Semipresidenzialismo, sì del Senato

Grazie al voto di Pdl, Lega e Cn, Palazzo Madama ha approvato l'emendamento che prevede l'elezione diretta del Presidente della Repubblica

Grazie al voto concorde di Lega, Pdl e Coesione Nazionale, il Senato ha detto sì al semipresidenzialismo: è passato infatti l'emendamento all’art.9 del testo delle riforme costituzionali che prevede l’elezione diretta a suffragio universale del presidente della Repubblica. Dal voto si sono astenuti i senatori del Fli e Pisanu e Saro del Pdl. Pd e Idv hanno lasciato l'Aula per protesta.

Il testo è stato firmato da Maurizio Gasparri e Gaetano Quagliariello e prevede che il presidente della Repubblica (eletto tra i cittadini che abbia compiuto almeno 40 anni) rappresenti l’unità della nazione e ne garantisce l’indipendenza e che venga eletto direttamente dagli italiani che abbiano compiuto 18 anni. Il Capo dello Stato avrà il compito di vigilare sul rispetto della Costituzione; di assicurare il rispetto dei trattati e degli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia a organizzazioni internazionali e sovranazionali. Il Consiglio superiore della magistratura sarà inoltre presieduto dal primo presidente della Corte di cassazione, mentre il Presidente della Repubblica sarà a capo del Consiglio dei ministri.

Commenti
Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 24/07/2012 - 14:34

L'istituto della Presidenza della Repubblica è completamente screditato per colpa delle mene di Napolitano che non era all'altezza dei compiti di rappresentanza e di arbitro delle regole della Repubblica Italiana. Ad esempio basta pensare all' Imperatore del Giappone o la Regina Elisabetta o al Presidente di Germania, che non interferiscono minimamente coi loro Governi e perciò sono circondati da autorevolezza generale e all'amore dei loro concittadini. A noi non resta che la via "francigena".

Luigi Fassone

Mar, 24/07/2012 - 14:32

La volete sapere la più bella ? Il partito di GF.Fini,quello che ANELAVA al Presidenzialismo,non si accontenta del SEMI e se ne esce dall'aula.Onde si evince che "la bua che mi ha fatto Silvio" è più forte della coerenza...

Ritratto di scorpion12

scorpion12

Mar, 24/07/2012 - 14:50

@ Gianfranco Robert Porelli Il Presidente della Repubblica italiana ha precise facoltà e compiti. Se lei non li conosce confondendoli con quelli di autorità religiose come l'imperatore del Giappone mica è colpa di Napolitano. Però continui a postare, due risate ce le facciamo volentieri..

baldo1

Mar, 24/07/2012 - 15:09

Che vergongna. Il pdl ancora una volta attua unilateralmente, approvando riforme costituzionali a colpi di maggioranza che in realtà riguardano tutti gli Italiani e insieme alla Lega, nella solita maniera cafona e superficiale. Ce le ricordiamo tutti le riforme attuate in questi anni bui.

ugsirio

Mar, 24/07/2012 - 15:28

Troppo bello per essere vero. Come tutte le cose sensate non avrà alcun seguito in questo paese. Spero di sbagliarmi ma il mio pessimismo ha già avuto molte conferme per non sapere che troppi remano contro ogni forma di cambiamento pur invocandolo in ogni occasione.

Lino1234

Mar, 24/07/2012 - 15:39

Finalmente si incomincia ad intravedere una volontà di aggiornare, rendendola democratica, la Costituzione Italiana ? Magari! Sono certo che tutto finirà invece a tarallucci e vino. Ora interverranno i tanti Custodi della Costituzione, quelli stessi che non vogliono la privatizzazione dell'acqua e tutto rimarrà come prima. Saluti. Lino.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mar, 24/07/2012 - 15:43

Financial Times: “Riluttanza di Berlusconi a uscire di scena è fonte di instabilità”. Ma voi del PDL volete ammazzarci tutti?

Bartleby

Mar, 24/07/2012 - 16:08

Se non capisco male il presidente eletto sarebbe anche presidente del consiglio dei ministri. In che cosa questo presidenzialismo sarebbe "semi"? Senza neppure i contrappesi che per esempio esistono negli USA e senza limite di mandati mi pare una strada molto pericolosa. Per non parlare poi del sistema di elezione del parlamento che con l'attuale sistema di nomine porterebbe diritto verso la dittatura

Luigi Farinelli

Mar, 24/07/2012 - 16:10

Pur di continuare a dare addosso a Berlusconi c'è persino chi pone il Financial Times fra le testate degne di fede. Il Financial Times, come del resto altri giornali tipo Repubblica, sono tanto attendibili nei loro giudizi quanto potrebbero esserlo quelli dei tifosi della Lazio nei confronti di quelli della Roma.

Massimo Bocci

Mar, 24/07/2012 - 16:10

Primo passo per smantellare un regime comunista (Stalinista) Catto, la vera mafia amicale (amici degli amici di merende,...o ladri) che da 65 anni ci deruba e asserve,speriamo che ce ne siano anche di susseguenti passi di una liberazione liberale e finalmente l'alba di una vera democrazia mai conosciuta in questo disgraziato paese infettato dal comunismo e dai ladri un unisono.

Luigi Fassone

Mar, 24/07/2012 - 16:12

Sig.miomonimodibattesimo Piso,se lo ricorda che il Quotidiano britannico da lei citato è quello che nel passato e nel presente non ne trova uno che sia UNo,di Premier italici,che sia "FIT" per la bisogna?

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Mar, 24/07/2012 - 16:19

Caro Luigipiso La fonte di instabilità è rappresentata dalla gente come lei e dai vostri partiti di riferimento.Quasta affermazione è fatta senza dubbio alcuno! Mi aspetto che Lei da buon comunista risponda con un insulto. Saluti

Ritratto di romy

romy

Mar, 24/07/2012 - 16:35

@luigipiso,Financial Times!!!!!!,hai scoperto l'acqua calda,ma sei appena sceso da Marte?o sbaglio.Dai porta più elementi per fare campagna contro il solito...........

scimmietta

Mar, 24/07/2012 - 16:38

caro luigipiso ci credo che il FT, organo ufficiale della perfida albione - tutta ex impero e finanza -, non tifi per Berlusconi ... non tifa nemmeno per la Tobin tax, ma in compenso tifa per qualche lacchè del Pd, prono al mondo della finanza di rapina (debenedetti) che, quella sì, veramente ci sta ammazzando tutti .... P.S. basta approvare il semipresidenzialismo così che i tuoi sodali potranno finalmente liberarsi di Berlusconi ... non dovreste preoccuparvi, anzi dovreste cogliere l'occasione al balzo, e con gioia e liberazione .... o forse no ....

Cinghiale

Mar, 24/07/2012 - 17:15

Non capisco chi è assolutamente contrario a votare direttamente il Presidente della Repubblica. Mi sembra talmente democratico che è fin troppo bello se il Parlamento riesce a portare a casa una novità come questa. Come al solito quando si deve votare il PD si gira e se ne va con il broncio perchè le cose non sono fatte come vogliono loro. @baldo1 Mar, 24/07/2012 - 15:09 - Guardi che è la democrazia, si vota e la maggioranza vince, o bisogna fare come chiede la minoranza? Per avere una maggioranza diversa bisognava andare a votare ma c'è qualcuno che ha deciso per Monti. Se ne faccia una ragione.

bastadestrasinistra

Mar, 24/07/2012 - 17:41

Ma per piacere!! Lo sapete tutti che trovata la legge trovato l inganno... Le democrazie non si reggono solo sulla forza dell impianto normativo.. Altrimenti non si spiegherebbe perche democrazie con impianti fortemente diverse, vedasi ad esempio Francia, gran Bretagna ed Usa, riescono cmq a funzionare bene. Come mai? Perche i cittadini sono svegli e i politici eletti di qualità!! Quindi... Mandiamoli tutti a casa!!! E non mi riferisco al governo che quantomeno fa il sup dovere, ma al Parlamento che in questi 20 anni ci ha mandato in rovina!! E poi fare le riforme costituzionali a forza di maggioranze come noto non porta a nessuna parte. Cosa si vuole, Silvio presidente??? Ma per carità... Piuttosto metteteci una persona estratta a sorte, sicuramente anche se analfabeta farebbe meglio!!!

mariolino50

Mar, 24/07/2012 - 18:15

Una castroneria simile senza nessun contrappeso equivale ad eleggere un novello duce, chi garantisce che se ne andrà alla fine del mandato, esiste solo in Francia e Usa che non hanno i nostri precedenti, guardate un pò più in là della punta del naso, se prende il comando diretto delle forze armate la dittatura è vicina.

cgf

Mar, 24/07/2012 - 18:36

Fini bloccherà il calendario della Camera come ha già fatto per le intercettazioni, la riforma della magistratura, etc etc...

Ritratto di tinycricket

tinycricket

Mar, 24/07/2012 - 21:27

Questa sì che è una soluzione. Ora lo spread crollerà di sicuro a 220. Ridicoli!

Ritratto di anna.bell

anna.bell

Mar, 24/07/2012 - 21:43

Qualcosa che da sempre è nella mente di chi vuole ammodernare lo stato, in Italia non si realizzerà mai. L'incapacità la paura, e se poi sono progetti di Berlusconi. Anche quelli che a suo tempo governavano con lui, il solo scopo che avevano era di contrariarlo. Gente che non decide. Decidere significa prendersi la responsabilità, di quello che occorre fare, ed è dura, fare ni, ne, e via non si combina niente ,ma neppure si rischia niente si galleggia, e si impedisce solo per invidia, di chi invece, farebbe di fare.

Raoul Pontalti

Mar, 24/07/2012 - 21:54

Una bufala approvata anche con i voti della Lega perché tanto si sa che alla Camera non passa. Una presa per i fondelli dei beoti che ci credono. In realtà si tratta di un pretesto per non fare alcuna riforma, in particolare quella elettorale, così alla fine il porcellum potrà solo essere modificato in porchetta (o semplicemente in porcata). Chi scrive è per il presidenzialismo e proprio per questo detesta vedere sviliti certi princìpi da giochetti d'aula ber bassi scopi di propaganda.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 25/07/2012 - 01:20

I nostri trinariciuti, che si professano progressisti, si sono addirittura assentati dal senato per protestare contro l'approvazione di un'assetto istituzionale praticato in tutto il mondo. Loro sono ancora legati ai vecchi sistemi che permettevano maneggiamenti sottobanco alla faccia dei cittadini. Ora che si fa un'atto veramente democratico loro rivelano di che stoffa son fatti. Quella nostalgica dei dittatori comunisti.

Bartleby

Mer, 25/07/2012 - 08:37

Questo presidenzialismo non è per niente "semi". Oltretutto non essendoci i contrappesi che ci sono in altri paesi, come il limite di mandati o la possibilità di avere un parlamento con maggioranze diverse, con il presidente eletto che sarebbe anchepresidente del consiglio e un parlamento di nominati sembra proprio l'anticamera della dittatura

michele lascaro

Mer, 25/07/2012 - 10:21

Si capisce il voto contrario di Fini e Casini. Ammesso che abbiano la sfacciataggine di presentarsi, quali e quanti voti potrebbero racimolare? Se l'elezione diretta del capo dello stato fosse approvata, per loro sarebbe la fine politica e tutti i marchingegni messi in opera fugati definitivamente. Ai giardinetti!

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 25/07/2012 - 10:24

A questo punto con questa pseudodemocrazia diretta da un presidente che sicuramente di democratico non ha mai avuto nulla, preferirei una dittatura come nei tempi antichi della repubblica romana.In tempi di forti crisi si deve agire cosi.

cast49

Mer, 25/07/2012 - 10:28

luigipiso, credi al FT solo quando ti fa comodo, io penso che tu stai già rosicando.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mer, 25/07/2012 - 11:02

Tanto fumo, come sempre, ma niente arrosto a breve

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Mer, 25/07/2012 - 11:19

Temo proprio che si tratti, come afferma il buon Raoul Pontalti, di uno specchietto per le allodole, per permettere al PdL di sostenere ancora Monti senza che i suoi ex elettori si arrabbino troppo. Alfano sempre piú improponibile come finto segretario di un partito ormai morto (come da certificazione del suo fondatore). Nel caso impossibile che questa riforma passasse, ci penserá di nuovo il referendum a rimettere le cose a posto... BUFFONI! Dimenticavo: io preferirei una soluzione simile a quella USA... nonostante Obama...

bruna.amorosi

Mer, 25/07/2012 - 11:36

bruna.amorosi beh! caro Luigipiso dipendesse da me morto lo saresti già da tempo perchè io col fischio avrei lasciato il governo ma al contrario dei tuoi pupazzi BERLUSCONI è UN SIGNORE e il giornaletto del f.t è alla pari della tua repubblichella .carta straccia da pulire i deretani dei kompagni

mariolino50

Mer, 25/07/2012 - 14:17

Runasimi IL presidenzialismo ad elezione diretta esiste solo in Francia ed in Usa, almeno per quanto riguarda i paesi cosidetti civili o per meglio dire occidentali, tutti gli altri sono regni o democrazie parlamentari come la crucchia. Tutti gli altri che non vogliono il Potere assoluto sono scemi.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 25/07/2012 - 17:07

Scorpion12 Amico bello, compito di Napolitano era quello di mantenere al Governo Berlusconi per tutta la durata della legislatura. Errore di Napolitano fu la guerra alla Libia che ha irreversibilmente screditato l'Italia con le conseguenze che stiamo soffrendo. Per non dire degli armadi di Napoleone, per coltivare le sue assurde manie di grandezza (o per gli scheletri che contenevano). Insomma tutta la colpa dei nostri guai è tutta di quell'elemento comunista.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 25/07/2012 - 17:02

Scorpion12 Amico bello, compito di Napolitano era quello di mantenere al Governo Berlusconi per tutta la durata della legislatura. Errore di Napolitano fu la guerra alla Libia che ha irreversibilmente screditato l'Italia con le conseguenze che stiamo soffrendo. Per non dire degli armadi di Napoleone, per coltivare le sue assurde manie di grandezza (o per gli scheletri che contenevano). Insomma tutta la colpa dei nostri guai è tutta di quell'elemento comunista.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 25/07/2012 - 17:02

Scorpion12 Amico bello, compito di Napolitano era quello di mantenere al Governo Berlusconi per tutta la durata della legislatura. Errore di Napolitano fu la guerra alla Libia che ha irreversibilmente screditato l'Italia con le conseguenze che stiamo soffrendo. Per non dire degli armadi di Napoleone, per coltivare le sue assurde manie di grandezza (o per gli scheletri che contenevano). Insomma tutta la colpa dei nostri guai è tutta di quell'elemento comunista.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 25/07/2012 - 17:03

Scorpion12 Amico bello, compito di Napolitano era quello di mantenere al Governo Berlusconi per tutta la durata della legislatura. Errore di Napolitano fu la guerra alla Libia che ha irreversibilmente screditato l'Italia con le conseguenze che stiamo soffrendo. Per non dire degli armadi di Napoleone, per coltivare le sue assurde manie di grandezza (o per gli scheletri che contenevano). Insomma tutta la colpa dei nostri guai è tutta di quell'elemento comunista.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 25/07/2012 - 17:08

Scorpion12 Amico bello, compito di Napolitano era quello di mantenere al Governo Berlusconi per tutta la durata della legislatura. Errore di Napolitano fu la guerra alla Libia che ha irreversibilmente screditato l'Italia con le conseguenze che stiamo soffrendo. Per non dire degli armadi di Napoleone, per coltivare le sue assurde manie di grandezza (o per gli scheletri che contenevano). Insomma tutta la colpa dei nostri guai è tutta di quell'elemento comunista.