Senatori a vita Ma con la vita all'estero

Uno ha lo studio di architetto a Parigi e costruisce palazzi in tutto il mondo. L'altro dirige orchestre dall'America a Vienna passando per Lucerna e nel 2005 pagava solo 3mila euro di tasse in Italia. Sono Renzo Piano e Claudio Abbado, i nuovi senatori a vita nominati da Napolitano. Due italiani meritevoli, senza dubbio, ma che sono ormai mentalmente - e spesso fisicamente - ben lontani dall'Italia.

a pagina 7

Scafuri a pagina 7

Commenti

tar100ino

Dom, 01/09/2013 - 09:05

Con la crisi attuale,dicono che non ci sono soldi, ci voleva proprio quattro senatori a vita, per risolevarci il morale? Ma il Presidente Napolitano le và a cercare! O era solo per salvare la sinistra? Bisognava per forza rinpiazzare coloro che per diverse votazioni hanno salvato Prodi anni fà. E anche il Presidente della Repubblica non è fuori dai giochi politici della sinistra. Bravo Presidente ! Parla bene e razzola male anche lui!!!!

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 01/09/2013 - 09:31

Quello che conta è che i 2 (+2) si presentino in Senato per votare la fiducia al prossimo governo che succederà alla caduta di Letta determinata dall'esito del voto il prossimo 9 settembre, se non si troverà il modo di rimandarlo. Del resto la scelta mi pare chiara: quattro insigni Italiani, che hanno meriti indiscussi per il loro successo fuori dalla politica, ma che sono notoriamente di sinistra. Possibile che l'Uomo del Colle non abbiano saputo trovare neppure un italiano insigne che sia di area opposta? O non ha voluto? Ai posteri l'ardua sentenza.

LAMBRO

Dom, 01/09/2013 - 09:43

Esimio Presidente Napolitano, in forza delle Sua Qualità di GARANTE DELLA COSTITUZIONE e PRESIDENTE del CSM, mi permetta alcune considerazioni: Visto che a tempo debito ha chiesto ed ottenuto un PASSO INDIETRO del Sen.Berlusconi a favore della Costituzione di un Governo, da Lei ritenuto salvifico, Monti; Visto che , allo scopo , ha nominato Senatore a Vita l’attuale Sen.Monti; Visto che , su Iniziativa del Sen. Berlusconi , è stato nuovamente chiamato alla Massima Carica dello Stato e ,sempre su iniziativa del Sen. Berlusconi dopo sessanta giorni di Quaresima, ci ha condotto , saggiamente, ad un Governo Letta; Visto che ha ritenuto opportuno nominare altri 4 Senatori a Vita; Visto il delicatissimo momento della Vita Italiana ad alto Rischio per le sopraggiunte, ma opinabili anche a livello Costituzionale, vicende giudiziarie e Istituzionali del Sen.Berlusconi Quanto sopra premesso Non ritiene di dover intervenire a Sanare , per il BENE dell’ITALIA , le , almeno opinabili , Sentenze e Riconsiderare la Costituzionalità della Legge Severino?

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 01/09/2013 - 09:46

@tar100ino- Lei sa bene che la ragione di fondo dello sconcerto non è il "costo" per lo Stato dei 4 personaggi saliti nell'Olimpo. Quello che conta nella loro nomina è come voteranno, tanto è vero che essa è giunta ora e non qualche mese fa quando non serviva. Del resto le loro retribuzioni sono solo briciole rispetto a quanto costa il Quirinale: se non ricordo male il Colle ci costa qualcosa come 240 milioni all'anno, 13 volte il costo del P/te della Germania e più del doppio di quanto costi la Regina d'Inghilterra. Il nostro "monarca" è il più costoso del mondo, con la riserva di caccia del Re ed una prestigiosa Villa a Napoli a sua disposizione. Cose da Re Sole: cosa vuole che siano poche centinaia di migliaia di euro? CORDIALITA'