Seppelliva i cadaveri, ora Stevanin studia giardinaggio in carcere Il serial killer iscritto a un corso per detenuti a Bollate

Gianfranco Stevanin, il serial killer arrestato diciannove anni fa, nel 1994, accusato di aver ucciso sei donne e di averle seppellite nei campi dietro casa, sta studiando giardinaggio.
Quello che era conosciuto anche come il «mostro di Terrazzo», in provincia di Verona, che ha 53 anni e sta scontando l'ergastolo nel carcere milanese di Bollate, sta seguendo un corso di giardinaggio riservato ai detenuti. E nelle sue intenzioni ci sarebbe anche quella di riprendere gli studi per il diploma in ragioneria. Insomma, una «nuova vita» o quanto meno nuovi progetti per il detenuto Stevanin, che venne arrestato il 16 novembre di diciannove anni or sono. Le cronache ricordano che dopo la scoperta di materiale pornografico e migliaia di fotografie di donne nude, nel luglio del 1995, nel podere accanto alla sua casa veronese di Terrazzo venne alla luce il primo cadavere di una donna, poi furono trovati altri due cadaveri di donne ed un tronco umano.