Si dissanguano al corteo pro-Stamina

RomaAncora gesti estremi di protesta per ottenere la cura Stamina. Mentre a Palazzo Chigi si svolgeva il Consiglio dei ministri tre malati scesi in piazza hanno tentato di dissanguarsi infilandosi aghi nelle vene. Un'ennesima giornata di ordinaria follia nel centro di Roma con il traffico bloccato a singhiozzo dai manifestanti pro-Stamina che chiedevano un decreto che desse il via libera alla terapia secondo il Metodo Stamina di Davide Vannoni. Proprio ieri infatti era prevista una relazione al governo del ministro della Salute, Beatrice Lorenzin sugli sviluppi del caso Stamina.
Dopo la sentenza del Tar che ha dato ragione a Davide Vannoni su una presunta parzialità del Comitato Scientifico nominato dal ministero che aveva bocciato il metodo è stato deciso di nominare un nuovo Comitato con i massimi esperti mondiali di staminali.
Il ministero è in attesa di conoscere la disponibilità degli esperti interpellati per partire subito dopo con la nuova valutazione. I manifestanti pro-Stamina però chiedevano al governo di sbloccare subito le cure e hanno continuato la loro protesta estrema fino a tarda sera. Il ministro Lorenzin ha comunque deciso di non ricorrere contro la decisione del Tar ma di procedere subito alla nomina del nuovo Comitato.