Silvio: «Un errore le primarie» Ma Alfano non cambia rotta

La contrarietà di Berlusconi fa saltare il vertice Pdl che fisserà le date La Mussolini si ritira dalla corsa: "Strumento politico da masochisti"

Il timore della spaccatura interna, lo spettro della «conta distruttiva», l'immagine di una consultazione che nella sua visione rischia di trasformarsi in una fiera delle vanità, in uno strumento salva-apparati, incapace di cogliere lo spirito dei tempi e intercettare il vento dell'antipolitica, privo del messaggio e del respiro dell'innovazione.

Silvio Berlusconi è irriducibile nelle sue convinzioni. I tentativi e le ambasciate che si sono succedute anche nelle ultime ore hanno prodotto sempre la stessa risposta: «Per me le primarie sono un errore». Una posizione netta e non negoziabile, accompagnata da un certo nervosismo mostrato dal presidente del partito, deluso per alcune scelte compiute da uomini un tempo a lui vicini. Una chiusura netta che sta facendo da detonatore ai malumori e alle perplessità interne.

La cartina di tornasole di questa dicotomia tra Palazzo Grazioli e Via dell'Umiltà sta nella convocazione differita dell'ufficio di presidenza che si dovrà occupare di rimodulare il calendario delle primarie. Inizialmente ipotizzato per la giornata di oggi, è stato messo in stand-by e ora potrebbe slittare alla prossima settimana. Berlusconi, peraltro non ha ancora fatto sapere quando sarà disponibile. Inoltre avrebbe chiesto ad alcuni suoi fedelissimi di essere presenti per presidiare il campo.

Angelino Alfano sa bene che la tempesta potrebbe nuovamente scoppiare. Ha letto con attenzione l'intervista con la quale Sandro Bondi ha definito le primarie «una gara inutile» e invitato tutti a «chiedere a Berlusconi di riflettere sulla sua decisione di fare un passo indietro». E anche quelle con cui Alessandra Mussolini ha annunciato il suo immediato ritiro dalla corsa (così come Alfonso Marra) lamentando il rischio di «trasformare le primarie del Pdl in un congresso politico o in una resa dei conti interna. Ancora una volta, Berlusconi ha avuto ragione a nutrire scetticismo per questo masochistico strumento politico al quale mi onorerò di non partecipare». Senza dimenticare le perplessità di un alfaniano come Franco Frattini: «Mi spaventa che nel Pdl crescano come funghi candidati e la maggior parte di loro parli da candidato alla segreteria e non da aspirante premier».

L'intenzione di Alfano, però, è quella di tirare dritto convinto che alla prova dei fatti - ovvero quando i candidati dovranno presentare le firme - la platea dei partecipanti verrà drasticamente sfoltita e resteranno in gara solo 5, al massimo 6 contendenti. Il problema vero, però, è quello organizzativo. Il segretario ha convocato a Roma per domani i 40 coordinatori e vicecoordinatori regionali e 200 coordinatori provinciali per fare un punto operativo e confrontarsi. Gli chiederà se se la sentono di sostenere uno «sforzo mostruoso»: organizzare primarie credibili in venti giorni e in data unica, il prossimo 16 dicembre. Nel Pdl, peraltro, il sospetto che dietro alcuni candidati ci sia il placet di Berlusconi non è stato dissipato. Dubbio che riguarda non solo Giancarlo Samorì e Michaela Biancofiore, ma anche il finanziere Alessandro Proto, che ieri ha rivelato di essere colui che sta trattando per l'ex premier la vendita di una villa a Cannes. Berlusconi, comunque, sarà a Roma oggi nel primo pomeriggio. E probabilmente i vertici del partito cercheranno di riallacciare il dialogo e arrivare a una quadra definitiva.

Commenti

onofri

Mer, 21/11/2012 - 09:02

come volevasi dimostrare: i predellini devono avere un padrone. proprio non sanno stare senza. sguatteri sono e sguatteri rimangono.

Ritratto di ettore muty

ettore muty

Mer, 21/11/2012 - 09:11

poveracci , non san piu dove sbatter la testa .alle prossime elezioni sono sotto al 10 % . per berluscaz e pdl il piu grande tracollo politco della storia.

xgerico

Mer, 21/11/2012 - 09:26

Ad oggi, cè qualche elettore del PDL che sà cosa deve fare?!

Ritratto di paola29yes

paola29yes

Mer, 21/11/2012 - 09:40

Alfano che tira al Monti bis sta facendo perdere un sacco di voti, il mio è il primo ad andare verso altri lidi o alla scheda nulla.La soluzione, secondo il mio modesto parere, una lista Berlusconi con un programma di quelli seri e con fuori tutti i democristiani.

Paul Vara

Mer, 21/11/2012 - 09:48

Finché Berlusconi continua a fare pagliacciate all'interno del "suo" partito, faccia pure, l'importante è che non ricopra nessun ruolo ufficiale per la Repubblica Italiana.

Piagens

Mer, 21/11/2012 - 09:50

Immagino i titoli del giornale se questo stesse succedendo nel pd. "pd nel caos, pd allo sbando, non sanno dove sbattere la testa, ecc ecc" invece per il pdl è solo un dibattito. Democrazia interna...

msp

Mer, 21/11/2012 - 09:57

come avete gia' avuto modo di constatare nelle passate elezioni, sono molti gli elettori del pdl che come me sanno cosa fare. e' sempre stata una fantasia delle sinistre che gli elettori del pdl non sappiano cosa fare. adesso che berlusconi e' andato a casa e con enorme soddisfazione lo abbiamo sostituito con alfano, ci lasciate in pace?

bruna.amorosi

Mer, 21/11/2012 - 10:08

VOTERO' CONVINTAMENTE X BERLUSCONI se farà una sua lista che volete mi piace essere una serva - beh cari kompagni nella vita se vuoi morire fatti ammazzare da uno buono gli altri si accontentinodi sopravvivere .

bruna.amorosi

Mer, 21/11/2012 - 10:08

VOTERO' CONVINTAMENTE X BERLUSCONI se farà una sua lista che volete mi piace essere una serva - beh cari kompagni nella vita se vuoi morire fatti ammazzare da uno buono gli altri si accontentinodi sopravvivere .

therock

Mer, 21/11/2012 - 10:13

mah, io che alfano si muova senza il placet di berlusconi non ci credo e comunque...per cosa si corre? leadership del pdl o leadership di una futura alleanza di governo?

cicero08

Mer, 21/11/2012 - 10:13

Se la coerenza non è proprio della politica...Silvio è proprio il più gran politico di sempre!

waaw33

Mer, 21/11/2012 - 10:23

Amici miei moderati... io non ci capisco piu' nulla!! Perche' le primarie le ha annunciate Silvio in quella conferenza stampa memorabile circa 3 o 4 settimane fa. Strano che cambi idea... lui ha sempre mantenuto tutte le promesse. Ah se solo avesse potuto governare con il 60% di parlamentari tutti nominati da lui. Perche' non va da Vespa a fare un altro bel contrattino con gli Italiani e poi pero' lo fa firmare al chi vince le primarie che poi lo fa firmare alla Lega dove vedrei bene la famiglia Bossi tornare a palla alla leadership. Senza dimenticare Brunetta che ora a fare il prof a quarto scalzacani e' sprecato. Ma perche' Brunetta non si presenta alla primarie? Io lo voto. e voto anche la Antonio Marra perche' ha un'ottima visione economica anche lui.

Ritratto di pischello

pischello

Mer, 21/11/2012 - 10:37

gli ultimi spasmi di un uomo che non vuole arrendersi all'evidenza, e cioè che ormai quasi tutti gli italiani si sono accorti dell'inganno e della truffa di cui sono stati vittime negli ultimi 20 anni di un incantatore di serpenti ( e di allocchi) che li ha usati per i suoi sporchi giochi di potere; credo che lo ritroveremo presto in fuga in qualche paradiso fiscale dova conta molti " amici" come il suo degno predecessore latitante tal bettino. saluti

Noidi

Mer, 21/11/2012 - 10:39

@bruna.amorosi: "che volete mi piace essere una serva". Beh, perlomeno lo ammette, anche se noi già lo sapevamo.

Ritratto di IoSperiamoCheMeLaCavo

IoSperiamoCheMe...

Mer, 21/11/2012 - 10:45

L'atteggiamento di Berlusconi é di puro autolesionismo con il solo scopo di annientare quello che resta del PDL. Nelle passate settimane dichiara 3 volte (se non di piu') che non si candiderà mai piu' a presidente del consiglio, ma nello stesso tempo non vuole che Alfano faccia le primarie, mettendolo in una condizione di immobilismo totale. Alfano ha aspettato fino all'ultimo momento possibile di sapere cosa Berlusconi aveva intenzione di fare e dopo l'annuncio ufficiale di Berlusconi di rinunciare (sappiamo tutti che cambia idea 4/5 volte al giorno e che non ha piu' il controllo su se stesso) Alfano ha deciso di indire le primarie perché non vuole piu' imporre un candidato premier dall'alto (Stile dittatura) ma giustamente vuole che siano gli elettori del PDL a decidere democraticamente. Ma sembra che il Sig. Berlusconi stia aspettando la legge elettorale, per ricandidarsi di nuovo, dimostrandosi ancora una volta un pagliaccio. E se facesse una lista sua personale arriverebbe al massimo al 10% e non si potrebbe alleare con nessuno, Casini non lo vuole la Lega non lo vuole.

bruna.amorosi

Mer, 21/11/2012 - 10:53

NOIDI _sai dire serva non è mica una parolaccia sai ? io sarò serva ma libera di poter fare ciò che voglio tu si tu perchè credo tu sia un KOMPAGNOnon sei libero neanche di pensare perchè DEVIessere assoggettato al tuo partito .però contento tu divertiti a fare l'eco dei tuoi beniamini .sai cosè che prova quello che dico io IL FATTO CHE TU DICA NOI io invece parlo x me . stammi bene kompagno .è una risposta nn censurare grazie .

Ritratto di fask

fask

Mer, 21/11/2012 - 10:56

La tempesta perfetta scoppierà sulle teste di quei politicanti da strapazzo che hanno osato porre la loro candidatura e sono rimasti ciechi non vedendo l'unica cosa che potevano e dovevano fare, ossia richiamare col capo cosparso di cenere il Cav, l'unico che può mettere ordine nel partito. Ma ormai è troppo tardi, Silvio, da grande statista, ma anche da padre premuroso e paziente, ha deciso che la misura è colma. E' il momento di lasciare allo sbando gli infedeli e creare un suo movimento di fedelissimi. Largo quindi al prof. Brunetta, ai ministri Meloni, Gelmini e Brambilla, e largo a molti volti nuovi e puliti che cambieranno il corso della storia. Sinistri, preparatevi ad un altro 1994. Il Cav sta per tornare. E la nazione ha bisogno immediato di un tale uomo politico.

Acquila della notte

Mer, 21/11/2012 - 10:56

troppa gente parla a vanvera. È solo pre tattica, berlusconi è un furbo. Un esempio? La posizione di alfano su monti, fino a ieri convinta oggi che scricchiola. berlusconi sta cercando solo di non sbagliare candidato. visto fini e casini e quel che fa il pd non la vedo così improbabile la rimonta. tutto dipende da quale linea si sceglie. Per me berlusconi ha qualche asso nella manica. vedremo

baio1969@libero.it

Mer, 21/11/2012 - 11:00

Queste primarie, oltre a farci scompisciare dalle risate, hanno anche un aspetto serio. Ci permettono di aprire uno spaccato su ciò che effettivamente è stato il centro destra italiano in questi ultimi ventanni: IL NIENTE ASSOLUTO ! Se poi guardiamo i candidati è facile immaginare quella che appare la prospettiva più probabile: l'estinzione.

Ritratto di Curtis Mayfield

Curtis Mayfield

Mer, 21/11/2012 - 11:05

Gentile Bruna Amorosi, io sono convinto che a gente che ha la sua bella età dovrebbero togliere il diritto al voto. Sì, perché poi l'effetto delle sue scelte insane e scellerate, tra 20 anni, lo pagano i giovani.

giovanni.ceriana

Mer, 21/11/2012 - 11:07

mi piace pensare che le primarie nel pdl possano essere un'occasione di cambiare veramente e radicalmente il partito ed eliminare definitivamente dalla scena le mezze figure che ne hanno determinato l'attuale fallimento. Sono infatti convinto che per i personaggi in lizza(alfano, santanchè ecc.) andranno a votare giusto i parenti stretti, non ritenendo assolutamente credibile che l'elettorato moderato e liberale possa affluire in massa ad esprimere la propria preferenza per l'uno o l'altro o l'altro ancora (almeno, per quel che mi riguarda, io sicuramente mi rifiuto di partecipare a questo squallido balletto e come me penso tanti). una volta che le primarie si saranno rivelate come un flop colossale, i quaquaraqua che le hanno fortemente volute e sponsorizzate - alfano in primis - dovranno riconoscere il loro fallimento politico e farsi finalmente da parte, non potendo certo ripresentarsi di fronte ad un elettorato che ne ha già clamorosamente bocciato le scelte. Questo potrebbe costituire per il centrodestra l'occasione di ripartire, liberandosi dalla zavorra costituita dall'attuale dirigenza e ricompattandosi intorno a persone capaci e dotate del necessario carisma, quali ad es. il Prof. Martino, non a caso fino ad oggi in posizione defilata ed escluso dalla stanza dei bottoni, segno evidente della sua contrarietà alle scelte politiche finora fatte dai vertici del pdl. quindi avanti così, che si facciano queste benedette primarie; a noi liberali e moderati il compito di farle clamorosamente fallire.

Ritratto di Curtis Mayfield

Curtis Mayfield

Mer, 21/11/2012 - 11:08

E dovrebbero togliere il voto anche al popolo (purtroppo siete milioni) che in tutti questi anni ha sostenuto con il loro voto questa mandria di politici cani (di dx e di sx, forse più di dx). Togliervi il voto e mandarvi a lavorare nelle miniere di rame in Rwanda. Sarebbe bello, l'Italia si svuoterebbe.

Giorgio Rubiu

Mer, 21/11/2012 - 11:08

#ettore muty - Non discuto il 10% che lei prevede per il PDL; ma definire quello "il più grande tracollo politico della storia" mi sembra eccessivo. La scomparsa dell'Unione Sovietica, dopo ben settant'anni di egemonia politica, come la definirebbe? Credo che il suo concetto di storia sia alquanto limitato. Cordialità. Giorgio

leo.nar.do

Mer, 21/11/2012 - 11:13

Visto che le primarie stanno diventando motivo di scontro e non di confronto ... sarebbe meglio non tirare troppo la corda ... e farle in un giorno solo.

eovero

Mer, 21/11/2012 - 11:18

Cavaliere troppe volte lei ha detto che Alfano non ha il "quid",e sono d'accordo con lei...allora mi chiedo come mai non riesce a metterlo in seconda linea? e mi richiedo se lei non ci riesce cosa significa? gli è stato imposto? glielo chiedo pianino..pianino... c'entra Dell'Utri?

cicero08

Mer, 21/11/2012 - 11:19

Chi parla di servi si ricordi che sono famosissimi quelli.... sciocchi

Giorgio Rubiu

Mer, 21/11/2012 - 11:20

#bruna amorosi - Io non amo essere un servo; ma, come Lei, voterò convintamente per Berlusconi se si presenterà con una sua lista. Non voterei (e non voterò!) per ciò che rimarrà del PDL dopo le primarie. Anche se lo spirito liberale dovesse sopravvivere alla spartizione delle cariche politiche del partito, io preferirò votare per la nuova lista di Berlusconi (se ci sarà) per contribuire a farla entrare in parlamento superando la soglia minima del 4%. Adesso so che, a farlo, saremo almeno in due. Cordialità. Giorgio

Roberto Monaco

Mer, 21/11/2012 - 11:22

Per me Bruna Amorosi non esiste, è un software, non può essere vera

Ritratto di ettore muty

ettore muty

Mer, 21/11/2012 - 11:25

baio1969@libero.it la destra in italia , quella vera, grazie al berluscaz e i suoi servi , per 20 anni non ''tocchera' palla''. come si fa dirsi di destra e poi allersi con chi si pulisce con il Tricolore???

bruna.amorosi

Mer, 21/11/2012 - 11:26

CURTIS MAYFIELD sono daccordo con te però dimmi una cosa vale solo x me oppure anche per i bachucchi che sono in parlamento ? .anzi forse io sarei più drastica di lei farei vivere quei bachucchi che condizionano la politica tutta .a vivere con le mie 438 euro mensili .invece delle loro pensioni astronomiche a partire dal COMUNISTA NAPOLITANO .

maxmello

Mer, 21/11/2012 - 11:33

fask PD: 30%, PDL16% e sono pronto a scommettere che a marzo se arriva a prendere quanto SVP è già un miracolo, per questo devi ringraziare il tuo eroe pluri pregiudicato, pluri prescritto.

cameo44

Mer, 21/11/2012 - 11:35

I politi tutti o quasi hanno un modo strano di vedere le cose nei vari programmi televisivi dove fanno a gara per esibirsi tutti hanno la ricetta miracolosa per risolvere i problemi ma guarda casa questi signori sono al potere anche se a fasi alterne da ol tre un ventennio e in che stato è il paese è sotto gli occhi di tutti oggi su OMNIBUS si sono esibiti Giulio Tremonti e Tabacci il primo parlava di una sua lista e di un suo programma atto a risolvere i problemi ma guarda caso Tremonti è in politica dal lontano 1994 ed ha fatto per buona parte il Ministro del Bilnan cio i risultati son tutti li a mostrare i suoi miracoli sarà un bravo professore un bravo commercialista ma come Ministro ha toppato lo stesso dicasi di Tabacci vecchio lupo della DC e ora girovago per partiti come Rutelli ora suo compagno di cordata anche lui ha ricette miracolose ma dica agli italiani cosa ha fatto in questi suoi trenta anni di vita politica oltre agli affari suoi quando si dice che i politici son tutti uguali ora il PDL pensa di risolvere i suoi problemi con le primarie nulla di più falso i problemi si risolvono mandando via tutti coloro che hanno fallito e sperperato l'immensa fiducia avuta per le loro beghe interne che hanno pensato solo alla propria carriera e dimendicato le promesse fatte oggi ci vuole gente nuova ma nuova veramente e non riciclata e per nuova non si può pensare a Casini o Fini o Rutelli ne tanto meno a Montezemolo che sputa nel piatto dove ha mangiato parla male di quella politica di cui si è servito per avere i miliardi per la FIAT che se le dovesse restituire non basterebbe l'intera FIAT ma è mai possibile che in un paese di oltre 60 milioni di cittadini non si possa tro vare una classe dirigente capace di affrontare la situazione e fare quello che i vecchi politici da oltre trenta anni non sono stati capaci a fare? dobbiamo parlare per altri trenta anni di Casini Fini Bindi Bersai Gasparri La Russa Berlusconi Cicchitto ecc.ecc. è av vilente a solo pensarlo

rokko

Mer, 21/11/2012 - 11:37

@bruna.amorosi, francamente la invidio, almeno lei ha delle certezze.

Ritratto di Curtis Mayfield

Curtis Mayfield

Mer, 21/11/2012 - 11:45

Gentile Bruna Amorosi, ma scusi, lei prende 438 euro di pensione al mese e vota Berlusconi, che di liberale non ha niente e ha sempre difeso i diritti dei ricchi mettendo in miseria i poveri (vedasi attuale crisi + scomparsa classe media) ? Lei, cara Bruna, mi ricorda i poveri neri dell'Alabama che votano i Repubblicani.

Ritratto di Curtis Mayfield

Curtis Mayfield

Mer, 21/11/2012 - 11:48

E' inutile. Io penso che in Italia il tumore vero non siano i politici, ma il Popolo. Ignorante, bue, disonesto, arraffone, mafioso.. bè, d'altra parte lo stereotipo "pizza-spaghetti-mandolino" .. i rimedi? O un allontanamento di 20/30 milioni di vecchi, oppure una feroce dittatura di qualche decennio, che faccia rinsavire un po' le menti.

rokko

Mer, 21/11/2012 - 12:00

Giorgio Rubiu, mi perdoni, ma non capisco come possa ancora parlare di "spirito liberale" dopo aver assistito a vicende come quella dell'Alitalia ... Se le parole hanno un senso, i governi con l'accoppiata Berlusconi/Tremonti sono stati quelli meno liberali in assoluto (sto parlando solo ed esclusivamente di economia), perfino meno liberali dei tanto vituperati governi Prodi e D'Alema. Basti pensare, come esempio, appunto alla gestione della vicenda Alitalia, in cui per puro spirito di protagonismo si è trasformato un duopolio con uno dei due player agonizzante in un monopolio nel quale tra l'altro è stato il player agonizzante ad acquisire l'altro, non viceversa; con in più i sette anni di cassa integrazione per metà dei dipendenti ... Dai, ma cosa c'è di "liberale" in tutto ciò ? Questo è puro comunismo, peggiore di quello che ci propinavano Bertinotti & Co. A me va benissimo che a lei piaccia Berlusconi, ma per favore non me lo chiami "liberale".

rokko

Mer, 21/11/2012 - 12:00

Giorgio Rubiu, mi perdoni, ma non capisco come possa ancora parlare di "spirito liberale" dopo aver assistito a vicende come quella dell'Alitalia ... Se le parole hanno un senso, i governi con l'accoppiata Berlusconi/Tremonti sono stati quelli meno liberali in assoluto (sto parlando solo ed esclusivamente di economia), perfino meno liberali dei tanto vituperati governi Prodi e D'Alema. Basti pensare, come esempio, appunto alla gestione della vicenda Alitalia, in cui per puro spirito di protagonismo si è trasformato un duopolio con uno dei due player agonizzante in un monopolio nel quale tra l'altro è stato il player agonizzante ad acquisire l'altro, non viceversa; con in più i sette anni di cassa integrazione per metà dei dipendenti ... Dai, ma cosa c'è di "liberale" in tutto ciò ? Questo è puro comunismo, peggiore di quello che ci propinavano Bertinotti & Co. A me va benissimo che a lei piaccia Berlusconi, ma per favore non me lo chiami "liberale".

Ritratto di IoSperiamoCheMeLaCavo

IoSperiamoCheMe...

Mer, 21/11/2012 - 12:04

Acquila della notte a che rimonta si riferisce? Il PD é attualmente dato al 30% e salvo scandali dell'ultima ora prenderanno quella percentuale alle prossime elezioni, il PDL é al 16%. Il PD ha la possibilità di creare una coalizione di csx e allearsi con SEL (e magari qualche altro partitino) e come colazione potrebbero arrivare intorno al 35/38%. Il PDL, fino a che non definiranno un candidato premier (o chi gestisce il partito)e non archivieranno definitivamente Berlusconi avranno una coalizione di cdx del 18/19% (PDL piu' la Destra) e lei si immagina un rimonta con qualche sparata (che significa frottole) in televisione di Berlusconi delle tipo il nuovo volto del PDL Samori' (che vuole la patrimoniale) vincerà per noi, oppure tolgo l'IMU,ICI, IRAP,IRPEF diminuisco l'IVA, aumento le pensione, e creo 10 milioni di posti di lavoro e tant'altro, tanto queste promesse non le ho mantenute per 18 anni, sono sicuro che sti boccaloni del PDL mi crederanno ancora.

kami

Mer, 21/11/2012 - 12:24

Grande Bruna !! Ti voglio un sacco di bene !!

Ritratto di deep purple

deep purple

Mer, 21/11/2012 - 12:28

Finalmente vedo che c'è gente che si sta convincendo che la lista di Berlusconi (con fuori tutti i democristiani), è l'unica soluzione per tornare a vincere le elezioni.

onofri

Mer, 21/11/2012 - 12:30

bruna.amorosi : posso capire che un animo pavido e vigliacco possa godere della sua condizione di servitù, ma stia attenta a non aspettarsi premi: guardi cosa stanno facendo a sallusti.

onofri

Mer, 21/11/2012 - 12:34

Giorgio Rubiu: LIBERALE Berlusconi ??? Ma se è il più grosso monopolista europeo ! Il pdl sta ai liberali come la chiesa all'aborto. non scherziamo. non so se ve ne siete mai resi conto ma il pdl è la più bella espressione del socialismo sovietico edulcorato. statalisti fino all'osso.

melamarzia

Mer, 21/11/2012 - 12:39

che bello! Ieri si discuteva della lista dei candidati ed oggi il grande capo dice che e' un errore fare le primarie. E' una telenovela appassionante!

franco@Trier -DE

Lun, 05/08/2013 - 09:43

si vede che è proprio una vera "signora" degna delPDL,se la vedesse suo nonno morirebbe per la seconda volta.