Sinistra scandalizzata da Piero Pelù: "Un milionario che critica gli 80 euro"

Quando dal palco del concertone del Primo maggio attaccavano Berlusconi andava tutto bene. Ora che governa la sinistra nessuno può fiatare. E il Pd fa quadrato contro Piero Pelù

Fanno ancora discutere le parole di Piero Pelù, che dal palco del "concertone" del Primo maggio, a Roma, ha preso di mira il presidente del Consiglio. Prima definendolo "boyscout di Licio Gelli", poi attaccando la misura dell'esecutivo a cui il premier più tiene, gli ottanta euro in busta paga in più a chi guadagna fino a 1500 euro al mese. Il rocker fiorentino ha detto: "Non vogliamo elemosine da 80 euro, vogliamo lavoro...". E dalla folla di giovani e meno giovani accalcati in piazza San Giovanni si è alzato un boato. Fuori dal palco, con l'adrenalina ancora alta, Pelù ha detto: "Pagherò le conseguenze di quello che ho detto ma non me ne frega nulla. Questi ragazzi hanno bisogno di sentire qualcuno che dica certe cose. Ormai i mezzi di distrazione di massa sono compatti sulla propaganda. Ci vuole una voce fuori dal coro".

Ovviamente le parole di Pelù non sono passate inosservate. E sono arrivate moltissime prese di posizione. Alessandra Moretti (Pd): "Sarebbe bene che comici e cantanti si occupassero del loro mestiere". E subito dopo ha contestato il fatto che gli 80 euro siano stati definiti come "un'elemosina quando ci sono persone che potranno fare una spesa in più a settimana". Pina Picierno affida la sua replica ad una battuta: "Quando la politica va veloce succede che il rock diventa lento". Poi rincara la dose: "Probabilmente Pelù era impegnato in una registrazione di The voice e non si è accorto di quanto stava avvenendo nel nostro paese, forse non sa che gli 80 euro che il governo Renzi ha deciso di redistribuire a chi ha sempre pagato non sono un’elemosina come l’ha definita lui, ma il primo passo verso l’equità sociale che noi del Pd vogliamo assolutamente riportare in questo paese. Mi dispiace, conclude la Picierno, che a dire no a questi 80 euro sia una persona fortunata e benestante grazie al suo talento. ogni tanto però bisognerebbe uscire dai panni del rocker milionario e indossare quelli di chi vive con mille euro al mese".

Il deputato Dario Ginefra (Pd) se la prende con Cgil, Cisl e Uil, organizzatori del concerto: "Io non ho votato per Renzi al congresso e a volte non ne condivido il modo di fare, ma trovo le parole di Piero Pelù offensive per l’intero popolo democratico. Attribuire a Renzi, dopo due mesi di Governo, le responsabilità della crisi economica, sociale ed occupazionale di oggi è stato atto di disonestà intellettuale - osserva Ginefra -, accostarlo alla figura di Gelli dileggiando anche il movimento scoutista una pessima forma di protagonismo. I sindacati confederali organizzatori dell’evento, sia pur dalla loro legittima posizione di critica alle scelte dell’attuale Governo, dovrebbero prendere le distanze da quel monologo, persino letto male, che disonora quel grande appuntamento di riflessione, di critica, di proposta e di festa che è il Concerto in Piazza San Giovanni". E su Twitter Francesco Nicodemo, responsabile comunicazione del Pd, passa al contrattacco mettendola sul personale: "Solo chi è milionario può dire che #80euro al mese sono un'elemosina. 10 mln di Italiani mandano Pelù a farsi un giro nel Paese reale".

Sulla polemica interviene anche la deputata di Forza Italia Elvira Savino. Lo fa controcorrente: "La reazione isterica del Pd alle parole di Piero Pelù sono la fotografia di un mondo che sta cambiando. Per tanti anni i partiti della sinistra hanno spalleggiato e approfittato della propaganda anti-berlusconiana portata avanti dalla cosiddetta elite intellettuale. Ora che qualche volta la subiscono, si infuriano. Noi, invece, ci abbiamo fatto il callo".

Resosi conto di averla sparata grossa, il giorno dopo Pierò Pelù corre ai ripari: "Lo so che ci sono milioni di italiani che sopravvivono con stipendi o pensioni da vera fame - scrive su Facebook -. A Voi va tutto il mio rispetto e la mia solidarietà, non volevo certo offendervi! Con tutta la calma del mondo credo però che sia importante capire che per costruire un futuro vero per se e per i propri figli ci sia bisogno solo di una cosa: il lavoro, onesto e... ben retribuito".

"Però Guccini vi piaceva tanto... Benigni tanto... Celentano tanto tanto...". Usa l'ironia Laura Ravetto (Forza Italia) per commentare la bagarre che si è scatenata. Il ragionamento è sin troppo chiaro: fin quando a essere preso di mira era il centrodestra e in particolare Berlusconi, andava tutto bene e la sinistra difendeva chi usava il palco del concerto (o altri spettacoli in diretta tv) per fare piccoli o grandi comizi. Ora però, visto che nel mirino è finita la sinistra, le critiche non vanno più bene.

Ragionamento più o meno analogo quello dell'azzurra Stefania Prestigiacomo: "Gli attacchi scomposti e risentiti della sinistra contro Piero Pelù dimostrano come la faziosità continui ad essere di casa da quelle parti. Se al governo ci fosse stato Berlusconi, le battute ironiche contro il signor Pelù si sarebbero tramutate in plauso. Ma al governo c’è un Pd e quindi la Picierno ironizza e pontifica contro il cantante. Bel modo di concepire la libertà di stampa. Il 1 maggio gli artisti sono liberi di criticare solo se governa il centrodestra. Complimenti!".

Commenti

enricosavorani

Ven, 02/05/2014 - 16:03

proprio questa mattina è intervenuto su rai3 un signore che ha dichiarato che con 80 Euro compra il latte in polvere per 2 mesi per la propria nipotina. pelù è povero chiù e se dipendesse da me, che lo detesto, non sarebbe certo milionario.

bret hart

Ven, 02/05/2014 - 16:06

questo signore dalla musica schifosa come opinione personale non si rende conto che con 80 euro si può pagare un bolletta o fare una microspesa questi signori ricconi di ogni genere gli escono dal culo 80 euro e non sanno il vero valore dei soldi poi mi fa ridere il popolo di sinistra tutti cannoni bandiere rosse e poi vedi scarpe nike vanno al mc donald anno l iphone ecc falsi e drogati!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di RoseLyn

RoseLyn

Ven, 02/05/2014 - 16:13

Forse Piero Pelù voleva far notare in maniera del tutto innocua e personale che non si risolvono i problemi di milioni di lavoratori con un bonus (che è vero puzza un po' di elemosina) ma bisognerebbe metter mano a dei veri sgravi fiscali per tutti i lavoratori, ovvero rimodulare le aliquote irpef con scaglioni più equi. Comunque sia la sinistra del politically correct non accetta critiche da nessuno e questa ne è l'ennesima prova.

beale

Ven, 02/05/2014 - 16:15

per dire certe stronzate, ha dovuto leggerle. la verità è che lamentano la mancanza delle feste dell'unità.

cicero08

Ven, 02/05/2014 - 16:21

Tutti radical chic pieni di soldi facili e di idee balzane...

QuidsIn

Ven, 02/05/2014 - 16:24

Grande Pelù! Bisogna capire che in Italia c'è un grande nemico ed è un nemico interno: è il partito delle tasse, dello Jus Soli e degli scrocconi statali di Renzie/Napuletano, che sta letteralmente devastando l'economia della nostra Nazione!!!

Marzia Italiana

Ven, 02/05/2014 - 16:25

Alessandra Moretti - sarebbe anche bene che i politici smettessero di fare i comici!

Marzia Italiana

Ven, 02/05/2014 - 16:34

Pina Picierno - gli 80 euro che poi ci farete scontare, purgandoci in altro modo, sarebbero il primo passo verso l'equita'sociale? Molto, molto lontani da questo obiettivo! il primo passo per raggiungere una forma di equita' sarebbe dimezzare gli stipendi dei dirigenti e della classe politica, inclusi pensioni e vitalizi con valore retroattivo. Solo per Berlusconi vale la retroattivita' di una legge?! C'e' molta, molta iniquita' in quelle cifre percepite indegnamente dai vari amministratori della cosa pubblica!

linoalo1

Ven, 02/05/2014 - 16:42

Ligabue,cosa hai fatto?Sei andato contro i Sinistrati?Loro,anche se hai ragione,ti hanno già scomunicato e iscritto nel loro Libro Nero,nella stessa pagina di Berlusconi,pensa che onore!Adesso,per te ,basta Feste Rosse!Sono quasi convinto che sei sbottato perchè non ne potevi più della loro ipocrisia ed anche perchè,forse,avevi gia pensato di ritirarti!Lino.

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Ven, 02/05/2014 - 17:13

Mi sembra di aver capito che la favola di 80 euro sia un'arma a doppio taglio, ti prendi 80 euro, me se poi con quelli superi il reddito previsto li devi rendere per la parte eccedete.

zani1962

Ven, 02/05/2014 - 17:14

80,00 euro al mese, ma non ne danno 40,00 al giorno ai "migranti"?

Ritratto di giangino2

giangino2

Ven, 02/05/2014 - 17:15

a tutti coloro che questi ottanta euro fanno schifo,possono benissimo rifiutarli e darli a chi li accetta volentieri.

cameo44

Ven, 02/05/2014 - 17:20

In parte condivido quanto detto da Pelù ma non che 80,00 euro in più a chi guadagna 1.300,00 euro siano una elemosina l'errore sra nel fatto che siano stati esclusi tutti i pensionati compresi quelli al minimo e i piccoli artigiani ed imprenditori che non superano il reddito per il quale si ha diritto ecco perchè sa di mossa elettorale e ad oggi Renzi non ci ha detto in virtù di quale principio ha preso questa decisione se il motivo è il solito "LE RISORSE" buon senso avrebbe voluto che prima pensasse ai più bisognosi oggi forse si è accorto di tale errore e promette di pensare dopo agli esclusi anche questo sa tanto di campa gna elettorale ci ha raccontato che ha tolto le province ma ancora son tutte presente dice di voler eliminare il Senato invece vuol solo togliere il diritto di voto ai cittadini come per le province ed avere dei nominati tanto avversati a causa del "PORCELLUM" in Parlamento ma che restano anche con "L'ITALICUM" ammesso che vada in porto l'unica cosa che ha bisogno il paese è il lavoro che si ottiene favorendo i consumi dato che si produce se si vende per far questo occorre con urgenza ridurre il costo del lavoro e le tasse alle famiglie tutto il resto sono chiacchiere le nostre aziende vanno fuori per non avere gli alti costi che hanno in Italia e non perchè incapaci come avvolte di cono i politici ed i Sindacati come l'energia e la burocrazia oltre alle tasse molto alte di cui si è detto

Giorgio di Faenza

Ven, 02/05/2014 - 17:24

Quelli che stigmatizzano e/o fanno gli offesi sono magari gli stessi che argomentavano sulla social card berlusconiana: andate a rileggerVi gli anatemi e le ridicolizzazioni che ancora sono postate in Internet. 80 euro (lordi o netti?) al mese sono insignificanti per chi ne guadagna abbastanza e pochini per gli altri. Diventano nulla per tutti quando sono "rosicchiati" da tasse e tassETTE più o meno occulte. Ne condivido solo la qualifica di simbolicità. Onestà intellettuale vorrebbe che anche Renzi venisse inquisito per il reato che si volle attribuire a Berlusconi per la proposta di eliminazione dell'IMU!

Ritratto di libere

libere

Ven, 02/05/2014 - 17:37

Quale miglior prova che la sinistra si compone dei più viscidi e luridi figuri del paese? E che, senza lo zampino della magistratura, non potrebbero mai vincere un'elezione che è una?

Ritratto di Riky65

Riky65

Ven, 02/05/2014 - 17:38

Pelù ha ragione e non perchè lo dice lui ma perche solo gli stolti non hanno visto l'enorme presa per i fondelli di questa manovra.primo: non tutti prenderanno 80 euro ma molto molto meno, perchè l'armonizzazione decurterà a chi ha figli ho famigliari a carico la cifra quindi da 80 si potrà arrivare anche a 0, da dieci milioni si passera a tre o o quattro i quali se lavoreranno troppo dovranno stornarli.Secondo : i fantomatici 80 euro sono già stati abbondantemente assorbiti dal mostruoso aumento di tasse sulla casa, sui rifiuti ecc ecc.terzo :quando un vostro cantore vi da contro miei ingenui compagni non vi sta più bene!! Pelù unico ad andare contro corrente .

gigetto50

Ven, 02/05/2014 - 17:38

......ad ognuno il mestiere del suo DNA: la sinistra deve fare la sinistra e non una sinistra strana con Renzi che non si capisce bene da che parte sta.....dice essere del PD, va in chiesa e vede il Papa....vuole imporre regolem(giustissime.....) antisinistra....e non va bene cosi'.... Esattamente, secondo me, come Alfano che dice di essere di centrodestra ma in ralta' va tutto a sinistra...

classequarantasei

Ven, 02/05/2014 - 18:03

80€ non sono pochi se consideriamo che grazie al cuneo fiscale il lavoratore porta a casa il 45% del suo monte salario, per cui è come se avesse un aumento di 178€. Completamente diverso il discorso se consideriamo che 1500€ rappresentano il netto di un monte salario di 3333€, per cui gli 80€ sono il 5,3% dei 1500€ netti, il 4,3% delle trattenute ed appena il 2,4% del monte salario. Il risultato non cambia, ma è meglio peccare di ottimismo e considerare gli 80€ come il 45% dell'ipotetico aumento..., anche se l'unico vero obiettivo deve essere quello di equiparare il cuneo fiscale a quello tedesco dove il lavoratore porta a casa il 70% del suo monte salario, per cui sullo stesso monte salario di 3333€ il tedesco percepisce 2333€, ossia 833€ più dell'Italiano : paragonati agli 833€ gli 80€ di Renzi sembrano effettivamente una elemosina.....

Ritratto di wtrading

wtrading

Ven, 02/05/2014 - 18:39

Io mi ricordo di un ragazzino di 1 anni, mi pare, USATO dalla sinistra contro Berlusconi. Ci siamo dimenticati di questi metodi.!? Sempre i soliti pagliacci sepolcri imbiancati. L'ipocrisia è il vostro pane quotidiano. Stiamo parlando di una ELEMOSINA di 80 euro mentre i giovani non trovano lavoro e gente quarantenne si toglie la vita. E gli artigiano stanno sparendo. Renzi e' solo un pagliaccio messo li da Napolitano per servire i poteri forti. Al posto di Letta solo perchè e' un po' piuù sveglio e sembra che faccia chissacosa. Niente, questa è la verità. Cominciamo veramente a tagliare qualche testa, cominciando dal Top. Forse andremmo un po' meglio!!

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Ven, 02/05/2014 - 19:01

...Alessandra! Complimenti! E' vero! Non tutti hanno la sensibilità di recepire tempestivamente le storture che si manifestano nel mondo politico, dello spettacolo o dell'informazione a volte anche in maniera subdola. Comunque, meglio tardi che mai. Lei oggi ha affermato che, un cantante e per analogia: un comico, un vignettista, un attore, uno sportivo, un regista, si debbano occupare del loro mestiere ed siamo pienamente d'accordo. Ma ci dica: Fino ad oggi, in che mondo è vissuta!

Miraldo

Ven, 02/05/2014 - 19:02

Grande Pelù parole sante.

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 02/05/2014 - 19:11

I pittbull sinistri si ribellano ai padroni.

Orietta60

Ven, 02/05/2014 - 19:31

Vorrei solo sapere quanto lo paga la Rai…

giosafat

Ven, 02/05/2014 - 20:06

Sugli 80 € in tasca nessuno ci sputa, ci mancherebbe altro, ma è anche giusto chiamarli per quello che rappresentano: un'elemosina. Per chi ha già il caffè rappresentano lo zucchero da poter aggiungere in più, ma per chi non ha nemmeno il caffè? E per i giovani che non hanno più nemmeno la speranza? L'Italia si rimette in piedi solo creando lavoro; togliere a Tizio per dare a Caio che dovrà, a sua volta, spartire con Sempronio porta dritti nella fossa. Ha ragione Pelù nel dare voce alla nuda verità

Klotz1960

Ven, 02/05/2014 - 20:58

Ma perche' date spazio ad una nullita' totale come Pelu'? E' quello che voleva. L'idiota ha balbettato idiozie senza limiti, il nemico che abbiamo dentro, etc etc. E' un povero idiota ignorante senza speranza. Renzi ha solo da guadagnare da attacchi del genere.

fedele50

Ven, 02/05/2014 - 21:12

pelu anche se mi stai sulle balle stavolta hai fatto centro, bravo , ma d'ora in poi dovrai cambiare nazione , qui i comunisti ti taglieranno fuori come un appestato, bravo.

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Ven, 02/05/2014 - 21:21

...Alessandra! Complimenti! E' vero! Non tutti hanno la sensibilità di recepire tempestivamente le storture che si manifestano nel mondo politico, dello spettacolo o dell'informazione a volte anche in maniera subdola. Comunque, meglio tardi che mai. Lei oggi ha affermato che, un cantante e per analogia: un comico, un vignettista, un attore, uno sportivo, un regista, si debbano occupare del loro mestiere ed siamo pienamente d'accordo. Ma ci dica: Fino ad oggi, in che mondo è vissuta!

claudio faleri

Ven, 02/05/2014 - 21:33

roselyn hai ragione concordo con quello che dici ma c'è tanta idiozia nei cervelli e molti muoiono di invidia perchè il pelu ha il portafogli pieno, non lo conosco non me ne frega nulla ma dico che nella vita ognuno gioca le propie carte questi gonzi che inneggiano alla sinistra pensino che nei conunisti ci sono tanti ricchi e che molti lo sono per aver rubato soldi di tutti

Ritratto di deep purple

deep purple

Ven, 02/05/2014 - 21:48

Occhio, Piero Peluche c'è la con Renzi perchè non è troppo di sinistra. Se Renzi fosse stato del sel non gli avrebbe dato del "non eletto" e gli 80 euro li avrebbe definiti una gran cosa. Ah! lo sapete che il suo compenso per il concerto l'abbiamo pagato noi?

Ritratto di Chichi

Chichi

Ven, 02/05/2014 - 22:43

Nemesi!

Ritratto di ellebor0

ellebor0

Sab, 03/05/2014 - 06:46

Un altro milionario che sputa nel trogolo dal e nel quale ha sempre mangiato e sguazzato, atteggiamento tipico di una sinistra pseudo-proletaria che fa ridere a crepapelle. Ma quando mai questo Pierino ė stato in fonderia, facendo anche i turni di notte ? La sua canottiera l'ha comprata da Armani e non dalle ex-acciaierie Falk.

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Sab, 03/05/2014 - 08:24

Come si fa a capire se una parola o un atto sono giusti? Non c'è neanche bisogno di conoscerne il contenuto: se fanno "indignare" la sinistra sono giusti. Viceversa, se la sinistra li approva è segno che bisogna evitarli come la peste. E' matematico.