Si addormenta sul prato al rave Giovane schiacciato da un'auto

È morto in quella che doveva essere una notte da sballo, durante un rave party che si svolgeva in una ex cava in località Serripola di San Severino Marche.
La vittima aveva appena diciott'anni e abitava a Loro Piceno. Stavolta però non si tratta del cocktail di alcol e droghe varie. O perlomeno non direttamente. Secondo i primi accertamenti, la vittima, Diego Luchetti, 18 anni compiuti lo scorso 30 agosto, si era sdraiato su un prato al buio, e probabilmente si è addormentato ed è stato schiacciato da una Opel Corsa Bianca condotta da un ventenne di Montelupone che era entrato nel prato per parcheggiare. Né il guidatore, ne gli amici del ragazzo si sono accorti subito di quello che era successo.
La scoperta è avvenuta poco prima dell'alba quando qualcuno è andato a riprendere la vettura. Sul luogo sono intervenuti i carabinieri di Camerino che hanno identificato una cinquantina di partecipanti alla festa.
Due i fascicoli aperti: uno per la morte di Luchetti con l'ipotesi di omicidio colposo a carico del ventenne alla guida dell'auto, l'altra per identificare gli organizzatori della festa.
Inutili i tentativi di soccorrerlo. I suoi amici ha caricato il corpo del diciottenne su una macchina e sono partiti verso l'ospedale più vicino in una disperata corsa tra le stradine buie di campagna. Hanno chiamato il 118 ma ma quando sono arrivati nella piazza del vicino centro di Gagliole, dove ad aspettarli un'ambulanzal'ambulanza, per il ragazzo non c'era più nulla da fare.
Tra i partecipanti alla «festa», intanto c'era stato il fuggi fuggi generale. Quando intorno alle 6.30 sono arrivatii carabinieri il campo, vicino alla cava dismessa di Serripola e alla pista di motocross, era semideserto.
La famiglia della vittima è molto nota in paese: il padre Silvano è geometra in Comune, la mamma Cristina fa la commercialista. Insomma quel che si dice un ragazzo di buona famiglia: lui studiava all''Itas di Macerata ed era un bravo giocatore di calcio. Un giovanepieno di progetti a cui una notte troppo trasgressiva è costata la vita.