Sono tutti controle intercettazioni...se toccano Napolitano

Le intercettazioni sul "caso Mancino" coinvolgono il Capo dello Stato. Che si accorge solo ora del problema e chiede una stretta

Leggo malvolentieri, anzi non leggo, storie di mafia. Figuriamoci con quale sta­to d’animo mi accingo a scriver­ne. Ma questa merita uno sforzo. Da anni la magistra­tura siciliana indaga per accertare chi ab­bia accolto, in cam­bio di favori, le richie­ste di Cosa nostra vol­te ad addolcire per boss e picciotti il car­cere duro (41 bis), che in effetti è una barbarie e non do­vrebbe esistere in un Paese in cui le prigioni, anche quelle normali, sono già luoghi immondi e inde­gni. Ma questo è un altro proble­ma, del quale alla gente non im­porta nulla, convinta com’è che i detenuti non siano persone, ben­sì carne da macello.

In ogni caso, per una ventina di anni, si era pensato che l’uomo nero fosse Sil­vio Berlusconi. Per­ché? Egli, secondo la vulgata, si sarebbe fatto finanziare dalla Piovra- intermediari Marcello Dell’Utri e Vittorio Mangano (lo stalliere assunto nella villa di Arcore) - allo scopo di mettere in piedi Forza Italia. In cambio di che? Un trattamento misericordioso nei confronti dei capibastone carcera­ti. L’affare si sarebbe concluso do­po un lungo negoziato, durante il quale i mammasantissima, per es­sere più convincenti, avevano or­ganizzato una serie di attentati di cui abbiamo memoria: Milano, Fi­renze, Roma eccetera.

Vado veloce per non tediare il lettore. Fu raggiunto - secondo il teorema- un accordo: il Cavaliere scende in politica con la sponso­rizzaz­ione della mafia e questa ot­tiene da lui la promessa di elimina­re il 41 bis. Do ut des. Le toghe at­taccano ad aprire inchieste, una appresso all’altra, col contributo fantasioso di vari pentiti, meglio detti collaboratori di giustizia. Gravano sulla capoccia di Berlu­sconi e Dell’Utri sospetti pesanti. Ma nulla di concreto. Strada fa­cendo, i Pm si rendono conto di molte incongruenze: per esem­pio che Forza Italia nacque sì nel 1993, ma vinse le elezioni nel 1994, cioè quando il patto fra la cri­minalità e lo Stato (finalizzato ad attenuare le misure carcerarie) era già stato sottoscritto. Da chi? Non certo da Berlusconi, che non aveva ancora vinto le elezioni, ma da altri. Al governo c’erano perso­naggi diversi, tra cui il guardasigil­li Giovanni Battista Conso, tecni­co perbene, il quale poi è stato l’unico ad ammettere le proprie responsabilità, ed ora è nelle gra­ne.

E Nicola Mancino? Era mini­stro dell’Interno, prima, e poi vice­presidente del Csm ( Consiglio su­periore della magistratura). Che c’entra questi? Era dietro, stava andando, è caduto giù come l’Ar­mando. Un gran pasticcio. Dato saliente: i Pm si erano mossi per­suasi di incastrare il Cavaliere e, invece, si sono imbattuti in Conso e Mancino. E sono andati avanti, deviando rispetto all’obiettivo ini­ziale. Attenzione. Non sappiamo se si­ano stati commessi reati né, even­tualmente, quali. Ma sappiamo che, a un certo punto, il povero Mancino si è agitato e ha comin­ciato a­telefonare al Quirinale nel­la speranza di ottenere dall’amico Giorgio Napolitano una dritta sul comportamento da tenere nella delicata congiuntura. Peccato che il suo telefono fosse sotto con­trollo, tanto per cambiare. Cosic­ché le conversazioni sono state re­gistrate e ora si trovano lì, sul sito del Fatto Quotidiano , a disposizio­ne di chi desideri ascoltarle e farsi due risate.

Chiacchierate tra il pre­occupatissim­o Mancino e il consi­gliere giuridico del capo dello Sta­to, Loris D’Ambrosio,il quale,par­lando a nome del presidente, dice­va la rava e la fava all’interlocuto­re. Lecito o no? Non tocca a noi sta­bilirlo. È un fatto tuttavia che il Col­le abbia intrattenuto rapporti con un signore in quel momento alle prese con una vicenda giudizia­ria. Napolitano era al corrente di ciò? Pare proprio di sì, e non si è op­posto per motivi che ignoriamo. Nel frattempo, monta la polemi­ca, alimentata in particolare dal Fatto Quotidiano , che ravvisa nel­la condotta del supremo garante della Costituzione qualcosa di anomalo, diciamo irrituale. E gli pone alcune domande onde chia­rire la questione: nessuna rispo­sta. Si crea un’atmosfera densa di imbarazzo.

Il presidente vorreb­be stendere un velo di silenzio sul­la vicenda, forse teme che essa di­venti un pretesto per minacciare la sopravvivenza del governo Monti. Sia come sia, il Colle si dà da fare: telefonate premurose ai direttori dei maggiori giornali per invitarli a non prestare attenzione ai soliti maligni, spargitori di fan­go e roba del genere. Inviti accolti: la stampa, nel suo conformismo consolatorio, si è immediatamente prodigata nella difesa d’ufficio - basata sull’indi­gnazione- della Presidenza. Ma il nodo non è sciolto. Napolitano, com’è suo costume da tempi re­moti, è tardivo nell’avvertire i fe­nomeni politici e sociali: ora, e sol­tanto ora, ha capito che le intercet­tazioni telefoniche, e la loro pub­blicazione, sono fastidiose e tur­bano la convivenza. Pertanto ag­giunge: vanno disciplinate. Forse poteva arrivare prima a questa conclusione. Ma tant’è. D’altron­de lui trascurò anche i carrarmati che invasero l’Ungheria e perfino Aleksandr Solzenicyn (l’autore di Arcipelago Gulag ), perseguitato nell’Urss.Diciamo che è un tipo di­stratto. Abbiamo la sensazione che tut­to finirà a tarallucci e vino.

Anche se l’incidente, a nostro giudizio, costituisce un precedente. Da qui in poi, chiunque abbia una rogna giudiziaria potrà avvalersi della consulenza, suppongo gratuita, del Quirinale, esattamente come Mancino. Il quale - essendo uno della Casta- è comunque un citta­dino come tutti gli altri italiani? Ci auguriamo che non sia un racco­mandato speciale di Napolitano. Sarebbe grave, ma non tanto stra­no.

Commenti
Ritratto di marforio

marforio

Dom, 24/06/2012 - 16:06

IN Germania un presidente si e dimesso per un prestito agevolato quando non era ancora presidente.E questo che avrebbe giurato di fare solo il bene della nazione, dove dobbiamo mandarlo? A quel paese non si puo , a dargli un paio di sganassoni neanche , sempre per lo stesso motivo e anche perche ha una certa eta.´Solo in Italia sono tutti intoccabili,spergiuri falsi e vigliacchi , ha colpe di gioventu , e di vecchiaia si ritrova in una posizione che neanche Antonietta di Francia si poteva permettere , ma noi popolo bue ,quando finiremo di dare ascolto a certi bifolchi, e ritorniamo a far funzionare quel bello strumento posizionato a piazza del popolo tanti anni fa.Comunque finira questa storia , non ci faremo bella figura.

roliboni258

Dom, 24/06/2012 - 16:08

dal momento che il cavaliere non c'entra nulla questa faccenda finira' a tarallucci e vino, che schifoooooooo

vittoriomazzucato

Dom, 24/06/2012 - 16:17

Sono Luca. E quando la Boccassini per intercettare BERLUSCONI ne ordinò circa 100 mila allora il problema non esisteva anzi il "sornione Giorgio" sul problema intercettazioni "ghignava" e lo vedeva una problema su un vicolo ceco. E Giorgio!!!!!!!!!GRAZIE.

claudiocodecasa

Dom, 24/06/2012 - 16:33

l'ex stalin italiano, ormai è alla frutta

arkangel72

Dom, 24/06/2012 - 16:35

Si comporta sempre più da boss invece che da presidente!

Ritratto di miladicodro

miladicodro

Dom, 24/06/2012 - 16:39

E sì,caro Dottor Feltri,chi tocca il rappresentante del cominter a servizio permanentemente attivo rischia i gulag d'infausta memoria. Sono vent'anni che Berlusconi è sottoposto a controlli innominabili,nonchè telefonici e tutto è sacrosanto,quando hà cercato di difendersi è stato accusato di farsi leggi su misura,il tutto con l'avvallo dei suoi collaboratori più stretti che aveva letteralmente fatto uscire dall'oblio storico,poi rivelatisi degli emeriti voltagabbana,vedasi l'infame ancora sullo scranno che non le appartiene,vedasi il teorico (sic )del terzo polo,poi la canèa dei giornali schierata ad alzo zero,indi magistrati da radiazione.Basta là.Poi,gratta gratta,si viene a conoscenza che alcuni papaveri dell'entourage dell'assiso sul trespolo quirinalizio sono stati intercettati.Aiuto,si salvi chi può,hanno osato toccare uno dei padri della Patria,i primi a difenderlo per mere questioni di bottega fini e casini.Questo è lo schifo di questo paese.Torna Berlusca,falli neri.

giuseppe giordano

Dom, 24/06/2012 - 16:42

Scusi caro direttore, io le ho scritto più volte e rivolgo anche a lei l'invito già fatto a "IL GIORNALE" e "LIBERO". Ha presente il video in lingua tedesca con traduzione in italiano che ritraeva le GESTA DEL ROSSO ANTICO DEL COLLE quando faceva LA CRESTA SUI BIGLIETTI AEREI da europarlamentare? Basterebbe ripubblicare ovunque possibile(magari anche su TG????) tale video con insistenza ogni giorno fino a che il GIORGINO, pusillanime da sempre,decida di farsi da parte(cosa dovuta anche se verso ,grazie a Dio.la fine del suo mandato, questa onta gli spetta! Constatato che non si sogna di andare fuori dai c.....ni per tutto quanto di indegno e gravissimo fatto durante la sua lunga esistenza(da lei Direttore sapientemente elencato...ma IL SUO OCULISTA?) di fronte al video sarebbe inevitabile che seguisse l'esempio del collega tedesco(tesi laurea) ed inglese(multa stradale), O NO??? L'impicciamento(napoletano)non gli verrà mai contestato,Avanti col video PER FAVORE!Grazie mille!

Ritratto di franco.biolcati

franco.biolcati

Dom, 24/06/2012 - 16:53

Parole di pietra: vanno dritte al bersaglio; nessuna esce fuori dall'obiettivo: il re è nudo, viva il re! (e bravo Feltri)

edda.buti

Dom, 24/06/2012 - 16:55

E' l'essenza della persona più falsa in circolazione!!! Ma per fortuna la gente inizia a rendersene conto. In tante trasmissioni televisive mattutine, dove interviene il pubblico, si hanno interventi esplicitamente contro un presidente che non è certamente osannato. I cittadini puntualizzano che la carica deve avvenire da una elezione diretta. E naturalmente molti ricordano lo sprezzo del signore per i giovani eroi fatti uccidere dai carri armati sovietici anche con la sua approvazione. Pertanto non lo consideriamo il nostro presidente dello stato.

IlGrilloParlante9

Dom, 24/06/2012 - 16:59

Aridatece Mastro Tittaaaaaaaaaaaa!

Ritratto di mocnarf

mocnarf

Dom, 24/06/2012 - 17:03

#6 miladicodro, ecco, si... TORNA BERLUSCA E FALLI TUTTI, MA PROPRIO TUTTI, NERI!!!

gpl_srl@yahoo.it

Dom, 24/06/2012 - 17:04

dovra essere fatta una legge in grado di impedire qualsiasi tipo di intercettazione a qualsiasi personaggio operante in un area politica lontana dal PDL e da eventuali suoi alleati: pertanto con tqle legge, costi pur ciò che dovesse costare, le intercettazioni potranno essere fatte esclusivamente su personaggi della destra con ulteriore attenzione per Berlusconi che potra essere intercettato fino a parenti di parenti che parlano con lui al telefono o in qualsiasi tipo di locale: cio significa che lo zio delllo zio di i quello che dovesse servirkli il caffe in un locale pubblico dovra per legge essere controllato, ripeto costi quel che costi

Ritratto di mocnarf

mocnarf

Dom, 24/06/2012 - 17:13

Grande Feltri. Se non ci fosse lo si dovrebbe inventare.

moris136

Dom, 24/06/2012 - 17:07

quindi a palermo sono quasi 18 anni che lavorano solo su teoremi anti cavaliere, caramba che delusione . I LORO TEOREMI SI SONO RIVELATI INUTILI. SE LA GIUSTIZIA INIZIASSE A LAVORARE SULLE PROVE CHE SUI TEOREMI, FORSE SI RISPARMIEREBBE QUALCHE MILIARDO .CONSIDERATO CHE BERLUSCONI è ESTRANEO TUTTO FINIRA ALLA PENATI, SCUSATE CI SIIAMO SBAGLIATI.

Ritratto di mark 61

mark 61

Dom, 24/06/2012 - 17:20

Ultimo disperato tentativo di impedire le intercettazioni di mettere il bavaglio alla stampa di non far sapere nascondere camuffare falsificare le cose la casta dei corrotti ha messo in atto il piano finale certi che anche chi le voleva stavolta dice di no !!!!!!!!!! SEMPRE FURBI e potente questa casta di farabutti

umberto schenato

Dom, 24/06/2012 - 17:30

Egregio Sig.Feltri Ebbene Lei la sa lunga! Cio' mi fa ritornare su alcuni scritti miei richiedenti una "moderazione " della stampa Dissi anche che la Stampa e' uno degli elementi principali che governano la scienza imperfetta economica per l'influenza che ha nell'umore della gente che spende o non spende. Con questo suo articolo Lei ha chiarito la situazione. SIAMO UN PAESE TERZOMONDISTA. Da un commentetore viene ricordata la faccenduola del capo dello stato tedesco che dimissiono'. Ricordai che in Colombia dove i cartelli valgono tanto quanto le massime istituzioni dello stato si va ad accordi e noi siamo sulla stessa carretera di questi. Tutte queste cose sono conosciute da tutto il mondo perche'il telefonino lavora pure con l'internet. Una iniezione di nordeuropa dove la morale ha un valore, e' indispensabile. Credo che questo sia anche uno dei compiti di Monti che sicuramente lo sa, perche' gli altri stati lo hanno informato. Una iniezione di onesta' nella stampa

umberto schenato

Dom, 24/06/2012 - 17:22

e' necessaria per evitare che si debba cadere nella censura. Usiamo a vanvera la parola DEMOCRAZIA, ma ricordo che e' la peggiore a meno di tutte le altre. Puo' diventare migliore, ma cio' dipende dal grado di civilizzazione del paese al quale si riferisce e noi abbiamo davanti un cammino lungo. Per ora rassegnamoci a dover andare a scuola dai paesi nordici,un po' crucchi ma socialmente migliori.

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 24/06/2012 - 17:27

Non posso commentare. Il Maestro ha scritto … non una parola fuori posto. Forse finalmente al Colle, se leggono Il Giornale, si vergogneranno un poco, ma non cambieranno direzione. Lui poi è come un carro armato, del tipo sovietico, di quelli impiegati in Ungheria nella sanguinosa repressione che lui esaltò come salvifica. Che vergogna!!!

Raul Novi

Dom, 24/06/2012 - 17:22

Le intercettazioni che coinvolgono lui sono intollerabili, quelle di Berlusconi no, anzi...

ferdinando55

Dom, 24/06/2012 - 17:46

Grande Feltri!!! Lei è davvero un giornalista di razza, un uomo con idee chiare, onesto e coerente. Una sola critica: anche se dedicarsi alla politica in prima persona Le costerà parecchio in termini economici LO FACCIA LO STESSO PER IL BENE DELL' ITALIA E DEGLI ITALIANI!!! Saremo in molti, moltissimi a seguirla e a non farle mancare il nostro appoggio e il nostro voto. Non si faccia intimidire dai sondaggi poco incoraggianti. Le elezioni amministrative lasciano comunque significativi spiragli di speranza, pur segnando una batosta senza precedenti. Ha provato a contare i voti presi con le astensioni (primo partito) e con la parte non trascurabile di elettorato che ha votato Grillo per protesta??!? C'è davvero un enorme bacino da coltivare, non dia tutto per perso, POSSIAMO FARCELA!!!

ferdinando55

Dom, 24/06/2012 - 17:54

Grande Feltri!!! Lei è davvero un giornalista di razza, un uomo con idee chiare, onesto e coerente. Una sola critica: anche se dedicarsi alla politica in prima persona Le costerà parecchio in termini economici LO FACCIA LO STESSO PER IL BENE DELL' ITALIA E DEGLI ITALIANI!!! Saremo in molti, moltissimi a seguirla e a non farle mancare il nostro appoggio e il nostro voto. Non si faccia intimidire dai sondaggi poco incoraggianti. Le elezioni amministrative lasciano comunque significativi spiragli di speranza, pur segnando una batosta senza precedenti. Ha provato a contare i voti presi con le astensioni (primo partito) e con la parte non trascurabile di elettorato che ha votato Grillo per protesta??!? C'è davvero un enorme bacino da coltivare, non dia tutto per perso, POSSIAMO FARCELA!!!

massimo canistrà

Dom, 24/06/2012 - 17:54

I komunisti sono tutti uguali, stesso stampo. Una casta di privileggiati e chi dissente è un nemico da abbattere con ogni mezzo. La sorte toccata a Berlusconi è la prova inconfutabile di cosa sono capaci i komunisti per il potere. Consultate i libri di storia, in tutto il mondo i komunisti sono andati al potere con la violezza e l'inganno e non hanno mai, di mai, operato per il bene dei cittadini e dello Stato.

brunog

Dom, 24/06/2012 - 17:55

Adesso Napolitano fara' la classica lacrimuccia e tutto finira' in volemose bene. Complimenti a Feltri per l'articolo.

Ritratto di Zago

Zago

Dom, 24/06/2012 - 17:52

Napolitano farebbe bene a parlare anche per far luce su episodi che potrebbero lasciare un'onta sul suo operato. Maledette intercettazioni si dirà. Ma, fino a ieri Repubblica in testa e i quotidiani di sinistra si leccavano la bocca quando c'era di mezzo Berlusconi. Ora si vorrebbe arrivare subito ad una soluzione parlamentare. Ormai la frittata è fatta. Il Presidente Napolitano è cascato nel padellotto volontariament o involontariamente, comunque quelle telefonate pesano come macigni. Le sinistre tacciono, Casini e Fini tentano di avere qualche consenso facendo i partigiani. Chi se la ride e non a torto, è il Cavaliere che era il primo bersaglio di questa vicenda che ha preso tutta un'altra piega.

massimo canistrà

Dom, 24/06/2012 - 17:48

La presidenza Napolitano è peggiore di quella di Oscar Luigi Scalfaro.

Ritratto di marforio

marforio

Dom, 24/06/2012 - 18:13

x 7 GiuseppeGiordano - Ho appena visto il video originale , della tv tedesca , quello che mi da rabbia dopo 8 anni , c´e un particolare che non posso che riportare .Nella traduzione in didascalia si mette questo vampiro non come rappresentante dei comunisti , bensi dei socialisti italiani.E io con piacere contribuisco a far sapere che questo signore con i socialisti italiani non e´ neanche parente alla lontana.

massimo canistrà

Dom, 24/06/2012 - 18:26

I komunisti hanno il primato morale, gli altri sono fascisti e ladri più in generale antidemocratici. Quando le intercettazioni sono contro Berlusconi è giusto e legale anche l'uso improprio, quando rivelano notizie che indignano ancor più delle telefonate di Berlusconi le intercettazioni non sono legali ma lesive del dettato Costituzionale. Bravi questi komunisti nostrani..! in auge anche dopo la caduta del Muro..! I komunisti italiani sono contro Berlusconi perchè non vogliono le riforme e lo sviluppo economico e sociale del Pese.

Dario40

Dom, 24/06/2012 - 18:28

da un "compagno della prima ora" non ci si può aspettare altro. Se avesse un minimo di dignità dovrebbe dimettersi immediatamente !

leo_polemico

Dom, 24/06/2012 - 18:33

Ovviamente qualcuno, di cui non faccio il nome, pratica il solito doppio-pesismo. Aggiungo un "BRAVISSIMO" a Feltri per l'articolo

Massimo Bocci

Dom, 24/06/2012 - 18:29

Ma mi sembra logico,questi sono sistemini (giustizialcomunisti) KGB Staliniani per controllare i nemici del regime criminale bolscevico,...esportati dalla cricca comunista in tutti i regimi parificati (come le costituzioni fondate sul lavoro..degli altri),...per controllare H24 tutti i possibili liberali o semplicemente chi si voleva liberare dall'oppressione e dal terrore,..ora che questi sistemini educativi,terapeutici di regime vengano utilizzati sui capi del regime non e' accettabile questo sono 80 che e' un vero autentico vetero comunista, con un curriculum da compagno di merende senza macchia,..dunque son soldi sprecati mica come i milioni spesi in maniera sacrosanta per controllare chi andava a cena dal Bunga Bunga il vero sovversivo nemico del popolo comunista.

federossa

Dom, 24/06/2012 - 18:39

Non ho letto da nessuna parte che il TRAVAGLIO, il SANTORO, La REPUBBLICA, sempre pronti a divulkgare le intercettazioni del Cav, abbiano operato lo stesso sitema anche per il Cadavere Parlante! E' la riprova che sono tutti COMUNISTI e fdp!

enzo1944

Dom, 24/06/2012 - 19:01

Mi vergogno di avere un pdrepubblica Italiana che NON E'MAI STATO SUPERPARTES! Si è sempre e solo riempito la bocca delle parole -Costituzione-Italia-Sacrifici-Giovani-Lavoro etc.,ma con i fatti ha SEMPRE E SOLO LAVORATO PER LA SUA SINISTRA E PER IL PCI-PDS-PD!.Ha lasciato infangare l'Italia ed il PdelConsiglio,per 3 anni,ogni giorno,solo perchè SUO AVVERSARIO POLITICO! Non ha mai detto una sola parola a difesa di S.B.,anzi ha continuato a METTERGLI BASTONI TRA LE RUOTE,accettando che la sua sinistra facesse opposizione,per evitare che FACESSE RIFORME della Costituzione,ferma a 70 anni fa!Si vergogni pdr napoletano!I suoi servisciocchi casini,fini,bottiglione e magistrati rossi,oggi corrono in suo soccorso,ma la verità è che GLI ITALIANI non sono sciocchi ed hanno capito che lei non si è comportato bene(peggio di scalfaro)circa le Riforme di cui aveva bisogno l'Italia! Il suo comportamento su riforma Magistratura e Intercett.telefoniche,è STATO SEMPLICEMENTE RIDICOLO E VERGOGNOSO!(p.g)

massimo canistrà

Dom, 24/06/2012 - 19:03

Un tema utile alle prossime elezioni è il ripetersi delle sciagurate interfernze e iterruzioni di governi legittimati dal voto dei cittadini sostituiti con governi anticostituzionali. Vedi caso Oscar Luigi Scalfaro e Napolitano.

Ritratto di scappato

scappato

Dom, 24/06/2012 - 19:17

Seguendo la tradizione comunista,quando verra' a mancare faranno un grande mausoleo con la salma esposta tipo Lenin e, ispirandosi ai compagni nordcoreani, tutte le 40 autoblu' cui ha toccato col deretano.

killkoms

Dom, 24/06/2012 - 19:20

sono tornati i garantisti a corrente alternata!

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Dom, 24/06/2012 - 19:20

Ho capito che razza di presidente abbiamo!!!!

killkoms

Dom, 24/06/2012 - 19:21

per la cronaca,san bue,nel corso di una sua trasmissione ha reso"pubblico"il cellulare di berlusconi!libero,ha reso noto quel del sacro bovino,ed è stato condannato in sede giudiziaria a rifondere i"danni morali"allo stesso!

rallsta

Dom, 24/06/2012 - 19:22

trovo giusto che berlusconi si ricandidi,cosi' gli avversari sono sicuri di vincere

APG

Dom, 24/06/2012 - 19:39

#7 giuseppe giordano - Quanto vorrei che quello che lei auspica avvenisse davvero! Per favore, dott. Feltri, riesce a fare qualcosa?

les paul

Dom, 24/06/2012 - 19:48

Molto piacevole l'articolo, come al solito, ed anche preciso. Pero' è fazioso perchè tende a dubitare del Colle, e del Colle non si deve dubitare, se no si attenta alle istituzioni, si mette a rischio la democrazia, bla...bla...bla... Le intercettazioni sono false, la voce è di Berlusconi, e se non fosse Berlusconi (che ha tramato tutto....) allora è Bondi. I PM si sono sbagliati, ora fermano tutto perchè non c'e' niente da indagare. E Feltri, e il Giornale di Berlusconi, stanno ciurlando nel manico, cercando di incolpare Mancino e Scalfaro, il defunto ex presidente della repubblica che "non ci stava" allora, figuriamoci adesso che è morto. E lei caro Feltri stia attento, che qualcuno potrebbe spiattellare sul web le sue conversazioni con la stiratrice delle sue magnifiche camicie, dalle quali escono incontestabilmente segnali di torbidi rapporti da indagare. Stia attento Feltri, che qualcuno la sta marcando stretto ....

Ritratto di MACzonaMB

MACzonaMB

Dom, 24/06/2012 - 20:09

Non sarà che continuando a scavare buche al prossimo, alla minima distrazione non sia proprio io a cascarvi dentro?

rikkà

Dom, 24/06/2012 - 20:25

Mi ricredo, era meno peggio Scalfaro...

Ritratto di Gian Lore

Gian Lore

Dom, 24/06/2012 - 20:36

Non sono TUTTI contro le intercettazioni. Sono contro quelli che hanno qualcosa da nascondere!!! Quindi la maggioranza del paese è per dare potere ai giudici di intercettare i lestofanti

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Dom, 24/06/2012 - 20:59

Dalla foto mi sembra quel signore che viaggiava in low cost e si faceva rifondere il prezzo dei voli normali.

Ritratto di scandalo

scandalo

Dom, 24/06/2012 - 21:31

GIORGINO nella tua trattativa , avresti dovuto imparare da provenzano !! lui usa solo i pizzini e i magistrati non lo intercettano !! Anche se andassero persi sono scritti in dialetto siciliano di corleone , praticamente incomprensibili anche dagli arabi !!

sammorse

Dom, 24/06/2012 - 23:26

un indegno non eletto...una schifezza che in un paese come il nostro non si possa essere rappresentati decentemente e docorosamente da persone ELETTE e SCELTE dal POPOLO... AL popolo ormai e' richiesto solo PAGARE e basta...il dovere e' sempre presente ma i DIRITTI sono inesistenti !!

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 24/06/2012 - 23:45

Pansiamo chi sono stati gli ultimi presidenti italiani : napolitano, scalfaro, ciampi, pertini. Due golpisti ribaltonisti, uno svenditore, un partigiano al di sotto delle parti. Fare la classifica del peggiore e' impossibile. Il peggio dell'Italia ai vertici.

igna08

Lun, 25/06/2012 - 00:51

Feltri si è mostrato troppo buono nei confronti del kompagno Napolitano scrivendo che --trascurò-- i carri armati che invasero l'Ungheria. Il kompagno Napolitano disse invece che :--l'invasione dell'Ungheria, da parte delle truppe Sovietiche fu necessaria per la salvaguardia della pace-- E PENSARE CHE è PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ITALIANA

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 25/06/2012 - 02:27

La cosa più rimarchevole di questa storia non sono le intercettazioni ma chi le fa. Dato che gli unici che intercettano in Italia sono le toghe rosse, ben vengano gli interventi di riforma della magistratura. Ora anche i trinariciuti si accorgono che c'è qualcosa che non va nel modo in cui certe toghe si prendono cura di noi.

egenna

Lun, 25/06/2012 - 03:39

Se penso che ci sono ancora dei co....ni che votano comunista è detto tutto. Saluti

enzo1944

Lun, 25/06/2012 - 06:13

Vedrete che questo vecchio marpione komunista,con la scusa di salvare la democrazia ed evitare le spese elettorali,dirà agli Italiani che sarebbe opportuno non votare in primavera 2013,ma più avanti!.....in modo che il suo amico monti continui e finisca di succhiare i soldi ai C/correnti degli Italiani,e lui possa ancora rimanere dove sta ora,per GARANTIRE e SUPERARE la fase difficile che sta vivendo l'Italia!!.....noi,di un vecchio,bugiardo,mai superpartes,con la faccia da tacchino ed il pannolone in mezzo alle gambe,non ne abbiamo proprio bisogno!.......se ne vada via,insieme ai suoi leccapiedi e servisciocchi,perchè NON HA MAI ONORATO la sua funzione di superpartes,nè di politico con "alto senso dello Stato"!Si vergogni presidente!(pubbl.grz)

gicchio38

Lun, 25/06/2012 - 06:52

Sicuramente Quando Uno Si Permette Di Dubitare Del Caro Presidente Della Repubblica E Comunista Di Razza E Di Rango Che Insiste A Dire Che Rappresenta Tutti Gli Italiani Mentre Io Gli Ribatto E Pretendo Di Chiarire Che Lui Non Mi Rappresentera' Mai Anzi Mi Vergogno A Sentire Quelle Affermazioni Dopo Aver Vissuto (ho 74 Anni) Non Solo Dei Regimi Comunisti E Fascisti E Nazisti Ed Estremisti Sia Di Destra Che Di Sinistra, Ma Gli Si Legge In Faccia, Specialmente Quando Viene Preso Da Attacchi Di Dubbia Commozione. E Pensare Che Dovro' Contribuire, Fino Alla Sua Morte, A Mantenere Lui E Tutta La Sua Razza. Se Lo Tenga Stretto Quel (sacrestano) Mancato Di "mancino" E State Tranquilli Che Anche Voi Due, Un Giorno Dovrete Comparire Davanti Al Giudice "supremo" Al Quale Non Potrete Nascondere Nulla Di Nulla. Sono Un Cristiano E Credente E Spero In Dio. Amen Signor Presidente Della Repubblica Italiana.

Perrucci Antonio

Lun, 25/06/2012 - 07:48

Sta a vedere che anche questo "non ci sta".

Roberto Casnati

Lun, 25/06/2012 - 07:52

Non c'è nulla di nuovo nel cielo italiano. I vari presidenti italiani erano, nella migliore delle ipotesi, delle nullità totali. Dalla fine delle guerra ad oggi abbiamo avuto un solo presidente degno della carica e del prestigio ch'essa comporta: LUIGI EINAUDI. Gli altri, tutti gli altri, si possono raggruppare in tre categorie: i ladri come Gronchi e Leone, i farabutti come Scalfaro, i mafiosi (quest'elenco è troppo lungo). Sintantoche il presidente verrà eletto dal parlamento avremo solo o degl'imbecilli come Pertini, o degl'incapaci come Spadolini, o degli ubriaconi come Saragat, o dei....Napolitano. E' ovvio che la "casta" non eleggerà mai un intelligente ed onesto, ma, tutt'al più, eleggeranno un'onesto imbecille che non metta naso nei loschi affari della "casta". Credo che nessun cittadino onesto avrebbe MAI eletto Napolitano, il comunista amico di Togliatti e Satlin; ma il parlamento lo ha fatto. Subito repubblica presidenziale!

vince50_19

Lun, 25/06/2012 - 08:12

"Sono tutti contro le intercettazioni... se toccano Napolitano" - Che novità, specie l'uso "preventivo" delle intercettazioni stesse (Di Pietro docet), alla ricerca di un possibile reato da contestare al proprio avversario, nemico di turno. E io - cittadino italiano - pago questo "malcostume" giudiziario!!!

ninito

Lun, 25/06/2012 - 08:13

State a vedere che napolitano avrà la faccia piu tosta di fini. Ma perche non li facciamo accopiare questi due?

roberto37

Lun, 25/06/2012 - 08:09

Dico solo " due pesi e due misure".Saluti

suashi

Lun, 25/06/2012 - 08:53

Le persone oneste non temono intercettazioni, la mentalità Berlusconiana del 'nascondere' deve cambiare.

suashi

Lun, 25/06/2012 - 09:09

I politici italiani hanno imparato da Berlusconi a NON DIMETTERSI MAI!

Ritratto di fornacchia

fornacchia

Lun, 25/06/2012 - 09:09

Francamente la prima cosa che mi viene da pensare vedendo re giorgio è che, per fortuna, fra poco se dovrà andare, anche se i danni, tanti, li ha ormai fatti.

sigmathema

Lun, 25/06/2012 - 09:06

Ecco che improvvisamente chi era contrario ad un ponderato controllo della intercettazioni ne diviene paladino nel momento in cui è lui stesso oggetto

giovauriem

Lun, 25/06/2012 - 09:18

Tanto per essere chiari,diciamo che napolitano,a napoli o è malvisto oppure del tutto sconosciuto,ed in questa città non troverà nessuno a difenderlo.Veniamo al dunque:non mi spiego come mai tutti i vecchi uomini di potere,italiani, siano stati indacati per mafia(e assolti)solo napolitano l'ha fatta franca,sarà un caso?Oppure ha santi in magistra.... ops! in paradiso,che gli dettano l'agenda politica(tenete presente che essendo un ultra ottantenne e dunque per fattori biologici il suo intendere e volere è abbassato,almeno, del 50% e laltro 50% è condizionato dal suo essere comunista della prima ora e di ultimo ravvedimento,non del tutto compiuto,napolitano è come il cartone con sopra disegnato l'uomo muscoloso (nel circo)senza testa dove uomini inconsistenti,fisicamente,poggiavano la loro testa per farsi fotografare da super fusti,facciata con dietro niente

gulliver

Lun, 25/06/2012 - 09:17

"Quando il pesce puzza, comincia dalla testa". E' sempre stato così. Non sono mai stato un simpatizzante di Napolitano fin dai fatti di Ungheria e non mi meraviglio più di tanto per i fatti che si scoprono oggi. La mia speranza è che la Magistratura questa volta vada in fondo per accertare la verità e che si smetta finalmente di considerare in Italia, il Presidente della Repubblica, un santo venerabile senza peccati, sacro e inviolabile che nella fattispecie, trattandosi di Napolitano, quando parla, apre bocca solo per dar fiato alle stonate corde vocali. Il male è che sono sette anni che ci affligge e l'ultimo atto del suo mandato è stato un ribaltone, tipico dei regimi comunisti, che poteva evitare, proponendo a Berlusconi la nomina del Prof. Monti a Ministro dell' Economia. Invece ha preferito eleggere un nuovo Senatore a vita con il conseguente sperpero di denaro pubblico.