Sparò dalla finestra e uccise il ladro Assolto negoziante

Non c'è prova della sua colpa. Così il tribunale di Bergamo ha assolto Angelo Cerioli, commerciante di Caravaggio che la notte del 25 novembre 2012 sparò ai ladri che si stavano introducendo nel suo negozio di articoli per giardinaggio: due colpi di pistola uccisero il romeno Dumitru Baciu. Un'assoluzione che arriva a un mese di scarcerazione di Mirko Franzoni, il meccanico di Serle (Brescia), che a dicembre uccise l'albanese Eduard Ndoj, sorpreso a rubare a casa del fratello: il quadro indiziario, secondo l'ordinanza, non permetteva di stabilire che avesse ucciso volontariamente. Per Cerioli il pm aveva già derubricato l'accusa dall'omicidio volontario all'eccesso colposo di legittima difesa, chiedendo la condanna a 18 mesi. Il commerciante ha sempre dichiarato di aver sparato soltanto per intimidire i ladri.