SENATO: I DUBBI DI SCELTA CIVICA E POPOLARIParità di genere, ancora in bilico l'accordo per le elezioni europee

RomaMaggioranza ancora al lavoro, in Senato, sulla parità di genere da introdurre nella legge per l'elezione del Parlamento europeo. Nonostante in mattinata sembrasse già raggiunta un'intesa fra la maggior parte delle forze che sostengono il governo, con l'ok anche di Forza Italia, restano ancora dei nodi da sciogliere: su tutti i dubbi di Scelta Civica e dei Popolari al via libera definitivo all'intesa. L'accordo di massima dovrebbe prevedere il principio delle tre preferenze, di cui una di genere, già per la tornata delle Europee di maggio. A partire dal 2019 la preferenza di genere sarebbe fissata in ragione del 50% su due preferenze complessive. Tra i punti della possibile intesa ci sarebbe anche il patto che la Camera approvi il ddl il più rapidamente possibile.