Sisma, aumentanoaccise sulla benzina

Il governo ha deciso l'aumento di 2 centesimi delle accise sui carburanti. Errani: "Gli italiani capiranno". Per la ricostruzione anche fondi recuperati grazie alla spending review

Per sostenere i danni del sisma in Emilia, il Consiglio dei ministri ha deciso di estendere lo stato d'emergenza alle province di Reggio Emilia e Rovigo e aumentare di due centesimi le accise sui carburanti. Alla fine del Cdm il ministro degli Esteri Giulio Terzi ha promesso "interventi immediati". Per sostenere la ricostruzione, oltre all'aumento delle accise, saranno stanziati i fondi recuperati grazie all'applicazione della spending review (la revisione della spesa pubblica). Disposta anche la deroga del Patto di stabilità, entro un limite definito per i Comuni, delle spese per la ricostruzione e il rinvio dei versamenti fiscali e contributivi a settembre.

Il decreto legge varato oggi dal governo dispone inoltre il lutto nazionale il 4 giugno e potenzia "i Centri operativi per la gestione dell'emergenza con l'attivazione di un nuovo Centro Coordinamento Soccorsi a Bologna, che si aggiunge a quelli già attivi".

Sull'aumento delle accise il presidente della Regione Emilia Romagna, Vasco Errani, ha detto che sta "dentro a uno sforzo che questo paese doveva fare". "Il fatto che il governo abbia dato una risposta così tempestiva" ha spiegato Errani durante una visita con il capo della Protezione civile Franco Gabrielli a Novi Di Modena, è un segnale importante. "Gli italiani lo capiranno", ha aggiunto Errani, nominato dal governo commissario per la ricostruzione.

Commenti
Ritratto di Amsul Parazveri

Amsul Parazveri

Mer, 30/05/2012 - 12:41

Come temevasi da parte nostra, e come speravasi da parte loro.

laura

Mer, 30/05/2012 - 12:46

Questa si' che e' un'ideona!! Soprattutto una novità'.

silvio frappa

Mer, 30/05/2012 - 12:49

E certo.... invece di girare ai terremotati i finanziamenti agli sporchi beceri partiti ed alle loro bestie, si vanno a PRELEVARE altri e nuovi soldi dai soliti noti. Ma non si preoccupino le bestie ultradecennali che guidano Monti, alle prox elezioni le faremo fuori tutte. Elettoralmente ovviamente, ed è un buonismo questo perchè avremmo il diritto, noi cittadini, di farle sparire in modo peggiore, vendicativo.

marcowinner

Mer, 30/05/2012 - 12:48

...a disgrazia è arrivata ed arrivano anche i soliti aumenti delle accise. Che brava la casta nonostante sia risaputo che l'Italia è ballerina si continua a costruire senza tenere conto del pericolo. La prevenzione non paga..la disgrazia SI... Si aspetta la disgrazia. Eppoi grazie alla solidarietà forzosa (aumento delle tasse) si danno i soldi a pioggia. Ma i morti tornano vivi?? NO.. Le chiese i castelli si ricostruiscono. le vite umane ancora no. Però Governi di destra , di sinistra, di centro destra di centro sinistra, tecnici, economici sono tutti accomunati dalla stessa vision:aumento delle tasse..

Ritratto di veon

veon

Mer, 30/05/2012 - 12:54

Ah, quindi ci sarà di sicuro l'aumento dell'IVA, visto che quei soldi servivano ad evitarla. Speriamo che questi majali facciano una brutta fine. E presto.

mrkrouge

Mer, 30/05/2012 - 12:49

Siamo alla follia pura !

silvano45

Mer, 30/05/2012 - 12:50

geniale questi professori del c..... Ma eliminare tutte le consulenze da subito i gettoni di presenza dei consigli di tutti i generi via il finanziamento ai partiti al lavoro in tram o con auto propria altro che scorta e auto blu.é uno shifo altro che norimberga come chiede grillo speriamo in un robespierre tutto italiano

MEFEL68

Mer, 30/05/2012 - 12:56

Questa è l'occasione che il Prof. Bocconi aspettava per giustificare l'ennesimo aumento. Da persona sprovveduta non sapeva dove attingere per trovare le risorse. Certo tagliare sugli sprechi che rendono beata la vita nei palazzi è impossibile. Come si può togliere l'auto blu ad un povero parlamentare quando non appena un anno fa gli hanno aumentato di qualche euro il prezzo della cenia servita in guanti bianchi al ristorante di Montecitorio? Come si possono togliere ai partiti i soldi per comprare appartamenti, oro e diamanti? Come si possono togliere i numerosi incarichi (c'è chi arriva a 22) che servono per arrotondare il magro stipendio o il vitalizio? Come può il popolo ingrato chiedere questo? Ma vi rendete conto in mano a chi stiamo?

Ritratto di paola29yes

paola29yes

Mer, 30/05/2012 - 12:56

Un sgoverno come il nostro ce lo invidieranno in molti!!!!! Dopo la benzina cosa aumenterà?????

Ritratto di blackcat51

blackcat51

Mer, 30/05/2012 - 12:57

perche la benzina e non i soldi del rimoboso spese ai partiti?

tripem

Mer, 30/05/2012 - 13:03

basta con la benzina, giriamogli tutti i soldi dei partiti che ne possono fare tranquillamente a meno e risparmiamo sulla parata militare, la faremo il prossimo anno adesso bisogna aiutare l'emilia e non scordiamoci le ricostruzioni dell'aquila, che c'e' da finire anche quelle

Ritratto di unLuca

unLuca

Mer, 30/05/2012 - 13:07

Ma dai !!!!!! Che sorpresa !!!!!!!

Boxster65

Mer, 30/05/2012 - 13:08

A quando un'auto con propulsione a Brunello di Monalcino??... ormai sarebbe concorrenziale con la benzina!!!

Ritratto di unLuca

unLuca

Mer, 30/05/2012 - 13:09

Si può augurare qualcosa ai componenti del Consiglio dei Ministri ? Formulate voi l'augurio più sentito !

Ritratto di danie

danie

Mer, 30/05/2012 - 13:33

Noi popolo sovrano siamo proprio un pozzo senza fondo! A quando i tesoretti dei partiti viventi e non (rimborsi elettorali) saranno utilizzati per "tappare i buchi" che i politicanti hanno creato in 30 anni o forse più?

Ritratto di limick

limick

Mer, 30/05/2012 - 13:36

Ecco a cosa pensavano i parlamentari durante il minuto di silenzio... quando c'e' da mettere tasse ci mettono un minuto, quando si tratta di tagliare i parassiti si costruiscono commissioni costose che non partoriscono neanche il classico topolino... come si chiama?.. efficienza dei tecnici a corrente alternata?? :)) Buone celebrazioni!

Al2011

Mer, 30/05/2012 - 13:41

Ah ah ah, che ridicoli pagliacci!!! Ma non avevano detto che si potevano tagliare subito 100 miliardi di euro, e 300 nel medio periodo? E invece adesso vanno ancora a colpire la benzina, già stra-tassata, così diminuiscono ancora i consumi, e anche le entrate fiscali. Ma andate a casa, incapaci, la gente vomita quando vi vede!!!

Ritratto di thewall

thewall

Mer, 30/05/2012 - 13:36

Sono stufo.... E' facile continuare a chiedere soldi ai cittadini. Io, personalmente, ho già versato dei soldi per sostenere i terremotati e vedermi aumentare la benzina con un'altra accisa proprio non lo sopporto. Preferisco una tassa una tantum che un'accisa. Monti si deve dimettere. O il PDL lo fa cadere o non avrete mai più il mio voto. Sono troppo stufo di pagare e poi vedere che i soldi vengono rubati.

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Mer, 30/05/2012 - 13:37

Certo che non si lasciano scappare l’occasione per tartassarci!!! Nessuno dei grandi papaveri, che fanno il bene del Paese e della povera gente, che mettano a disposizione una delle loro mensilità a favore dei primi soccorsi e della ricostruzione? Sono proprio una povera illusa solo a pensarlo. Se lo facessero potrebbero ricostruire case e capannoni con i tetti d’oro!!!!!

Ritratto di scriba

scriba

Mer, 30/05/2012 - 13:39

SOLITA SOLFA. Al tetro mario-netta non è passato minimamente per la crapa di proporre in CDM il taglio di 2 mla euro, una tantum, ai mega stipendi e pensioni della casta e dei burocrati, er sorcio compreso, che si ingrassano da decenni sull' Italia che lavora. Molto più comodi i due centesimi estorti a chi sta rinunciando anche a mangiare tutti i giorni. Sarà contento il codazzo beota che lo ha accolto come un liberatore dal CAV, il quale, per inciso, non ha imposto alcuna tassa per far fronte al terremoto dell' Aquila. Vergogna.

Ritratto di Alex Biffi

Alex Biffi

Mer, 30/05/2012 - 13:49

Mi spiace signor errani, ma io proprio non capisco. Sarà perchè sono Lombardo, sarà perchè sto ancora pagando, ad ogni pieno, la ricostruzione del Belice, dell'Irpinia e così via, ma proprio i 2 centesimi di accise in più sui carburanti proprio non li capisco e non li voglio capire. La soliderietà è cosa privata, uno Stato che si definisce civile DEVE pensare a destinare risorse alle zone colpite dal sisma senza attingere continuamente dalle tasche del contribuente, attraverso fondi per tempo approntati e predisposti, ad esempio, anche perchè queste tasche sono ormai vuote. Sarò pure una voce fuori dal coro, non mi interessa, ma la solidarietà estorta non mi va giù, fermo restando il dolore ed il cordoglio per la distruzione e le vittime.

Ritratto di centocinque

centocinque

Mer, 30/05/2012 - 13:48

Gli Italiani capiscono, peraltro i parlamentari non si sono ancora ridotti gli emolumenti e quel rimba di berlusconi continua a sostenere il governo delle tasse e della miseria: PDL a 3%?

Ritratto di r.peddis

r.peddis

Mer, 30/05/2012 - 13:49

"Gli italiani lo capiranno? si certo che capiranno..... che gli unici a prendersela nel cul.....siamo noi

Ritratto di Alex Biffi

Alex Biffi

Mer, 30/05/2012 - 13:53

Certo che nominare un inquisito come Errani Commissario per la ricostruzione è un'altra ideona, ma ona ona... Forse appalterà al fratello?

Amon

Mer, 30/05/2012 - 13:54

gli Italiano hanno parlato chiaro ! NO alla visita del papa NO ai festeggiamenti del 2 Giugno ...NON abbiamo MAI detto prelevateci ancora soldi dalle NOSTRE tasche aumentando le accise...

storming

Mer, 30/05/2012 - 13:56

Solito sistema: solita benzina, ma la inutile arlecchinata del 2 giugno s'ha da fare..........

Ritratto di magicmirror

magicmirror

Mer, 30/05/2012 - 14:02

idea nuova e soprattutto sobria.

Ritratto di pupillo

pupillo

Mer, 30/05/2012 - 14:01

ma quanto sono bravi questi tecnici nominati ma non eletti dal popolo.- Ci vogliono i tecnici per recuperare fondi aumentando ancora la benzina ? mi meraviglia il fatto che questi nominati tecnici non abbiano ancora questo consiglio a quegli altri nominati tecnici per suggerire ai primi tecnici come si reperiscono fondi Mica con l,occasione anno pensato di ridurre mino dell,80 % i loro stipendi quelli del quirinale e impiegati vari - quelli delle due camere con annesso personale - ridurre e addirittura togliere tutte le auto blu - annullare tutte queste insignificanti e ripetitive cerimonie di ricorrenze e ce ne sarebbero tante di voci da elencare per esempio sovvenzionamenti dei partiti riduzione del 90 % dei parlamentari ecc ecc No di questo non se ne parla Bravi tecnici aiutati dal altri tecnici per aumentare le tasse monti e combriccola varia a casa berlusconi e combriccola varia a casa pd e casini a casa. fate solo pena.-

olipink

Mer, 30/05/2012 - 14:02

Il problema non è l'aumento di 2 cent al litro della benzina (gli italiani possono sopportare, se a fini benefici), il problema vero è che questi soldi, i terremotati non li vedranno mai. Vero ERRANI? Uno indagato come te, non solo non ha voce in capitolo, ma avrebbe dovuto dimettersi da qualsiasi incarico. Ma pensate di andare avanti in eterno a prenderci per i fondelli?

Paolo_52

Mer, 30/05/2012 - 14:11

di una cosa sono sicuro: i miei nipoti ed i nipoti dei miei nipoti ed i nipoti dei nipoti dei nipoti continueranno a pagare nel prezzo della benzina le accise per il terremoto in Emilia del 2012. Qui ci vuole una rivoluzione ...

tuttiacasa_subito

Mer, 30/05/2012 - 14:10

sulla benzina comprata oggi al distributore si pagano accise risalenti ai primi anni del 1900: 1,90 lire per la guerra di Abissinia del 1935 (0,001 euro); 14 lire per la crisi di Suez del 1956 (0,007 euro); 10 lire per il disastro del Vajont del 1963 (0,005 euro); 10 lire per l’alluvione di Firenze del 1966 (0,005 euro); 10 lire per il terremoto del Belice del 1968 (0,005 euro); 99 lire per il terremoto del Friuli del 1976 (0,051 euro); 75 lire per il terremoto dell’Irpinia del 1980 (0,039 euro); 205 lire per la missione in Libano del 1983 (0,106 euro); 22 lire per la missione in Bosnia del 1996 (0,011 euro); 0,020 euro (39 lire) per rinnovo contratto autoferrotranvieri 2004; 0,005 euro per l’acquisto di autobus ecologici nel 2005; 0,0071 a 0,0055 euro per il finanziamento alla cultura nel 2011; 0,040 euro per far fronte all’emergenza immigrati dovuta alla crisi libica del 2011 0,0089 euro per far fronte all’Alluvione che ha colpito la Liguria e la Toscana nel novembre 2011 Buffoni!!

Antonio43

Mer, 30/05/2012 - 14:15

Non sarebbe stata un gran bel segnale se oltre che aumentare le accise sulla benzina di due centesimi, avessero detto niente rimborsi elettorali e sequestro di tutti i milioni di cui già hanno usufruito tutti i partiti, specie quelli che non esistono più e quelli che ne hanno fatto, diciamo così, un uso improprio, vedi famiglia Bossi, vedi Lusi e compagnia, brutta schifosa razza di ladri. Hanno recuperato quattro miliardi, però dicono che se ne possono recuperare cento e forse più, che aspettano, che aspettano! Ma vogliono davvero che li andiamo a prendere a bastonate sotto i Palazzi? Errani noi capiamo, ma basta prenderci per i fondelli!

Ritratto di Cinghiale

Cinghiale

Mer, 30/05/2012 - 14:16

"...sta "dentro a uno sforzo che questo paese doveva fare"..." vai pure avanti così ragazzo mio però quando li togli i 2 cent per il sisma? o rimangono li come i cent per la guerra di crimea? Ci sono tante di quelle accise non tolte sulla benzina che devo ricordarmi di tenere una lista appena la rivedo.

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Mer, 30/05/2012 - 14:24

Con un Governo del genere c'era da aspettarselo senza esere indovini o profeti. Ma non è finita qui.Ci saranno altre infinite...sorprese ! LUI. questo. sa soltanto fare e di certo non sta tanto a " sfrugugliarsi" il suo cevello per altre soluzioni. Cose elementari anche per i bambini della prima elementare.

andreaxy

Mer, 30/05/2012 - 14:20

Con tutto il rispetto per i terremotati, non potevamo aspettarci altro dal Governo, sempre con le pezze al **** che non trova altri sistemi per mungere i suoi cittadini. Ricordo solo che il prezzo del greggio e' ormai sceso sotto la soglia dei 90$/barile, mentre la nostra benzina e' rimasta a 1.80/1.90€, prima di questultima "accisa", che ne fara' lievitare ancora il prezzo alla pompa. Grazie Monti

laura

Mer, 30/05/2012 - 14:22

Errani dice" gli Italiani capiranno l'aumento delle accise" NO CARO ERRANI DEI MIEI STIVALI, gli Italiani non capiranno proprio!!! Non ne possono più' di pagare anche l'aria, capito, testina!! Pensi a dimettersi e a ridurre le spese e gli sprechi della regione, invece di dire c......te.

Il_Presidente

Mer, 30/05/2012 - 14:28

d'accordo per l'aiuto ai nostri sfortunati connazionali, ma perchè a questo punto non redirigere le accise messe per mantenere balordi africani "di colore" in albergo con tanto di sigarette e sussidio? Invece di aumentare le accise, che si pensi a togliere le montagne di welfare/pensioni che ogni anno scroccano i terzomondisti migranti che raccattiamo e destinarle alle vittime delle zone terremotate.

Rico74

Mer, 30/05/2012 - 14:29

E ti pareva.Sempre sulle spalle dei contribuenti.Ma ridurre gli sprechi ogni tanto e finanziare le ricostruzioni con i soldi risparmiati no? A questo punto cari concittadini vi invito tutti a non usare la macchina.Usiamo mezzi alternativi o organizziamoci come fece martin luther king. SCIOPERO DEI CONSUMATORI. Chissa che non cambi qualcosa.

gianni.g699

Mer, 30/05/2012 - 14:29

Grande stratega e tecnico in economia !!! smonti killer ha partorito l'ennesima ideona !!! aumento delle tasse per far fronte alle emergenze !!! il paese affonda la gente muore di fame il terremoto inginocchia l'economia e il grande anzi grandissimo professorone ( boia massonico assassino di stato ) ci inonda di nuove tasse !!! della serie o muori da solo o ti uccido io !!! ... PS non si levano un privilegio e/o un soldo di tasca nemmeno se gli spari !!! sono degli schifosi senza faccia e senza vergogna !!! e gli itaGLiani subiscono in silenzio !!!

gpl_srl@yahoo.it

Mer, 30/05/2012 - 14:38

dal momento stesso in cui monti ha promesso un intervento dello stato, tutti ci siamop resi conto che la benzina sarebbe aumentata: per monti mettere le mani nelle nostre tasche è assolutamente normale anche se poi alla fine contribuisce ad un autentico aumento del costo della vita determinato da un aumento dei trasporti e quindi dei costi di tutrte le materie prime

eri75

Mer, 30/05/2012 - 14:42

Non sono i 2 centesimi per l'Emilia che fanno girar le balle, sono i 230 e passa centesimi che ci tiriamo dietro per: la guerra di Abissinia del 1935, la crisi di Suez del 1956, il disastro del Vajont del 1963, l'alluvione di Firenze del 1966, il terremoto del Belice del 1968, il terremoto del Friuli del 1976, il terremoto dell'Irpinia del 1980, la missione in Libano del 1983, la missione in Bosnia del 1996, il rinnovo contratto autoferrotranviari del 2004... dimentico niente?

Coriolanus

Mer, 30/05/2012 - 14:56

L'importante è che non vengano a mancare i soldi per gli "interventi umanitari" vale a dire le immonde guerre di occupazione di stati sovrani (Irak, Libiya, Aghanistan) e per comprare cacciabombardieri F 35 per potere effettuare queste scorribande in giro per il mondo.

Ritratto di mauro santinelli

mauro santinelli

Mer, 30/05/2012 - 14:56

Certo ke capiamo la necessità, ma nn capiamo le accise su guerra in Abissinia / terremoti vari da inizio secolo scorso in avanti ecc.... mi sembra ke di necessità nn ce ne siano più; a meno ke il caro Monti e Napolitano hanno da "nostalgici" in programma il ritorno del 20ennio. Saluto catartico "gavèm mia l'anel al nas".

cinif

Mer, 30/05/2012 - 14:59

No, caro Errani, pur essendo nel cuore alle popolazioni disastrate, io personalmente non capisco e penso buona parte degli italiani. Aumentare la benzina é come dare soldi al Governo senza sapere poi come tali soldi verrano utilizzati; ce lo dice la storia di decenni di terremoti, alle cui popolazioni non é mai arrivato un becco di un quattrino per la ricostruzione. La politica non offre le necessarie garanzie. Andava e va studiato un altro modo per aiutare queste popolazioni.

pippu

Mer, 30/05/2012 - 15:01

Abbiamo un governo di immorali,perchè non le compensano con le accise dell'Abissinia,Irpinia ecc.,la devono smettere di prendere sempre dove la gente non può farne a meno,adesso stiamo tutti a casa(siamo vicini)così non lavorando e non consumando non beccano più un cent e vanno dal c... è quello che si meritano,si privino loro di agevolazioni e altro per aiutare i malcapitati sarebbe la cosa giusta e poi vedranno che il popolino si farà in quattro per aiutare la popolazione in difficolta. Smettiamola con parate e manifestazioni siamo senza soldiiiiii,ce li chiedete a noi ma Voi non vi private di nulla. Basta.

COSIMODEBARI

Mer, 30/05/2012 - 15:09

Ma questa EmiliaRomagna così rossa da sempre non era da copiare in tutto e pertutto? Allora come mai in Friuli, in Abruzzo e nella Irpinia i capannoni hanno tenuto? Insomma è vero che questo terremoto ha 14mila sfollati, ma ha il 90% delle morti tra lavoratori all'opera sotto i capannoni, pure di aziende modello (del capitalismo non del comunismo). Poi come tutte le altre accise sulla benzina per i vari terremoti, anche questa sarà all'infinito, però avrà un effetto buono, assieme alle spese per il prossimo 2 giugno, quello di fare scomparire pdl e il terzo polo, far sciogliere pd e sel, alimentare a dismisura il 5 stelle e pure l'idv. E che arrivi subito il 2013.

mabebo

Mer, 30/05/2012 - 15:10

Le ruberie nella pubblica amministrazione ammontano a 60 mld anno, si potrebbe cominciare da lì per aiutare i terremotati; per non parlare degli emolumenti ai politici o alle spese esagerate della burocrazia o o o o ecc.

clod

Mer, 30/05/2012 - 15:14

Non basterebbe girare all'Emilia i proventi delle accise, che già paghiamo, a suo tempo destinati per esempio alla guerra d'Abissinia e al terremoto dell'Irpinia? Ovviamente no, altrimenti lor signori come farebbero a mangiare ancora?

raggiodisole

Mer, 30/05/2012 - 15:16

...........italiota...........zitto e paga !!!!..........zitto e paga !!!!

fossog

Mer, 30/05/2012 - 15:25

nuove tasse e sempre i soliti sprechi, vero ? le mangiatoie delle bestie della politica sempre ben rifornite di soldi nostri, ed ai terrremotati ALTRI soldi nostri. Vi voglio cancellare prima possibile.... prima con il voto, e poi con qualsiasi altro mezzo se necessario.

criptom45

Mer, 30/05/2012 - 15:24

Monti che à studiato alla bocconi.perchè non gli è venuta l'idea,come ci sono arrivato io, di aiutare i terremotati,non con l'aumento della benzina,che è sconveniente per tutti noi.bensi mettere una tassa sull'intelligenza della popolazione,vedrebbe che ci sarà la coda dei komunisti a pagare, perchè loro è da un po che anno capito. VI FARETE SOLDI A PALATE,LORO CI TENGONO ALL?INTELLIGENZA.

WMD06

Mer, 30/05/2012 - 15:29

No, gli Italiani non capiscono, si sono rotti i gemelli pendenti! fatela finita di succhiare sempre dallo stesso bicchiere! Per avere denaro fresco e subito basta ignorare il patto di stabilità che non stabilizza un beato ca...o e poi, senza indugio uscire dall'euro e ricominciare a battere la lira come moneta sovrana, a credito e non a debito,a spendere a deficit positivo, come tecnicamente si dice! Lo stato non deve chiedere soldi in prestito a nessuno, se li stampa da sé, tutti quelli che ritiene necessari per sviluppare ed arricchire la Nazione, per garantire diritti, per garantire assistenza, per garantire lavoro, per garantire istruzione per affrontare emergenze!! Stampa tutto il denaro di cui ha bisogno con l'unico vincolo di "inverarlo" come dice l'Avv. Marra, per evitare inflazione. Basta prenderci per il c..o, basta massacrarci di tasse, basta, basta!!!!!!

giovanni PERINCIOLO

Mer, 30/05/2012 - 15:42

Certi che per aggiungere una ulteriore porcata alle porcate storiche in fatti di terremoti fosse necessario l'intervento di un bocconiano di grido?? Ricordo, a titolo di esempio, che per il terremoto dell'Irpinia stiamo ancora oggi pagando 4c/euro/litro di benzina. Ricordo che le spese superarono i costi preventivati di ben DODICI VOLTE. Ricordo che gli on. Ciriaco de Mita, Paolo Cirino Pomicino, il sen. Salverino De Vito, l'on. Vincenzo Scotti, l'on. Antonio Gava, l'on. Antonio Fantini, l'on. Francesco De Lorenzo, l'on. Giulio Di Donato furono inquisiti da una ….ineffabile commissione parlamentare preseiduta dall’on. Oscar Luigi Scalfaro, si proprio quello del « io non ci sto », e sappiamo come ando a finire. Tutti vergini e tutti, salvo qualche assenza per cui va reso grazie al buon Dio, sono ancora qui a pontificare e a spiegare come si amministra lo Stato (vero signor Geronimo ???). Altra cosa che pochi ricordano forse é che le addizionali sulle accise sono ETERNE grazie ai maneggioni politici ieri e ai santoni bocconiani oggi. Pro memoria : # 1,90 lire per la guerra di Abissinia del 1935; # 14 lire per la crisi di Suez del 1956; # 10 lire per il disastro del Vajont del 1963; # 10 lire per l'alluvione di Firenze del 1966; # 10 lire per il terremoto del Belice del 1968; # 99 lire per il terremoto del Friuli del 1976; # 75 lire per il terremoto dell'Irpinia del 1980; # 205 lire per la missione in Libano del 1983; # 22 lire per la missione in Bosnia del 1996; # 0,020 euro per rinnovo contratto autoferrotranviari 2004 Per un totale di 486 lire pari a circa 25 centesimi di euro !!!!! Auguri e lunga vita!

Ritratto di Michimaus

Michimaus

Mer, 30/05/2012 - 16:07

Aiutare quelle persone va bene, ci stà. Purtroppo la rabbia è che sappiamo benissimo che passata l'emergenza l'aumento resterà per sempre come tutte le volte precedenti in qui a fronte di emergenze si è aumentato il prezzo del carburante. vedi vajont, Abissina, Friuli, Irpinia ecc.ecc... a tornar indietro mi sa che paghiamo anche il canale di Suez e quello di Panama. Cambia governo, Cambia colore ma fregano tutti allo stesso modo.

pittariso

Mer, 30/05/2012 - 16:04

Secondo Voi, questo c'é o ci fa?

Ritratto di limick

limick

Gio, 31/05/2012 - 13:38

#46 COSIMODEBARI (326) - lettore semplice, qua eravamo cosi' sicuri che il terremoto non fosse possibile che abbiamo costruito con la tecnica non del fissaggio ma del peso, dellappoggio che sta su per il peso, cioe' le capriate sono appoggiate sulle staffe semplicemente le tengono li' il peso. Non so se questo si e' capito dai megadibattiti. Adesso io non so a chi dobbiamo tutta questa sicurezza..... pero' e' anche vero che se questo sistema non e' piu' a norma c'e' da rifare tutta l'Emilia Romagna, almeno i prefabbricati.. i capannoni in ferro credo non abbiano avuto nessun problema ad es...