Soldi all'ex deputato invalido E scoppia la bagarre in aula

Un assegno straordinario di 2.200 euro al mese finché non maturerà il vitalizio (fra un anno e mezzo) per l'ex deputato del Pdl, invalido al 100%, Carmelo Porcu (nella foto), ed è bagarre in aula. La somma che si aggiunge al trattamento che l'ex parlamentare percepisce dallo Stato in quanto affetto da una gravissima invalidità. Lo ha deciso l'ufficio di presidenza della Camera. Carmelo Porcu ha fatto cinque legislature a Montecitorio, ma la decisione ha scatenato una dura protesta da parte del Movimento Cinque Stelle: «Questo ufficio di presidenza - lamenta il vicepresidente cinque stelle della Camera Luigi Di Maio - continua ad approvare privilegi. Subito dopo questa decisione l'ufficio di presidenza ha deciso che per il futuro questi assegni straordinari verranno scomputati dal vitalizio». «Non ho mai percepito un'indennità di accompagnamento. In questi anni ho avuto solo il mio stipendio da parlamentare», precisa Porcu. Contro la concessione dell'assegno hanno votato i componenti di M5S e Ferdinando Adornato (Sc).