Il sindaco che chiude in casa i cani

Il sindaco che «imprigiona» i cani. Corrado Bonfanti, primo cittadino di Noto (Siracusa), ha emesso una singolare ordinanza che prevede il divieto per i quadrupedi che vivono nelle abitazioni di via Ducezio, ovvero in pieno centro cittadino, di affacciarsi da balconi e terrazze. Il motivo della quarantena? I migliori amici dell'uomo abbaiano e disturbano gli spettacoli teatrali all'aperto che vanno in scena proprio in quella zona. «Le magnifiche rappresentazioni – si legge nell'ordinanza firmata dall'amministrazione comunale- vengono purtroppo disturbate dal latrato di cani che gli abitanti della zona detengono nei cortili, sui terrazzi e anche sui balconi delle proprie abitazioni, con grave disappunto non solo del pubblico ma degli stessi artisti che si esibiscono». E se qualcuno, contravvenendo alla decisione del sindaco, volesse far prendere una boccata d'aria a Fido, si beccherà una multa fra i 250 e i 500 euro. Bau! LuRo