Serve una riforma della magistratura


D esidero poter stimare e rispettare una magistratura equanime non suddivisa in quattro correnti politicizzate, aliena da lucrosi incarichi plurimi, con carriera e retribuzioni legate al merito e non all'anzianità (baluardo della nostra inefficiente burocrazia civile e militare di stampo sabaudo-borbonico) allineate con quelle europee. Anche per ingiustificati 52 giorni di ferie etc,etc.
Soltanto da una rinnovata magistratura (che avrebbe dovuto primeggiare con il 52% di donne) saranno accettate le sentenze ora inquinate da faziosità manifesta.

Commenti

buri

Lun, 17/03/2014 - 09:17

Serve la riforma della magistratura, ma ci vigliono tempt lunghi per applicarla, bisogna cambiare la costituzione, deve essere chiare che la magistratura non esercita un potere ma una funzione con il divieto assoluto di interferire nella politica, e ristabilire l'immunità parlamentare, i parlamentari ed i ministri dovrebbero essere giudicati da appositi tribunali e sottreati alla mania di protagonismo di certi magistrati