Sostituirlo è più facile

E se l'amministratore non è all'altezza dei suoi compiti? Basta anche il ricorso di un solo condomino: la revoca dell'amministratore può essere disposta dall'autorità giudiziaria per omessa comunicazione all'assemblea di citazione concernente le parti comuni o la revisione delle tabelle millesimali, nonchè di provvedimento che esorbiti dalle attribuzioni dell'amministratore, omesso rendiconto della gestione o grave irregolarità. Ad esempio, la mancata convocazione dell'assemblea per l'approvazione del rendiconto condominiale, la mancata esecuzione di provvedimenti giudiziari e amministrativi e infine la mancata apertura e utilizzazione del conto corrente condominiale.