Sgarbi perde la Rivoluzione vittima della spending review

Addio all'incarico da assessore nel Cuneese

Vittorio Sgarbi è fuori. Con la riduzione del nume­ro dei componenti della giunta, il piccolo comune di Baldissero d’Alba, in provincia di Cuneo, è stato co­stretto a togliere l’incarico al critico d’arte che, nel­l’amministrazione precedente, era stato nominato assessore alla Rivoluzione. Spending review e nuove leggi non hanno lasciato scampo al critico dal ciuffo ribelle che per il paese cuneese aveva curato diverse mostre d’arte,attirando appassionati e curiosi. «Ci di­spiace molto - commenta il neo sindaco Michele Lus­so - comunque Sgarbi sarà sempre nostro gradito ospite e lo ringraziamo per quello che ha fatto per il nostro comune». Una rivoluzione durata pochi anni, che ora - in barba al cognome del primo cittadino - ce­de il passo ad obiettivi molto più terra a terra, come rifare la maggior parte delle strade ed estinguere al­meno una parte dei mutui. In fondo è una rivoluzione anche questa.

Commenti

Atlantico

Sab, 28/06/2014 - 13:06

Una notizia essenziale, anzi direi imperdibile ...