Il sindaco di Basiglio: «Cav, scendi in campo o facciamo le primarie»

L'appello parte da Basiglio (Milano), piccolo comune alle porte del capoluogo lombardo, roccaforte Pdl col suo primo cittadino, Marco Flavio Cirillo: «Da primo cittadino del Pdl – dice Cirillo ad Affaritaliani.it – dico a Silvio di decidere in fretta. Se c'è lui non c'è bisogno di fare le primarie. Altrimenti sì, e vanno fatte il prima possibile». E lancia anche una proposta: «E solo una lista di amministratori locali può risollevare il partito. Ppersone che hanno già contribuito con esperienze amministrative, che vengono dalle professioni.
Un legame antico, quello tra Basiglio e il Cav. «Forza Italia nacque nel mio Comune – sottolinea Cirillo – io ci ho sempre creduto. Ecco perché mi sento di dirgli: «Dobbiamo iniziare a muoverci. Se Berlusconi scende in campo non sono necessarie le primarie, a patto che lui individui le persone dotate di competenza che possano contribuire al successo del nostro partito. Se no ci vogliono». E vanno organizzate in fretta. Per il sindaco di Basiglio la strada da seguire è quella dei sindaci, che hanno dimostrato sul campo il loro valore: «Ma ora questa risorsa – dice il sindaco – nel Pdl non viene fatta emergere. Qui ci sono imprese che chiudono, cittadini che chiedono aiuto ai sindaci».

Commenti
Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 30/09/2012 - 09:17

La situazione del Pdl è critica, più di quanto non appaia dai deludenti sondaggi. Non penso che Berlusconi possa essere ancora una volta il "parafulmini": ha 75 anni ed è stato distrutto dalla "guerra giudiziaria", con un po' di colpa da parte sua. Naturalmente ci vorrebbero le primarie, ma non ci saranno: il Pdl si presenterà con l'inutile e dannoso Alfano, “designato” ma non dalla base. E purtroppo sarà travolto.

Ritratto di giubra63

giubra63

Dom, 30/09/2012 - 16:11

Berlusconi e' piu' giovane di tutti i politici. giovane in senso che ha conoscenze+capacità+esperienza giuste per risanare l'Italia, il problema sta che la politica italiana e' corrotta: Berlusconi ha detto che bisogna eliminare il finanziamento alla politica: sono d'accordo. e sono d'accordo se scende nuovamente in campo, nel PDL ci sono Martino, Brunetta ... ma questa volta deve decidere lui non politicanti da strapazzo alla fini-casini, retaggi di post-democristiani-post-fascisti. se Berlusconi non se la sente si facciano le primarie.