Se il Paese punisce i veri eroi anti-casta

I Radicali che fecero esplodere il caso Fiorito snobbati da sinistra e votanti

Franco Fiorito, ex capogruppo del Pdl

Agli italiani degli sprechi della politica non importa davvero nulla. Non stracciate il Giornale e seguite il ragionamento. Diciamo meglio: gli italiani si dicono indignati per gli sprechi, ma non si comportano di conseguenza. Così come tutti si dicono contro l'evasione. Ma quella degli altri: poi, una ricevutina farlocca l'accettano in molti. Ma come, si dirà, con i milioni di voti ottenuti da Grillo come si fa a sostenere una panzana simile? Stop. Fermiamoci un attimo. Il voto di Grillo è tante cose e non staremo qui a fare il predicozzo o l'analisi di chi sapeva tutto, anche se il giorno dopo. Al contrario vogliamo sostenere come si sapesse tutto il giorno prima. Esiste un solo laboratorio in cui è stato testato scientificamente un gruppo politico nemico del consociativismo nello spreco pubblico: era presente alla Regione Lazio dei Fiorito e dei Mariuccio. Era il gruppo della lista Bonino-Pannella. Sì, sì, certo quelli del grande Satyagraha, radicale, liberale, libertario, liberista e antipartitocratico, a favore del divorzio, dell'aborto, dell'obiezione di coscienza, contro la cupola partitocratica della corte incostituzionale, che odiano il fascismo degli antifascisti e compagni e amici e quello che diavolo viene in mente nella lunga filastrocca del capelluto Pannella. Vi avranno pure stufato. Ma i suoi due unici rappresentanti nel Lazio, Giuseppe Rossodivita e Rocco Berardo sono stati l'esempio di una vera battaglia politica e democratica contro lo scempio dello spreco pubblico. Eppure nessuno li ha voluti, quasi nessuno li ha votati. Sono stati loro a denunciare gli assurdi finanziamenti ai gruppi regionali, che andavano avanti (rimpolpati) da trent'anni. Sono stati loro a far scoppiare lo scandalo Fiorito. Sono stati loro a innescare la miccia per la quale le Procure di mezza Italia inseguono gli scontrini dei consiglieri in ogni regione. Sono stati loro a chiedere il 10 dicembre del 2010 per quale dannato motivo si dovessero istituire alla Regione Lazio quattro nuove commissioni. Per quale strano destino su 70 consiglieri regionali del Lazio la bellezza di 60 erano presidenti o vicepresidenti di qualcosa. Compresa la favolosa commissione per i Giochi Olimpici del 2020 (che ha portato una certa sfiga). Si sono battuti ispirati dall'idea semplice e liberale che i costi di una commissione provengono dai quattrini pagati con le tasse dai cittadini. E questo lo hanno detto, denunciato, urlato, scritto nei loro siti. Ma... Ma nessuno se li è portati a casa. Sì certo, con un beau geste di quelli di cui è capace, Francesco Storace aveva provato ad apparentarli alla propria lista. Ma il Pd (orfano dell'intuizione di Veltroni per cui i rompiballe radicali erano utili) li ha «schifati». E così sono andati da soli. Per carità nulla di male. È la democrazia. Ebbene Rossodivita e i suoi amici (da queste parti compagni non si riesce proprio a dire, sul genere di «Scusa» per Fonzie) alle ultime elezioni hanno preso 14.567 voti. I grillini 662mila. Niente, rasi al suolo. Zingaretti è stato eletto con 1,3 milioni di voti.

In questo caso dei radicali importa poco, ma dell'ipocrisia molto. Quando qualcuno si alzerà e si lamenterà degli sprechi in Regione e del bla bla sui costi della politica, converrà rammentargli del bazooka che aveva a disposizione e che non ha saputo usare: il proprio voto.

Commenti
Ritratto di calgra

calgra

Gio, 28/02/2013 - 10:54

caro Porro i Radicali non sono l'anticasta. quelle denunce fatte contro le REGIONI che più contavano per IL POTERE dx e sx (soprattutto sx)sono venute DOPO la VERA PERSECUZIONE a cui hanno dato vita per le "firme false di FORMIGONI ribattezzato dai radicali FIRMIGONI)e che preludevano all'attacco per la CONQUISTA della LOMBARDIA. pensavano i poverini che dopo cotanto sforzo ed avendoci messo INTERA LA LORO FACCIA i "compagni" li avrebbero PREMIATI mettendo la BONINO alla regione LAZIO e dando un posto di primo piano magari a CAPPATO O CHI PER LUIin LOMBARDIA. SBAGLIATO! vero che hanno sfuttato sia l'una che l'altra denuncia costruendoci sopra degli scandali ( che peraltro gli son serviti per cercare di danneggiare non solo i singoli mascalzoni da quattro lire ma i loro partiti di riferimento e così far dimettere le intere giunte etc.etc procurando a noi cittadini danni notevoli)ma li hanno spaventati! Solo l'idea di mettere TRADITORI di quel genere in posti rilevanti ALL'INTERNO delle loro fila li fa MORIRE DI SPAVENTO! hai visto che sono capaci di farti questi, mentre li credi COLLEGHI(PARDON COMPAGNI))??? Il fatto che GRILLO abbia preso 662mila voti contro i 14.567 dei radicali questo è un'altro discorso. si chiama ARGOMENTAZIONI infatti a NESSUNO salvo che agli interessati può interessare l'argomento AMNISTIA per i carcerati soprattutto in questo momento dove siamo INGESSATI da 19anni per la pregiudiziale contro la PERSONA ( non il politico attenzione!)BERLUSCONI, PER CUI NON GLI FANNO FARE nè fanno loro le RIFORME NECESSARIE A SBLOCCARCI e che in mancanza c'hanno già fatto perdere la SOVRANITA' MONETARIA e tra poco anche quella politica che la segue a ruota, in sostanza noi cittadini stiamo annaspando per sopravvivere...la ns sicurezza è messa a rischio giustificata dall'aumento della PRECARIETA' e tu RADICALI CHE CI PROPONI? "AMNISTIA" per i carcerati??? altro sarebbe stato se avessero affrontato il problema carceri portando in luce 3 indiscutibili grosse mancanze della ns GIUSTIZIA: 1)IL 40% dei detenuti rinchiusi è in ATTESA DI GIUDIZIO 2)quasi il 40% dei detenuti sono ESTRACOMUNITARI rinviamoli al loro paese a scontare la pena,ma come sei ospite e delinqui? 3) l'ESASPERANTE LENTEZZA DEI NS PROCESSI SIA CIVILI CHE PENALI stiamo parlando di circa 11 MILIONI e i magistrati ci costano quanto i PARLAMENTARI ! Ecco se gli stava a cuore anche solo il problema carceri e volevano, in un momento così drammatico per la sopravvivenza di molti di noi, coinvolgerci non dovevano dirci "POVERINI, VERO, HANNO SBAGLIATO, MA GUARDA CHE SOVRAFFOLLAMENTO!" AMNISTIA!AMNISTIA! come continua a gridare il povero PANNELLA che ne ha cannate tante...forse troppe! SBAGLIA i tempi più che i temi, e, anche quelli li affronta da RADICALE FILOSOFICO alzandosi troppo da TERRA !!!eppure ne aveva di temi oggi attuali che però hanno sfiorato a volo d'uccello qualche tempo fa prima che gli venisse in mente d'amminchiarsi con i carcerati!

MEFEL68

Gio, 28/02/2013 - 13:28

Non è assolutamente vero che agli italiani non interessa come vengono sperperati e rubati i loro soldi. Soldi che per moltissimi, me compreso, trasformano un dignitoso stipendio lordo in uno stipendio netto che permette solo di sopravvivere. E molte volte neanche quello. La prova della sensibilità al problema, gli italiani l'hanno data votando per M5S, con la speranza che qualcuno ancora non facente parte della cricca, si assuma il compito di castigamatti. C'erano i radicali, è vero, forse sono dei puri, ma le loro battaglie giuste, sono state offuscate dalle numerose battaglie ingiuste o sbagliate. La dignità di uno Stato si vede dalla società tranquilla e priva di problemi che questo è riuscito a creare, e non dai problemi carcerari o dal lecito uso della droga. Senza contare che, se viene risolto il primo problema, automaticamente si risolvono anche gli altri; la criminalità diminuisce e li delinquenti doc avranno tutto lo spazio che vorranno nelle patrie galere. Se i radicali si fossero veramente battuti per controllare l'AMMINISTRAZIONE degli AMMINISTRATORI, Grillo sarebbe ancora il bravo comico che era.

Ritratto di Situation

Situation

Gio, 28/02/2013 - 15:39

spariti? a me dispiace tantissimo perché le loro battaglie civili sono state di immenso valore etico e politico. Non li ho ho mai votati ma la loro presenza è stata di stimolo per tutti. Persone stravaganti ma oneste e civili. Sono in lutto

piero1952

Gio, 28/02/2013 - 15:51

non da sinistra e votanti, dagli Italiani, questa è la differenza, anche se mi dispiace molto, avendo votato per i Radicali su alcune battaglie specifiche che condividevo.Probabilmente quando ricominceranno a centrare le loro battaglie su temi che la gente "sente" torneranno( me lo auguro) incisivi come prima.

libertà primo amore

Gio, 28/02/2013 - 16:24

Gentile dottore, suvvia, ce la conti tutta per bene! Anticasta? O portavoce dei poteri forti? Finito il servizio gettati alle ortiche! Norma storica per i servitori inutili, no? Restituirà mai il mondo radicale i soldi avuti dai lavoratori italiani? Urge risposta ...

Ritratto di barbara.2000

barbara.2000

Gio, 28/02/2013 - 16:38

@calgra perfetto , i radicali ne hanno fatti di errori e madornali . condivido quello che lei afferma . sono rimasti arroccati a quello che si diceva 40 anni fa . la vita continua , e a noi delle carceri affollate interessa u bel niente . magistrati lavorate , non ho mai sentito la bonino dirlo , e denunciando i lazzaroni signor calgra ha ragione da vendere

Lorenzi

Gio, 28/02/2013 - 16:51

E' una vita ( sono 74 ) che dico agli italiani ' chi è causa del suo male pianga sempre e solo se stesso '

burlamacco

Gio, 28/02/2013 - 16:51

Sig Calgra, non sia ridicolo !! Ma quale pregiudiziale alla persona, ma quale blocco a fare le riforme. Berlusconi ha avuto talmente tanto potere che è addirittura riuscito a far votare al parlamento che Ruby è la nipote di Mubarak, perciò se avesse voluto fare le riforme le avrebbe fatte 15 anni orsono. Purtroppo x tutti noi le riforme sono state solo un pretesto. La saluto

Ritratto di Ezechiele lupo

Ezechiele lupo

Gio, 28/02/2013 - 17:05

Chi non ricorda quei 4/5 radicali che fecero perdere una fiducia rimanendo in aula e facendo cadere Berlusconi benchè gli accordi e il senso dei voti fossero diversi ? Sono come certe scimmie che urlando mettono in allarme il padrone di una piantagione sperando di ricevere un premio, ma sono indifferenti all'eventuale danno, vedono solo un avversario territoriale. Poi c'è un fatto essenziale: agli italiani fanno schifo gli spioni. E spesso per un fatto morale si possono creare molti danni ad una intera società e dare all'avversario, tante volte peggiore, pure le chiavi del castello. L'etica e la morale loro non sanno nemmeno che significa, viene scavalcata dal progetto che hanno in mente, qualsiasi porcheria fosse.

Ritratto di CaptainHaddock

CaptainHaddock

Gio, 28/02/2013 - 17:35

radicali chi? Ma pussa via...

'gnurante

Gio, 28/02/2013 - 17:43

porro, ti ricordo che anche la destra ha ignorato i radicali

Roberto Monaco

Gio, 28/02/2013 - 17:49

Finalmente il partito più ambiguo della storia della politica italiana se n'è andato a casa. Hanno portato avanti tante idee interessanti, ma non si può tenere il piede in 3 o 4 scarpe.

Ritratto di rapax

rapax

Gio, 28/02/2013 - 17:51

calgra, concordo nella maniera più assoluta con le sue argomentazioni, i radicali hanno fatto tante vere e molte volte vittoriose battaglie in questo paese nonostante i loro "numeri" la storia dell'amnistia senza soluzioni per la delinquenza(sembrava non contemplata) è parso per lo più un dannato fastidio in un momento coem questo..

Giovanmario

Gio, 28/02/2013 - 17:53

se hanno fatto esplodere il caso fiorito o denunciato formigoni per le firme false.. è solo per invidia e rancore.. forse non avrebbero rubato.. ma anche il lauto stipendio regionale sarebbe stato per loro un immeritato premio.. per non fare un ca@@o

Marcello.Oltolina

Gio, 28/02/2013 - 18:35

Come Italiano devo ringraziare i sigg.Giuseppe Rossodivita e Rocco Berardo - potendo avrei dato a loro un pezzo del mio voto per quanto hanno fatto emergere alla regione Lazio ma il programma dei Radicali prevedeva anche l'amnistia per i delinquenti; categoria che preferisco saperli rinchiusi anzichè liberi.

Marcello.Oltolina

Gio, 28/02/2013 - 18:40

Ringrazio Giuseppe Rossodivita e Rocco Berardo per quanto hanno fatto emergere nella regione Lazio , e potendo avrei dato a loro un pezzo del mio voto ma respingo l'idea di concedere l'amnistia a coloro che preferisco sapere rinchiusa.

Ritratto di marcovinicio

marcovinicio

Gio, 28/02/2013 - 18:49

EMMA BONINO presidente, una vera liberale, persona onesta, garantista e con una ottima reputazione in tutto il mondo.

mares57

Gio, 28/02/2013 - 19:13

Ottimo. E occorre rammentare agli italiani che già una volta si votò per la riduzione dei parlamentari e sarebbe opportuno dire che come pecore hanno seguito l'indicazione dei partiti. Per poi lagnarsene ora.

Giunone

Gio, 28/02/2013 - 19:16

Rossodivita Guiseppe, persona davvero ammirevole che si è dimostrata equilibrata e seria.