Per smentire i giudici basta un geriatra

Fede condannato per aver favorito la prostituzione. Per un miliardario settantenne operato nel ’96 di cancro alla prostata

Emilio Fede, fino allo scorso anno diret­tore del Tg4, giornalista d’antico pelo, cacciato in malo modo da Mediaset do­po lustri di servizio diligente, ora subi­sce anche l’onta di una pesante condanna pena­le: sette-anni-sette di carcere. Ullallà, cosa avrà mai combinato l’ultraottantenne ex personag­gio televisivo? Il tribunale milanese lo ha ricono­sciu­to colpevole di favoreggiamento della prosti­tuzione, reato considerato gravissimo dal nostro codice bigotto e soprattutto farisaico, raramente applicato nei confronti di chi con mezzi coerciti­vi - torture e similari - trascina donne, bambine incluse, sul marciapiedi, le costringe a vendersi e confisca loro ogni provento, sfruttandole quali schiave. Esagero? Nossignori. Le strade di periferia e di provincia sono piene di ragazze e ragazzine mi­norenni (basta guardarle in faccia per capirlo) che battono sotto gli occhi vigili di magnaccia professionali, in grado di agire indisturbati, qua­si mai perseguiti perché così va il mondo: quello della puttana è un mestiere che cominciò nella notte dei tempi e sarà praticato finché la terra sa­rà abitata dall’uomo. Già,è la domanda che crea l’offerta. Basta navigare su Internet per scoprire che è più facile procurarsi una mignotta che una pagnotta. C’est la vie . Non c’èadulto immune da ipocrisia che non ne sia al corrente.
Nonostante ciò, nonostante non vi sia bisogno di un intermediario per godere della compagnia occasionale di una, due o tre escort di target alto (o basso, di­pende dalla tariffa che si è di­sposti a pagare), Fede avrebbe svolto, come secondo lavoro, quello di reclutare entusiaste meretrici pronte a soddisfare le voglie insaziabili di Silvio Berlusconi, ultrasettantenne, operato nel 1996 di cancro alla prostata, imprenditore miliar­dario, varie volte presidente del Consiglio.

Secondo le accuse - confer­mate in sentenza - il giornali­sta, oltre a mandare in onda i notiziari, mandava zoccole ad Arcore. E che zoccole! Tutte giovani, avvenenti, disponibi­li per non dire felici di correre in villa allo scopo di assecon­dare i desideri del principe­sa­trapo. Di più. Emilio avrebbe compiuto esercizi assai raffi­nati: non si limitava all’attivi­tà di selezionatore all’ingros­so delle candidate; gli è stato attribuito anche il ruolo di as­saggiatore. Nel senso che egli, per essere sicuro che le fan­ciulle fossero all’altezza di co­tanto cliente, le avrebbe perso­nalmente sperimentate sul piano orizzontale.
Un bel daffare, povero Fede. Se si sobbarcava tale defati­gante impegno, avrà avuto la sua convenienza. Quale? Ri­scuoteva dalle sgualdrine una percentuale su ogni marchet­ta? Questo no, non è emerso. Forse percepiva un lauto com­penso dall’utilizzatore finale? È escluso. Si desume quindi che l’ultraottantenne diretto­re si sottoponesse gratis alla funzione sfiancante di assag­giatore per compiacere il pa­drone. Converrà il lettore che a una certa età è difficile e com­plicato scopare per gusto pro­prio, figuriamoci per dovere d’ufficio, tra l’altro senza un vantaggio eccetto la gratitudi­ne del padrone.
Se tuttavia questa fosse la re­altà storica (e processuale) si dovrebbe concludere che Emi­li­o sia più stupido che volonte­roso. Nei suoi panni avremmo cortesemente invitato il Cava­liere ad arrangiarsi, lui e le sue squillo. Qualcuno obietterà che un atteggiamento del ge­nere gli sarebbe costato il po­sto. Sbagliato. In effetti è stato licenziato lo stesso.
Probabilmente qualcun al­tro, a questo punto, sospette­rà che Emilio sia davvero sciocco, essendosi messo nel­le grane senza ricevere una contropartita. Può darsi. Ma ri­mane in sospeso un quesito: come può l’ex direttore essere stato condannato per avere fa­vorito la prostituzione se non ha intascato nulla? Dov’è il re­ato? Se io presento una ragaz­za a un mio amico e questi poi se la porta a letto, e magari le regala 1.000 euro o una borset­ta di egual valore, sono forse un magnaccia? Merito sette anni di galera? Ma fatemi il pia­cere... 

Commenti
Ritratto di gianniverde

gianniverde

Dom, 21/07/2013 - 16:03

La giustizia ingiusta in Italia può fare il bello ed il cattivo tempo.

Ritratto di Fradrys

Fradrys

Dom, 21/07/2013 - 16:41

A Riace, in Calabria, hanno conosciuto delle statue bronzee la fui faccia impallidirebbe al cospetto di certi giudici...

wolfma

Dom, 21/07/2013 - 16:53

Questo è quanto accade se c'è una giustizia politicizzata. La sinistra ha sistemato nei posti che contano i "suoi" magistrati e riesce a far assegnare i processi a determinate sessioni. E' talmente chiaro...!!!!

Ritratto di komkill

komkill

Dom, 21/07/2013 - 16:56

I sinistri godono come ricci, per i pusillanimi non c'è maggior gusto che calpestare chi è già a terra. I giudici si prestano a qualsiasi parte pur di fare carriera e solo la storia gli renderà giustizia, probabilmente postuma.

sorciverdi

Dom, 21/07/2013 - 17:16

Intanto su Forteto tutto tace nonostante, vale la pena ricordarlo, vi succedesse ben di peggio di ciò che sostengono sia successo per opera di un quasi ottantenne, Fede, che pur con tutta la buona volontà e gli "aiutini" del mondo dubito possa riuscire a fare granché. Lo stesso vale per Berlusconi che se riesce a fare sesso alla sua età e dopo un'operazione alla prostata o è un mago o è un miracolato. Ma, ovviamente, alla magistratura rossa (anche se oggi ha cambiato padrone) poco interessa che uno più uno faccia due, specialmente se la cosa non giova alla loro causa che è tutta politica e per nulla legata all'amministrazione della giustizia. Poi vogliamo parlare delle pene comminate da questa "strana" magistratura? Dai cinque ai sette anni, cioè uno schiaffo al ridicolo perché crudeli assassini come Erica ed Omar hanno fatto dieci anni e c'è pure chi li avrebbe rilsciati prima, poverini. Oppure vogliamo parlare delle altre decine di migliaia di assassini, torturatori, stupratori, eccetera che spesso se la cavano con un buffetto sulla guancia? A quanto pare non si può dire che questo è un paese di merda quindi non lo dico ma pensarlo credo sia un normale quanto incontrollabile moto dell'animo.

killkoms

Dom, 21/07/2013 - 17:18

lo skifo della nostra giiustizia è che il reato,o meglio l'ipotesi di reato,sia tale solo in base all'interpretazione del grembiule di turno!per loro,era"normale"che un magistrato,poi dimessosi e datosi alla politica,accettasse denaro ed altre regalie da discutibili personaggi!mentre un grembiule più sospettoso,dietro tale cose avrebbe potuto vedere la corruzione,e nel collaterale caso dei soldi procacciati da lui agli stessi per pagare i debiti di gioco di un buon amico(e.r.),si poteva intravvedere il reato di usura,giacchè "lui"di quei soldi ne teneva ricevuta!

bruna.amorosi

Dom, 21/07/2013 - 17:19

i signori magistrati stanno facendo un vero colpo di stato .e gli unici che non se ne accorgono sono i kompagni ,però dalle mie parti si dice quando il mio è vecchio il tuo è nuovo .

@ollel63

Dom, 21/07/2013 - 17:19

la vergogna e lo schifo generato da certa sinistrata e infame magistratura umilia, ridicolizza, distrugge l'Italia intera dinanzi al mondo.

giovanni PERINCIOLO

Dom, 21/07/2013 - 17:20

Caro Vittorio, probabilmente non ti sei soffermato a guardarle bene in fnin f

giovanni PERINCIOLO

Dom, 21/07/2013 - 17:22

Caro Vittorio, probabilmente non ti sei affetto soffermato a guardarle bene le signore giudici altrimenti non ti porresti tante domande! Guardale e cadranno tutti i dubbi!

Raoul Pontalti

Dom, 21/07/2013 - 17:22

Scusami Vittorio ma non concordo con alcuni argomenti del Tuo dire. Uno in particolare voglio considerare: perché Emilio avrebbe dovuto fare l'assaggiatore senza contropartita? Prescindendo dal fatto che non possiamo realmente pronunciarci sulle contropartite e il licenziamento potrebbe essere dipeso dall'aver Emilio commesso qualche errore d'assaggio, rimangono da considerare l'amicizia e il contenuto della prestazione. Cosa non si farebbe per un amico...e Silvio ed Emilio erano grandi amici che condividevano gli stessi gusti e le stesse preferense per certe primizie...La missione (ché di questo si tratta) di assaggiatore poi è solo un'illazione Tua che avvenisse esclusivamente in orizzontale. E' come con il vino: l'assaggiatore prima si fa narrare la storia di quel vino, poi osserva la bottiglia, quindi versa il liquido divino nel bicchiere, ne valuta il colore, i riflessi, etc., poi ne apprezza il profumo e infine ne beve un sorso...non è detto quindi che si scoli lì'intera bottiglia, che può restare così per l'amico. Se mi mandassero ad assaggiare baroli e brunelli, traminer e saperavi ci andrei volentieri e senza retribuzione, bastandoni il piacere dell'assaggio (il medico mi ha raccomandato di non eccedere più con il bicchiere). Ci siamo capiti Vittorio...

profpietromelis...

Dom, 21/07/2013 - 17:25

Caro Feltri legga il mio post dal mio blog pietromelis.blogsot.com con cui l'ho preceduta nelle sue considerazioni. Spero che lei faccia menzione del mio libro in corso di stampa sulla cloaca di giustizia che abbiamo in Italia. venerdì 19 luglio 2013 E' LA LA MAGISTRATURA CHE E' QUASI TUTTA UN VERO PUTTANAIO!

Ritratto di gianni1950

gianni1950

Dom, 21/07/2013 - 17:32

perfettamente d'accordo gli italiani non sono sciocchi e hanno compreso tutto. Maganaccia e assassini liberi, altri amci di Berlusconi in galera

angelomaria

Dom, 21/07/2013 - 17:44

nob si puo'cavolo siamo o eravamo un paese civile ti porta vis la voglia di stargli dietro tanto inutile tuttp gia' scritto a meno che nob si arrestino sti personaggi per ABUSO DI POTERE violazioneodella pravacyspergiuro e complotto di rovesciare uno stato e le prove sono difronte ah milioni d'ITALIANIma per me'sta' incominciando ha diventare tropppo vedete voi cari ITALIANI se ancora avete sangue nelle venee'per i vostri figli oh li volete crescere in una dittatura e delle peggiori perdipiu'buon finesettimana a tutti voi cari lettoti ogni tanto c'e'le'hanno date PER TIRARLE FUORI!!!

michetta

Dom, 21/07/2013 - 17:44

Il presenziare alla lettura delle sentenze per Berlusconi e per Fede, nelle due distinte occasioni, effettuate da altrettante tre dicando tre giudici donne, di tal Procuratore Generale Bruti Liberati, fa' comprendere quanto il partito comunista, pardon, democratico, volesse QUELLE condanne! Ovvia la sudditanza psicologica effettuata nei confronti di tali tre signore giudici in quelle occasioni! Sicuramente,,anche se la Cassazione manderà a ramengo, tutto e tutti con una sentenza diversa dalle prime due, rimarrà per Bruti Liberati e le sue SEI giudici donna, la coscienza di AVER FATTO TUTTO QUANTO STABILITO......dal loro partico comunista, pardon, democratico, di cui sono degni esecutori di ordini.

gibuizza

Dom, 21/07/2013 - 18:00

La cosa che più sconcerta è che, indipendentemente dalla verità, in presenza di parlamentari, giornalisti, opinionisti, ex magistrati, milioni di persone che sostengo, a ragione o a torto, che Berlusconi è vessato dalla magistratura e che i processi della Bocassini e altri sono chiaramente strumentali non esista alcuna verifica, alcun controllo o quanto meno la possibilità di spostare il processo in un'altra delle centinaia di sedi esistenti in Italia.

Ritratto di gianni1950

gianni1950

Dom, 21/07/2013 - 18:00

A queto tipo di giudici, (donne) non gli frega nulla, importante è condannare un miliardario e farlo fuori dalla politica tramite la magistratura, non essendo riuscita la sinistra a farlo fuori con la politica in 20 anni. questa è la semplice verità. Gli italiani lo hanno compreso da tempo ma questa tipologia di giudici pagheranno caro il danno che stanno arrecando al paese..

Ilgenerale

Dom, 21/07/2013 - 18:01

Sul vocabolario, alla voce "ingiustizia" c'è la foto della procura di Milano!

vince50

Dom, 21/07/2013 - 18:02

Io l'ho sempre detto,lo ribadisco e non mi stanco mai di dirlo.La dittatura comunista è quanto di peggio ci si possa immaginare,in quanto "inattaccabile" perchè camuffata da democrazia per chi non vede o peggio ancora NON vuol vedere.La pseudo giustizia dei sessantottini è figlia delle contorsioni mentali di chi l'ha preceduta da alcuni decenni.

guidode.zolt

Dom, 21/07/2013 - 18:06

Questo è il risultato ottenuto e pianificato negli anni 70, su consiglio russo, dalla sx che ha mantenuto agli studi un sacco di studenti di legge da avviare a magistratura per prendere il potere mediante il loro aiuto. Ora devono, naturalmente, essere grati e RESTITUIRE il "favore". Ma io mi chiedo spesso...perchè gli altri giudici "tacciono" ... ? forse non vogliono ritrovarsi traferiti a Roccacannuccia ...?

Ritratto di tomari

tomari

Dom, 21/07/2013 - 18:21

Rigoletto: Giudici, vil razza dannata.....con tutto quello che segue...

Giacinto49

Dom, 21/07/2013 - 18:30

Giudici politicizzati. Sentenza ridicola. Il mondo ride di questo, non certo di Berlusconi che, al massimo, può suscitare invidia. Specialmente nei trinariciuti, con i risultati che vediamo.

Agev

Dom, 21/07/2013 - 18:30

i Giudici mistico/ideologizzati .. pieni di odio ed impotenza .. con questa condanna hanno sentenziato la loro fine .Gaetano

gianni71

Dom, 21/07/2013 - 18:46

Fede non ha intascato nulla? Feltri o sei in malafede o hai la memoria corta..... E i Bananas decerebrati ci cascano come coglionazzi!

cesaregiovanni....

Dom, 21/07/2013 - 18:54

che argomenti mediocri, povero Feltri

Prameri

Dom, 21/07/2013 - 18:56

La prosa di Feltri è sempre magistrale. Chissà se riferiscono le sue frasi ai 'giudici' perché non credo che quelli si abbassino a leggere robaccia come 'il Giornale'. Questo nostro paese è composto da gente che si commuove perché il papa non fa l'ieratico e abbraccia i bambini sani o meno. Ma molti pur di combattere il cattolicesimo hanno dato la stura, fino ad anni recenti, alla più ampia libertà per ogni comportamento sessualmente perverso, immorale, nefando. In nome della libertà. Quando mai i giudici hanno sentenziato per comportamenti immorali sessuali? Solo per Silvio Berlusconi. Ecco, lui è stato il mancato puro della nazione italiana. Quello che per la sua carica avrebbe dovuto dare quell'esempio che i preti pedofili e i politici gay non danno più. I giudici sanno benissimo che l'attività sessuale della sua età è solo cerebrale. Ma lo vogliono umiliare per salvare di qualche mese ancora i propri privilegi. I medici ritengono un grande successo il riuscire a far sopravvivere sei mesi in più un malato di tumore o di cuore. I giudici eliminando Berlusconi e tutti i suoi vicini supporters tirano avanti ancora un po' con i propri privilegi. Sarà proprio l'affare Berlusconi a precipitare l'opinione mondiale sui giudici italiani. Berlusconi avrà un posto nella storia dei perseguitati. Non ricordo in questo momento cosa dicesse Savonarola, ricordo che per le sue idee è stato ucciso e bruciato al rogo. Non ricordo chi fossero i suoi giudici, ma so che sono stati gentaglia maledetta, ignoranti, ingiusti e malfattori. Sono morti pure loro. Che dire di Emilio Fede? L'abbiamo apprezzato per tanti anni, anche per la sua stradevota particolarità. La figura fecale non è più sua ma di chi non lo lascia in pace.

michele lascaro

Dom, 21/07/2013 - 18:57

A tutti è noto che un intervento chirurgico di prostatectomia, dà un esito quasi devastante sulla funzione sessuale. Quindi la consultazione non riguarda solo il geriatra, ma anche l'urologo. Ma questi problemi i giudici non li conoscono, a meno che non incappino loro in queste vicende mediche.

Atlantico

Dom, 21/07/2013 - 19:00

Ma si, erano solo 'cene eleganti', non è successo nulla, le intercettazioni della Minetti sono taroccate: è Fabio Fazio che la imita !

giottin

Dom, 21/07/2013 - 19:21

I giudici giusto, cioè quelli che applicano il codice e questa volta li ho chiamati con il loro vero nome perché al sostantivo ho aggiunto anche un aggettivo, dopo aver ascoltato il pro ed il contro e stabilito che il contro è tutto a favore dell'imputato non avrebbero mai potuto applicare una condanna in quanto avrebbero sicuramente fatto valere il detto che è meglio che ci sia un colpevole fuori dal carcere piuttosto che un innocente in carcere. Assolto perché non ci sono state prove schiaccianti contro! Codesti dipendenti statali troppo pagati e mai poaganti invece non gliene frega nulla delle prove, loro devono condannare a prescindere e per questo sono disposti a calpestare ogni forma di diritto accusando i testimoni e gli avvocati difensori, i primi di falsa testimonianza ed i secondi di induzione a dire il falso. Poveri noi!

Gianca59

Dom, 21/07/2013 - 19:30

Mi scusi Feltri, ma non le danno possibilità di scrivere su altro al giornale ? Se è così, si ritiri ....

BER

Dom, 21/07/2013 - 19:44

...e la chiamano giustizia investi uccidi e scappi:2 giorni di arresto e via a casa....Porti sugli scogli una nave da crociera e uccidi 36 persone: 2 anni con i benefici di legge.......Inviti delle ragazze ad Arcore:7 anni e...peccato che non ci sono i lavori forzati altrimenti anche quelli!ma rifatemi il piacere....di andare la' dove non batte il sole!

Ritratto di abate berardino

abate berardino

Dom, 21/07/2013 - 19:51

Forse adesso lo incolperanno per "non scopata aggravata"...

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Dom, 21/07/2013 - 20:01

Siamo letteralmente spaventati per il modo soft con cui si rilascia licenza di uccidere a questi magistrati. E mi riferisco alle tante Autorità paludate dello Stato, che non vedono, non sentono e non parlano. Ci si chiede, come possono tacere i tanti delle Supreme Corti, i raffinati della carta stampata, e faccio i nomi, --- Sergio Romano, Galli della Loggia, Ferruccio de Bortoli, Gian Antonio Stella, Giovanni Sartori. I Presidenti delle Camere, il Capo del Governo, il Papa, i Cardinali di punta, il Capo dello Stato, Aldo Busi, Oliviero Toscani, Toni Negri, Marco Pannella, Madre Teresa di Calcutta, Giovanni Paolo II. L'Universo intero. PERCHE' TACCIONO ???

LANZI MAURIZIO ...

Dom, 21/07/2013 - 20:10

EVIDENTEMENTE ALLA PROCURA DI MILANO PENSANO CHE FEDE E BERLUSCONI SCOPANO COME DEI RICCI TUTTI I SANTI GIORNI...

Ritratto di bergat

bergat

Dom, 21/07/2013 - 20:15

Oramai la giustizia è una tragica farsa!

Alessio2012

Dom, 21/07/2013 - 20:18

Ma forse questi giudici non sono neanche in malafede... Forse anche loro semplicemente hanno subito il lavaggio del cervello da parte di un certo "giornalista" che diceva che Berlusconi mente sempre, anche quando dorme (e non parlo di Montanelli). Persino i miei parenti sono convinti che Berlusconi sia colpevole, tanto è grande il fango mediatico che viene lanciato in modo capillare contro il Cavaliere attraverso tutti i mezzi.

Ritratto di wirtshaus-trier

wirtshaus-trier

Dom, 21/07/2013 - 20:40

il fatto che sia impotente non è detto che non possa commettere un reato con una minorenne , mica bisogna copulare per commettere reato, non so se mi spiego.Se io miliardario dico a un amico presentami una minorenne da scopare e lui me la presenta non so se mi spiego io lo definirei procacciatore di minorenni ovvero un lacchè.Tutto il resto sono parole.

luigi civelli

Dom, 21/07/2013 - 21:00

Fede si spese con l'amico Silvio perchè facesse un prestito a Mora di un milione e 200'000 euro,guadagnandoci una commissione di 400.000 mila euro sul totale,non proprio bruscolini. Feltri sembra accettare le conclusioni del Tribunale,cioè che il Palazzo di Arcore fosse frequentato da donnine allegre,un po' esose,viste le cifre elargite con regolarità dal Cavaliere;solo in cambio di compagnia colta ed elegante e non di favori più materiali? Jo Condor ci crede ciecamente.

Paolo Fanfani

Dom, 21/07/2013 - 21:05

Caro Feltri, questo articolo è da incorniciare; condivido pienamente la Sua linea: - ridicolizzare piuttosto che polemizzare dottamente. E' un pò come usare "il pernacchio" di Edoardo de Filippo. La frase: "è più facile trovare una mignotta che la pagnotta" la userò ad ogni occasione (ovviamente citando la fonte). "

FRANGIUS

Dom, 21/07/2013 - 21:11

BRAVO FELTRI ! BASTA UN GERIATRA PER DIMOSTRARE L'IMPOSSIBILITA' FISICA DI COMMETTERE REATO...PER ESSER CONCILIANTI CI VORREBBE PER TALI MAGISTRATI UNO PSICHIATRA,MA DATO CHE COSTORO NON SONO IN BUONA FEDE,MA HANNO TRASFORMATO IL PALAZZO DI GIUSTIZIA DI MILANO NELLA SEDE DEL PARTITO COMUNISTA (QUELLO DEL COLPO ALLA NUCA PER INTENDERCI) ,BISOGNEREBBE SMANTELLARE QUESTO COVO DI FARABUTTI CON UNA BELLA RIFORMA DELLA GIUSTIZIA CON LA SEMPLICE LEGGE DELLA RESPONSABILITA' CIVILE E PENALE DEL GIUDICE.PURTROPPO (MEA CULPA) ANCHE BERLUSCONI NON HA FATTO NIENTE PER RIFORMAR IN TAL SENSO LA GIUSTIZIA E PAGA IN PRIMA PERSONA CON TUTTI GLI ITALIANI VITTIME DI QUESTA VERGOGNOSA E SCANDALOSA IN-GIUSTIZIA

luigi civelli

Dom, 21/07/2013 - 21:14

Il ritrattino che compone Feltri di S.Berlusconi,ultrasettantenne,operato nel 1996 di cancro della prostata,ma ancora sensibile al fascino femminile,ricorda il personaggio interpretato da Hugh Griffith nel film 'Che?' di R.Polanski,che,di fronte alle grazie intime di una splendida Sidne Rome,è capace solo di dire: mi ricordo...

sale.nero

Dom, 21/07/2013 - 21:33

Caro Feltri a sinistra dicono che le sentenze si devono accettare in silenzio. Purtroppo a destra si vuole fare liberamente tutto senza essere giudicati, si, a destra non si accettano le sentenze. A sinistra invece sono tutti allineati e coperti e accettano il silenzio, non ho detto 'in silenzio', sui loro misfatti, altro che Ruby ... quelli RUBANO DAVVERO!!!

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Dom, 21/07/2013 - 21:38

Feltri ha detto benissimo!!guardate come vengono ridotte le ragazze chissà quante tra loro minorenni che finiscono in strada a prostituirsi!!che schifo!ma li ovviamente non è reato grave perché quelli sono gente qualunque eh quindi si può lasciarli liberi...Mora,Fede invece costringono le ragazze a prostituirsi...ma dai!!mi fate ridere!!!

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Dom, 21/07/2013 - 21:41

Cosa si sa della prostituzione sul comune di Firenze??!!!!!comunisti rispondete!!!dateci risposte,non nascondetevi come conigli quando si tratta dei cazzi vostri tutti zitti...se si parla di Berlusconi ecco che escono tutti fuori immediatamente!!

giovannibid

Dom, 21/07/2013 - 21:44

non ho mai visto condannare i PAPPONI di professione come mai? Forse i magistratucoli hanno paura delle ritorsioni di certi personaggi e di altri no. Come si chiamerebbe questo atteggiamento? Ai posteri l'ardua sentenza

Ritratto di Sanlusti

Sanlusti

Dom, 21/07/2013 - 21:51

Vittò, ma non ti vergogni alla tua età, di scrivere queste minchiate?!.

Ritratto di Sanlusti

Sanlusti

Dom, 21/07/2013 - 21:58

Se hai una nipotina ventenne, ci sarebbe qualcuno disposto a presentarla ad un vecchio porco (visto che per te è normale introdurre in ambienti, altrimenti si può passare per bigotto), che miliardario proprio non è, ma c'ha na' mazza che fa godere le maialine!. Che dici, si può fare?. Telefona allo 02 6839xxx... E' inutile rendere pubblico il suo numero, tu lo conosci a memoria!.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Dom, 21/07/2013 - 22:08

Brutta cosa la censura. Questo articolo è di una maleducazione unica. Non vedo il motivo di evidenziare il cancro alla prostata di un individuo.

forbot

Dom, 21/07/2013 - 22:09

E' uno schifo! Ieri sera da Viareggio a Pisa, ne ho contate trentasei. I magnaccia erano discretamente a distanza, ma si vedevano chiaramente che sorvegliavano la loro merce. Questo è il Paese nel quale la DC e il PC hanno fatto precipitare la nostra civiltà italica.- Nè si decidono a porvi rimedio. Già, su TG. Com 24, ora c'è Pannella che perora la causa dei carcerati, così fuori anche loro, staremo meglio tutti. Ipocrita.-

marioeres

Dom, 21/07/2013 - 22:18

egrgio Feltri, ogni opinione è lecita, concordo anche che stiamo parlando di una legge del 58 e che da anni avrebbe dovuto essere modificata, un solo neo, parla del reato di favoreggiamento e parla di denaro, probabilmente ignora l'elemento oggettivo del reato, che consiste nel mettere in atto ogni azione che rende possibile, più facile, più sicuro l'esercizio della prostituzione procurando quindi condizioni favorevoli allo svolgimento della stessa, e non prevede alcun compenso. quindi se lei presenta una ragazza che sa essere una prostituta e favorisce l'incontro magari prestando la propria abitazione, ebbene si è un reato, è favoreggiamento. la prossima volta prima di scrivere cose non vere, anche solo per colpa e non per dolo, si informi, è una questione di deontologia professionale oltre che correttezza di informazione verso chi non conosce il codice penale. saluti

giunchi catia

Dom, 21/07/2013 - 22:41

non per niente la giustizia italiana è in fondo alla classifica mondiale,

pinosan

Dom, 21/07/2013 - 22:53

Non vale la pena di indignarsi.Se il pdl non fà cadere questo governo, i giudici saranno sempre più arroganti avendo il sostegno del capo dello stato e di tutta la sinistra, compreso il buffone di turno.

marioeres

Dom, 21/07/2013 - 23:06

le opinioni non si discutono, e comunque è anche vero che si parla di una legge vecchia e decrepita, ma dire che non puo' esserci il reato di favoreggiamento se non si riceve un corrispettivo in denaro è un' informazione sbagliata priva di fondamento, così come lo è il paragone dell'uomo che presenta una ragazza all'amico. un giornalista serio e preparato non può commettere certi scivoloni, e strano che nessuno in redazione le abbia fatto notare l'errore grave da lei commesso. Comunque per completezza d'informazione, l'elemento oggettivo del reato di favoreggiamento prevede che chiunque agevoli, aiuti, renda più facile o più sicuro l'incontro, pur senza ottenere compensi vari, commette l'illecito. L'esempio che lei ha fatto è incompleto, se un uomo che sa che la donna è una prostituta, la presenta all'amico e magari presta loro anche l'appartamento gratis, commette il reato. Stia attento la prossima volta, la gente potrebbe pensare che lei ignora le cose oppure che è in malafede.

Ritratto di Scassa

Scassa

Dom, 21/07/2013 - 23:13

scassa 20/7/0013 ore 22,40 Non è una novità che ciò che suscita scandalo se compiuto dalla schifosa e impresentabile destra comporta scandalo e gogna internazionale . Quando accade a sinistra e' ininfluente ,esempio il caso Marrazzo ,con l'aggravante che ,il super presentabile si faceva scopiazzare e sfaceva a spese nostre !!!!!!! Forse è più politicamente corretto non farsi l'altra metà del cielo ,bensì la propria . Nel caso Fede si va in galera ,nel caso Marrazzo e' garantito un posto in RAI ......come premio . Meglio impresentabili "davanti che DIETRO. Voi addio

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 21/07/2013 - 23:19

Non occorrono smentite per questi giudici. Il loro operato li smentisce. Non si era mai visto che si mettessero sotto inchiesta testimoni e avvocati della difesa. IL MASSIMO DELLA FOLLIA AUTORITARIA DI QUESTE TOGHE ROSSE.

maxdavado

Dom, 21/07/2013 - 23:30

Feltri ci sta dicendo che Berlusconi era solo un vecchio bavoso che si accontentava solo di guardare o al massimo di palpeggiare. Non si faccia sentire troppo dal presidente,perchè potrebbe perdere il posto,visto che Berlusconi si è sempre considerato un tombeur o un trom.beur de femme.

Ritratto di Scassa

Scassa

Dom, 21/07/2013 - 23:37

scassa ore 23/23 Come ....forse il mio commento e' troppo esplicito ? La penso ancora come alle 22 .40 !!!

Ritratto di Carlito Brigante

Carlito Brigante

Dom, 21/07/2013 - 23:48

Caro Feltri, nonostante l'eta' sia effetivamente geriatrica come lei giustamente sottolinea, deve cmq ammettere che la pompetta puo' essere di aiuto in questi casi. Da quanto poi si evince dal suo articolo lei considera bigotto il nostro codice perche' prevede pene severe "nei confronti di chi con mezzi coerciti­vi - torture e similari - trascina donne, bambine incluse, sul marciapiedi, le costringe a vendersi e confisca loro ogni provento, sfruttandole quali schiave." Ecco proponga allora una legge per cui la prostituzione venga distinta in due diversi livelli: quella di strada e quella delle escort. Dopotutto le escort non le tortura nessuno no?

malinconico

Dom, 21/07/2013 - 23:56

Un paese nelle mani di una casta dittatrice mascherata da garante della costituzione....quella che calpestano ogni giorno con intercettazioni ad personam (solo quelle scomode) e annullamenti di referndum votati dal popolo (come quello sulla loro responsabilita' civile). Non restra altro che la rivoluzione a questo punto purtroppo.

Ritratto di serghiej10

serghiej10

Lun, 22/07/2013 - 00:17

certo che siete una bella lagna, senpre con i giudici politicizzati i sinistri ecc. ecc. che bel lavaggio del cervello vi hanno fatto!

Ritratto di serghiej10

serghiej10

Lun, 22/07/2013 - 00:22

Penso anch'io che basti un geriatra, ma il berlusca preferisce farsi processare che ammettere che non gli rizza più nemmeno con il viagra

marioeres

Lun, 22/07/2013 - 00:23

le opinioni non si discutono, e comunque è anche vero che si parla di una legge vecchia e decrepita, ma dire che non puo' esserci il reato di favoreggiamento se non si riceve un corrispettivo in denaro è un' informazione sbagliata priva di fondamento, così come lo è il paragone dell'uomo che presenta una ragazza all'amico. un giornalista serio e preparato non può commettere certi scivoloni, e strano che nessuno in redazione le abbia fatto notare l'errore grave da lei commesso. Comunque per completezza d'informazione, l'elemento oggettivo del reato di favoreggiamento prevede che chiunque agevoli, aiuti, renda più facile o più sicuro l'incontro, pur senza ottenere compensi vari, commette l'illecito. L'esempio che lei ha fatto è incompleto, se un uomo che sa che la donna è una prostituta, la presenta all'amico e magari presta loro anche l'appartamento gratis, commette il reato. Stia attento la prossima volta, la gente potrebbe pensare che lei ignora le cose oppure che è in malafede.

James Cook

Lun, 22/07/2013 - 00:34

Buttarla in caciara è sempre lo sport preferito dai giornalisti vero dott.Feltri

Ritratto di joe pizza

joe pizza

Lun, 22/07/2013 - 01:56

grande articolo Vittorio ! Servira a qualche acculturato di sinistra per aprire gli occhi e la mente?

Cianu100

Lun, 22/07/2013 - 04:13

Caro Direttore. Le scrivo per chiederLe cortesemente di pubblicare, almeno una volta ogni 15 giorni, un articolo in cui si dice che il Pdl vola nei sondaggi. Magari accompagnato da una foto di Silvio che solleva le braccia al cielo. Così tutti i lettori (e soprattutto tutti gli elettori) ci credono. Tanto....che ne sanno se è vero o falso... (?!) Grazie per l'attenzione.

gesmund@

Lun, 22/07/2013 - 07:16

Purtroppo non esiste alcuna ricetta contro la malafede.

roberto78

Lun, 22/07/2013 - 07:30

ma per quanto tempo andrà ancora avanti questa strenua difesa in cui per controbattere le decisioni dei giudici non ci si fa scrupolo di dare dei vecchi impotenti a questo e a quell'imputato? penso che inoltre un direttore di giornale abbia di meglio da scrivere che pensare solo alle prestazioni sessuali di Fede, a quanto sia in grado o meno di spassarsela con le ragazzine...

Ritratto di toto 13

toto 13

Lun, 22/07/2013 - 11:24

00 Condanna di pura stampa comunista dove testim onia che essere soltanto un noto signore e' una colpa grave.Mentre se sei un vagabondo che violenti una donna per strada sei giustificato dalle condizioni disagiate!!!Dovro dire a mio figlio di 8 anni di non essere un noto signore e di no andare in italia a viverci!Complimenti al direttore FELTRI avallo tutto il suo scritto!!!

Ritratto di toto 13

toto 13

Lun, 22/07/2013 - 11:37

Fatti furbo mi dicevano al militare ti hanno rubato gli scarponi mentre dormivi?Stanotte prendi altri perche se denunci non li trovi e non potrai recuperarne altri!Dici sempre che hai fiducia nella giustizia!!!Sono pensionato della polizia e quante ingiustizie ho visto!!Tant'e' che sono in Ucraina da 6 anni in pianta stabile!!!!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 22/07/2013 - 13:28

Se gli schemi mentali dei magistrati di Milano sono quelli ascoltati ai processi anti-berlusconiani c'è da sospettare che il Tribunale di Milano sia un gran casino. Infatti i gabinetti sono discriminati per magistrati e pubblico, al posto della normale riservtezza per maschi, femmine e handicappati. Dunque nei promiscui gabinetti "per magistrati" teoricamente si può incontrare di tutto, anche il maschio dominante col suo harem. Anche il Procuratore capo con le giudichesse... Chissà se c'è anche un bidé...

Alessio2012

Lun, 22/07/2013 - 17:16

Il fatto che Silvio sia impotente dimostra proprio la presa per i fondelli dell'accusa... Cosa c'é di più "divertente" che condannare un impotente per violenza sessuale? Il massimo della cattiveria...