La sfida di Orazio e Paolo ragazzi down in paninoteca

«L'obiettivo principale è di offrire qualità, i prodotti sono tutti del territorio e i fornitori, locali, sono stati attentamente selezionati Solo in seconda battuta vuole abbattere i pregiudizi», parola di Gambero Rosso.
Ecco Assurd, la pucceria che ha aperto da poco i battenti a Potenza, nel cuore del centro storico: via Pretoria, la strada dello struscio cittadino. La notizia è stata raccontata sia dal Quotidiano della Basilicata, sia dalla Gazzetta del Mezzogiorno: protagonisti due ragazzi down (Paolo e Orazio) che, con l'aiuto di un operatore e di un sociologo, sono riusciti ad aprire una cooperativa, Riccodentro, e un locale dedicato al tipico panino imbottito: la puccia, appunto. Ma all'inizio le difficoltà, a differenza di quel che si potrebbe pensare, non sono arrivate dai pregiudizi sulla condizione dei due soci down, ma dalla burocrazia. Problemi comunque in via di risoluzione. Per la felicità di Paolo, Orazio e i loro tanti amici. Non solo potentini.
D'altronde il successo di altre esperienze - si legge sul sito del Gambero Rosso - hanno già dimostrato pienamente che è in primo luogo “la società a rendere disabile”. Si parla ad esempio del caso della Trattoria degli Amici, l'avventura romana che la Comunità di S. Egidio ha avviato già da qualche anno nel quartiere storico di Trastevere. In questa trattoria, infatti, sono i ragazzi down a occuparsi dell'accoglienza, a servire ai tavoli, a consigliare i dessert come gli abbinamenti con i vini. E tutto fila liscio».