- che questi lavoratori sono stati riammessi, ma non dovrebbe neanche servire la legge, semplicemente l'oculatezza di un vero imprenditore interessato alla qualità del prodotto e alla formazione dei suoi dipendenti e non di qualcuno che voglia solo speculare

Marcello58

Gio, 21/06/2012 - 12:37

avere la tessera FIOM non è un reato, e non è una discriminante. Ma l'imporre di assumere una quantità di lavoratori con tale tessera diventa di fatto una discriminante, poiché quei posti di lavoro saranno assegnati ad una categoria piuttosto che mediante una libera scelta. E' un po' come le 'quote rosa'. Per combattere una sperequazione se ne impone una più rigida. Poi non si lamentino i lavoratori se qualcuno decide che per ovvi motivi, siccome il costo della manodopera e le briglie statali in un altro paese sono più convenienti, si mandino a casa migliaia di lavoratori poiché qualcuno ha deciso che in casa Fiat debba entrare non chi è voluto, ma chi è imposto. Al di là delle 'discriminazioni'. Vedremo se nelle fabbriche di crocifissi ci sarà presto una quota imposta di lavoratori islamici........ giusto per equità...... A me sembrano tutti falsi ideologici, ed i giudici commettono veramente autentiche intromissioni nel tessuto sociale, creando danni davvero gravi.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Gio, 21/06/2012 - 12:38

#bruno49. Ma, tu sai cosa vuol dire lavorare sodo?, io lo so perche lavoro da 44 anni sulle catene di montaggio della Ford di Colonia la conosci?, e qui caro il mio ignorante nessun Giudice si mette in testa di dire alla Fabbriche quali operai si devono assumere. Tu, invece di aprire la bocca per dire ******...e informati prima quale é la prassi in Europa!. Se, in Italia non ci sono Investimenti Esteri adesso abbiamo la risposta, 2 anni fá Luttwak un asperto Americano l,ho ha datta a Rai1 che quelli che impediscono gli Investimenti Esteri in italia sono questi Giudici, e che questi giudici che intercettavano berlusconi e davano l,esito ai loro giornali, in America andrebbero per 20 anni in galera; e quando ha detto questo, la piu bella che intelligente Rosy Bindi presente in studio guardava in aria e non diceva niente!. La, colpa della miseria che c,é in Italia é dei Comunisti e dei loro seguaci vestiti di Toga, e finché ci saranno questi figuri L,italia non potra mai andare avanti!.

petra

Gio, 21/06/2012 - 12:39

Landini un essere ottuso e ignorante che non è riuscito a passare nemmeno la terza media e che ha fatto una grande carriera nel sindacato, con lauti compensi. Evviva!

conenna

Gio, 21/06/2012 - 12:46

Ma perché volete sempre solleticare la parte più belluina dei Vostri lettori con titoli (e talvolta anche con articoli) che non spiegano nulla della realtà della situazione ma sono utili soltanto a sollevare mal di pancia e recriminazioni contro il "nemico". Il fatto chiaro è che FIAT licenziò tutti gli operai perché non poteva licenziare solo gli iscritti FIOM. Questa è discriminazione pura e semplice in qualsiasi Paese del mondo. Se Marchionne avesse agito così negli USA, sarebbe di fronte ad un tribunale e se la vedrebbe ben peggio che in Italia. Il fatto che qui da noi Marchionne se la cavi solo con la riassunzione di quegli operai INGIUSTAMENTE licenziati può essere addebitato solo a carenza di strumenti giudiziari che esistono negli USA qualsiasi forma di discriminazione: razziale, sessuale, politica o sindacale. Chi fa informazione avrebbe il dovere deontologico di essere corretto e di portare notizie e non commenti viscerali e fuorvianti. Vi fate accecare dal livore.

petra

Gio, 21/06/2012 - 12:44

I tedeschi ci prendono in giro chiamandoci "scemi italiani" per avere dei giudici che hanno riammesso al lavoro i tre operai sabotatori durante un sciopero. Questa non è giustizia. C'è di che vergognarsi.

bruno49

Gio, 21/06/2012 - 12:55

#52 prodomoitalia: "come al solito" dice lei: ma per caso ha una rubrica in cui registra i miei commenti e trae la conclusione che "come al solito" non ho capito una beata mazza? Detto questo, la invito a leggere bene quello che scrivo, prima di rispondere istericamente. Ho detto che "quelli che sono contro gli operai", non tutti indistintamente i commentatori, probabilmente non hanno mai FATTO UNA BEATA MAZZA NELLA VITA.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Gio, 21/06/2012 - 12:48

Proprio come quelli del PDL, a qualcuno viene regalata una casa a sua insaputa ed a tutti gli altri no. Qualcuno si diverte con le olgettine e tutti gli altri no. Maledetti comunisti della FIOM, sempre a difendere gli operai.

gigggi

Gio, 21/06/2012 - 12:48

ESTEREFATTO!!!!!Sig.giancarlo PORELLI,sono esterefatto! Che una persona abbia un idea politica è legittimo, che non condivida le decisioni e il comportamento della magistratura lo è altrettanto...che odi il sindacato della fiom va bene e, va bene che quest'odio vada esternato poichè essendo ricchi è normale essere contro un sindacato che dice sempre no ai padroni....ma quello che mi lascia ESTEREFATTO è che si scrivano stupidaggini quali quelle che napolitano è il capo del sindacato o comunque l'autore di tutti i misfatti esistenti o similari...Ora, a parte che toglierei di mezzo dal sindacato e dalla politica tutti dico tutti gli ultrasettantenni che combinano solo guai( basta vedere come è ridotto il nostro paese )invito un po' tutti quanti a fare interventi che non dicano corbellerie, o almeno addossare le colpe a chi è veramente responsabile come per esempio oltre 4 decenni di governo a stampo unico dal 60 ad oggi.

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Gio, 21/06/2012 - 12:49

Siamo allo spappolamento del cervello. Quando i cinesi avranno completato la conquista del mondo e fatto dei sindacati pezze da piedi, ci ricorderemo di queste fregole legalitarie da mondo dei sogni. Non lamentiamoci se ci ridono dietro e non abbiamo peso alcuno di fronte alle persone serie. In compenso, noi abbiamo passato il turno agli europei e, dulcis in fundo, abbiamo gli esimi professori tecnici di stampo quirinalizio. Saluti

Ritratto di stufo

stufo

Gio, 21/06/2012 - 12:50

Che novità! Nel mio komune, area asilinidomaternericreatori, le graduatorie per le supplenze da supplizio, già permanenti ma defunte su delibera, che riguardano qualche centinaio di precari/ie "squillo", sono in corso di rinnovo x esame (da ripetersi ogni tre anni). Le modalità di accesso sono fatte "su misura" per favorire i/le sinistri/e, già indottrinati a spargere menzogne e lusinghe. La CG**, guarda caso, fa trattative semiocculte e personalizzate, a dir poco. Gli/le altri/e si arrangino, trovano ostacoli a josa. Parola d'ordine : è colpa di Brunetta. No, è colpa della Regione. Da una parte, tutti/e sanno tutto, dall'altra, ostacoli e rinvii.

petra

Gio, 21/06/2012 - 12:54

#22 Gli operai iscritti alla Fiom non sono stati assunti semplicemente perchè non hanno sottoscritto il contratto di lavoro proposto dalla Fiat. Se io non sottoscrivo un contratto con i miei clienti, semplicemente non ho acquisito quei clienti. Gli operai non sono sempre i piu' deboli e quelli che hanno sempre ragione!

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Gio, 21/06/2012 - 12:53

Nella mia azienda voglio assumere chi mi pare. Saluti

omar

Gio, 21/06/2012 - 12:56

questi lavoratori, pur bravi, avevano l'unico torto di essere iscritti CGIL; in altre aziende vengono discriminati quelli CISL o UIL che denunciano scorrettezze (anche dei massimi esponenti di Assolombarda e Confindustria): il merito non c'entra; è solo ARROGANZA E VIOLENZA di PSEUDO-IMPRENDITORI faccendieri. Grazie a molti lettori del IlGiornale qui sotto, a favore di Marchionne e del precariato estremo, l'Italia va in rovina economica ed etica.

Giovisanna75

Gio, 21/06/2012 - 12:56

"Se hai una tessera della Fiom, vali molto di più di tutti gli altri operai" solita ed ovvia modifica della realtà, se sei della Fiom vali meno degli altri e su qst base la Fiat si è mossa. Semplicemente giustizia è stata fatta in presenza di una palese discriminazione. Andrea Indini spice leggere un articolo che qlsiasi persona un una sana obiettività reputerebbe osceno

Ritratto di marforio

marforio

Gio, 21/06/2012 - 12:59

x13agenda- Quando aprirono pomigliano d arco negli anni 70 su 10.000lavopratori 8.000 erano in cassa mutua o scioperavano . Cosi mori lAlfa Romeo , e cosi comincio la decadenza delle auto italiane. BIsogna tagliare la lingua e le mani alla fiom e daL partito che rappresenta.Anche se lei non e´ un iscritto, si documenti meglio , ma le fonti non vada a prenderle sugli archivi del corrierone o sull ´unita.

voce.nel.deserto

Gio, 21/06/2012 - 13:06

Credo che la Fiat,alla prossima occasione ,chiuderà le fabbriche in Italia. Marchionne vuole gente che lavora e non gente che gli faccia la fronda ad ogni piè sospinto. La recessione continua e si aggrava.

Ritratto di muff@

muff@

Gio, 21/06/2012 - 13:03

Vien da chiedersi come a uno sciagurato come Landini, universalmente noto come "Pellagra", possa venire in mente di mettersi contro Marchionne il Grande, il Magnifico, lo Strepitoso, l'Amazing ecc. ecc. ecc.

Martino70

Gio, 21/06/2012 - 13:04

VERGOGNA ..... VERGOGNA .... VERGOGNA ..... ma in che Paese ci stiamo riducendo a vivere!

Ritratto di marforio

marforio

Gio, 21/06/2012 - 13:01

16ilbarzo-Sarebbero capaci tanto loro, di tasca LORO non pagano.Questa e la solita barzelletta rossa che apposta di ridere fa solo piangere.

bruno49

Gio, 21/06/2012 - 13:02

#57 Pasquale Esposito: ecco un altro che, non avendo letto bene il mio commento, risponde istericamente. Non ho letto un suo commento contro gli operai quindi non ce l'ho con lei e non capisco perché se prende tanto. E non usi un linguaggio offensivo nei miei confronti solo perché non posso reagire come si merita. Per tornare al problema, come lei ben sa in Germania gli imprenditori e i politici hanno costruito un sistema di collaborazione con i sindacati dei lavoratori. In Italia non è così. Spesso gli imprenditori, quasi sempre evasori fiscali, prendono i soldi dei contribuenti e poi pretendono di assumere solo quelli che non rivendicano i loro diritti. I nostri imprenditori alla Marchionne hanno una mentalità feudale. E contro questa mentalità l'unica difesa è la legge con i suoi tutori, i magistrati, di un Paese civile qual è il nostro.

CALISESI MAURO

Gio, 21/06/2012 - 13:14

Beh adesso Marchionne avra' le mani libere di poter investire dove vuole, dato che oggi non esistono piu' frontiere. Una cosa: niente lavoro, niente tasse quindi niente servizi. Gli italiani non sanno quello che succede nel resto del mondo... dove se ti presenti in un ospedale con un tumore o paghi o muori, questo perche' lo stato non ha soldi. Dove lavoro il 40% delle macchine sono zhiguli, ( fiat 124 frutto della bravura di tecnici, operai e del Sig Valletta come dirigente). Tutte le altre macchine sono di tutte le nazioni della terra. Fiat nuove non ne vedo. Ergo il sindacato ha distrutto la nostra nazione. 40 anni fa primi.... oggi in via di estinzione! La stagione dei diritti senza doveri ha portato al fallimento. Ne prendo atto... per i miei affari privati naturalmente.

Ritratto di marforio

marforio

Gio, 21/06/2012 - 13:10

x54pdorrrr.SE non lo fa mi incacchio,chiudere Pomigliano. Chiudere e produrre dove cé un cambio lavoro, per manodopera. Da che esiste il mondo, cé sempre stato il fattore due medaglie. DARE e AVERE. Da quando carletto marx ha infettato con le sue teorie il mondo , e diventata priorita dei comunisti solo l ÁVERE, ma oramai limitato solo nella penisola italica.

dott.gonzo

Gio, 21/06/2012 - 13:14

La Fiat ha avuto quel che si merita. Ma vi pare possibile che era sufficiente avere la tessera della fiom per non essere assunti? Questa cosa ha un solo nome: discriminazione. Ed è una cosa vergognosa, in un paese Democratico. E non parlate a vanvera di toghe rosse, perchè un simile comportamento sarebbe stato punito in qualsiasi Paese sviluppato. E non capisco come faccia certa gente ancora a difendere Marchionne, a dire che farebbe bene a trasferirsi.... cosa volete, vivere anche voi come in cina o in serbia? Sfruttati e con stipendi da miseria? E' questa la prospettiva del fututo per l'Ialia che avete? allora seguite anche voi Marchionne all'estero, che è meglio.....

lucky75

Gio, 21/06/2012 - 13:09

Io posso capire che un giornalista sia "schierato", ma travisare il senso di una sentenza significa travisare la verità ed impedire al lettore di capire cosa sia realmente successo. E' palese che Marchionne, con la connivenza dell'allora governo, ha di fatto estromesso la rappresentanza sindacale Fiom da Pomigliano. Cosa assolutamente illegale. Inoltre sono stati messi in CIG SOLO gli iscritti alla Fiom, che si erano opposti al piano porcata. Il famoso referendum bufala, comunque bocciato dal 37% dei lavoratori, ne è la conferma. E gli investitori stranieri stanno alla larga dall'Italia non per via dei giudici, ma perché la burocrazia, la mafia, la corruzione, le infrastrutture fatiscenti impediscono, a chiunque abbia un po' di buon senso, di investire in un paese che fa schifo.

Ritratto di dbell56

dbell56

Gio, 21/06/2012 - 13:10

Poco egr. c12c34c, solo x lei sinistrato del ci-a-z2-o, questo è giornalismo spazzatura. Bello quello di Repubblica o Corsera. Ma andiamo avanti. Non è una norma di tipo staliniano che può salvaguardare il lavoratore. Poi possiamo anche discutere dell'immoralità o amoralità di una norma giuridica e di chi la applica. Il lavoratore difende il suo posto di lavoro attraverso la sua professionalità. Mi scusi, ma lei ha mai sentito di un lavoratore professionalmente valido, cacciato dal suo datore di lavoro? Mai!! Un datore di lavoro non rinuncerà mai ad un bravo lavoratore ma se lo terrà stretto come un tesoro. Chi si iscrive alla CGIL - FIOM è solo un sobillatore, provocatore e sabotatore e ha voglia di lavorare come Lupo Alberto quando dice: il lavoro mi perseguita! Io corro più veloce!!

Ritratto di Grisostomo

Grisostomo

Gio, 21/06/2012 - 13:11

Poi dicono che Marchionne fa male a chiudere baracca e burattini qui e a riaprila negli USA. Beato lui che può. Il sindacato è la peggiore disgrazia potesse capitare agli Italiani, e la Fiom è il peggio del peggio.

Raoul Pontalti

Gio, 21/06/2012 - 13:11

per prodomoitalia. Anch'io evito le Fiat, pur avendone possedute due, una fatta in Polonia, (un disastro), l'altra fatta in Italia (nulla da dire: quello che doveva fare lo faceva e non ebbe mai noie, ma si trattava della vecchia Panda) ma le ragioni del fallimento delle vetture Fiat in quanto ad affidabilità e qualità di montaggio e componentistica non dipende tanto dalle maestranze CHE NELL'INDOTTO SONO LE STESSE CHE PRODUCONO COMPONENTI PER VOLKSWAGEN, AUDI, PORSCHE, ETC ma dalle diverse tolleranze ammesse sui componenti prodotti e sugli inesistenti controlli di qualità (alla sovietica per intenderci) per precisa scelta aziendale, non degli operai o dei tecnici. E la politica dei prezzi alti sempre imposta da Fiat cui si adattarono anche le case straniere in Italia, con il risultato che Fiat vendeva emme al prezzo dell'oro. Poi la pacchia finì e Fiat sta scomparendo, nonostante ottimi maestranze e tecnici (ricordate il common-rail? inventato in Fiat che lo cedette non credendovi).

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 21/06/2012 - 13:06

Forse a quel giudice del Tribunale di Roma, al posto della servizievole badante lituana che lo serve a tavola e gli rifà il letto, bisognerebbe obbligarlo ad assumere quell'energumeno del "Landini testa calda" che, tra il losco e il brusco, glie lo fa lui un bel servizio. Così comuincia a capire qualcosa.

riderepernonpiangere

Gio, 21/06/2012 - 13:13

vergogna! essere di parte è lecito ma difendere chi discrimina sulla base che i discriminati sono avversari politi è al di là di ogni vergogna, è la base di un regime. Da questo momento chi in questo giornale e tutti i commentatori che appoggiano questa linea si dichiara liberare insulta tutti i veri liberali che hanno pagato care le loro idee contro le dittature. Vergogna!

Spirocheta

Gio, 21/06/2012 - 13:16

Sinceramente, come lavoratore, mi sento descriminato da chi "lavora" al governo da tutti questi anni per la situazione che ha generato. Per quanto si possa giustificare la rabbia di chi trova ingiusto questo reintegro, mi viene da sorridere al pensiero di quanti credano che le disgrazie di questo paese siano causate da soggetti che lavorano per mille euro al mese.

ke giornale

Gio, 21/06/2012 - 13:16

speriamo arrivino quei comunisti cinesi cosi i sindacati si disperdono ma i soldi si distribuiscono meglio e ai ladri gli tagliano le mani.....magari arrivassero CARO WILFREDOC47 . TANTA FECCIA CHE CI HA GOVERNATO PER 10 ANNI SPARIREBBE DAL GLOBO ...LO SAI!?

Ritratto di scandalo

scandalo

Gio, 21/06/2012 - 13:20

#65 voce nel deserto.. lei è come la gorgonzola... PESANTE!!

marcomasiero

Gio, 21/06/2012 - 13:23

solita magistratura kompagna ... fossi Marchionne chiuderei tutto e buonanotte ... si tengano i tesserati FIOM, sai quanto mangiano !!!

teramano

Gio, 21/06/2012 - 13:24

La FIOM cita in giudizio la FIAT perchè, secondo lei, i suoi iscritti non sono stati assunti nella nuova azienda, il giudice da ragione alla FIOM e fa riassumere queste persone. MA secondo voi chi avrebbe dovuto far assumere? Questi articoli sono proprio patetici e servono solo a distogliere l'attenzione dai VERI problemi, sono articoli di "distrazione di massa".

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 21/06/2012 - 13:20

Vogliono cacciare la Fiat dall'Italia... e ci riusciranno ben presto. Grandi questi sindacati rossi! Proprio loro, si lamentano di essere discriminati! Qui in Emilia Romagna se non hai la tessera non vai da nessuna parte. Feci un colloquio di lavoro alla coop, molti anni fa: gli andavo benissimo, il mio curriculum era perfetto, ero la figura professionale che serviva a loro. Alla fine del colloquio il funzionario se ne esce con "ovviamente lei è tesserato, vero?". Io faccio lo gnorri e chiedo "tesserato... dove?". Quello mi guarda come un marziano: non riesce a capire che nella rossa Romagna esista qualcuno che non ha la tessera del pci (o del psi) e della cgil! Dissi che non ero iscritto a niente di tutto ciò e non avevo alcuna intenzione di farlo. Non fui assunto... ma allora le cause di lavoro non erano di moda.

Ritratto di dbell56

dbell56

Gio, 21/06/2012 - 13:30

Allora egr. Bruno 49 mi spiega perchè negli Stati Uniti Marchionne è visto e trattato come un salvatore della patria? Eppure l'AFLCIO (unione sindacati americani che comprende i metalmeccanici) è potentissimo (assieme a quello degli autotrasportatori) e lo sta trattando allo stesso modo!!

Walter68

Gio, 21/06/2012 - 13:29

Mi sembra una sentenza più che giusta. La Fiat ha discriminato delle persone solo perché iscritte ad un determinato sindacato e non su criteri oggettivi.

Kerberos

Gio, 21/06/2012 - 13:34

Non è, come lascia intendere l'articolo, che la FIAT deve assumere 145 iscritti alla FIOM, bensì deve assumere i 145 iscritti alla FIOM che secondo le risultanze in tribunale non ha voluto assumere a suo tempo esclusivamente perchè iscritti ad un sindacato. Questa è discriminazione per motivi politici ed è vietata; non siamo in una dittatura. Se qualcuno ha una azienda sappia che può assumere chi vuole, purchè nei limiti della legge; in caso contrario l'Italia, che è un paese libero, gli concede la libertà di andarsene in un paese dove le leggi non esistono o non sono rispettate (Haiti, Somalia, ecc.). I sindacati esistono proprio per difendere i lavoratori (che non sono animali o schiavi) dallo strapotere del datore di lavoro. Lavorano entrambi e sono persone entrambi. In uno stato civile l'alternativa ai sindacati non è "nella mia azienda tiranneggio chi voglio come voglio", bensì i concorsi pubblici ed il datore di lavoro privato pesca il primo in graduatoria, senza poter scegliere.

sasha80

Gio, 21/06/2012 - 13:38

Non ho mai visto rigirare la frittata in questo modo! Guardate che non sono stati mica assunti perchè hanno la tessera della FIOM ma sono stati licenziati perchè avevano la tessera della FIOM quindi il giudice ha obbligato la FIAT a riassumere tutti quelli che erano stati licenziati perchè iscritti alla FIOM! Sarebbe come dire che un gruppo di donne incinte viene licenziato per questo, il giudice obbliga la ditta a riassumerle considerando il licenziamento discriminatorio e il Giornale dicesse che per essere assunti bisogna essere incinta, chi non è incinta sta fuori. Ma si è mai visto un giornale più ridicolo? E ci sono pure pecoroni che non hanno capito nulla e si indignano ahahaha!! Povero mondo...

omar

Gio, 21/06/2012 - 13:46

@dbell56 O sei un provocatore o non hai mai lavorato (almeno come come dipendente). Ci sono migliaia di bravi lavoratori eliminati e/o discriminati perchè "non hanno chiuso un occhio" e "non si sono fatti i caxxi loro" come probabilmente faresti tu (se lavorassi). Guarda che anche i massimi esponenti di Confindustria hanno decine di vertenze in corso e diffide ispettive, l'arroganza e la violenza di questi alla fine si riflette contro tutti i cittadini perbene.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Gio, 21/06/2012 - 13:46

#gigggi.Egregio, gigggi lei é ESTEREFATTO di che cosa? che il Sign, Giancarlo Porelli ha detto la verita?, se lei non lo sa il capo della Magistratura é King George1; quello che ha permesso ai Giudici di intercettare Berlusconi 24 ore su 24, ed ha anche permesso ad Ingroia di comprare Spatuzza e Ciancimino per infangare Berlusconi!; LEI CHE É STATO NEGLI USA; SI SVEGLI! L;ITALIA NON É L;AMERICA DOVE I GIUDICI VENGONO ELETTI DAL POPOLO! E SE NON RIGANO DRITTO VENGONO PUNITI!. Se, l,italia non si metterá alla pari degli altri Paesi in materia di Giustizia, noi saremmo la barzeletta di tutto il Mondo, oppure lei mi sá dire in quale Paese i Giudici possono fare tutto quello che vogliono senza temere niente?; Lei potrá capire molto di Grammatica, ma della situazione in Italia non sá quasi niente!. Il, Signor Porelli ha ragione al 100%, é lei che non ha capito il significato del suo commento, lei prima di rispondere ad un commento legga prima il significato! . cordialitá.

Massimo Bocci

Gio, 21/06/2012 - 13:50

Ma cosa vi meravigliate in questo vero regime di mafia,le carriere erano due o magistrato o sindacalista, se poi si trova una simbiosi e la perfezione assoluta di regime, un magister ,sindacalista,comunista...Si per il comunista in tutte e due le professioni (si fa per dire) e' il requisito essenziale sennò non possono nemmeno presentarsi del regime!!!

Ritratto di marforio

marforio

Gio, 21/06/2012 - 13:52

x92walter68-Vadi al numero novanta lo legga e si specchi.

Ritratto di marforio

marforio

Gio, 21/06/2012 - 13:55

x92 -walter68- Vada al numero 90 lo legga e confronta l ´altra parte della medaglia, poi si specchi.Da aggiungere a me e successo lo stesso . ma non adesso molti ma molti anni fa.

ronofri53

Gio, 21/06/2012 - 14:02

#94 sasha80: la pravda era un niente in confronto alle colossali balle che spara il giornale. Forse perchè quei poveri comunisti russi erano un pochino più svegli degli analfabeti pidiellini.

gigggi

Gio, 21/06/2012 - 13:55

Pasquale esposito: L'ITALIA... si scrive cosi', basta martoriare la mia lingua...posso ammettere che tu sia contro chi lavora a stipendio ( perchè sei ultramiliardario e devi salvaguardare la tua classe ...quella miliardaria)ma che tu storpi la lingua italiana ....non lo ammetto...( figuriamoci quella tedesca).

compustela1860

Gio, 21/06/2012 - 14:07

INDIPENDENTE: QUSTA MAGISTRATURA E' PARAGONABILE ALLA GUARDIA ROSSA CHE CONDANNA A PRESCINDERE. Se gli premono tanto questi rossi enucleati...si li assumano loro cosi' forse la magistratura FIOM avrà il suo bel da fare. Tanto la FIAT non li assume.....portarsi in caso il male non è auspicabile e per la finalità produttività non sono accettabili in nessun caso. MA SE IL BUON LANDINI E LA SUA CRICCA DI SFACCENDATI DALLA BANDIERE ROSSA FACILE E DALL'AGITAZIONE PERMAMENETE NON GLI STA BENE...SI FACCIA LA SUA CASA AUTOMOBILISTICA IN PROPRIO...E POI VEDREMO COME SAPRANNO STARE IN PIEDI.

astice2009

Gio, 21/06/2012 - 13:57

63gigggi : non si preoccupi di giancarlo robert porelli. Ieri ha compiuto un reato penale, calunniando il capo dello Stato in un altro articolo e ne scontera' le conseguenze...per quanto ha scritto probabilmente finira' in carcere....

ke giornale

Gio, 21/06/2012 - 14:04

articolo ridicolo.. il contrario della realtà( ma siete abituati)... alla maturità ti avrebbero bocciato immediatamente....se togliaranno i finanziamenti pubblici ai giornali....preparati ai turni in fabbrica con tessera della fiom...aahahahahaaaa

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Gio, 21/06/2012 - 14:06

#bruno49. Io, non volevo offenderla e per questo mi scuso, ma chiamare L,italia un Paese Civile mi sembra esagerato, in un Paese Civile i lavoratori non fanno atti di sabotaggio e vengoni reintegrati dai Giudici!; NEI PAESI CIVILI QUESTE PERSONE VENGONO PRESE A CALCI NEL SEDERE DAGLI STESSI SINDACATI! PER SUA INFORMAZIONE LA POTENTE IG METALL 4 MILIONI DI MEMBRI; QUANDO GLI OPERAI FANNO ATTI DI SABOTAGGIO LÍ FÁ LICENZIARE CAPITO?! La,base di un paese civile é la giustizia, e quella italiana é al 158 posto nel Mondo dopo il Ruanda Burundi che con tutto il rispetto non e un Paese importante come L,italia, Marchionne é un Supermanager che vorrebbe portare la Fiat ad essere un WorldPlayer lei lo sá cosa significa?, mentre i Sindacati Italiani come la CGIL-FIOM sono solo dei Provincial Player; caro mio qui in Germania gente come la Camusso e Landini li mettono al massimo a pulire i cessi comunali; perche per quelli aziendali non sono adatti!. Lei parla di diritti, é i doveri dove sono?!.

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Gio, 21/06/2012 - 14:11

Si vede che a Detroit sono tutti stupidi schiavi e servi del padrone. Sarà così, è evidente. Poi, i medici americani che non fanno certificati di malattia per telefono? Saranno tutti fascisti o cosa? Per fortuna che ci siamo noi, civiltà industriale avanzata, a dar lezioni a quegli scemi di oltreoceano. Diritti!

prodomoitalia

Gio, 21/06/2012 - 14:13

82 Raoul Pontalti- carissimo, solo una piccola precisazione : le mie ultime tre Saab (diesel ) guarda caso montano il common-rail che penso proprio di fabbricazione Fiat (le altre 12 erano a benzina ....altri tempi...altri costi !!! ) Chilometri percorsi : 450.000 e senza problemi di sorta ! E non parlo solo del motore ma dell'autovettura nella sua completezza ! Mi incuriosirebbe comunque sapere dove vengano assemblati questi motori. Pomigliano d'Arco ???? Uhmmmm ! Grandissimi dubbi. Eppure sono Fiat anche loro ! Ergo ????

ke giornale

Gio, 21/06/2012 - 14:17

worldplayer la FIAT..... con le panda e la punto..... ma lasci stare.......forse con un altro nome che di italiano nn avrà niente!!!

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Gio, 21/06/2012 - 14:17

#gigggi. E; LEI NON INSULTII L;INTELLIGENZA MIA E QUELLA DEGLI ALTRI!; IO NON SALVAGUARDO NESSUNO IO SONO E SARÓ SEMPRE UN OPERAIO; E COME OPERAIO CONOSCO IL DIRITTO É IL DOVERE!; LEI INVECE FÁ PARTE DI QUEI SINDACALISTI CHE IN ITALIA SANNO FARE SOLO SCIOPERI E PARLANO A VANVERA; MI STUPISCE CHE LEI HA LAVORATO NEGLI USA! COSA FACEVA LÍ IL SINDACALISTA SCIOPERANTE?!. É; IL TU LO DÓ AI MIEI AMICI; DA GENTE COME LEI PRETENDO IL LEI! CAPITO?!.

ke giornale

Gio, 21/06/2012 - 14:17

la FIAT nn è già più italiana

ke giornale

Gio, 21/06/2012 - 14:18

ma i soldi che si è presa in questi 50anni erano italianissimi!!!!

Ritratto di abj14

abj14

Gio, 21/06/2012 - 14:18

#39 bruno49 (652) 21.06.12 11:53 scrive: "Una domanda a voi tutti che postate commenti contro gli operai: MA VOI, QUALE LAVORO SVOLGETE O AVETE SVOLTO NELLA VITA? …" - - - Sono angosciato perché non riesco a decidermi se sia più idiota la sua affermazione (tutti noi contro gli operai) oppure la sua domanda (che lavoro abbiamo svolto). Facciamo così; visto che l'iniziativa è stata sua, mi dica che lavoro ha svolto lei, poi le dirò come mi sono sollazzato io (senza alcuna tessera sindacale e diffidando la mia ditta dal trattenermi d'ufficio dallo stipendio qualsivoglia quota spettante alla trimurti sindacale ancorché prevista dal contratto collettivo di lavoro di allora).

BlackMen

Gio, 21/06/2012 - 14:19

Ehm non per fare il precisino per carità, però se non dite che era stata la Fiom a fare causa alla Fiat per la discriminazione dei suoi iscritti è un pò difficile capire la dinamica della vicenda. No eh!?

petra

Gio, 21/06/2012 - 14:20

#101 non se la prenda tanto per " l'Italia " scritta con la virgola. E' che nella tastiera tedesca l'apostrofo non esiste. Penso sia questo il motivo....

Ritratto di marforio

marforio

Gio, 21/06/2012 - 14:30

x103astice2009- Allora se ho un presidente assassino lo devo giustificare solo per aver detto questo. A me ogni volta che faccio il nome dellinnominato del colle mi censurano.Sa quanto me ne potrei sbattere di andare avanti ad un tibunale per calunnia contro un tizio che rappresenta solo una parte di Italiani. E a tutti quei beduini che bruciano le bandiere TRICOLORE cosa gli vogliamo fare ?Ma si stia zitto , lasci questi toni di minacce tipiche staliniste . Non e la prima volta che lei se ne esce con certe stron.ate.E si ricordi il 68 e FINITO.

ke giornale

Gio, 21/06/2012 - 14:31

la fiat ha venduto il progetto common-rail alla peugeot perchè nn ci credevano...quindi nn sono fiat ma lo potevano essere !!!

hammer

Gio, 21/06/2012 - 14:24

veramente qui in America Marchionne è visto con preoccupazione. Da una parte, sì, ha risollevato Chrisler, ma dall'altra non sono molto convinti della equità di trattamenti che potrà portare. Probabilmente Il Signor Marchionne dovrà un po' imparare (come tutti gli imprenditori italiani) che i dipendenti sono delle risorse e non un costo e basta. In america, in germania e negli altri paesi civili lo sanno. Va beh, l'Italia è del terzo mondo sotto questo punto di vista.

hammer

Gio, 21/06/2012 - 14:36

Incredibile. Qui si rasenta l'inverosimile. E' FALSO! La Fiom ha fatto causa alla Fiat sulla base di una normativa specifica del 2003 che recepisce direttive europee sulle discriminazioni. Alla data della costituzione in giudizio, circa un mese fa, su 2.093 assunti da Fabbrica Italia Pomigliano nessuno risultava iscritto alla Fiom. In base a una simulazione statistica affidata a un professore di Birmingham le possibilità che ciò accadesse casualmente risultavano meno di una su dieci milioni. IL TITOLO DI QUESTA NOTIZIA E' FALSO E IL CONTENUTO ALTERATO NEL SIGNIFICATO!!!!! Quante volte lo devo postare per superare la vostra censura? Giornalisti di serie C

baldo1

Gio, 21/06/2012 - 14:36

quanto sei scontato indini.

losit3

Gio, 21/06/2012 - 14:39

Come al solito l'Italia è il paese che difende i fanulloni, i disonesti, altro che fare la persona onesta: tasse, comportamenti civili, qui sei fuori o no ........................................... capisci a me ?

killkoms

Gio, 21/06/2012 - 14:41

#113blackman,la fiom?l'altro giorno il sapientone di airaudo si è lamentato che"fabbrica Italia"è una bufala perchè sono stati investiti solo 4 dei 20 ed oltre miliardi preventivati!ma se il"suo"sindacato ha aperto contro la fiat 21 contenziosi,come può chiedere tali investimenti senza alcuna preucazione da parte di fiat?l'intransigenza fiom è già costata a mirafiori la 500L,approdata in serbia!certola sta pagando cara anche la fiat perchè la fabbrica serba deve essere ancora ultimata,mentre magari a mirafiori la produzione poteva partire con meno!sempre il beota di airaudo,si augurava che il"sottosfruttato"stabilimento di mirafiori"passasse alla volkswagen"che lo farebbe lavoare di più!!ma magari!!ma lo sai che"kul.en"farebbero i nuovi padroni tedeschi ai compagni della fiom!

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Gio, 21/06/2012 - 14:43

#petra. Io, non sono qui per scrivere un saggio della lingua italiana, ma se mi metto a vedere i sbagli che quelli della sinistra fanno quando scrivono i loro commenti, allora stó qui solo a scrivere i loro sbagli, non é la grammatica che conta ma il significato dei commenti, e 101 sa la grammatica ma é a corto di intelligenza, come tutti i sinistrosi!. ciao.

profiler

Gio, 21/06/2012 - 14:44

Apprendo da altra fonte , in base ad una simulazione statistica affidata ad un professore di Birmingham, che le possibilità che su 2093 assunzioni nessuno fosse iscritto alla Fiom risultano essere meno di una su dieci milioni. E ,secondo il pelide Indini e gli allegri bananotteri del forum , questa non sarebbe causa di discriminazione?

Ritratto di marforio

marforio

Gio, 21/06/2012 - 14:45

x114petra. L apostrofo si trova vicino alla doppia esse ß.

prodomoitalia

Gio, 21/06/2012 - 14:48

61 Bruno 49 ed io ad un altro commentatore le avremmo risposto in maniera ISTERICA ??? ISTERICA ???? Ma Lei non sa nemmeno casa scrive e si ripassi "l'ITAGLIANO". Te saludi...sifulott...de ...menta !

Dreamer66

Gio, 21/06/2012 - 14:48

Cioè, ad oggi 2.093 operai assunti a Pogliano e di questi NESSUNO era iscritto alla FIOM. E adesso si vuol far credere che i lavoratori iscritti alla FIOM sono dei privilegiati???

hammer

Gio, 21/06/2012 - 14:58

Incredibile. Qui si rasenta l'inverosimile. La Fiom ha fatto causa alla Fiat sulla base di una normativa specifica del 2003 che recepisce direttive europee sulle discriminazioni. Alla data della costituzione in giudizio, circa un mese fa, su 2.093 assunti da Fabbrica Italia Pomigliano nessuno risultava iscritto alla Fiom. In base a una simulazione statistica affidata a un professore di Birmingham le possibilità che ciò accadesse casualmente risultavano meno di una su dieci milioni. IL TITOLO DI QUESTA NOTIZIA NON E' VERO E IL CONTENUTO ALTERATO NEL SIGNIFICATO!!!!! Quante volte lo devo postare per superare la vostra censura?

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Gio, 21/06/2012 - 14:54

Se vogliamo andare avanti .... abdiano di corsa a prendere TUTTI una Tessera della FIOM ! Questa è l' Italia dei -......GIUDICI .... !!

Ritratto di smarties

smarties

Gio, 21/06/2012 - 14:58

Per #117 Hammer........Non so' da che parte dell'america vivi, pero' prima di dire stupidaggini informati!!! Marchionne non solo ha rimesso a posto la Chrysler, ma ha ridato fiducia a tutta l'industria auto, all'intera USA, e ha riportato la Fiat a livelli mondiali che nemmeno 10 Agnelli se lo potavano sognare. Infine negli USA Marchionne ha ricevuto riconoscimenti dal governo americano per aver saputo risollevare l'industria automobilistica!!!!!!!! Gnorant.

ronofri53

Gio, 21/06/2012 - 14:59

#117 hammer: terzo mondo ? leggendo i commenti dei pidiellini parrebbe il quinto o il sesto. Gli imprenditori che in italia hanno capito che i dipendenti sono la loro vera ricchezza stanno resistendo benissimo alla crisi. In diversi casi stanno pure crescendo. Gli altri, gli incompetenti, stanno scomparendo. Due casi su tutti: Mattel Milano per i primi e Ducati Bologna per i secondi. Marchionne è semplicemnte un cretino. Buone amicizie e buone relazioni. Tutto li. Tipicamente italiota. Sei un buono a nulla, ma amico degli amici. Negli States, come dici, è sotto stretto controllo e, diciamocela tutta, non vedono l'ora di toglierselo dalle scatole. un ragioniere che non ha la minima idea di cosa stia producendo. fra l'altro risollevare Chrisler sarebbe stato un bellissimo segno di competenza se non fosse che anche TUTTE le altre americane si sono risolevate come e per certi casi anche meglio e più in fretta.

ronofri53

Gio, 21/06/2012 - 15:01

#121 killkoms : precauzioni cosa ? Ma è impazzito ? Ehi ragazzi io investo 20 mld di euro ma devo essere garantito che non ci sarà mai nessuno che mi rompa le scatole. no sicurezza, schiavitù operaia e magari ius prime nocte per le giovani assunte. Ma se scemo o cosa ?

ronofri53

Gio, 21/06/2012 - 15:02

#122 Pasquale Esposito: fra lei e una Panda l'unica differenza è che la seconda almeno è utile a qualcosa.

Ritratto di marforio

marforio

Gio, 21/06/2012 - 15:03

xdreamer66-Anche per lei vale cio che detto a walter80 .Si legga il commento nr 90 e cambi discorso.

mariolino50

Gio, 21/06/2012 - 15:10

Spero che qualcuno di destra che sproloquia contro questa sentenza venga licenziato perchè le sue idee politiche non piacciono al padrone, oppure per essere assunto devi far vedere la tessera come ai tempi del fascio, quante probabilità ci sono che tale discriminazione non sia stata fatta apposta, per qualcuno compreso il napoletano tedesco che ama Marchionne, perchè la Merkel lo ha mandato a ca...re, aveva capito che il figuro non è affidabile e di macchine non capisce niente, sembra che lavori apposta per far inc....re gli altri, trà le righe lo ha detto anche Romiti che stà facendo grossi sbagli, ed anche quello te lo raccomando come carogna. Rileggetevi l'art 3 della costituzione quello sull'uguaglianza dei cittadini indipendentemente dalle opinioni politiche, razza religione ecc. non vi stà bene nemmeno quello, liberali fino a un quarto a mezzogiorno.Nei paesi un minimo civili è così dappertutto.

canova.emilio

Gio, 21/06/2012 - 15:13

Come cambiano i tempi. Cinquant'anni fa per entrare in FIAT dovevi avere la tessera dell'azione cattolica oppure essere raccomandato almeno dal parroco della tua parrocchia. Adesso che nell'industria, il potere occulto si è trasferito dalla chiesa alla magistratura ci dobbiamo adeguare. Le dottrine si alternano, prima una, poi l'altra.....

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Gio, 21/06/2012 - 15:16

#killkoms. La, sua risposta a black man é molto soddisfacente, ma lei pensa che lui la capira?, i Tedeschi a chi non vuole lavorare gli fanno un mazzo cosi! altro che scioperare! loro ti chiudono la Fabbrica e vanno via se non possono fare i profitti che si sono prefissi di fare, questa e gente di un,altra pasta e loro non ammettono operai che fanno atti di sabotaggio e poi vengono reintegrati da dei Giudici che non capiscono una minkia di come deve essere condotta una Fabbrica,a me mi viene da piangere quando leggo i commenti sulla Germania e del guadagno dei Tedeschi, come se i soldi che i Tedeschi guadagnano gli vengono regalati, qui ti fanno un mazzo cosi prima che ti danno un Centesimo, altro che fare atti di Sabotaggio qui sei contento se la sera ritorni a casa dopo 8 ore massacranti di catena di montaggio! VENITE; QUI E VI FARANNO PASSARE LA VOGLIA DI SCIOPERARE!. cordialita.

Ritratto di emiliobarone1

emiliobarone1

Gio, 21/06/2012 - 15:17

Mannaggia, mannaggia! Mi hanno censurato un commento assai veritiero e molto corretto. Questi "giornalisti" berluscones sono con Marchionne, Dell'Utri, Scajola, Ghedini, Geronzi, Cosentino, Bertolaso, Vardini, Don Verzè e Formigoni. Ritengono legittimamente che per uscire dall'Europa non serve l'innovazione e la messa a punto di nuovi modelli a basso consumo energetico e non inquinanti, ma è sufficiente applicare per legge i contratti dei cotonieri neri dell'Alabama. Così, fuori dall'Europa, potremo anche fare a meno della magistratura.

eloi

Gio, 21/06/2012 - 15:26

Ci fù un periodo in cui se non avevi "la tessera" non potevi lavorare. C'è stato un'altro periodo in cui se avevi "la tessera" non eri ammesso ai concorsi statali. Smettiamola con queste bischerate. Recitava il grande Totò: Siamo uomini o caporali?

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Gio, 21/06/2012 - 15:23

E poi si lamentano che le aziende emigrano in Polonia o in Romania !!! In italia un imprenditore non ha la libertà di assumere chi , a suo giudizio , gli dà la certezza di onesta collaborazione sul posto di lavoro. Evidentemente è in atto una deriva giustizial-socialista fortemente vetero comunista. Si tenta di tornare agli anni post' 69 quando ( visto con i miei occhi ), un intero reparto di confezioni di biancheria si metteva in sciopero ad oltranza perchè un caporeparto si era permesso di spostare di qualche metro una fila di macchine cucitrici per ragioni di carattere puramente tecnico produttivo. Avanti o popolo tutti insieme verso il baratro!!!!

eglanthyne

Gio, 21/06/2012 - 15:24

Quale sarà stato il commento di Marchionne ?

Ritratto di TizianoDaMilano

TizianoDaMilano

Gio, 21/06/2012 - 15:26

...e in attesa di essere assunti i 145 tesserati della fiom sono tutti qui, a rompere le palle!

Paolone

Gio, 21/06/2012 - 15:28

Quando leggo queste notizie capisco perché Marchionne stia cercando di spostare la FIAT all'estero. Da torinese mi piange il cuore, ma da italiano sono incazzato con questi giudici comunisti.

Ritratto di gianky53

gianky53

Gio, 21/06/2012 - 15:29

Un magistrato non dovrebbe metter becco su questa materia. La Fiom non ha accettato l'accordo per Pomigliano, la Fiat ha diritto di assumere chi vuole, in questo caso gli iscritti ai sindacati che hanno firmato l'accordo. Magistrati e sindacati, una metastasi per il Paese.

MauxWarp

Gio, 21/06/2012 - 15:33

Ih, ih,ih, ih,ih,ih,..... Vuoi vedere che se Marchionne si incazzzzzzzza ti porta via la FIAT dall'ITALIA ???? Mi spiace solo per (La BRAVA Gente) che ci lavora !!!!! Gli altri..... beh, vadano a fare il sindacalista oppure a piantare i fagioli in America con la pistola !!!!

veradestra

Gio, 21/06/2012 - 15:44

ma che spazzatura è questo giornale? un elenco di falsità costituiscono i suoi articoli. FALSI

Lugar

Gio, 21/06/2012 - 15:50

La Fiat è una multinazionale che opera anche in Italia. E' questo il concetto base che deve muovere tutti. Se operare qui da noi non è economicamente conveniente, la Fiat va altrove. Queste sentenze sono valide fino a quando la Fiat trova convenienza nel nostro paese, altrimenti se ne va a prescindere da tutto e da tutti.

armarela

Gio, 21/06/2012 - 15:50

Evviva la non democrazia....il titolo del giornale è al quanto provocatorio e tendenzioso...Qui non si tratta di RIASSUMERE solo gli iscritti Fiom,ma devono essere riassunti TUTTI!!!come aveva promesso il signor Marchionne con il suo falso e ricattatorio referendum....Il vero motivo per cui la Fiat non fa rientrare in fabbrica gli iscritti e delegati Fiom,è solo perchè in precedenza la stessa Fiat aveva perso un'altra causa sempre contro la Fiom. In quanto il giudice del tribunale del lavoro di Torino Vincenzo Ciocchetti, ha stabilito il rientro in fabbrica della stessa Fiom prechè secondo cui la Fiat è responsabile di comportamento antisindacale.Ma al dilà di tutto questo,Marchionne non ha nessun interesse a investire nella Fiat in Italia per il semplice motivo che in Serbia,in Polonia etc...etc...ha più guadagni,più incentivi(dai 5000 a 10000 euro che la Fiat intasca ad ogni operaio assunto)e moltissimi sgravi fiscali.E questo non è colpa della Fiom ma solo dello stato Italiano!!!

zio Fester

Gio, 21/06/2012 - 15:50

La FIOM non ha firmato nessun accordo e quindi giuridicamente non può pretendere niente; il ricorso non avrebbe neppure dovuto essere accolto in quanto la FIOM è estranea per sua scelta. Infatti gli altri sindacati non l'hanno presa bene. Inoltre è gravemente discriminatoria nei confronti dei lavoratori non iscritti a nessun sindacato. Questa sentenza rappresenta uno stravolgimento delle fondamenta del diritto. Potrebbe costare carissimo all'Italia incentivando la fuga delle imprese. Significa che in Italia il diritto NON ESISTE!!!

klaus37

Gio, 21/06/2012 - 15:52

Sono totalmente d'accordo con i commenti 142, 143 e 144 !!!!! E aggiungo, di mio, che questi ""affamapopoli"" hanno rotto le P....... Che andassero in Korea del nord o a Cuba a fare i sindacalisti !!!!!

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Gio, 21/06/2012 - 16:11

#ronofri53. Io, ho costruito in 44 anni alla Ford piu auto che capelli, che lei avrá in testa e se lei venisse qui in Germania i Tedeschi le farebbero un mazzo come la porta di Brandemburgo non appena aprirebbe la bocca per dire le minkiate che lei scrive qui! Lei, non servono a niente al di fuori di avere una bocca grande, per dire solo stupidate che non interessano a nessuno, lei forse in vita sua conosce solo le Panda oppure i panda e solo questo tipo di auto si puo permettere, poverello le serve qualche soldo per permettersi una auto piu lussuosa? allora vada a lavorare ma non a Pomigliano, che qui non c,é trippa per lei!.

silvano45

Gio, 21/06/2012 - 16:06

Il vero problema del paese e' Berlusconi? No il vero problema del paese sono questi magistrati che sono comunisti che si credono intoccabili al di sopra delle leggi condivido le opinioni 142 143 voglio ridere se la Fiat porta il lavoro in altri paesi ,poi gli operaidella FIOM il lavoro se lo faranno dare dalla camuso ammesso che questi cerchino il lavoro e non la rivoluzione proletaria.

ciro4113

Gio, 21/06/2012 - 16:20

I sindacalisti é gente che dalla età che frequentava l'asilo ha capito che a lavorare si fa fatica e ci si stanca,questa gente che a loro dire fanno l'interesse dei lavoratori,invece a quando si vede sono riusciti a ridurre alla fame i loro protetti e non.Invece loro che non hanno mai neanche guadagnato l'acqua che bevono, alla fine della carriera diventano presidenti e senatori e qui in Brasile un sindacalista é diventato perfino presidente della repubblica. Hanno ammazzato la classe lavoratrice cercando consensi per poter vivere senza fare niente,e adesso non si accorgono che stanno per seppellirla.

ronofri53

Gio, 21/06/2012 - 16:30

#142, 143, 144, 148 et carognette similari. Via i sindacti, ritorno alla schiavitu, via le limitazioni all'inquinamento, via alla sicurezza sul lavoro. Settimane lavorative di 7 giorni e turni da 18 ore. Ok al lavoro minorile. Più sono piccoli e più sono veloci. Punizioni corporali per chi non si inchina al padrone. Sono felice di non conoscervi, ma da italiano mi fa schifo che la mia nazione ospiti delle mezze seghe come voi.

Ritratto di Zago

Zago

Gio, 21/06/2012 - 16:36

Ha voglia la Fornero a fare la riforna del lavoro, tanto ci sono i Giudici ad applicare gli articoli e le leggi, i Giudici di sinistra che vanno a braccetto con la CIGL e la FIOM. Questa sentenza discriminatoria nei confronti di chi non è tutelato da questo sindacato capace di fare il bello e cattivo tempo e di mettere zizzania nelle fabbriche. Poi, si lamentano se chiudono i battenti. Ma quello che fa più scalpore è agli occhi degli imprenditori stranieri che non vengono di certo in Italia e così saremo sempre più nella melma.

ronofri53

Gio, 21/06/2012 - 16:34

#150 Pasquale Esposito: ecco bravo. mentre lei contribuiva ad arricchire i tedeschi io sudavo per arricchire il mio paese.

gigggi

Gio, 21/06/2012 - 16:37

Per il sig. ESPOSITO: la prego non maltratti piu' la nostra lingua...la nostra lingua non è comunista, non è operaia, non è iscritta alla fiom ed è parlata male dai leghisti e scritta malissimo da lei.Faccia il piacere lasci stare l'ITALIANO, scriva in cinese ...è piu' comprensibile...omaggi a lei e il sig PORELLI anch'egli colpito da sinistrite acuta con infiammazione della fiom, orchite alla cgil,con deglutizione biliare alla scoliosi endometrica galoppante !!!!!

giovanni PERINCIOLO

Gio, 21/06/2012 - 16:39

Come al solito ai trinariciuti sfugge la cosa più importante : non é la Fiat che ha discriminato i lavoratori iscritti alla FIOM, gli esclusi sono una parte (ripeto una parte) dei lavoratori Fiom che si sono autoesclusi rifiutando di accettare il contratto firmato da oltre il novanta per cento dei lavoratori. In democrazia (parola il cui vero significato é sconosciuto sia a landini che ai trinariciuti) si discute e poi si decide a MAGGIORANZA. Solo che da troppo tempo in Italia ha deciso chi ha strillato più forte, vale a dire i violenti non certo i democratici. E ora che la cuccagna sembra finita più alti si levano i lai dei "poveri lavoratori discriminati" che dimenticano che per oltre cinquant'anni sono loro che hanno discriminato e ghettizato tutti coloro che non erano d'accordo con loro. Comunque benvenuta questa sentenza, speriamo che provochi una nuova "marcia dei quarantamila" che spazzi una volta per tutte i landini, le camusso et similia!

ronofri53

Gio, 21/06/2012 - 16:39

#148 zio Fester: SVEGLIAAAAA. Il contratto non c'entra UN BENEAMATO piffero. La fiat semplicemente NON ha voluto assumere i tesserati fiom=discriminazione punita severamente IN TUTTI I PAESI dove abitano persono civili cioè non come lei. Le faccio un esempio: un datore di lavoro NON può licenziare una donna perchè è incinta. Anche se moltissime teste di casso fanno firmare le dimissioni in bianco alle giovani donne. Alcune coraggiose e civili, cioè non come lei, si rivolgono ai sindacati che poi assieme alla polizia ed alla magistratura fanno passare dei guai a quelle teste di casso di "imprenditori". Gentaglia simile meglio perderla che trovarla. Un po come lei.

gian paolo ledda

Gio, 21/06/2012 - 16:40

Complimenti ed ancora complimenti per la sagacia ed accortezza con le quali taluni giudici giocano a tressette con la giustizia.Sono le classiche decisioni della magistratura che creano sconcerto e confusione in un campo in cui le meditate riflessioni e criteri di ponderatezza latitano, sostituite da falso garantismo e insana ideologia.E,nel contempo,si avvia un ulteriore motivo di turbamento,oltre che sulla autonomia imprenditoriale,sulle possibili sperequazioni nei confrontidi altre sigle sindacali.Il tutto in quadro di incertezza giuridica in un momento in cui le imprese stanno combattendo una loro pesante bataglia in termini di costi e concorrenza competitiva.Al campionario della imbecillità intellettuale mancava solo quest'ultima vicenda!

ronofri53

Gio, 21/06/2012 - 16:41

#152 ciro4113: almeno loro un istruzione l'hanno ricevuta. Lei invece no!

Ritratto di dalton.russel

dalton.russel

Gio, 21/06/2012 - 16:42

Quando i los cojones di Marchionne saranno saturi, e credo che non manchi molto, farà un annuncio e dirà più o meno così: la Fiat non ha più nessun interesse a mantenere in Italia stabilimenti e produzione, pertanto, saranno spostati altrove. Con buona pace dei molti altri cojones, compresi anche alcuni commentatori che non hanno capito nada. DALTON RUSSELL.

makeng

Gio, 21/06/2012 - 16:52

Berlusconi? Il problema era BERLUSCONI???? ha ha ha ha!!! Sono 40 ANNI CHE IL PROBLEMA IN ITALIA SONO I SINDACATI E LA MAGISTRATURA ROSSA CHE LI SPALLEGGIA. Altro che berlusconi! Siamo in presenza di MAFIA ROSSA . Il messaggio è: SE SEI ROSSO HAI TUTTO, ALTRIMENTI FOT...ITI! Ma che bel paeseeeeee!!!

a.zoin

Gio, 21/06/2012 - 16:50

Cosi`e`cominciato negli Stati Uniti d`America il secolo scorso. SINDACALISTI-DISOCCUPAZIONE-PROIBIZIONE-CLANDESTINI e MISERIA. ( Poi la SECONDA GUERRA MONDIALE.) Mi chiedo chi abbia piu`potere in questo CORROTTO PAESE. LO STATO O LA MAGISTRATURA !!!!!!!

Ritratto di depil

depil

Gio, 21/06/2012 - 16:53

#153 ronofri53 più vai avanti e più sei deficiente si vede che sei un sinistro parassito figlio di parassiti e purtroppo genitore di parassiti.

Fumic

Gio, 21/06/2012 - 16:59

Il Pdl approva una riforma del lavoro che lascia in mano ai giudici la decisione di definire cosa deve fare il titolare di un’impresa. Nessuna meraviglia se le aziende italiane delocalizzano dove la mano d’opera costa molto meno e per di più la gente accoglie a braccia aperte chi gli porta lavoro come nel caso della FIAT in Serbia. Pdl penso sia inutile che ti chiedi perchè il ceto medio che lavora ti ha voltato le spalle. Approvare una legge del lavoro che Squinzi ha definito una boiata pazzesca alla Fantozzi è un fatto che non si può accettare. Non preoccupiamoci se la FIAT se ne andrà dall’Italia investende all'estero, ci penserà la FIOM a creare posti di lavoro per tutti i suoi iscritti, precari e i suoi sostenitori della sinistra.

paolo gippo

Gio, 21/06/2012 - 17:00

La Merkel ringrazia sentitamente landini&compagni per l'ennesimo fattivo contributo alla distruzione dell'industria italiana. I sindacati avrebbero motivo di esistere se non ci fosse la globalizzazzione, il WTO e la concorrenza con le altre realta' produttive mondiali, tutte cose peraltro volute fortemente dai compagni prodi,ciampi e napolitano, in questo contesto questi parassiti rossi fanno solo il gioco dei nostri concorrenti. Grazie! E ora Marchionne via da quest'Italia rossa.

linoalo1

Gio, 21/06/2012 - 17:02

Spero tanto che Marchionne trovi il metodo per contrastare questo sopruso!Lino.

gardadue

Gio, 21/06/2012 - 17:02

Se nella fabbrica di Pomiliano non lavorano già altri Panamensi un Panamense disoccupato potrebbe avvalersi della stessa sentenza ?

little hawks

Gio, 21/06/2012 - 17:06

Solo in Italia ci sono queste "leggi" che fanno fuggire gli imprenditori. Tra poco ci sfameremo mangiando pane e diritti sindacali! Forse alla Fiat non resta che andare via da Pomigliano. Se si cerca di cambiare la legge apriti cielo, con questa legge e questi giudici non puoi produrre ottenendo il giusto guadagno......Povera Italia!

Ritratto di marforio

marforio

Gio, 21/06/2012 - 17:04

x134mariolino50-La favola dell obbligo di avere la tessera del fascio, e come quella che dal dopoguerra senza tessera sindacale non si lavorava.Non tutti si chinano al potente. MIO padre allora sara stato una mosca bianca essendo socialista al tempo di Benito. IO suo figlio neanche ho voluto inchinarmi ai nuovi padroni cattocomunisti. Spero tanto che questo manipolo di maramaldi faccia la fine che meritano.Quello che Lei commenta sul suo riflesso post non e altro che il riflesso di uno specchio.Ora la lama del cortello cé l ´avete voialtri.Anche io sono uscito dall italia nel 1971 per l essere impossibilitato a lavorare. Costretto due anni di seguito a scioperare perche non in linea con le vostre idee, con il rischio di essere ammazzato. Si studi la storia contemporanea, ma non di parte.

MARCANTONIO48

Gio, 21/06/2012 - 17:12

Caro Marchionne come ben avrai capito fare impresa in Italia non è possibile. questo Paese è e sarà sempre governato da giudici che vogliono il male dell'Italia. In altre Nazioni i lavoratori, pur di conservare il posto di lavoro, si sobbarcano maggiori turni lavorativi a parità di stipendio, rinunciano a ferie e permessi per il bene della propria azienda. Da noi tutto ciò è impossibile se non in piccole realtà non sindacalizzate all'eccesso. Per cui, dai un segnale forte, lascia questo paese e vattene all'estero, voglio vedere le reazioni di tutti coloro che fino ad oggi hanno alzato la voce contro il padrone. Buon lavoro.

ronofri53

Gio, 21/06/2012 - 17:12

#157 giovanni PERINCIOLO: per fortuna c'è lei et similia che insegna a noi poveri trinariciuti che democrazia significa ricattare: cari lavoratori o votate come dice il padrone oppure vi chiudo lo stabilimento e vi lascio tutti a casa. che fortuna avere gente come lei, sempre meno, sempre anonima e sempre del tutto inutile al progresso ed al benessere sociale.

Ritratto di marforio

marforio

Gio, 21/06/2012 - 17:13

x162makeng.-Mi scusi devo rettificare. Sicuramente lei sara piu giovane di me , ma e dal primo dopoguerra che i comunisti costingono a scioperare non i crumiri ma ma bensi tutti quelli che non la pensano come loro.Quindi si rifaccia i conti degli anni.Per rovinare questa Italia ; PRIMA CON I PARTIGIANI POI CON I SINDACATI ASESSO CON LA MAGISTRATURA: AMEN

ronofri53

Gio, 21/06/2012 - 17:15

#164 depil: urca che commentone. e con questo caldo poi. sarà tutto sudato dopo uno sforzo di copiatura così forte. possibile che non riusciate a pensare con la vostra testa nemmeno per insultare ?

pieropomiga

Gio, 21/06/2012 - 17:19

a me pare che l'articolo capovolga la realtà: non assumendo NEPPURE UN iscritto alla FIOM (ne sarebbe bastato uno per vanificare l'intera causa), é lampante che la Fiat ha voluto escludere scientemente gli iscritti a quel sindacato. Quindi la discriminazione è indubbia e il giudice non poteva non prenderne atto. E' stata la Fiat a fare una cosa priva di senso: é famoso che se tu licenzi mille persone, ne riassumi cinquecento e lasci fuori proprio tutti quelli che appartengono a uno specifico gruppo (un sindacato, ma anche un gruppo etnico oppure un genere) la riassunzione è automatica in base allo Statuto dei lavoratori. Certe volte mi pare che in Fiat abbiano scordato da qualche parte il cervello

elmo

Gio, 21/06/2012 - 17:19

sono in accordo con coloro che sostengono che marchinne si stancherà dei sindacati e se ne andrà alla faccia dei sindacati stessi,( che ora giustamente alcuni si sentono sorpassati e offesi da giudici che ora dovranno affrontare altre vertenze ) è elementare che se l'imprenditore non potrà avere la possibilità decisionale come minimo chiude. o deve fare come gli statali assunti a iosa e che ora dovranno licenziare perchè in esubero. le assunzione facili o raccomandate creeranno sempre situazioni dolorose, ora per gli esuberi che si fa? dove andranno a lavorare? visto che non ci sono soldi e lavoro neanche per gli esodati? li manderemo dalla fornero e dai suoi accoliti, e anche da re giorgio che ha messo al governo persone non votate liberamente dal popolo .

ronofri53

Gio, 21/06/2012 - 17:21

#165 Fumic : bravissimo. ragionamento che non fa una grinza. chi siamo noi per stare in un europa con diritti, doveri e persone civili ? Lei non ovviamente. Ristabiliamo la schiavitù, via alle limitazioni al lavoro minorile, via i vincoli ambientali. Poi ci manda suo nipote di 5 anni a lavorare in fiat mentre la sua bella villetta sarà innondata di schifezze inquinanti. Progredire ? macchè. Se la Serbia è quella che chiede marchionne facciamo si che l'italia diventi la serbia. Che crede che marchionne vada in serbia o in polonia per fare auto migliori ? No, va in serbia e in polonia per cuccarsi gli aiuti e gli schiavi e fare macchine di emme da vendere a quelli come ei a prezzi esageratamente alti. Sta la fino a che non ha sfruttato per benino tutto quello che poteva e poi come un vampiro cercherà altri paesi dove la schiavitù è tollerata. Ma a voialtri vi fanno tutti con uno stampino scaduto

Ritratto di libeccio

libeccio

Gio, 21/06/2012 - 17:23

#164 depil.Ma cosa sbraiti caarello!Ha ragione ronofri53 !Se poi voi leggere come ti pare fallo,ma non scrivere cavolate.La FIAT ha assunto solo ed esclusivamente quelli senza tessera!Cioè il contrario di quello che scrive Il Giornale.Il Giudice gli ha imposto alla FIAT di reintregare anche quelli che erano iscritti al sindacato.Mi spiegh perchè quelli che sono iscritti al sindacato non devono lavorare?Vai a farti un bagnetto con acqua ghiacciata.Il sole picchia forte oggi.Con 2 euro ti compri un cappellino di paglia!

ronofri53

Gio, 21/06/2012 - 17:18

#166 paolo gippo: ecco sono d'accordo. Via Marchionne da questa italia rossa, e poi magari se lo segue anche lei ci fa un favore.

jacaree1

Gio, 21/06/2012 - 17:19

il problema di questo paese non sono nè landini nè la fiom. sono certi magistrati che purtroppo non sono neppure una minoranza che fanno tanta confusione tra l'ideologia che professano e il mestiere che fanno; ciò olltretutto senza neppure renbdersi conto che i danni maggiori in questo modo li fanno proprio a coloro che intenderebbero favorire.

paci.augusto

Gio, 21/06/2012 - 17:20

Se c'era ancora qualche ipocrita capace di affermare che non esistono giudici politicizzati, questo episodio toglie anche il minimo dubbio! La sfrontatezza dei comunisti, anche togati e inviati dal partito in magistratura che, come detto dal criminale Lenin è ' il ganglo più vitale dello stato nel quale infiltrare propri elementi ' ha veramente superato ogni limite! Addirittura si impone ad una azienda di assumere ben 145 operai, non soltanto iscritti al sindacato, ma al SINDACATO COMUNISTA FIOM! Cioè, 145 facinorosi pronti al picchettaggio ed al boicottaggio dell'azienda in caso di sciopero! Tanto valeva che l'ordine di assunzione fosse condizionato al possesso di una tessera di partito di estrema sinistra. Voglio sperare che una tale sentenza venga rigettata nell'inevitabile ricorso anche da parte degli altri sindacati, vergognosamente discriminati. Ma il nostro zelante custode della costituzione ( a chiacchere!), presidente Napolitano, il CSM e l' ANM, tacciono?

ronofri53

Gio, 21/06/2012 - 17:30

#171 MARCANTONIO48: ecco lo segua anche lei. un bel doppio segnale forte. due geni in meno in italia. ce ne faremo sicuramente una ragione.

gigggi

Gio, 21/06/2012 - 17:33

Tutti padroni in questo blog????????????????????Tutti proprietari di industrie????

Cinghiale

Gio, 21/06/2012 - 17:44

#174 ronofri53 - Lei non ha ancora capito che le società tipo FIAT colgono al volo 2 cose, opportunità e pretesti, l'opportunità è stata la Crysler il pretesto potrebbe essere questo. Se Marchionne delocalizza tutto e in qualche migliaio rimangono a spasso per lo smisurato ego di questi sindacati che non riconoscono il confine della legittima protesta come la mettiamo? PS il suo modo di postare è volgarmente barbarico e da manigoldo di infimo livello, in tanti sono smisuratamente di sx, ma inqualificabili come lei quasi nessuno.

Cinghiale

Gio, 21/06/2012 - 17:41

#178 libeccio - Sta dicendo giusto devono lavorare, ma quelli della FIOM sono troppo spesso sul piede di guerra e troppo poco in catena di montaggio. C'è una forte crisi e devono capire che qualcosa la devono mollare pure loro, non fare i bastian contrari a priori sempre e comunque.

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Gio, 21/06/2012 - 17:43

Dopo aver letto tutti i commenti favorevoli, la conclusione non può che essere una sola: negli altri stabilimenti FIAT, ovunque sul pianeta Terra, gli operai sono "servi del padrone", un mostruoso capo delle ferriere spietato e senza scrupoli. Stupisce che nel resto del mondo i lavoratori siano contenti di esser schiavi della FIAT. Eppure è così. Per fortuna solo in Italia, grazie alla FIOM e ai solerti giudici del lavoro, abbiamo liberato i lavoratori da questo orrore.

nonmi2011

Gio, 21/06/2012 - 17:52

Per un pennivendolo pagato da un pluripregiudicato, capovolgere la realtà è cosa abbastanza semplice se il capovolgimento della realtà è ad uso e consumo di una massa di capre ignoranti come i bananas. La discriminazione è stata unicamente quella fatta dalla FIAT che, con il passaggio al nuovo contratto dopo la disdetta unilaterale del vecchio, non ha assunto nessun (NESSUNO) iscritto alla CGIL. Il giudice non poteva far altro che sanare questa situazione degna solo del cile di pinochet o dell'italia del nano. Ma credo che fa capire questa banale verità a questi poveracci dei bananas, sarà difficile, se non impossibile.

killkoms

Gio, 21/06/2012 - 17:53

#131ronofri53,IO non insulto nessuno.per cui scemo sarai te e qualcun altro,grazie!la cosa più antipatica dei comunistelli italici è la mancanza di democrazia!si fà un referendum che sta bene ai comunisti?viene ammesso,votato?ok!è democrazia!si fà un referendum che non và bene ai comunisti?passa?non è democrazia,e con i giudici o altro,si cerca di sabotarlo!pochi giorni dopo il referendum di pomiglianiom,una delle tante sigle sinistre tappezzò l'Italia di manifesti con scritto tra l'altro"il 40%di no al referendum fita dimostra che si deve lottare ancora"!bella la vostra democrazia!lo ius primae nocti sulle operaie ed altre stravaganze con gli assunti le fanno i sindacalisti!vatti ad informare su come hanno trattato delle operaie i finti eroi di melfi la sera dello sciopero su 2 piedi!marchionne ha chisteo solo più produttività,e pagata!la germania,tanto ammirata da voi,è diventata grande diversificando i contratti,perchè quello che va bene a monaco potrebbe andare male ad amburgo!

killkoms

Gio, 21/06/2012 - 17:55

#136pasquale esposito,saluto e ringrazio.

noncepacetragliulivi

Gio, 21/06/2012 - 17:54

VIA DALL" ITALIA FIAT....INVESTI IN PAESI ONESTI e te lo dice uno che e' a spasso perche' l' azienda non va bene. L'Italia dei sindacati deve morire di FAME!

Cinghiale

Gio, 21/06/2012 - 17:57

#183 gigggi - Probabilmente lavoratori e non fancazzisti sobillatori (escludendo ronofri53 che dev'essere una vita che si diletta di dolce far niente).

Ritratto di libeccio

libeccio

Gio, 21/06/2012 - 17:58

#181 Paci Augusto.Anche te sei molto sveglio si....e si tratta di persone che lavoravano gia in FIAT!Prima li hanno licenziati perchè avevano la tessera della FIOM.E lo riscrivo per l'ennesima volta.In FIAT assumevano solo quelli non iscritti al sindacato.Ora io operaio della FIAT perchè devo perdere il MIO lavoro?Solo perchè sono iscritto al sindacato?Ma fatemi il piacere.Ha fatto benissimo il giudice a far reintegrare questi operai.Mamma mia come siete duri!!

killkoms

Gio, 21/06/2012 - 18:05

#130ronofri53,le realtà industriali che hai segnalato sono piccole,e per un mattel che resta un preziosi fà tutto in cina!la fiat non ha un eccellente rapporto con gli operai,ma ciò è colpa anche dei sindacati che specialmente negli anni 60/70 cercarono lo scontro più che il dialogo!il guaio fù che in quegli anni la fiat,che produceva 4 milioni di auto,lottava per i primissimi posti in europa,e perse quella guerra perchè fù affossata dalle lotte sindacali oltre che dalla crisi energetica!dovette ripiegare sul mercato nazionale ed cominciare a chiedere incentivi ed altro per mantenere i livelli occupazionali!in germania pure vi furono le lotte sindacali e sabotaggi in aziende,questi ultimi duramente represssi,ma alla fine prevalse la volontà di raffreddare i conflitti,col denaro!tu m i produci di più?io ti pago meglio!ed i risultati si sono visti!

Cinghiale

Gio, 21/06/2012 - 18:12

#192 libeccio - Un giudice ha anche fatto reintegrare dei sabotatori, che avrebbero dovuto pagare i danni invece che riavere il lavoro. In fabbrica si va a lavorare non a creare problemi. I tempi delle guerre sindacali, perchè i padroni non ti davano quello che ti spettava sono finiti.

MARCANTONIO48

Gio, 21/06/2012 - 18:19

Ho lanciato una provocazione ma vedo che poche persone l'hanno capito. In tanto hanno preferito insultare. Il male di questa magistratura prima e dei sindacati poi o se si preferisce viceversa è difendere sempre e comunque, anche l'indifendibile. Se i sindacati non avessero sempre preso le parti di coloro che rubano,truffano,firmano la presenza per altri,professori che approfittano degli alunni e via così, l'elenco potrebbere essere lunghissimo e la magistratura avallare le loro richieste, non saremmo arrivati a tanto,con sindacati discreditati e magistratura incapace. E' comodo dire che le normative non prevedono che i magistrati possano sanzionare un licenziamento ma allora chi può farlo? Se un imprenditore non vede più nel suo collaboratore un fedele dipendente perché è costretto a tenerselo? E' forse auspicabile che chiuda l'azienda? Se per tanti è meglio così allora che vada tutto in malora.

pierks750

Gio, 21/06/2012 - 18:20

Ma allora non c'e' liberta' diassunzione, ma non e' logico che la ditta assuma chi vuole? Chi e' il datore di lavoro? Il giudice? E' chiaro che bisogna abbandonare questo Paese alla merce' della mafia rossa.

cirociro

Gio, 21/06/2012 - 18:23

La FIAT non dovrebbe accettare una sentenza così fuori da ogni buon senso. Cosa farà la magistratura? Chiuderà lo stabilimento? Così finalmente questa sarà la volta buona che gli operai prenderanno i magistrati aclci in ****!!!

Ritratto di mark 61

mark 61

Gio, 21/06/2012 - 18:28

Se i magistrati discriminano chi non ha la tessera Fiom: "Fiat assuma 145 tute blu" QUESTO TITOLO FA PENA COME QUESTO GIORNALE

Ritratto di mark 61

mark 61

Gio, 21/06/2012 - 18:26

speriamo che adesso Marchionne capisca che in Italia di dittatore ne abbiamo avuto uno e ci è bastato. Credo che se vuole restare sul mercato dell'auto, invece di continuare ad essere arrogante e presuntuoso, imparasse da Toyota o da WW, mercedes, audi come si costruiscono auto innovative, a basso impatto ecologico e risparmio energetico e, come, nonostante la crisi, riescono ad aumentare quote di mercato, utili e occupazione.

arturo96

Gio, 21/06/2012 - 18:32

Caro #192 libeccio si vede che non hai mai lavorato un giorno in vita tua. Sei solo un servo dei padroni. Uno sporco fascista, razzista, nazista, xenofobo. Vai a lavorare parassita. La parte sana del paese è stanca di mantenere i parassiti evasori come te.

pittariso

Gio, 21/06/2012 - 18:34

E poi ci domandiamo perché l'Italia va male. In questo caso emergono già due cause:sindacati e magistratura,se poi aggiungete i politici e i burocrati tutto si spiega. Ah,dimenticavo i ladri in generale ed in particolare quelli che rubano lo stipendio, le pensioni o prendono tangenti.

Ritratto di Giuseppe da Basilea

Giuseppe da Basilea

Gio, 21/06/2012 - 18:35

Il Giudice li Integra e loro sono pronti a darsi ammalati, per la raccolta dei pomodori.

armarela

Gio, 21/06/2012 - 18:36

#188 killkoms:tu confondi la politica con il lavoro....quella spece di falso referendum era illegittimo e ricattatorio come a Pomigliano cosi come a Mirafiori e alla exbertone di Grugliasco:o fai come dico io(fiat) o chiudo,gran bel referendum democratico vero?!....e come chiedere se vuoi vivere senza gambe o morire..Il discorso vero è che è meglio far fuori l'unico sindacato serio che cerca di tutelare i diritti delle lavoratrici e i lavoratori,e tenersi i sindacati servilisti di Marchionne!!!Tanti di voi parlano senza conoscere la vera condinzione che devono sopportare i tanti lavoratori di Pomigliano!!!Esempio:Per chi lavora in Fip la situazione è molto pesante per i ritmi di lavoro, tra pause che saltano e condizioni umilianti a cui sono sottoposti i lavoratori. Il caso più emblematico è quello dell’acquario, che prevede, nel caso in cui un lavoratore sbagli qualcosa nel processo produttivo,che l’operaio sia costretto a chiedere scusa pubblicamente di fronte ai capi e ai colleghi.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 21/06/2012 - 18:42

Questo è il Paese in cui la magistratura ha ordinato di reintegrare dei lavoratori che avevano sabotato la produzione dell’azienda, invece di condannarli a pagare i danni. Poi non ci si deve meravigliare se le industrie, nazionali ed estere, scappano per delocalizzare le fabbriche in paesi più tranquilli. Ma il magistrato, gonfio il portafoglio del lauto stipendio senza responsabilità, se ne strabatte e fa il comunista.

marvit

Gio, 21/06/2012 - 18:50

Sono stupefatto. Ancora date retta a quel demente di ronofri53 ?!?!

gamma

Gio, 21/06/2012 - 18:46

Può anche essere che ci sia una logica in questa sentenza, ma una cosa non può fare un giudice: costringere una azienda a venire o a restare in Italia. E penso che una sentenza del genere avrà rafforzato in molti dirigenti Fiat quell'ideuzza che già da qualche anno gira loro in testa: abbandonare del tutto la produzione di auto nel nostro paese, lasciando al massimo, forse, il centro dirigenziale, dove di tute blu non ce n'è neanche una. C'è la fabbrica in Slovenia che produce alla grande, per non parlare di quelle in Polonia. Cosa se ne fa Fiat delle fabbriche italiane che non fanno altro che crearle problemi di tutti i tipi.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 21/06/2012 - 18:46

Questo è il Paese in cui la magistratura ha ordinato di reintegrare dei lavoratori che avevano sabotato la produzione dell’azienda, invece di condannarli a pagare i danni. Poi non ci si deve meravigliare se le industrie, nazionali ed estere, scappano per delocalizzare le fabbriche in paesi più tranquilli e meglio amministrati. Ma il magistrato, gonfio il portafoglio del lauto stipendio senza responsabilità, se ne strabatte e fa il comunista.

armarela

Gio, 21/06/2012 - 18:51

#194 Cinghiale:stai a vedere che tutti quei giudici che danno ragione alla Fiom non capiscono una mazza e sono comunisti...mi ricordate qualcuno che governava l'italia fino a sette mesi portando la stessa alla rovina!!chissa chi è?!.....E poi entrando nel merito se non conosci i fatti stattene zitto.....quel famoso sciopero era unitario,perchè non ti chiedi come mai sono stati sanzionati con il licenziamento i soli delegati Fiom e non gli altri delegati delle altre sigle sindacali?!.....fosse per te sarebbe vietato anche cantare nei campi di cotone!!!!

Ritratto di mark 61

mark 61

Gio, 21/06/2012 - 18:53

E' quantomeno doveroso, siamo in uno stato di diritto, solo un arrogante come il sig marchionne (voluto minuscolo) può pensare di poter giocare al dio sulla pelle della gente che lavora

Ritratto di tppgnn

tppgnn

Gio, 21/06/2012 - 18:52

Ma chi verra mai ad investire in questo paese di caste parassitarie che si tutelano l'uno con l'altra ?! Questo è il vero cancro che sta ammazzando il popolo.

petra

Gio, 21/06/2012 - 19:06

#178 Non sono stati assunti perchè non hanno firmato il contratto Fiat. Quindi non erano interessati a quello che offriva Fiat. Semplice no?

ferna

Gio, 21/06/2012 - 19:12

ora la Fiat delocalizza ed in Italia chi rimane? solo la Fiom... a discapito di lavoratori onesti e laboriosi che hanno accettato la sfida imposta dalle condizioni gravose del mercato dell'auto e sottoscrivendo un contratto fuori dagli schemi dei soliti sindacati estremi. Accordo Chrysler/Sindacati sta dando i suoi frutti anche a livello economico per gli stessi lavoratori...

Ritratto di scappato

scappato

Gio, 21/06/2012 - 19:12

Mettiamo, per ipotesi, che io voglia aprire un azienda, diciamo 500 operai, in Italia. Ebbene, sarebbe per me una priorita' quella di essere sicuro di non assumere nessuno della CGIL. Come, non e' possibile, e' contro la legge? In questo caso scegliero' un altro Paese.

Giacomo45

Gio, 21/06/2012 - 19:20

Questo sindacato imposto per legge, la FIOM, è l'erede diretto di quel sindacato che negli anni 70 ha ucciso un'eccellenza dell' industria Italiana: l'ALFAROMEO.Se tanto mi da tanto, la FIAT farebbe bene ad andarsene dall'italia; ai disoccupati ci penseranno sicuramente i vari Camusso, Landini e Cremaschi.

Ritratto di libeccio

libeccio

Gio, 21/06/2012 - 19:26

#200 arturo96.Fascista io?Ahahahhaha!Ho iniziato a lavorare sin dall'età di 9(NOVE)anni! Averti tra le mani quanto pagherei!Razzista?Xenofobo?Guarda nicchero,che hai sbagliato uscio con me.Come vorrei averti vicino....non sai quanto.

Ritratto di Tora

Tora

Gio, 21/06/2012 - 19:34

Marchionne è un vero "Manager" e rappresenta tutta quella categoria di uomini e donne che ricoprono incarichi direttivi per dimostrate capacità e intelligenza, non perché raccomandati familisticamente o politicamente. La qual cosa fa inorridire chi invece spera nella "botta di ****" che lo faccia "svoltare". Il trucco è semplice, ci si rimbocca le maniche e si suda, punto. Non è sufficiente andare nelle piazze a sbraitare muniti di bandierine e fischietti, occorre fare fatica. Questa sentenza non fa altro che dare ragione a chi vuole investire altrove. Il comunista nostrano è un pezzente nell'anima, nulla a che vedere con la disponibilità di denaro. Ottusità e invidia fanno il paio con l'incommensurabile stupidità. Fiat andrà via dall'Italia e quel faccione da ***** di Landini potrà tornare a sturare cessi.

evmsas

Gio, 21/06/2012 - 19:49

Molti di voi fanno finta di non capire ( o non capiscono proprio) che Fiat e' un'azienda privata e come tale assume chi vuole.Quindi ben venga se portera' fuori le produzioni.In luoghi,e' bene precisare numeri alla mano dov la produzione per addetto e' doppia o tripla rispetto alla nostra ( e non un qualche paese sperduto,ma anche in polonia membro UE ;chiaro?).Se questi concetti non volete farli propri e volete ancora una fabbrica Kolkoz di sovietica memoria,potete traslocare a Cuba o chiedere ai seguaci PolPOt della Camogia di aprirvene una da quelle parti.

Pierofco

Gio, 21/06/2012 - 20:20

Caro Indini, il suo è un artricolo fuorviante, utile solo a scatenare la solita canizza contro i giudici comunisti e i sindacati bolscevichi. Complimenti, leggendo i commenti dei numerosi ipodotati (intellettualmente parlando), il risultato è raggiunto!! Secondo il suo alto pensiero, i giudici discriminano gli operai iscritti ad altri sindacati, mentre la Fiat che lascia in cassa integrazione TUTTI gli iscritti alla Fiom no. Ed il suo (velato) compiacimento che tali iscritti siano nel frattempo dimezzati non considera che pur di lavorare molti di essi siano stati costretti a stracciare la tessera. E ad umiliarsi di fronte ai colleghi e all'Azienda...La storia ci insegna che la in genere la democrazia, e con lei i diritti conquistati in secoli di sviluppo, non si abbatte di colpo, ma con la tecnica del salame: una fettina tolta ogni tanto non dà fastidio quasi a nessuno. Alla fine, però, il salame non c'è più!! Marchionne è sicuramente uno dei più grandi salumieri...

glm38

Gio, 21/06/2012 - 20:21

Ora i 145 operai assunti al posto dei tesserati Fiom dovranno andarsene a casa per lasciare liberi i posti. E chi decide chi saranno, il giudice o la Fiom?

cla'

Gio, 21/06/2012 - 20:35

domani la fiat decide di chiudere lo stabilimento di pomigliano e trasferisce la produzione in Serbia, come fatto a termini imerese!! 3000 famiglie a spasso più tutte le famiglie dell'indotto !! mi dite chi paga???

killkoms

Gio, 21/06/2012 - 20:45

#203armarela,la politica purtroppo centra perchè sono i compagno come landini e camusso che fanno scappare le aziende dall'Italia!ricorda quante aziende italiane sono scapppate all'estero ai tempi dell'orgia del potere sindacale?la fiat,oltre al pubblico impiego e a poche altre aziende,è una di quelle realtà lavorative in cui un lavoratore ha ottime probabilità di prenderci la pensione!ci sono realtà lavorative 1000 volte peggiori,ignorate dal sindacato perchè trattandosi di piccoli numeri non hanno redditività per i patronati!aziende con meno di 15 dipendenti,attività artigianali in cui il dipendente lavora"gomito a gomito"col datore di lavoro!è lì che al lavoratore lo stipmedio gli viene fatto uscire dal cxxxo!e il sindacato non fà nulla!nelle campagne campane,ci sono braccianto agricoli italiani,che lavorano 10/12 ore per 5/600 € al mese;e i datori di"lavoro" gli dicono che se non gli sta bene,ci sono dei clamdestini che lavorano per 15€ al giorno!

Ritratto di aiachiaffa

aiachiaffa

Gio, 21/06/2012 - 20:39

L'italia E' Destinata A Fallire !!! Questa Sentenza Aggrava La Situazione E Convince Sempre Piu' Gli Stranieri A Non Investire In Italia...poveri Noi !!!

cla'

Gio, 21/06/2012 - 20:45

forse il giudice ha dimenticato una cosa molto importante, che non siamo più nella prima repubblica, e che la Fiat è un ente privato ( giusto ho sbagliato gli aiuti dei tempi....) e se non gli va bene la sentenza perchè va contro i suoi interessi saluta bai bai......

tanax

Gio, 21/06/2012 - 20:52

I magistrati discriminano chi non ha la tessera FIOM. in questi ultimi 2anni nessun tesserato Fiom,è stato richiamato al lavoro,un caso?c' era una possibilità su 10milioni che accadesse questo,praticamente più facile vincere 5000 euro in sala bingo.....Certo che girare la frittata in questo modo pacchiano,non è da "il Giornale" che ha lettori intelligenti, può valere per quei tifosi ultrà,e si vede da certi commenti.

blackbird

Gio, 21/06/2012 - 21:05

Si chiama "Manuale Cencelli" è grazie ad esso che moltissimi magistrati fanno carriera e vanno nei posti desiderati. Funziona così: devi assumere (Stato o parastato e grande e media industria)? Ad ogni sigla sindacale una quota e una quota pure per i non iscritti. Devi mandare in prepensionamento agevolato (tipo FS, Poste, ENEL, ecc.)? Una quota ad ogni sigla sindacale e una (piccola) quota ai non iscritti. Devi licenziare senza incentivi? Una grossa quota di non iscritti e poi una quota per ogni sigla, in rapporto inverso agli iscritti. E' applicato da sempre in tutti i posti statali, Governo compreso. Possibile che la FIAT (che lo ha sempre applicato) non lo sapesse? Ben fatto a condannarla!

blackbird

Gio, 21/06/2012 - 21:04

Poi dicono che l'appartenenza al sindacato è un dato "tutelato dalla privacy" e che il datore di lavoro non può chiedere a nessuno a quale sindacato appartenga! Ma se deve assumere sulla base di appartenenza sindale, come fa se non sa?

winston

Gio, 21/06/2012 - 21:09

E' incredibile come questo "giornale" falsifichi le notizie capovolgendo la realtà. La Fiat discrimina dei lavoratori iscritti ad un sindacato, pratica per fortuna illegale in Italia, ma voi scrivete che i magistrati discriminano gli altri quelli che non sono iscritti alla Fiom, assurdo, rido per non piangere, continuate così, siete fantastici!

pgio.kana

Gio, 21/06/2012 - 21:14

Se per aver diritto al posto di lavoro indeterminato basta aver la tessera della FIOM sarà bisogno di un schieramento della polizia davanti alle sedi di tutta l'Italia per gestire la ressa di persone che vogliono inscriversi. Lavoro fisso anche se non lavori, sei assenteista, se vai al mare, se vai nei campi a raccogliere i pomodori, se ti addormenti sulla linea di montaggio, se blocchi le macchine e vai a fare un giretto turistico in qualunque città con la tua bandierina rossa. Da vergognarsi essere LAVORATORI

prodomoitalia

Gio, 21/06/2012 - 21:19

215 Libeccio - 'azz che ridere ..ti hanno dato del fascista ..... proprio e te ....porello ! Se ti avessero chiamato COMUNISTA non avrebbero commesso alcun errore ed avrebbero detto la pura verità! Ciao, ciapa ratt ! P.S. - prendo atto che hai cominciato a lavorare a 9 anni e,sono serio e sincero, tantissima stima .Ma cosa facevi a 9 anni ? Ribadisco, la mia non è ironia ma pura curiosità. In ogni caso,se sei sincero, non hai certamente avuto un'infanzia facile e,credimi,mi spiace moltissimo. Se mi leggi a breve Ti auguro una buona notte ! Al di là delle nostre convinzioni politiche .Siamo tutti uomini ..e con moltissimi problemi, purtroppo !

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Gio, 21/06/2012 - 21:54

#ronofri53. Se, io avessi avuto la chance di poter avere un posto di lavoro in Italia avrei anche io arricchito L,italia, ma i suoi compagni erano talmente corrotti che si passavani i posti di lavoro sottobanchi per questo sono dovuto emigrare in Germania!. #gigggi. Lei, non mi rompa piu le palle con la sua grammatica cretino americano!, vada a in America a fare il Comunista e vedra come la tratteranno, pezzo di Comunista rincretinito!; CHE ANCORA IN ITALIA CI SONO QUESTA GENTE É IL MOTIVO PERCHEIL NOSTRO PAESE; VIENE DERISO IN TUTTO IL MONDO; MA VÁ A MUNGERE I TORI CRETINO!.

Ritratto di cartastraccia

cartastraccia

Gio, 21/06/2012 - 21:56

che idioti... naturalmente mi riferisco a quei quattro sfigati che inveiscono contro la magistratura.... rossa naturalmente. ma cosa vi hanno fatto sti' comunisti???? vi hanno usato la moglie senza il permesso???

Ritratto di cartastraccia

cartastraccia

Gio, 21/06/2012 - 21:59

maledette toghe rosse!!! scommetto che tra i reintegrati della fiom c'e' anche qualche negro... roba da togliere il sonno a noi bananas tontoloni e razzistelli che ci strappiamo le vesti per il multimilionario marchionne!!!

essepierre

Gio, 21/06/2012 - 22:20

se a qualcuno urtano i diritti del lavoro ,puo sempre andarsene dall'italia e lavorare in qualche segheria clandestina in amazzonia ,sono sempre a corto di personale.

killkoms

Gio, 21/06/2012 - 22:30

#220clà,andranno a mangiare a casa di landini e del giudice!

Roberto Manzoni

Gio, 21/06/2012 - 22:56

Mi pare di aver capito che avessero assunto persone di tutte le altre sigle sindacali, tranne la FIOM. Altro che discriminazione della FIAT, a voi de Il Giornale proprio non vi va giù che non si possano escludere certe persone solo perché rivendicano i propri diritti, e poi scoprire che la legge è con loro.

cgf

Gio, 21/06/2012 - 23:25

La magistratura non puo' Stabilire quanti operai debbono lavorare in una azienda, curioso se Ora 145 dipendenti dovranno lasciare per fare posto a quelli FIOM. BTW Hanno tenuto conto anche dell'indice di produttivita? Pare che chi sciopera molto ha indici alti.

antes

Ven, 22/06/2012 - 00:00

Ancora un articolo che travisa completamente i fatti rovesciandone la sostanza. Quando uno pensa che avete toccato il fondo riuscite ancora a stupirci dimostrando che potete ancora peggiorare.

Ritratto di martinitt

martinitt

Gio, 21/06/2012 - 23:55

Quello che non si capisce è perchè viene obbligata un'Azienda ad assumere centoquarantacinque operai di cui potrà non avere bisogno. Pagarli per non fare niente?

Gandrea

Gio, 21/06/2012 - 23:59

Fantastico il giornalista(?) Indini che gira la frittata e cambia una discriminazione della FIAT verso dei lavoratori iscritti ad un sindacato in una discriminazione dei giudici verso chi non è iscritto a quel sindacato. Questa la dice lunga sulla obiettività di questo ex glorioso quotidiano, oramai ridotto a bacheca del ridicolo.

roliboni258

Ven, 22/06/2012 - 00:17

nella mia azienda assumo le persone che scelgo personalmente, queste toghe tutte rosse sono la rovina italiana,ecco perché nessuno vuole investire in Italia, hai capito Montibocconiano del .....

graffias

Ven, 22/06/2012 - 00:46

C'è da sganasciarsi dalle risate . Vedere la faccia di Landini seria e soddisfatta ma non troppo per la grande vittoria ottenuta sulla FIAT padrona e sentire la richiesta dello stesso figuro sindacal- comunista che tutti gli altri lavoratori debbono essere riassunti in futuro, è una cosa pazzesca .Tutto ciò che è impresa ,investimento e conduzione di ciò che è proprietà di chicchessia diventa oggetto del sindacato e ,per giunta , di un particolare sindacato. Non so quale sia stato il giudice che ha emesso questa sciagurata sentenza, sicuramente deve essere un giudice democratico e sensibile , come tutti i giudici comunisti.....da che mondo è mondo.

Ritratto di abj14

abj14

Ven, 22/06/2012 - 01:32

#203 armarela (3) 21.06.12 18:36 scrive:… Per chi lavora in Fip la situazione è molto pesante per i ritmi di lavoro, tra pause che saltano e condizioni umilianti a cui sono sottoposti i lavoratori …" - - - Perdirindindina, ho consumato tutti gli asciugamani da bagno per detergere le mie lacrime dense di sdegnato dolore di fronte a cotanto schiavismo !

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 22/06/2012 - 02:24

Accusavano Berlusconi di essere a capo di un regime. Dopo questa sentenza si scopre che c'è veramente un regime in Italia. Il regime di una magistratura rossa che è uscita dai propri ruoli istituzionali. Ha imposto l'assunzione di sindacalisti che non accettavano il contratto proposto dalla Fiat. Avevano rifiutato di aderire al finanziamento proposto da Marchionne quindi volevano la chiusura della fabbrica. Ora vogliono sfruttare il buonsenso degli operai che avevano aderito al salvataggio della fabbrica. Ma chi vogliono prendere in giro sti trinariciuti?

Agopaso

Ven, 22/06/2012 - 02:50

Ma che vi siete fumati? La paglia della sedia della nonna? Se fossi Marchinni me ne andrei subito da questo Paese di M...

gpl_srl@yahoo.it

Ven, 22/06/2012 - 06:59

questa sentenza dimostra come alcuni giudici credano di vivere in un era totalmente stalinista: questi giudici dovrebbero esercitare in altri paesi quali la corea del nord dove prima o poi potrebbero finire lo stessi sotto accusa, processati e condannati

guido.blarzino

Ven, 22/06/2012 - 08:00

Marchionne ha stipulato un contratto di lavoro aziendale che la CGIL non ha voluto sottoscrivere e si e' comportata conseguentemente come gia' avvisato. La vera discriminazione è quella della Magistratura sinistra in tutti i sensi. E poi volete che la Fiat mantenga la sede e le fabbriche in Italia e che altre aziende straniere vengano ad investire in Italia e che i ricercatori per qualche promesso euro di sconto fiscale tornino in Italia. C....ni continuate ad esultare così anche Monti nei prossimi giorni avra' le gambe tagliate da questa Sentenza! E tenete conto che non ho affatto stima di Monti ma qui c'è di mezzo l'interesse del Paese, cosa sconosciuta ai sinistri. Ma perche' qualche Magistrato e la CGIL non si mettono in proprio ? Vorrei proprio vedere quante prebende elargirebbero con i soldi propri.

Cinghiale

Ven, 22/06/2012 - 08:24

#208 armarela - Non ho scritto che sono comunisti e non ho scritto che non capiscono una mazza. Il riferimento era a que tre "operai" della FIOM che hanno sabotato la linea della fiat, scioperare si, danneggiare no. Bisogna leggere e capire quello che si legge, oppure chiedere spiegazioni. Eppure il post era molto coinciso. Cosa c'entra Berlusconi lo dovrebbe spiegare. Nei campi di cotone si cantava per avvertire i fuggiaschi sulle vie di fuga e sulla presenza di guardiani, lo sa vero?

Mario-64

Ven, 22/06/2012 - 08:25

Magari sono gli stessi magistrati che hanno reintegrato i dipendenti di Malpensa beccati a RUBARE nelle valigie dei poveri passeggeri ,o i postini beccati a distruggere la corrispondenza...fantastico ,poi se in un paese del genere il pil non cresce e gli imprenditori non investono diamo la colpa a Monti !!!

gicchio38

Ven, 22/06/2012 - 09:17

Che Bella Democrazia Guidata E Pilotata Dai Giudici "extra Comunisti". Nascera' Prima O Poi Anche In Italia Un "robespier".

gicchio38

Ven, 22/06/2012 - 09:17

Che Bella Democrazia Guidata E Pilotata Dai Giudici "extra Comunisti". Nascera' Prima O Poi Anche In Italia Un "robespier".

Ritratto di depil

depil

Ven, 22/06/2012 - 11:03

questa è la peggiore delle raccomandazioni di massa! buttate nel cesso questa toga!!!

armarela

Ven, 22/06/2012 - 12:43

#247 Cinghiale:La prima parte del mio discorso era riferito a tutti voi che solo perchè un magistrato applica le leggi che fortunatamente ancora in questo rovinato paese esistono....o è un comunista o addirittura non capisce nulla.Ma vedo che forse è lei che non legge bene quello che scrivo.... infatti ho poi scritto che entrando nel merito del suo discorso, i lavoratori licenziati non hanno sabotato un bel fico secco ma sono stati licenziati solo ed eslusivamente perchè delegati della Fiom...infatti dai fatti emerge che nei paraggi dei robottini che portano materiale nelle linee e che passano anche in mezzo alle corsie, c'erano nelle vicinanze oltre a moltissimi operai anche delegati delle altre sigle sindacali.Si informi prima di dire che quei operai sono sabotatori e danneggiano il lavoro!!!!E per quanto riguarda i campi di cotone,la mia era solo una metafora.E' come dire chè oltre a subire certi tipi di "lavori" non devi nemmeno fiatare!!!!

armarela

Ven, 22/06/2012 - 13:15

#247 Cinghiale:Ia prima parte del mio discorso era riferita a tutti quelli che con i loro commenti e in qualche modo anche il suo,un magistrato che applica le leggi che fortunatamente ancora esistono in queto devastato paese....o sono comunisti o non capiscono nulla?!.....Mi sa che a non leggere bene quello che si scrive è lei.Io ho scritto che entrando nel merito dl suo discorso,quei lavoratori non hanno sabotato un fico secco,ma sono stati licenziati solo perchè delegati della Fiom.Nelle varie testimonianze del processo,emerge che durante lo sciopero i robottini che alimentano le linee erano fermi e che vicino ed insieme a loro, oltre a tantissimi operai c'erano anche delegati delle altre organizzazioni sindacali.!Questo le farà capire una volta per tutte che si voleva colpire solo la Fiom o no?!...E poi per quanto riguarda i campi di cotone,la mia era solo ed esclusivamente una metafora,è come dire che oltre a subire certi tipi di lavoro non devi nemmeno fiatare.

Ritratto di abj14

abj14

Ven, 22/06/2012 - 13:54

#231 cartastraccia (1223) 21.06.12 21:56 scrive:… ma cosa vi hanno fatto sti' comunisti???? vi hanno usato la moglie senza il permesso???" - - - A domanda idiota, risposta conforme : sti(') comunisti ogni tanto, oltre ai disastri, hanno fatto anche qualcosa di buono; per esempio, si sono rifiutati di usare sua moglie nonostante il suo invito a farlo gratis cantando bandiera rossa. – (4° invio)

armarela

Ven, 22/06/2012 - 14:38

Quando dei magistrati fanno comodo a voi sono bravi e competenti...invece quando applicano le leggi che fortunatamente ancora esistono in questo paese disatrato dai vostri politici di appartenenza sono comunusti.... . bravi continuate a ragionare cosi che L'Italia è sulla rotta giusta......

armarela

Ven, 22/06/2012 - 21:55

Il tribunale civile di Roma(e non quello del lavoro)e i cosidetti giudici comunisti...non hanno fatto altro che applicare una norma europea contro le discriminazioni trasformata in legge dall'esecutivo Berlusconi e firmata da Sacconi.Si proprio il Sacconi che oggi dice che in Fiat decidono i giudici...questa si che è coerenza....Mi domando,ma perchè ieri l'ex ministro ha firmato una legge che oggi spudoratamente e vergognosamente contesta?Credo di avere la risposta..l'avrà mica firmata a sua insaputa?!Ma per rimanere nel contesto del titolo del giornale...La sentenza impone la Fiat il rispetto di una precisa percentuale dì iscritti Fiom l'8,75 per cento(e non tutti gli iscritti Fiom come si vuol far credere)nelle operazioni di riassorbimento del personale della Fiat nello stabilimento di Pomigliano D'Arco,e la condanna con esecutività immediata ad assumre i 145 iscritti Fiom come d'altronde spetta a tutte le altre sigle sinadacali e non iscritti appunto per evitare discriminazioni!

paci.augusto

Sab, 23/06/2012 - 08:28

255armarela-il solito ottuso, guastatore comunista che si nasconde dietro il solito nick demenziale! La tutela dei lavoratori prevede la non licenziabilità per motivi di discriminazione politica di coloro che svolgono compiti sindacali ma non l'obbligo di assumere operai compagni con la tessera della FIOM! Oltretutto, quando soggetti simili svolgono, come accade spesso, boicottaggio aziendale, testimoniato da colleghi non appartenenti al loro schieramento. Vogliamo scommettere che questa porcata, partorita da toghe politicizzate di estrema sinistra, verrà rigettata dall'inevitabile ricorso che farà l'azienda e le altre sigle sindacali? Per voi compagni è normale che si imponga l'assunzione di 145 tessere FIOM in totale disprezzo degli iscritti agli altri sindacati? E' questo il vostro alto concetto di democrazia e parità di diritti? Andate a sproloquiare nei vostri giornalacci!

yuri290583

Sab, 23/06/2012 - 13:23

Giustizia è fatta!!! Marchionne con i suoi metodi schiavisti non ha rispettato la nostra Costituzione e ben gli sta. La Fiat DEVE riassumere gli operai discriminati perché in Italia vige la libertà di pensiero. Fatevene una ragione.

mariolino50

Sab, 23/06/2012 - 16:06

Molti anni fà una grossa fabbrica della mia zona di proprietà straniera decise di chiudere, gli operai la occuparono, venne la celere da Roma, un celerino per ogni operaio, ma non usarono i manganelli ma il mitra, gli operai furono fatti uscire con le mani in alto e la canna nella schiena compreso mio padre, poi riaprì riassumendo circa un terzo degli operai dopo avergli fatto firmare l'atto di sottomissione, come fatto ora alla Fiat, ci fanno tornare agli 50 e non ve ne accorgete nemmeno, anche a quei tempi se avevi la tessera del Pci col cacchio che entravi a lavorare in un posto decente, buffoni tutti quanti. Se non ci credete vi dico dove e quando.

armarela

Sab, 23/06/2012 - 19:04

#256 Paci Augusto:Complimenti per l'esordio razza d'idiota che non sei altro non sapevo che il giornale fosse di tua proprietà?!...Qui se c'è un OTTUSO quello sei tu..... basta che uno esprine opinioni diverse dalle tue è per forza di cose è un comunista guastatore.....e adirittura ti sfoghi sul nickname...ricomplimenti!!!!Comunque mettiti l'anima in pace le leggi sono leggi è vanno rispettate e se non ti stanno bene vai a vivere in Africa a radrizzare le banane!!! PS.Lo so che ti rode ma prima di sparare minch.... a raffica, informati sui fatti GNURANT!!!

killkoms

Dom, 24/06/2012 - 12:09

#258mariolino50,ora un pò meno,ma in passato chi non aveva la tessera del pci in alcune regioni rosse aveva problemi non solo ad entrare nel locale pubblico impiego,ma persino ad avere la licenza per un esercizio commerciale,se era vicino ai soliti noti..!e poi scusa,ti scagli contro la fiat,ma dimentichi quei massacratori(indiretti)di diritti lavorativi e sociali che sono gli immigrati(clamdestini e non)che alterano le più elementari regole del lavoro! ti potrei fare nomi e cognomi di cittadini italiani,che in una regione del sud lavorano come braccianti agricoli a 5/600 € al mese per 10/12 ore al giorno,senza ferie e contributi ovviamente!e a chi chiede qualcosa in più gli rispondono che se vuole"può restarsene a casa"!tanto ci sono dei clandestini indiani che lavorano per 15 € al giorno!non guardare solo la fiat,che ha chisto solo più produttività per gli impianti,c'è di molto peggio in Italia,senza che il compagno landini faccia nulla!

mariolino50

Dom, 24/06/2012 - 14:33

#260 killkoms io direi che i massacratori sono gli sfruttatori, spesso legati alla malavita, anni fà sparivano i polacchi che si ribellavano, che schiavizzano sia gli immigrati che i clandestini, costretti a stare zitti per ovvi motivi, lo stesso accade nel sud degli Usa dove la raccolta agricola è anche lì fatta fare ai clandestini, chi ci guadagna sono i latifondisti, hai ragione stanno quasi tutti zitti, non si capisce perchè. L'industria che accennavo nel post è tornata dopo 50 anni a rischio chiusura, ora è degli indiani, la storia si ripete. Certo che molto di peggio della Fiat, ma se fà così la più grande industria figuriamoci quella piccola dove nessuna controlla e stanno tutti zitti, per la discriminazioni politiche prima negli impieghi statali e figuriamoci militari o polizie varie, se avevi un lontano odore di sinistra, io non sono mai stato iscritto ma mio padre si, non ti facevano nemmeno avvicinare, per questo da militare mi fecero fare l'infermiere.

killkoms

Dom, 24/06/2012 - 15:17

#261mariolino50,negli USA si calcola vi siano più di 10 milioni di clandestini,la maggior parte messicani!ora,in vista delle elezioni,obama vorrebbe sanarne circa 800.000,scelti tra soggetti giovani nati negli states.lo stesso obama appena eletto,avrebbe voluto una sanatoria più ampia,non effettuata per ovvi motivi!ebbene,i maggiori oppositori negli USA a quella sanatoria,più dei repubblicani,furono quelli che in Italia i clandestini li difendono a spada tratta senza sé e senza mà:i sindacati!i sindacati USA infatti,fecero subito notare che"sanando"1 o 2 milioni di clandestini,ci sarebbe stato un abbassamento del salario orario minimo,e ciò avrebbe danneggiato i lavoratori USA!dispiace mettere alla porta gente entrata illegalmente,ma non possiamo essere sopraffatti da loro!altrimenti finiremo come i milanesi nei"promessi sposi",ridotti così n miseria dalla"calata dei mercenari,"che i mendicanti si contesero le elmosine con coloro da cui le avevano ricevute fino a ieri"!

paci.augusto

Sab, 30/06/2012 - 08:35

259 armarela - invece di nasconderti, da perfetto vigliacco, dietro questo nick ' intelligente ' abbi il coraggio di mettere nome e cognome dietro alle tue demenzialità! Oltre che stupido e ottuso, anche bugiardo! Mai detto che sono proprietario del Giornale e poi, visto che ti ritieni profondo conoscitore delle leggi, dimmi in quale legge il nostro Paese prevede la riassunzione forzata di teppisti muniti di tessera del sindacato comunista che svolgono azione di boicottaggio nell'azienda dove lavorano!

armarela

Dom, 01/07/2012 - 20:44

#263 Paci Augusto:A tutti quelli che usano il nick al posto del proprio nome,...siete demenziali, vi nascondete e non avete il coraggio delle vostre azioni!!!Il tuo accanimento verso il mio nick dimostra sempre più quanto sei inbecille e ignorante!!!Adesso ti spiego perchè tanti come me usano il nick al psto del proprio nome:Significato di "Nickname"Nome fittizio con il quale l’utente interagisce in rete al posto del suo nome reale.il nickname, può essere di fantasia o come ci si sente o come si vorrebbe apparire, o semplicemente perchè è solo un nick?il mio fa riferimento al mio nome a quello di mia moglie e di mio figlio.... IDIOTA adesso che lo sai sei contento!!!Detto questo e visto che sei di una stupidità assoluta.le leggi vigenti in questo pese vanno rispettate e la cosa non ti sta bene vai semplicemente a ******!!!!!!!!!!

paci.augusto

Lun, 02/07/2012 - 09:40

264 armarela - Visto il soggetto, ottuso, presuntuoso e irrecuperabile, ogni parola in più sarebbe sprecata! Si può essere idioti e non è una colpa ma non bisogna affrofittarsene!!