Senato, bloccato l'emendamento che riduce gli stipendi ai manager

Le commissioni di palazzo Madama hanno dato lo stop alla modifica proposta dal governo. Franceschini: "Irrinunciabile"

Sul tema si dovrà discutere parecchio. Il taglio dei mega-stipendi dei manager pubblici si appresta a diventare uno degli argomenti caldi su cui ci sarà battaglia tra governo e Senato. Le commissioni Bilancio e Affari costituzionali di Palazzo Madama hanno bloccato l'emendamento proposto dall'esecutivo che introduceva una riduzione del 25% agli emolumenti dei vertici di alcune società pubbliche.

Il governo potrebbe ripresentare lo stesso emendamento in Aula. È stato il ministro per i rapporti con il parlamento, Dario Franceschini, a spiegare che l'esecutivo "non può rinunciare al taglio del 25% agli stipendi dei manager delle società pubbliche quotate e non quotate che emettono titoli".

Commenti

giovannibid

Lun, 05/08/2013 - 21:35

E BASTA CON QUESTE BUFFONATE VERGOGNATEVI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di promfran

promfran

Lun, 05/08/2013 - 21:43

L'IMPORTANTE E' LIBERARE I DETENUTI !!!VERGOGNA

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Lun, 05/08/2013 - 22:49

pagano gli stolti italiani che votano senza riflettere e quello che gli dicono gli altri.