Service tax, Pdl e Pd a lavoro per smontare e riscrivere la tassa sulla casa

Numerose le proposte presentate in parlamento da Pdl e Pd per cercare di modificare o ridurre il peso della Service Tax

Lavori in corso, in parlamento, per modificare la Legge di stabilità. Pd e Pdl puntano a modificare - o in certi casi a bloccare - le nuove imposizioni fiscali introdotte dal governo Letta. Il Pdl, ad esempio, attraverso un emendamento delle senatrici Anna Maria Bernini e Maria Rosaria Rossi intende escludere la prima casa dal pagamento della Tasi, la tassa sui servizi che include quella sui rifiuti. La copertura finanziaria (circa 3,5 miliardi) deriverebbe dalla spending review. Un altro emendamento, della senatrice Anna Cinzia Bonfrisco, esclude dalla Tasi le prime case, ad eccezione delle abitazioni di lusso: quindi la tassa sulla prima casa rimarrebbe sulle ville, castelli, palazzi artistici
o storici.

Dal 2014 potrebbe arrivre il "Tuc", il Tributo unico comunale, in sostituzione dell’imposta municipale propria. Lo stabilisce un emendamento del relatore del Pdl, Antonio D’Ali, al ddl stabilità che con una serie di norme riscrive la riforma della tassazione immobiliare. Il nuovo tributo avrà una misura massima del 10,6 per mille da applicare sgli immobili indivisibili e sarà articolato in due componenti. Il Tuc, si legge, "sostituisce per la componente immobiliare l’imposta sul reddito delle persone fisiche e le relative addizionali dovute in relazione ai redditi fondiari relativi ai beni non locati, e l’imposta comunale sugli immobili, per la parte dei servizi, i costi relativi alla gestione dei servizi indivisibili". Se dovesse essere approvato ci sarebbe una vera e propria marcia indietro sulla riforma della tassazione immobiliare così come scritta dal governo nella legge di stabilità, con la cancellazione della Trise (con Tari e Tasi).

Per quanto riguarda la componente patrimoniale del Tributo unico comunale, l’emendamento stabilisce che sia corrisposta dai proprietari nella misura massima dell’8,1 per mille per anno e non è dovuta sulle prime case e sui terreni agricoli e fabbricati rurali. Il pagamento avviene in tre rate da pagare rispettivamente entro il 16 aprile, il 16 agosto ed entro il 16 dicembre. Quanto alla componente del Tuc diretta alla copertura dei costi relativi ai servizi indivisibili, il Pdl propone che sia
dovuta da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo unità immobiliari, fabbricati e aree scoperte adibiti a qualsiasi uso. I soggetti passivi dell’imposta sono gli utilizzatori a qualsiasi titolo degli immobili con un’aliquota dell’1,5 per mille e i proprietari degli stessi con un’ulteriore aliquota dell’1 per mille con esclusione per quest’ultima delle prime case, dei terreni agricoli e dei fabbricati rurali.

La componente dedicata alla copertura dei costi per la gestione dei rifiuti è dovuta da chiunque produca rifiuti urbani nella misura dei quantitativi e delle tipologie dei prodotti misurabile anche in relazione al possesso e alla detenzione a qualsiasi titolo di locali o aree scoperte suscettibili di produrre rifiuti urbani. La componente sui rifiuti per il 2014 non potrà superare quella del 2013 e sarà ridotta di un 10% nel 2015 e di un ulteriore 10% nel 2016.

Anche il Pd è impegnato con alcune proposte di modifica alla Legge di stabilità, puntando più che altro su riduzioni ed esenzioni da calibrare sulla capacità contributiva delle famiglie per quanto riguarda la Tari (allo stato attuale la manovra prevede solo l'eventualità per i Comuni di disciplinare riduzione ed esenzioni legate all'Isee). Detrazioni sulla prima casa pari a 50 euro per ogni uno per mille di aliquota Tasi e di 12,50 euro per ogni figlio fino al quarto: lo prevede un emendamento presentato dai senatori del Pd, primo firmatario Federico Fornaro. Il Pdl, invece, per quanto riguarda la Tasi, chiede di alleggerire la tassa in funzione del reddito e del nucleo familiare, tenendo conto della capacità contributiva delle famiglie e del numero dei componenti, con una detrazione annuale per ciascun figlio.

Commenti
Ritratto di unLuca

unLuca

Lun, 11/11/2013 - 17:45

Limate LETTA .......

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 11/11/2013 - 17:51

certo! le bestialità dei comunisti le conosciamo: tasse, tasse, tasse, tasse! e basta! oltre che tassare, insultano pure berlusconi e la destra! e queste cose a noi non ci stanno bene! rispettateci, e avrete il rispetto :-)

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 11/11/2013 - 18:07

Continua, immutata, la strategia montiana del massacro fiscale programmato. I servi sciocchi della Merkel e dell'Europa si riproducono alla velocità della luce. Ovvero: la madre dei cretini (e dei traditori) è sempre incinta. E quella dei loro complici al governo pure.

fedele50

Lun, 11/11/2013 - 18:12

fate cadere questo governo di imbecilli , e andiamo a votare..............napoletano permettendo, basta,manica di ladri, ci avete tolto tutto, DIO LIBERI QUESTA NAZIONE DAI PARASSITI E ILLUMINI QUALCHE UOMO DI BUONA VOLONTA' DI FARE PULIZIA COL FUOCO.

dondomenico

Lun, 11/11/2013 - 18:17

Sulla legge di stabilità sono stati presentati più di 3000 emendamenti! Questo significa che è stata proposta da una accozzaglia di incompetenti, per non dire altro, oppure da un governo composto da superfurbi, con l'intento di metterlo in quel posto, a tutto il Popolo Italiano, senza uso di vasellina! Il bello è che, sia i ministri e sia Letta, continuano a dire che la legge verrà corretta in Parlamento. E' come dire " abbiamo presentato una porcheria", adesso, forse, qualcuno potrà correggerla, intanto loro ( il governo) pagati per governare al meglio il Paese, producono porcherie e, invece di andarsi a nascondere, sono sempre li a riderci sopra. Poveri noi!!!!

Ritratto di balle...dacciaio

balle...dacciaio

Lun, 11/11/2013 - 18:21

fatemi capire bananas la stangata è di letta junior come quella precedente di mariomortis, ma in tutto questo che cosa fanno LE SENTINELLE del pdpdl?

Nebbiafitta

Lun, 11/11/2013 - 18:28

Nelle stanze del palazzo il caos regna sovrano in attesa della nuova tassa di cui tutti sentivano la mancanza: finalmente arriverà la "TUC". 900 persone stanno lavorando senza sosta per accontentare tutti indistintamente.

daniele66

Lun, 11/11/2013 - 18:31

@ balle...dacciaio chiedilo a Letta - Alfano

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Lun, 11/11/2013 - 18:34

Niente Irpef sotto i 12000. Gli speculatori di destra costretti a fare cose di sinistra. Sempre più succubi del PD, che saranno pure non onesti, ma di intelligenza ne hanno da vendere a destra. E le stangate se le accollano quelli del centro destra con le larghe intese per salvare berlusconi. Vergognatevi, fanfaroni.

girola

Lun, 11/11/2013 - 18:39

La CGIL e le altre confederazioni sindacali sono stati la palla a piede dello sviluppo di questo paese. Ne Hanno impedito il progresso economico, lo sviluppo sociale, hanno determinato e continuano a determinare l'enorme debito pubblico, con la scusa del sociale, mentre loro fruiscono, non si sa a quale titolo, di beni dello Stato possedendo per compiacenza di un governo di sinistra che fece una legge apposita degli immobili già appartenenti allo Stato italiano – anche se fruiti da organizzazioni fasciste - e non ne hanno mai pagato l’ICI, le tasse e le imposte locali per altre leggi compiacenti sempre fatte da Governi di sinistra. Occorrono 2, 4, 7 miliardi di euro per non aumentare l’IVA o per l’IMU della prima casa o per altre anche più importanti necessità? BENE si abroghino quelle leggi e si facciano pagare alla CGIL,FIOM,CISL,UIL e compagnia bella ICI e Tasse degli ultimi 5 anni imponendo loro l’IMU con interessi e rivalutazione e paghino i contributi degli ultimi dieci anni non corrisposti per i loro dipendenti e che hanno "libertà" di "licenziare". lo stesso con i partiti e con onorevoli (si fa per dire) deputati e senatori. E così abbiamo risolto il problema con buon pace del Saccomanni

Ritratto di mark 61

mark 61

Lun, 11/11/2013 - 18:53

la doppia faccia di questi parlamentari prima studiano le nuove mosse poi la furbizia 3 mila emendamenti questo fa capire che tipo di persone abbiamo a che fare conoscono solo il doppio gioco la faccia tosta del dire e non fare i professionisti dell’inganno sempre per il bene del paese

Beaufou

Lun, 11/11/2013 - 18:56

È perfettamente inutile che ci lamentiamo. Cominciamo a fare uno sciopero fiscale serio, decurtando "tutte" le nostre tasse del 20%. Facciamo i calcoli richiesti dal governo, dichiariamo per iscritto che pagheremo il restante 20 % quando politici, burocrati e magistrati si saranno ridotti gli emolumenti del 20 %, al fine di risanare la spesa pubblica. Se solo un terzo dei contribuenti italiani aderissero, metteremmo in crisi tutto il sistema fiscale ed esattoriale, costringendolo a rivedere i suoi sistemi impositivi ed esattivi. Cominciamo a contarci. Bisogna "fare" qualcosa, non possiamo aspettare che ci distruggano definitivamente. C'è un giornale che ha le palle per lanciare e sostenere un'operazione di questo genere? Se non c'è, dobbiamo inventarcelo. Sveglia, Italiani!

angelomaria

Lun, 11/11/2013 - 18:56

e la banda bassotti con l'armata brancaleone guidati da saggi BERTOLDO BERTOLDINO CAGASECCO toerno in AZIONE fermateli oh sara'la rovina!!!!!!!

MEFEL68

Lun, 11/11/2013 - 19:03

@@@@dondomenico - Sono d'accordo sulla porcheria e sui superfurbi. La trama del teatrino della politica è questa:- Io presento una legge che so che è una porcheria, voi fate una pioggia di emendamenti che, per discuterli tutti ci vuole una legislatura e tutti noi guadagnamo tempo e in più facciamo vedere agli italiani quanto ci diamo da fare per agire al meglio nel loro interesse. Sono anni che la sceneggiata si ripete. Anche quando lavoravo in un Ministero, quando non si sapeva che pesci prendere, si faceva un quesito all'Organo di competenza in modo da guadagnare 2 o 3 mesi. Nel frattempo si sentivano i sindacati e si vedeva l'aria che tirava. Poi, si arrivava a un provvedimento che accontentava un po' tutti. Meno i destinatari del provvedimento stesso. Un detto che circolava era(chi è un ministeriale lo conosce bene): la legge è come la pelle dei c....oni, si tira da tutte le parti. Così è ancora.

angelomaria

Lun, 11/11/2013 - 19:03

L'AVETE APPENA ELIMINATO E CONTANTO DI FESTEGGIAMENTI ED ORA ?AVETE VOLUTO GLI AMICI GRILLINIEPDL LISTA CIVICA ORA DISPERATI !MAMMOLONI PIAGNUCOLONI NON VELO'DISSE LA MAMMA QUALE FOSSE LA DIFFERENZA TRA BENE E MALE DITTATURE DEMOCRAZIAGODETEVI QUELLO CHE ARRIVERA'NIENTE SCUSE L'AVETE VOLUTO NON SI SBAGLIA PER POI PIANGERE PER COLPA VOSTRA MEZZAitalia QUELLA DELLE SCELTE GIUSTE BE! LORO SOFFRONO PER VOI !!!

Ritratto di alenovelli

alenovelli

Lun, 11/11/2013 - 19:40

Stangata peraltro necessaria per chiudere le voragini lasciate dal vostro beneamato pregiudicato nel trienno del bunga bunga (2008-2011).

unosolo

Lun, 11/11/2013 - 19:40

bastava vendere la RAI lasciando solo una rete , tra i soldi della vendita e del canone altro che sei manovre , quasi mezzo debito. Non vogliono perdere i divertimenti e i parassiti.

Ritratto di IVO

IVO

Lun, 11/11/2013 - 20:05

SARAI UN DURO , AVRAI GLI ATTRIBUTI , MA MIO MALGRADO NON SEI UN BRAVO PRESIDENTE DEL CONSIGLIO , RACCONTI TROPPE PALLE !!! C. IV. PS. RICORDATI CHE NESSUNO TI HA VOTATO SEI LI A SCALDARE LA POLTRONA X GRAZIA RICEVUTA , GUARDA CASO PROPRIO DA BERLUSCONI . (MO VA ... )

Longobardo

Lun, 11/11/2013 - 20:06

e bravo il nostro alfano.... proposta in combutta con il pd di aumentare di 6 euro il canone rai... complimenti sentinella delle tasse,stai lavorando per gli italiani...bravo proprio barvo,non capisco cosa si stia aspettando...buttateli fuori

Ritratto di IVO

IVO

Lun, 11/11/2013 - 20:14

ORA SI SCOPRONO GLI AMICI E I FALSI AMICI , SI GLI OPPORTUNISTI , I GIUDA , SI I COMPAGNI DI MERENDA , SI TUTTI COLORO I QUALI DAVANTI TI FACEVANO IL SORRISO POI TI TAGLIAVANO LE GAMBE , SI VOLEVANO LA POLTRONA DI SILVIO SENZA AVERNE GLI ATTRIBUTI , SI QUELLO CHE ORA TIENE L'AMICO DEI COMPAGNI , SI IL CARO LETTA IL GRANDE , SI E' RISPETTATO ANCHE DALLA MERCHEL VERO ??? C. IV.

Ritratto di IVO

IVO

Lun, 11/11/2013 - 20:22

QUANDO UN POITICO PRENDE VOTI CON UN PARTITO POI REMA CONTRO MI DITE VOI QUALE FIDUCIA GLI SI Può DARE . OFFENDONO CHI LI HA VOTATI E SE STESSI OLTRE ALLA ITALIA INTERA , MI DOMANDO CHI LO POTRA DIMENTICARE ? . CARI VOLTAGABBANA VERGOGNATEVI !!! C. IV. PS. DOVE STA IL QUIK DI ALFANO, IO NON LO VEDO ORA E' AL SERVIZIO DI LETTA VERO , CHISSA' CHE COSA GLI AVRA PROMESSO !!!

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Lun, 11/11/2013 - 20:30

Sarebbero complessivamente otto i milioni di euro che Sergio De Gregorio ed altri parlamentari avrebbero ricevuto da Silvio Berlusconi per far cadere il governo Prodi: la "rivelazione", fatta da Valter Lavitola al giornalista spagnolo Joan Boladeres, è approfondita nella trasmissione "Piazzapulita" di La7. Di recente Valter Lavitola è tornato in carcere: per la Procura di Napoli, infatti, ha violato gli arresti domiciliari. Boladeres, secondo gli inquirenti - si legge in un comunicato - ha incontrato e raccolto le parole di Lavitola durante la sua permanenza in casa. Il colloquio è stato poi riferito dettagliatamente dal cronista ai pubblici ministeri Vincenzo Piscitelli ed Henry John Woodcock. Secondo il memoriale che Boladeres ha consegnato agli inquirenti, Lavitola ha continuato a gestire i propri affari malgrado gli arresti domiciliari. E al cronista spagnolo avrebbe fornito quella cifra - 8 milioni - riferita non solo a De Gregorio (che ha ammesso di averne percepito 3, ed ha appena patteggiato la pena su questa ricostruzione), ma anche ad altri parlamentari da lui contattati nell'ambito della cosiddetta "Operazione Libertà" voluta da Berlusconi In particolare, alla domande del cronista sui 3 milioni pagati da Berlusconi all'ex senatore Sergio De Gregorio, Valter avrebbe detto che da parte dell'ex premier fu dedicata alla missione una cifra superiore: "Non sono 3 milioni", dice Lavitola a Boladeres. "Pagammo 8 milioni per buttare fuori Mortadella". Per i pm, la somma complessiva si riferisce ai vari contatti con i parlamentari seguiti passo passo da Lavitola. Per l'accusa di corruzione, oltre a De Gregorio che ha patteggiato, sono stati rinviati a giudizio sia Lavitola, sia il presidente Berlusconi. Il processo inizierà a febbraio. Clap, Clap, Clap....ottimo modo di interpretare la Politica; bravi voialtri furbacchioni a credere alle panzane...

Ritratto di romy

romy

Lun, 11/11/2013 - 23:24

Ma quali emendamenti.......siamo in un casino che non finisce mai,siamo peggio che incatenati al fallimento totale,fuori da questo governo Titanic per il bene del Popolo Italiano,più nero della mezzanotte è impossibile,Silvio subito fuori,per l'amor di Dio,non suicidarti anche Tu,lasciali soli a governare,governi chi vuole,Tu Silvio,sei la nostra ultima speranza,portaci fuori dall'euro,che forse una speranza di ripresa la riavremo?......

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 12/11/2013 - 00:16

Cosa ci propone di nuovo questo governo? DISCUSSIONI SULLE TASSE. Che altro vi aspettavate dai trinariciuti se non una infinita estenuante disputa sulle maledette tasse? PER NON ANNOIARCI, PARLANDO SEMPRE DI TASSE, I TRINARICIUTI CI ALLIETANO CON GLI INSULTI E LE CONDANNE A BERLUSCONI. COSI' FANNO FELICI LE LORO PECORE.

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Mar, 12/11/2013 - 03:33

Si certo a lavoro forse per decidere quali nomi inglesi e strani usare per le nuove tasse e per cambiare nome a quelle vecchie come la Tares...

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Mar, 12/11/2013 - 03:36

Le sentinelle del PDL si sono addormentate ormai...ciao ciao

Baloo

Mar, 12/11/2013 - 05:04

Letta e gli altri non rappresentano il popolo italiano perché si reggono sulla legge elettorale di Calderoli, la porcata ! "no taxation without reppresentation". Costoro non possono legiferare in materia di tassazione e, se lo fanno le loro leggi non sono valide ed efficaci. Siamo in un sistema fondato sull'illegalità, dalle fondamenta costituzionali! E non possono neppure fare la legge elettorale non essendo legittimati a legiferare ! Elezioni con la legge Mattarella e poi legge elettorale nuova.

Baloo

Mar, 12/11/2013 - 05:12

All'apparir del vero tu misero cadrai : e con la mano/ la fredda morte ed una tomba ignuda/ mostrerai di lontano. Letta sei destinato alla disillusione tu e le tue balle d'acciaio. Ci stai facendo divorare dall'avida Germania. Fra poco ti cacceranno dalle nostre spiagge proprio a te e ti diranno : vietato l'ingresso ai cani ed agli italiani !!! VERBOTEN. Nein Herr Letta !Kein Zutritt für Hunde und Italiener !

Baloo

Mar, 12/11/2013 - 05:30

L'Italia sta diventando un grande "lager" tedesco dove gli internati italiani sono destinati a morire di fame per la grande Cermania. Il campo è gestito da Kapo' che formalmente la governano per impoverirla. Tempo 20 anni di noi non resterà che il ricordo e l'unica lingua sarà il tedesco. Adolf Hitler sta vincendo da morto. Napolitano? Brava persona ma non vede il pericolo. Letta? Bravo ragazzo ma con l'animo gregario specie nei rapporti con Napolitano e con la Merkel. La stessa Merkel dipende dalle banche tedesche. O l'Europa torna ad essere una società democratica di eguali, o è meglio che affondi e subito !

rickyced

Mar, 12/11/2013 - 07:50

L'emendamento più bello è quello sulle spiagge che privatizzando, renderemmo ancora più inarrivabili. PDL una garanzia!!!